lunedì 29 novembre 2021

L'Angolo del Rockpoeta®: "Il Prezzo Della Libertà "

IL PREZZO DELLA LIBERTA'

Lo  stillicidio avanza
Finirà quando ci avrete tolto tutto
Tranne la scelta
Perchè anche un obbligo assoluto
Contiene una scelta: l'esilio "volontario"

Lo stillicidio avanza
il regime inizia la deportazione
Forse non più solo virtuale
E la paura
I dubbi
Quei dubbi che vogliono instillarvi
Per corrodere la vostra purezza
Ma che non dovete
Non dobbiamo permettere loro di inocularci
Così come non vogliamo ingurgitare un fake-vaccin.

Prima i sanitari
Poi ora i docenti
E poi via via vorranno fagocitare
Tutti gli altri
Ma di fronte all'Altare sacrificale della Patria
Prima o poi si stancheranno di sgozzare galline
Ed insultare i valori delle istituzioni e della libertà.

La libertà ha un prezzo
Sacrifici durissimi ed estremi
Quando te la vogliono sottrarre
E sforzi immani quando la vuoi riconcquistare

Combatti e sudi gocce amare di dolore
A mani nude
Piagate dalla sofferenza
Come scalare l'Everest
Senza l'ossigeno

Vogliono ghettizzarci
Vogliono umiliarci
E se non ci riusciranno
Arriveranno nuove Notti dei Cristalli
E ci terranno lontano dai nostri vecchi

Già ora siamo come cani randagi
Con la Stella di David cucita sul petto
Randagi ma fieramente liberi
Senza padrone
Autosufficienti nel pensiero
Senza correre il rischio di un abbandono estivo
O essere buttati in una squallida arena a combattere
Con i nostri simili per sopravvivere.

E lo sappiamo bene che in un regime autoritario e vile
Il solo pensare di vivere con spirito indomito ed indipendente
È una scelta che si paga a caro prezzo.

L'indipendenza la paghi cara
L'indipendenza del pensiero
L'indipendenza nell'amare
E la libertà di scegliere chi amare
L'indipendenza nel voler vivere a pieno
L'indipendenza come rifiuto di ogni imposizione
Dannosa e senza senso.

E lo sappiamo bene che le intimidazioni
Sono appena iniziate
Ma non ci fate paura
Noi ci cibiamo del vostro odio per crescere
Noi ci nutriamo della vostra simulata protervia
Per amare
Noi ci compattiamo
Perchè presto ci riprenderemo il maltolto
Ci riapproprieremo di tutta la refurtiva di diritti sottrattici
E vi risparmieremo squallide vendette e viscide ritorsioni
Insegnandovi che siamo tutti un popolo
Cosa che anche voi avreste dovuto comprendere e capire
Invece di lasciarvi abbagliare da bugie, rancore
E incapacità di guardare oltre il vostro naso.

E quando rimpiangerete la libertà perduta
Perchè verrà presto quel momento anche per voi
Magari in coincidenza di un nuovo lockdown per tutti
Quando non si potrà più nascondere che quel fake-vaccin
Ci abbia fatto ripiombare allo stato iniziale della pandemia
Ma al contempo in modo più drammatico ed inquietante
Sapendo di aver gettato al vento
Un importante lasso temporale utile per provare davvero
A sconfiggere il covid19
Vista la totale assenza di cibo e di denaro
Di fronte ad uno scoramento devastante
Sarà solo in quel preciso attimo
Che prenderete coscienza della situazione
Ed il boato della Piazza
Quella vera
Unita
Tanto attesa
Prenderà finalmente il sopravvento.

Forse se ci riuscirete
Capirete presto quanto salato sia il conto da pagare
Per i vostri errori
E quanto alto il prezzo da pagare per riavere la libertà di prima

Quel giorno noi saremo li a lottare con voi
Perchè solo se uniti nella lotta
Nei sacrifici
Nella sofferenza
E nella passione
Si vince

Ah se soltanto poteste essere ancora in tempo
Per rendervi conto che state combattendo una guerra tra poveri
E, col vostro consenso incondizionato,
State foraggiando le mani dei vostri stessi aguzzini...


DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

20 commenti:

Giovanni ha detto...

Sacrosante rime.
Dio ha dato la possibilità di scelta.
E' inaccettabile che uomini non diano la possibilità di scelta.
Ribadisco
Inaccettabile
e faccio fede alla nostra Costituzione.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GIOVANNI Grazie dal profondo del mio cuore

Giovanni ha detto...

Per Daniele Verzetti

è il mio pensiero Dio e la nostra Costituzione
Sarò ignorante ma conosco la VERA democrazia sta in quel Libro, che va tutelato da Noi tutti.
IO ne sono fermamente convinto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GIOVANNI lo sono anch'io

Franco Battaglia ha detto...

Il campano infettato con la nuova variante Onicron ma vaccinato con due dosi, sta bene.
Certo se spendessimo soldi per vaccinare chi vorrebbe (nel mondo) e non può farlo, sarebbe meglio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO beh potrebbe non essere merito del siero pfizer visto che altri hanno detto che sembra una variante più contagiosa ma allo stesso tempo non più aggressiva mentre altri temono che possa bypassare il siero pfizer. Ed affari italiani ha pubblicato un articolo dove si dice che sarà molto probabile un nuovo lockdown per tutti vaccinati e non. Ma rendersi conto che obbligare a prendere questo siero è assurdo e liberticida no eh?

Franco Battaglia ha detto...

Coi "potrebbe" mandiamo (e mandate) avanti i treni da mesi.. mi dirai piuttosto, perché è andato in Sudafrica questo? Era davvero necessario? E più semplicemente, io ce l'ho con tutti i vaccinati che si ammucchiano in cinema, teatri, negozi e ristoranti senza senso, solo perché si credono invincibili. Ecco, quella una battaglia da portare avanti. Non le barzellette sulle dittature..

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO ok porto avanti anche la tua battaglia e propongo che ai vaccinati sconsiderati venga tolto il lavoro perdano poi il diritto al green pass super figo poi però loro e noi faremo causa ad ATAC Amt e le fs quando i loro mezzi sono pieni. La dittatura esiste nel momento in cui una variante anzi più di una mettono inginocchio il siero pfizer e nonostante tutto si vuole togliere il lavoro ai docenti ed obbligare
a fare un qualcosa che non convince nessuno ossia un non vaccino che non ha l'efficacia tale da essere vincente contro queste varianti che sbucano curiosamente fuori nei momenti più impensati. La dittatura esiste ed odio questo paese.

 

Gus O. ha detto...

Quando i contagi aumentano bisogna proteggere la collettività. Le limitazioni sono decisive. Tutto ciò non è limitazione della libertà, ma è un comportamento necessario per seguitare a vivere. Si ceca di seguire la scienza. I vaccini preparati in fretta non hanno dato risultati del tutto soddisfacenti. Per questo si crea confusione e sono tanti i provvedimenti errati. Se manca la nostra fiducia passando da un caso a una generalizzazione inesistente, si crea sconforto e fioccano le valutazioni sbagliate. La situazione è difficilissima. Miliardi di uomini che vivono nell'Africa, una volta malati, diventano come una bomba atomica che esplode in ogni parte del mondo.
Io credo che il ragionamento di Franco Battaglia sia onesto. Bisogna credergli perché lui non è il proprietario delle aziende che producono i vaccini, non è un politico al servizio del governo e delle multinazionali.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS io nemmeno ho interessi economici in nulla ma vedo che si spinge un qualcosa che continua a dimostrarsi non all'altezza e cmq non si vuole tenere conto di studi su effetti collaterali che invece esistono e sono numericamente rilevanti. Inoltre questo non è un vaccino tecnicamente parlando e sotto il profilo mmedico e lo dico per edsere precisi perché poi se questo siero funzionasse chiamarlo vaccino, farmaco o pippi Calzelunghe o Zorro a me proprio non interesserebbe nulla. Obbligare a non avere il lavoro per un prodotto che nella migliore delle ipotesi è obsoleto non lo accetto. E cambio mi domando con l'84% di vsvvinsti perché continuare a perseguitate chi non so vaccina? E poi se questo serongunxiona perché l'Olanda con la stessa percentuale italiana di vaccinati applica in lockdown totale? E poi ulttima cosa davvero si pongono nel DL nuovo regole sensate contro il contagio invece che punitive per chi non si vaccina? Vediamo. Il dl dice allo stadio solo se vaccinati , stadio luogo all'aperto rischio contagio quasi zero, palestra luogo chiuso, dove si suda si usano gli stessi attrezzi e macchinari, basta il tampone rapidi. E questa non è dittatura....

Ariano Geta ha detto...

Sai già come la penso. E pure io dico: pensare che ci sono milioni di persone nel mondo che se gli dessero la possibilità di vaccinarsi lo farebbero molto volentieri, ma purtroppo per loro devono aspettare perché i loro governi non hanno le risorse economiche o logistiche necessarie e la vaccinazione procede a rilento... In Perù hanno avuto duecentomila morti, in proporzione circa seimila morti ogni milione di abitanti (in Italia, dove pure il virus ha avuto un impatto notevole, i morti ogni milione di abitanti sono circa duemiladuecento, come dire che in Perù la situazione è tre volte più grave che da noi).
A oggi in Perù hanno potuto vaccinare il cinquanta per cento della popolazione, le dosi rifiutate qui le regalerei a loro...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO il punto su cui io batto è che a maggior ragione in relazione al tuo commento, perché ostinarsi a perseguitare una minoranza che non incide oramai su nulla a livello di numeri della pandemia perché sono troppo pochi per essere una preoccupazione nazionale ed invece non offrono se lo vogliono altrove do
Ce tu stessi dici lo prenderebbero di corsa?

Caterina ha detto...

Sai già come la penso, Daniele.. per quanto riguarda la variante omicron, gli scienziati di tutto il mondo hanno detto di aspettare, non hanno dati sufficienti per poter affermare qualcosa di concreto. I media come al solito già gridano alla tragedia. Il problema secondo me è che si ascoltano troppe voci non scientifiche. Dobbiamo seguire solo ciò che dice la scienza, con la consapevolezza che a volte neppure la scienza ha delle certezze. Siamo umani, abbiamo dei limiti. Non abbiamo mai avuto vaccini efficaci contro virus che mutano, non siamo mai riusciti a trovare il vaccino per l’AIDS per questo motivo. Il vaccino antinfluenzale deve essere modificato ogni anno. Lo scopo di questo vaccino non è quello di prevenire l’infezione( e pure ci riesce nel 77 % dei casi),ma di evitare la malattia grave. È un grande risultato, è sotto gli occhi di tutti. È innegabile. E poi i vaccini sono sempre stati resi obbligatori, perché la salute della comunità prevale sulle scelte del singolo. La costituzione lo prevede. Non è antidemocratico.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FARFALLE LIBERE: vedi il punto è che poi però le decisioni liberticide le predono i politici e sono auspicate da vaccinati non scienziati. La Costituzione prevede l'obbligo vaccinale in casi eccezionali e su prodotti super sperimentati ma ripeti questo dello Pfizer non è un vaccino tecnicamente parlando ma una terapia genica un farmaco. E non si può obbligare a prendere un farmaco.

Non è un vaccino e tra l'altro sembra anche toccare il DNA ;
a) https://www.osservatorioterapieavanzate.it/terapie-avanzate/terapie-su-rna

b) https://www.osservatorioterapieavanzate.it/terapie-avanzate/terapia-genica/terapia-genica-un-nuovo-sistema-di-trasporto-per-l-mrna

Vedi vorrei poi che mi chiarissi alcuni punti:

1) se la percentuale di vaccinati italiana ma di fatto europea,, si attesta al di sopra dell'85% perchè ostinarsi con quella minoranza che non può da sola creare allarme nazionale nei numeri della pandemia? Perché invece non li danno nei paesi che li vorrebbero e che non ne hanno=?

2) Se neanche gli scienziati sanno davvero qualcosa perché obbligare al vaccino senza essere certi che queste varianti siano davvero incluse nel prodottino Pfizer (cosa di cui dubito perchè dice la scienza se il virus muta la variante non è più di fatto uguale al virus iniziale, il vaccino che poi per restare in ambito scientifico, tale non è, invece è quello iniziale e quindi non contiene la versione 2.0 del covid) e soprattutto non volendo prendere in considerazione patologie che si sono dimostrate pericolose se a contatto col siero Pfizer?

3) Tu parli di scienza io parlo di governo liberticida ma se non la pensi come me ti chiedo di spiegarmi scientificamente quanto previsto dal DL ultimo che istituisce il super Green pass a proposito della differenza tra palestra e stadio:
Il dl dice allo stadio solo se vaccinati , stadio luogo all'aperto rischio contagio quasi zero, palestra luogo chiuso, dove si suda si usano gli stessi attrezzi e macchinari, basta invece tampone rapido. Dove ci vedi una logica scientifica in questa decisione?

marcaval ha detto...

Malgrado io abbia deciso di vaccinarmi, semplicemente perchè già vivo un momento problematico e ho scelto di non aumentarmi i già notevoli problemi magari con leggerezza, mi fa molta paura vedere come tanti caschino nella guerra dei poveri.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL: ecco tu hai centrato il punto, esiste un disegno più ampio se ci si ostina a mettere vaccinati contro non vaccinati quando la percentuale europea è dell'85% e non si pensa al limite a provvedere per i paesi in via di sviluppo.

°°valeria°° ha detto...

Sai Daniele io sono entrata nei soggetti fragili, l'ho scoperto ieri quando mi hanno chiamato a fare la terza dose che se no scadeva molto più in la. Tu sai cosa penso sui vaccini, ma sai anche che ascolto il tuo pensiero. Buona giornata

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VALERIA: io dico soltanto che obbligare a vaccinarsi con tutte queste contraddizioni è davvero assurdo

Carmine Volpe ha detto...

Una bella riflessione sull'attualità, temi che il tempo non cancella e sono sempre presenti nella storia

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CARMINE grazie di cuore