lunedì 6 dicembre 2021

L'Angolo del Rockpoeta®: "Il Nuovo "Credo" "

Libertà di scelta, lotterò fino allo stremo contro il fanatismo vaccinale. Nel post precedente tra i commenti si è evidenziato come anche nella vita di tutti i giorni alcuni di noi,  sia vaccinati che non, abbiano subito comportamenti verbali aggressivi e volgari contro la propria persona, comportamenti che io condanno fermamente da qualunque parte provengano. Io, è vero, parlo più di chi subisce ingiustizie e non è vaccinato per un motivo molto semplice: un vaccinato che viene barbaramente offeso subisce un'aggressione vera e propria e me ne dissocio totalmente, ne risente sul piano emotivo, ne viene ferito ma le conseguenze terminano lì. Dall'altra parte noi avvertiamo in più il sadismo sottile nel farci capire che noi siamo sorci che non possiamo più vivere una vita normale, tra l'altro ingiustamente, ed oltre a questo si somma il fatto della sofferenza nel non poter avere non lo spritz il venerdì sera, ma un concerto, una cena romantica, un viaggio, una vita come prima, normale.

Ecco, per questo penso che se l'offesa verbale è grave in pari misura se a subirla è un vaccinato oppure, e vorrei fare luce anche su questo punto, non per forza un no vax come si definisce anche in tal caso ingiustamente, erroneamente e superficialmente chiunque non voglia inocularsi quella roba, ma anche una persona che è proprio solo questo siero che non vuole fare per ragioni che sono assolutamente motivate, l'attacco subito da uno che teme questo siero e non vuole assumerlo abbia un elemento aggravante maggiore e più crudele.  Detto questo spero leggerete la poesia che segue con un occhio diverso, e non solo quello "Io sono per questo vaccino " o "Io No" ma sapendo cogliere la provocazione e l'attacco feroce a qualunque fanatico del "vaccino",  sì del vaccino, perché un fanatico no vax, cosa che io non sono, in concreto però non può farvi nulla: magari vi insulta sui social, ma non potrà mai privarvi del rispetto e della dignità di persona che a noi cercano di togliere, nonchè delle libertà più inviolabili, quelle della persona e del diritto al lavoro. Detto questo, vi auguro una buona lettura.

Daniele il Rockpoeta®


IL NUOVO "CREDO"

Credo in unico Dio
V.P.C.
Santo, sicuro, efficace
Uno ed infinito
Da inocularmi a piccole dosi
Almeno 5 volte ogni anno

Credo nel riceverti dentro di me
Come protezione costante contro il demonio 
E voglio la tua protezione eterna

E se starò male mio VPC
È perchè sono o sarò stato un peccatore
Un complottista
Un reietto umano 
Ma tu perdonami
E se merito la morte
Dammela
E se merito
Lo stato vegetativo perpetuo
Tu infliggimelo

Credo in unico Dio
Il VPC
E nella sua Chiesa la Pfizer
E credo in te
Te che posso vedere
Sentire
Ricevere

Credo in unico nuovo Dio
Quello vecchio mi ha stancato
Non ha mai saputo darmi sicurezza
Ha salvato se stesso per salvare noi, dice,
Tu salvi noi per arrichire te ed i tuoi apostoli
Politici corrotti
Ricercatori comprati
Ed i tuoi apostoli più importanti
Gli azionisti

Ma a me non interessa Signore
Se mi dai la salvezza con le tue dosi
Se mi dai la nuova libertà con il tuo siero

Credo in unico Dio
Vaccino Pfizer Covid
Santo, sicuro, efficace

Credo in te mio Signore
Dammi la forza
Di uccidere gli infedeli
Perchè solo nel tuo nome
Vale ed ha senso 
La guerra santa
Solo nel tuo nome
Ha senso sterminare
Questi infedeli 
Che non vogliono abbeverarsi 
Alla tua fonte

Crediamo in te
Perchè siamo ciechi
Non vediamo la verità
E tu sai indicarcela

Amen

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

22 commenti:

Pia ha detto...

Un Credo molto originale il tuo.
Ma scritto in modo mirabile.
Gli attacchi sono sbagliati e mi dispiace tanto. Giusto è protestare se non si è concordi con qualcosa. Dovrebbero essere semplici scambi di vedute e non lotte violente per vedere che è meglio di chi. Come i bimbi alle elementari. Giusto per catalogarli al meglio. Ma credo che oggi neanche questi piccoli avrebbero più tali comportamenti.
Abbraccio, ciao Daniele.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PIA: grazie per queste tue parole. Contraccambio l'abbraccio.

Gus O. ha detto...

Il vaccino è un mezzo per contrastare il Covid. Niente di più niente di meno. Nessuna esaltazione e un rimprovero a chi non è stato in grado di convincere e rispettare le persone.
Il vaccino per prevenire il Covid assicura in caso di malattia un'alta percentuale di sopravvivenza. Gli esperti hanno calcolato che la speranza di vita è 1 a 10 nei confronti di chi non si è vaccinato.
la vaccinazione anti-COVID-19, come accade per tutte le vaccinazioni, non protegge il 100% degli individui vaccinati. Attualmente sappiamo che la vaccinazione anti-COVID-19, se si effettua il ciclo vaccinale completo, protegge all’88% dall’infezione, al 94% dal ricovero in ospedale, al 97% dal ricovero in terapia intensiva e al 96% da un esito fatale della malattia.
Il problema sono le varianti Covid e la durata dell'immunità che è breve.
Per questo i vaccinati non devono fare i gradassi e sentirsi in *una botte de fero*. I pericoli maggiori si riscontrano nei luoghi chiusi e negli assembramenti. Distanza di 2 metri e mascherina aiutano a non infettarsi.

Franco Battaglia ha detto...

Concordo in pieno con Gus, e sono contro il delirio di onnipotenza di tanti vaccinati. Spero che l'emergenza finisca presto, grazie al vaccino e soprattutto ai comportamenti responsabili.
Ti abbraccio anche io.
p.s. mi sa che non potrai vedere il Genoa, a breve, ma forse meglio così per ora.. ;)

Cavaliere oscuro del web ha detto...

In questi mesi ho visto solo tante polemiche, ma siamo ancora in piena emergenza.
Sereno giorno.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: io su questi numeri trionfali ho seri dubbi ma il punto è che se tutela come durata è molto meno di un vaccino antinfluenzale, se si parla di cinque dosi in un anno e poi riohiami annuali, non penso visto che non è poi tecnicamente un vaccino e non si hanno, oppure in alcuni casi li hanno ma non li vogliono tirar fuori, dati sugli effetti collaterali che debba essere reso obbligatorio e portato ad essere obbligatorio già per classi di lavoratori. Quanto ai dati sui ricoveri se ne sentono di ogni tipo, dicono solo che mi sembra matematicamente strano che se su 100 persone ben 85 sono vacccinate e dicono che i ricoverati canoa pari quasi a quelli della prima ondata le cose sono due o mentono e in Ti ci sono poche persone magari solo non vaccinate, oppure dicono la verità ma allora i dati numerici non tornano. Se su 100 oersone non vaccinate quelle della prima ondata 85 andavano in ospsedale se ora che ne vanno lsempre 85 non possono essere solo non vaccinati perché questi sono 15 su 100 quindi volendo anche ammettere che tutti e 15 i non vaccinati si ricoverano, cosa statisticamente impossibile, restano gli altri 70 che non possono che essere vaccinati. Cmq il punto qui è che un farmaco che ha effetti collaterali che non dichiara, (sembra più pericoloso prendere il gaviscon che il "vaccino" Pfizer se si leggono i rispettivi foglietti illustrativi) e che cmq al massimo rallenta un poco il problema, non comprendo perchè accanirsi su chi non è "sierificato" ed imporgli regole restrittive meramente punitive. Se mi vaccino e poi devo comportarmi come uno non vaccinato non vedi che vuol dire che non ha efficacia? Altrimenti dovremmo poter dire chi si vaccina no distanziamento no mascherina ma giustamente non viene detto questo. IE poi perché Olanda è in lockdown totale con lì'85% di vacccinati? Io contesto questo obbligo e questa aria da inquisizione se non peggio...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO: dopo un sano ed adeguato vaffa ad Ibra ed a tutto il Milan per non aver avuto un po' d'umanità e lasciarci i tre punti :-))) veniamo al resto

Io dico solo che con un prodotto che non è così efficace purtroppo e di cui non si conoscono gli effetti collaterali o cmq per alcune patoalogie si scorgono già avere questo accanimento su una minoranza a farla vaccinare lo trovo strano ed inquietante. Privare del lavoro per forzare alla vaccinazione è sbagliato.

PS: ti abbraccio anch'io e peccato se solo queso SGP fosse scattato la settimana dopo vedevo il derby allo stadio. Tra l'altro in zona bianca, ed anche questo è strano, palestra luogo chiuso, attrezzi e macchinari usati in comune, basta il Green Pass normale allo stadio luogo aperto no. L'ho detto al mio dottore anzi gli ho chiesto se avrebbe preferito tutti vaccinati in palestra oppure anche col tampone. Sua risposta; solo vaccino ed ha aggiunto è così no? Risposta del sottoscritto; no e lui non ha saputo più dire nulla.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: è vero perchè un vero antidoto ancora non c'è

accadebis ha detto...

Di recente ho letto che alcuni no vax, noti al pubblico, si sono trovati nella situazione di aver preso il virus e messi in incubazione in ospedale, per gravi condizioni di salute delle vie respiratorie, hanno cambiato idea e nei loro social ultimamente dicono e consigliano di fare il vaccino.

Ora, dico, bisogna arrivare all'estremo di beccarsi questo virus tremendo e rischiare la vita? Per il resto condivido il post e mi unisco a dire che sono contrario a qualsiasi tipo di violenza verbale o fisica contro chiunque. Fra non molto farò anche il terzo richiamo e se necessario farò anche il quarto richiamo...vedremo. Intanto cerchiamo di uscire da questa pandemia nel miglior modo possibile.

Un salutone Amigu de Zena

Ariano Geta ha detto...

La maggioranza di quelli che si sono vaccinati lo hanno fatto non perché siano guidati da fanatismo, ma solo perché da circa due secoli si è scoperto che è possibile creare nel proprio organismo anticorpi contro malattie anche gravi proprio grazie ai vaccini, che non possono impedire che uno venga infettato, ma possono fare in modo che gli effetti della malattia siano assai più blandi.

Mirtillo14 ha detto...

Io mi sono vaccinata perché ho creduto nel valore della medicina come mezzo di difesa personale, è stata una mia scelta, nessun fanatismo, non ho niente contro chi ha deciso di non vaccinarsi. Mi spiace per tutto ciò che è accaduto nelle piazze, per gli scontri fisici e verbali..queste sono situazioni lontane dal mio modo di vedere e di pensare. Io sono sempre stata per il rispetto e il dialogo costruttivo e mi sembra assurdo che siamo arrivato a tanto. Molto originale il tuo "Credo". Buona settimana.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO io ho fatto tutti i vaccini questo che poi non è tecnicamente un vaccino, non mi sento di farlo visto che nonostante non lo vogliano ammettere, patologie come la mia non dovrebbe venire nemmeno a contatto con questo siero u vaccino di cui parli tu sono stati ampiamente testati al contrario di questo ed aggiungo che se è così portentoso perché devono fare ben 4 dosi all'anno perche non si ammette che ha una efficacia davvero bassa ed effetti collaterali non dichiarati? Allora mindomsnfo con quasi l80$fi vaccinati come mai i vaccini passati erano grado di proteggete tutto e tutti ecquedgo non tutele nemmeno i vaccinati?

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ACCDEBIS ho un'età che non è cosi a rischio, una patologia che invece molti sostengono non vada proprio a braccetto con questo siero ed aggiungo che ci sono anche vaccinsti che de lo prendono. Cmq per me ti dico meglio morto che col cervello fritto denzacpiu cspacita motoria e con la testa che ancora un poco capisce. Ripeto meglio morto perché ip covid19 nnon è eterno o guarisci o miori come quello che contesto è questa sadica ed inutile bramosia nel volere rinchiudere un misero 15% degli italiani senza un vero e scientifico motivo

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO hai centrato la questione, è
assurdo che si sia arrivati a questo punto invece di essere compatti visto che rischiamo tra poco un muovo lockdown generale vaccinati e non

Claudia Turchiarulo ha detto...

Mi dispiace che ti sia perso il post di qualche giorno fa in cui dicevo che, pur essendo assolutamente pro-vax, non farò la terza dose e né tantomeno farò vaccinare mio figlio.
Magari ti saresti sentito più compreso.
In ogni caso, come sai, gli attacchi gratuiti non mi piacciono verso chiunque.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PE CLAUDIA: capperi sì forse l'avrai postato un sabato quando non sono se non saltuariamente sul e sui blog. Un plauso per le tue scelte anche per tuo figlio e se proveranno a metteere il vaccino obbligatorio ai bambini, mi troverai al tuo fianco in questa lotta contro l'assurdo assunto a a logica. Beh quanato al compresso, meglio tardi che mai .-)))

Caterina ha detto...

Daniele mi associo al pensiero di Gus. Io però volevo dire una cosa, personalmente non credo che non sia un vaccino solo perchè non è come gli altri vaccini. E' una tecnologia nuova, ma ha 30 anni di studi. La scienza va avanti, per esempio i busti correttivi prima venivano fatti in gesso oggi li fanno in polipropilene e sono meno fastidiosi. Si dice che forse potremmo avere grazie alla tecnologia rna un vaccino per l' aids. La durata dell'efficacia sembra breve, a parte che la terza dose è un richiamo, ma il fatto è, come ho letto, che la durata di un vaccino è uguale alla durata della protezione naturale. Per esempio la pertosse è una malattia che dà una protezione per cinque anni una volta guariti e il vaccino ha una durata di 5 anni. Con covid non si sa ancora niente quindi non sappiamo un bel niente, gli scienziati non hanno la sfera di cristallo. In ogni caso io credo che tutto questo pandemonio non sarebbe esploso se l'uomo avesse avuto più rispetto per la natura, l'uomo con il suo intevento altera equilbri naturali che durano da secoli. Non possiamo pensare di distruggere foreste, vendere animali selvatici, distruggere la fauna di un posto senza avere delle conseguenze.

Alligatore ha detto...

Bravo Rockpoeta, è da tanto che non passo da teper vari problemi miei, ma ora ricominicerò a farlo. Sono ignorante in materia, come molti, ma condivido tutte le tue perplessità sul vaccino, e ovviamente sono contro gli attacchi volgari e violenti da qualsiasi parte arrivino. Non mi avranno!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CATERINA: il punto è proprio quello, ossia proprio perchè non è un vaccino, è una tecnica che purtroppo senza risultati ancora soddisfacenti è stata provata per combattere i tumori, e dico purtroppo perchè potrebbe penso se funzionasse eliminare la chemio non può essere considerata la soluzione a tutto ma casomai un farmaco temporaneo in attesa della vera soluzione che la ricerca deve assolutamente trovare. Proprio perchè le conoscenze sul covid e su questo farmaco Pfizer sono davvero poche non comprendo questo accanimento su i non vaccinati anche loro pochissimi. Trovo spiazzante e destabilizzante proprio questa discrasia, da un lato la ovvia incertezza per un virus che non conosciamo ancora davvero bene e dall'altro questa sicumera e questo comportamento liberticida come se quel prodotto fosse miracoloso e non lo è. Io con questo post voglio ribadire come non solo combatto ferocemente chiunque fa fanatismo sulla questione, a qualunque parte appartenga, ma anche chi non comprende che non è rinchiudendo noi che tutto si risolve se anche i vaccinati possono prenderlo e trasmetterlo. Ci pensavo anch'io e devo dire che sposo in pieno la tua conclusione del commento, l'aver provocato, seviziato ed ucciso la natura ora lo stiamo pagando a caro prezzo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ALLIGATORE: che piacevole ritorno sono felice che tu torni a respirare l'aria libera di questa agorà, grazie!!!!

Giovanni ha detto...

mRNA studi della Dottoressa Katalin Karikó inizia per scopi tumorali, se non ho capoito male ancors non perfezionati.
E questo mi dispiace molto.
Buona giornata.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GIOVANNI hai visto giusto e purtroppo non sono risultati efficaci come ci si augurava.