lunedì 27 settembre 2021

L'Angolo del Rockpoeta®: "Alice In Chains"


ALICE IN CHAINS

Sì io
Proprio io 
Li ho scritti, immaginati
Pensati proprio tutti io

Io 
Una donna
Non un essere pensante come solo voi maschi
Ritenete di essere
Voi maschi illusi di avere l'esclusiva sul pensiero
E sull'intelletto

Proprio io
Alice
La vostra cara Alice Sheldon
Un po' strana
Magari anche inquietante
E poi suvvia, malata!

Ai miei tempi ammettere una 
Più che latente omosessualità
O forse perfino bisessualità
Era uno scandalo
Figuriamoci anni dopo
Che sconvolgimento vi avrò provocato
Nel  farvi scoprire che l'uomo 
Che tanto apprezzavate
Quel Tiptree autore di fantascienza di ottimo livello
Era una donna
Ero io
Alice Sheldon

Oh che liberazione
Dirvelo
Ed osservare ora le vostre facce attonite
Che vedevano in me un uomo solo perchè
Non si poteva immaginare una donna con tale talento
Un talento che si spingesse oltre il saper gestire 
Le tanto impegnative faccende domestiche
O al massimo potesse diventare una eccentrica
E forse sotto sotto malvista, diva di Hollywood

Ma una scrittrice 
Impossibile
Ed invece
Questa lesbica 
Questa Donna
Vi ha sorpreso tutti
Una sorpresa da molti accolta con vero fastidio...

Tranquilli 
Io al contrario di voi uomini
So quando si deve uscire di scena
Quando il sipario va chiuso
Ed ho compreso infatti
Quando il mio sipario andava abbassato
Sul palcoscenico amaro della mia vita.

Ho portato mio marito con me
Per pietà
Per non lasciarlo solo non potendo più 
Lui essere in grado di badare a se stesso.

Mano nella mano
Per l''ultima volta
Lui come un marito che ho comunque amato
Io finalmente come Alice Sheldon
Donna e scrittrice
Finalmente non più in catene.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

28 commenti:

Franco Battaglia ha detto...

Una storia intensa e inquietante per molti versi, anche esemplificativa di quante difficoltà debba ancora incontrare una donna, per quanti ostacoli vengano disseminati sulla sua strada. Grazie a Nick anche!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO infatti una storia drammatica ms non isolata

LaDama Bianca ha detto...

Il tuo livello di empatia mi colpisce sempre. Complimenti Daniele.

Gus O. ha detto...

Alice è una donna coraggiosa e sa difendersi dai maschi che vorrebbero schiavizzarla.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA DAMA BIANCA grazie di cuore

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS In effetti

Arwen Elfa ha detto...

Una storia intensa inquietante e profondamente drammatica. Anche se, in qualche cosa, dopo tanti anni la situazione è un pò migliorata ci sono ancora donne che non possono essere davvero se stesse e dimostrare i talenti che posseggono solo per il fatto di essere donne. Anche sul lavoro, a parità di qualifica, gli stipendi, solo per fare un esempio facile, non sono tutt'ora uguali e ci sono posizioni che, tranne rare eccezioni sono riservate esclusivamente agli uomini. Mi sembra profondamente sbagliato, ingiusto e corrotto. Grazie per questo bel post Daniele. Buona nuova settimana e sereno autunno

Mirtillo14 ha detto...

Una vicenda molto amara !!! Quanto vorrei che, finalmente, alle donne tutte vengano riconosciuti i doni e i talenti che esse hanno e finisse questa discriminazione !!! Quella di Alice è una storia toccante e significativa !! Quante donne come Alice, ci sono ancora nel mondo ?! Buona settimana e un saluto.

Nick Parisi. ha detto...

Grazie a te caro @ Daniele ed anche a @ Franco Battaglia per i complimenti.

Claudia Turchiarulo ha detto...

Purtroppo ancora oggi molti faticano a credere che le donne siano capaci di grande cose, persino più degli uomini.
Ma il problema è che questi confronti non dovrebbero nemmeno esistere, per riuscire a tirarci fuori dal vortice delle discriminazioni.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARWEN: vero è tutto molto ingiusto e assurdamente accettato.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER NICk no no grazie a te per avermi ispirato questi versi.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO: la tua riflessione è corretta, ossia è giusto domandarsi quante donne sono nella posizione di Alice oggi? il dolore, il senso di essere sfruttate oggi nonché il rendersi conto costantemente di questa cappa di inferiorità retributiva che non ha alcuna logica

Ariano Geta ha detto...

Una storia estrema suggestiva come tutte le cose estreme, che si spera non debba mai più ripetersi.

Farfalle Libere ha detto...

Ho letto un questi giorni il post di Nick e mi aveva colpito tanto la storia di questa donna di grande talento. Bellissimi questi versi, grande merito va a te che sei sempre pronto a sostenere, a riconoscere, ad affermare il grande talento di cui sono dotate le donne, talento che ancora oggi la società vuole soffocare. Grande merito va anche a Nick per aver condiviso questa storia e per aver posto l’attenzione su un tema importante come quello della disparità di genere.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA: giustissimo. la vera uguaglianza si avrebbe con il ritenere superfluo cercare questo confronto perchè di fatto inesistente, Ritengo che sia giusto che le donne formino e costituiscano gruppi di lotta, partecipazione al fine di non accettare di subire oltre tale sopruso.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO: forse in quella misura non si ripeterà, ma in altre più subdole e vergognose invece succede eccome...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FARFALLE LIBERE: un tema importantissimo che viene trattato ancora troppo poco anche da voi donne.

Nick Parisi. ha detto...

Farfalle Libere
Grazie, sono felice che tu abbia apprezzato.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER NICK: ero sicuro che un tema come quello da te trattato, avrebbe toccato l'anima a molti proprio come ha fatto con me.

Nick Parisi. ha detto...

@ Daniele Verzetti il Rockpoeta.
Grazie ancora. Mi hai fatto un bellissimo regalo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER NICK grazie a te per avermi ispirato questi versi

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Purtroppo la strada è ancora lunga, per la parità dei diritti.
Sereno giorno.

°°valeria°° ha detto...

Mi piacerebbe leggere anche il post di Nick, adesso vado a vedere se lo trovo. Grazie a chi come voi parla dei diritti delle donne e di quella parità che ancora oggi non c'è. Ciao

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: lunga ed salita.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VALERIA: lo trovi da me o meglio se clicchi sulla frase in cima prima della poesia vai sul suo post

Mariella ha detto...

Un'altra donna che ha patito la discriminazione e non solo in campo letterario.
Ottimo spunto il post di Nick per la tua poesia.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA: già, ed oggi sia pure con molte cose che sono cambiate, discriminazioni gravi contro le donne non mancano e molto c'è da fare. Sì concordo molto interessante il post di Nick.