lunedì 20 settembre 2021

L'Angolo del Rockpoeta®: "Bolle Parallele"

BOLLE PARALLELE

Sono Walter
Ho 40 anni
Mi sono vaccinato
E non vivo più.

Per ora gli effetti collaterali
Non li ho subiti
Troppo presto
Seconda dose fatta un mese fa
Ma qui la realtà è capovolta.

Qui hanno vinto gli altri
Ed il lasciapassare è per noi
E si chiama RED PASS
Perchè sancisce cosa non possiamo fare.

Di fatto tutto
Tranne lavorare e tornare a casa.
Tutto il resto è RED ossia rosso, vietato
Neanche i tamponi sono ammessi 
E per fare la spesa o solo on line
Oppure ci sono fasce orarie e negozi specifici
Solo per noi 
"I Punzecchiati" 
Così ci chiamano con una ironia offensiva e squallida. 

Perchè vi sto raccontando tutto questo?
Perchè l'estremismo ed il fanatismo ad oltranza 
Sono dannosi da qualunque parte provengano.

Il vaccino non è proprio che mi convinca
Per alcuni secondo me sarebbe da evitare assolutamente
Non è veramente efficace, 
Diciamo che lo è parzialmente
È più un riducente che un eliminante
E gli effetti collaterali a medio e lungo termine non li conosciamo
Ma per me era meglio che nulla.

Quest'odio reciproco
Non ha senso
Chi vuole si dovrebbe vaccinare
Chi non se la sente non dovrebbe essere criminalizzato
Così come non dovrebbe accadere il contrario qui dove mi trovo io
In questa sorta di bolla parallela.

Ma qui come da voi 
Interessi più alti hanno voluto questa contrapposizione
E ci siamo caduti in tanti.

Sono Walter 
Sono vaccinato
E vorrei vivere in un mondo diverso
Non questo
Ma nemmeno il vostro
Uno dove il fanatismo è scomparso dai radar
E dove il buon senso e gli interessi delle persone
Fossero al primo posto

Sono Daniele
Non sono vaccinato 
E nulla mi impedisce di abbracciare Walter
Ed uscire con lui per una birra
O meglio lui non me lo impedirebbe
Draghi e Speranza di fatto sì.

Sono Walter
Sono vaccinato
E nulla mi impedirebbe di andare a teatro, allo stadio
Ovunque con Daniele
Ma quelli come me neanche con il tampone
Possono sperare di uscire fuori con un non vaccinato

Amori divisi
Amicizie annullate
Questa non è civiltà
Questo è un lager legalmente riconosciuto
Che sia il mio mondo
Che sia il vostro

Rifletteteci
Ma in fretta
Vorrei non invecchiare troppo
Mentre attendo di poter bere quella birra insieme con lui
Senza restrizioni culturali devastanti, ignoranti,
E senza limitazioni legali fuori luogo. 

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

21 commenti:

Gus O. ha detto...

Draghi è la caricatura di de Gaulle. Speranza gioca a dadi.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: immagine più che chiara e che condivido.

Gus O. ha detto...

In Abruzzo vaccinati in aumento: è l’effetto Green pass
di Lorenzo Colantonio
Brucchi: «La paura di perdere stipendio e lavoro supera quella verso le dosi» Il balzo in avanti è stato immediato: da 1.600 a oltre 5mila somministrazioni.
Questo significa avvicinarsi alla dittatura (De Gaulle-Draghi).

19 settembre 2021

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS vero, se la notizia è reale, nel senso che vedo ancora troppo accanimento per avere una situazione di vaccinati davvero pari a quella che loro millantano. Vedremo.

Nick Parisi. ha detto...

Posso usarla come le precedenti?

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER NICK: OH YES!!!!!

Franco Battaglia ha detto...

Devo togliermi un neo a novembre mi hanno chiesto il tampone antigenico, anche se in possesso di regolare green pass. Questo un po' mi rode, ma capisco di non avere acquisito l'Immunità Assoluta col vaccino. Vedi la differenza, voi vorreste tamponarvi tutta la vita invece.. e magari chissà quali effetti collaterali avrà il tampone a lungo andare.. ahah

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO quello salivare di farmi bere di pia per non incappare nella famigertata secchezza delle fauci :-)))

Ariano Geta ha detto...

Addirittura "amori divisi" e "amicizie annullate" mi sembra eccessivo, non è una mancata serata al cinema a rompere un rapporto. E comunque parliamo di una situazione in cui ci sono di mezzo questioni relative alla salute, che è un bene trasversale che riguarda tutte le categorie, ogni singolo cittadino, non è che il governo abbia imposto un apartheid di tipo razziale o religioso.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO: con questi versi ho voluto sostanzialmente far capire come sarebbe la vita per chi si è vaccinato se fossimo in una realtà parallela,. In verità qui si tratta di obbligare a fare un vaccino che oramai è evidente che quantomeno per alcune patologie è pericolosissimo farsi, ed un vaccino per giunta anche poco efficace in generale, e per niente in grado di far fronte alle varianti la Mu in particolare.

Farfalle Libere ha detto...

Per quanto tempo l’umanità può vivere con restrizioni e quarantene? Io credo che il vaccino sia l’unica soluzione. Ma non se ne esce subito, per questo sembra inefficace. Il virus non sparirà, non andrà via forse mai più, si cerca solo di conviverci.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FARFALLE LIBERE conviverci senza green pass ed obbligo vaccinale ma attraverso una seria cura che si dovrebbe pensare

Franco Battaglia ha detto...

Spero che il livello di contagi cali, in caso contrario, e rimanendo le percentuali dei ricoveri e delle terapie intensive a maggioranza di non vaccinati, non vedo altra soluzione se non il vaccino obbligatorio ad esclusione delle categorie a rischio.
Il tampone non medica un accidente, certifica solo se non siete ancora positivi.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO in primo luogo con questo tuo commento dai del bugiardo, e secondo me a ragione,a Figliolo il quale a pochi giorni fa affermato che l'80% degli italiani e quindi dovrebbe aver mentito. Vaccino obligstorio perché se figliolo ha detto a Dio tendo 800s

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO ha detto che con l'ottanta per cento nessuno avrebbe corso ira piu rischi ed 

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO perché io dovrei perdere la vita non sapendo cosa contiene, nutrendo seri dubbi sulla sua efficacia. Se rendono obbligatorio quel vomito di ratto sarà guerra

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Il virus sembra diventato solo un modo per limitare la libertà e aumentare la burocrazia, invece di fare qualcosa per sconfiggerlo definitivamente.
Saluti a presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: parole sante le tue!

guisito ha detto...

Mi dispiace, ma questa volta sono in totale disaccordo con te, e dico che hai toccato il fondo quando hai definito il vaccino "vomito di ratto".

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUISITO non capisco proprio cosa non convivivi della mia poesia che vuole far capire come sia sbagliato attaccare e forzare l'altra parte ma ci vuole libertà reciproca mah. Ripeto poi che anche tu che vieni a leggermi mooooolto saltuariamente, hai tutto il diritto di dire cmq la tua ma anche poi di sentirti rispondere a tono se non sai molto, SE non sai nel dettaglio, cosa è successo a mio padre e come questo vaccino sia molto pericoloso per chi ha patologie neuro - degenerative. Io non ho nulla contro chi si vaccina basterebbe che tu leggessi questo mio post https://agoradelrockpoeta.blogspot.com/2021/09/opinione-del-rockpoeta-repetita-iuvant.html ma non trovo giusto che mi si dica che è giusto che chi lavora si paghi il tampone perchè altrimenti si vaccina quando nessuno neanche considera gli effetti collaterali che invece molti medici stanno denunciando. Quindi io rispetto tutto e tutti ma sinceramente non ho più la pazienza di sentirmi dire che cosa devo fare quando questo vaccino doveva essere invincibile e poi già due varianti lo hanno messo in ginocchio, vaccino super ma poi per entrare in ospedale cmq devi fare il tampone, e non vado oltre perchè non voglio neanche sintetizzare mesi e mesi di pensieri liriche, opinioni. Il fondo lo toccherò quando farò molti nomi quando mio padre morirà per colpa di questo vomito di ratto (sai non mi esaltava questo termine l'avevo giudicato anch'io eccessivo ma tu hai il merito di avermi fatto cambiare idea). Ripeto io rispetto il tuo disaccordo SOLO. a condizione che tu rispetti il mio e soprattutto che tu non voglia impormi la tua verità di una scienza che a me pare molto confusa ed incerta per usare un eufemismo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO; ti chiedo scusa per il termine sul vaccino solo non trovo giusto che un vaccino su cui onestamente ci sono molti dubbi sull'efficacia e sugli effetti collaterali, debba arrivare ad imposto. Molti tra l'altro stanno valutando seriamente di abbandonare il Paese. Domani proprio di questa cosa parlerà la poesia