lunedì 29 luglio 2019

L'Angolo del Rockpoeta®: "Mare Che Urla"

Postata tre anni fa, la propongo anche quest'estate dato che tratta un tema ora più che mai attuale ed importantissimo.

MARE CHE URLA

Mare che brucia
Fondali morenti
Baci muti tra labbra fatte di branchie asfissiate

Trapani assassini
Seviziano profondità marine

Incuria dell'uomo
Provoca genocidi ambientali.

Ed il mare si spegne
Arso vivo 
Emettendo come unico lamento
Il disperato fluttuare di onde nerastre.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

26 commenti:

digito ergo sum ha detto...

non riusciamo ad avere rispetto del luogo in cui viviamo (tutti), ignoriamo i segnali di ribellione della natura. siamo messi male.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER DIGITO oramai siamo quasi in un tunnel senza ritorno. Il clima è già cambiato ed il peggio rischia di dover ancora arrivare

Neutrina ha detto...

L'uomo è il peggiore parassita che la natura abbia 💩

LaDama Bianca ha detto...

Tema che, come immaginerai, mi sta molto a cuore.
Lo stiamo rovinando, ci stiamo uccidendo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER NEUTRINA concordo con te

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA DAMA BIANCA Ne ero certo. Il mare li stiamo sempre più rovinando anche con la plastica solo per fare un esempio.

MikiMoz ha detto...

I danni ambientali sono i peggiori che l'uomo possa commettere...

Moz-

Claudia Turchiarulo ha detto...

Il titolo mi ha fatto pensare all'immigrazione.
Comunque oggi mi aspettavo qualche verso sulla benda all'assassino del carabiniere.
O forse è meglio un rispettoso silenzio.
Non so. Valuta tu.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ sono d'accordo con te.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA io non scrivo per forza sul tema del momento e poi ho già una poesia postata anni fa su un carabiniere in borghese ucciso per sventare una rapina in una tabaccheria. Titolo Home.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

ANCORA PER CLAUDIA aggiungo che ho scritto in passato sparando a zero sulle forze dell'ordine per esempio in occasione del G8 a Genova. Tito poesia "Sig Heil Apartheid". Sia questa che Home le trovi sul blog. Ma ripeto non scrivo per forza una poesia sul tema del momento

MAX ha detto...

Il tema sull'inquinamento ambientale purtroppo è sempre attuale.
Chissà quando impareremo a voler davvero bene al nostro pianeta?
Parole veramente profonde le tue come è profondo il mare.
Buona giornata

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MAX in primis grazie per le tue bellissime parole sui miei versi. Purtroppo hai ragione noi non sappiamo p
proteggere l'ambiente in cui viviamo e questo rende il tema on questione sempre tremendamente attuale.

Angela ha detto...

Non avendo cura di ciò che lo circonda - natura, esseri viventi - l'uomo si condanna all'autodistruzione.
Quando lo capiremo...? :/

Un saluto e grazie perché i tuoi versi offrono spunti di riflessione.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANGELA mi sa che l'uomo non lo capirà mai temo. Grazie per le tue bellissime parole sui miei versi

Mariella ha detto...

Persino dallo spazio si nota ad occhio nudo quanto male l'uomo sta facendo all'unico posto in cui può vivere.

Mariella ha detto...

"occhio nudo" è un estremismo, beninteso.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA era chiarissimo ol tuo commento è lo condivido ih pieno

Maria D'Asaro ha detto...

Non abbiamo capito che siamo parte della Natura. Solo se avremo cura della Natura salveremo la nostra specie. E' questa la vera emergenza politica. Grazie, Daniele.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIA grazie a te per le tue parole che condivido in pieno

UIFPW08 ha detto...

Arriveremo ad una fine, poi si ricomincia
Maurizio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MAURIZIO vero ma senza di noi probabilmente

Cavaliere oscuro del web ha detto...

L'uomo ha rovinato il pianeta.
Sereno giorno.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE concordo con te

Ernest ha detto...

già purtroppo non ci rendiamo conto di quello che stiamo facendo

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ERNEST hai ragione