venerdì 17 dicembre 2021

L'Angolo del Rockpoeta®: "Eroi Sospesi"

Piena solidarietà con tutti i membri delle forze dell'ordine sospesi dal 15 dicembre perchè non inoculati. È da tutti loro che vorrei ogni giorno essere protetto. Siete l'orgoglio dell'Arma di cui fate parte.

EROI SOSPESI

Ci sei tu, Salvo
Tu che un anno fa
A rischio della vita
In borghese 
Fuori dal tuo turno di servizio
Ma tu ti sei sempre sentito in servizio h24
Hai sventato un rapimento di un bimbo 
Ferendo il rapitore e rischiando la vita.

Tu poi, Salvatore
Hai fatto da scorta ad un imprenditore
Minacciato di morte dalla mafia
Tu ed altri 3 tuoi compagni 
E per poco non saltavate in aria 
Come la scorta di Falcone.

E poi voi due Adelmo e Michele 
Che avete salvato una bimba di soli 3 anni
Da un pedofilo schifoso
Oggi in carcere e probabilmente 
Perfettamente e volontariamente vaccinato.

Voi invece
Voi eroi 
Sottopagati a 1200 euro al mese
Da oggi sospesi ed umiliati
Voi che avete sempre anteposto la nostra vita
Alla vostra
Oggi siete stati silenziati
Sospesi nel silenzio più generale

E nessuno verrà a sostenervi
Neanche coloro che avete aiutato, salvato 
Perchè anche la riconoscenza
Come la memoria storica e l'intelligenza
Sono valori fuori moda in questo Paese
A differenza di una patetica sicumera 
E dell'ignoranza ed arroganza verbale.

Ed io
Oggi
Orfano di ognuno di voi
Mi sento molto meno sicuro
Sia per le normali strade del centro urbano
Che per la tenuta democratica di questo Paese.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

34 commenti:

Angela ha detto...

Mi unisco al tuo pensiero solidale.
Spero cambi qualcosa e ci si renda conto che tutto questo accanimento - togliere lo stipendio a gente che ha famiglia e che comunque ha una vita fatta di spese necessità quotidiane. E tutto sotto il ricatto del vaccino: tranquillo, se ti vaccini, riavrai lavoro e tutto il resto.
Io dal 15 vivo una situazione simile.
Ripeto, spero con tutto il cuore che qualcosa cambi, ma ormai s è capito che c'è poco da aver fiducia in chi ci governa 😓

Angela ha detto...

Errata corrige: tutto questo accanimento... è assurdo e ingiusto

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANGELA: posso immaginare, ma forse lo avevi già detto qui da me, che tu sia una docente (almeno ho questo ricordo nella mente) ovviamente massima solidarietà anche a tutte e tutti voi docenti sospesi o in procinto di esserlo. La fiducia in chi ci governa è assolutamente nulla ma anche nella maggioranza della gente comune non è che sia, in me, così convinta. Se non fossi una docente, massima solidarietà cmq qualunque sia il tuo ambito lavorativo.

Gus O. ha detto...

Cara Angela, cerco di spiegarti il funzionamento dell'obbligo vaccinale:

L'articolo 32 della nostra Costituzione dice: "La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge".
I tempi
Quanto ai tempi, afferma, «questi dipendono dal Parlamento: in questo caso si tratta di una questione politica più che giuridica». Ad ogni modo «è comunque possibile, anche in mancanza di una legge nazionale, procedere a obblighi vaccinali specifici per singole categorie lavorative». E proprio ad un obbligo 'per settorì puntano altri esperti, a partire da Amerigo Cicchetti, direttore di Altems, l'Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell'Università Cattolica di Roma.
Il Green pass per me è un imbroglio perché di fatto obbliga la vaccinazione senza l ricorso a leggi specifiche.

Angela ha detto...

Sì, docente. Sospesa, senza poter essere neppure licenziata per chiedere la disoccupazione. Una bella fregatura.

Angela ha detto...

"anche in mancanza di una legge nazionale"
Ecco, appunto.
Ma sai che c'è, Gus? Se anche ci fosse una legge, io troverei comunque immorale lasciare senza stipendio una persona... So di famiglie in cui sia lei che lui son stati sospesi, e hanno dei minori di cui prendersi cura. Boh io davvero non mi capacito dell'accanimento.
Almeno decidessero per un ridimensionamento dello stipendio o permettessero il licenziamento,non lo so che altro, ma prevedessero misure che non vanno a rovinare intere famiglie, che continuano ad avere spese di affitto, mutuo, bollette ecc..
È proprio la questione del ricatto che io trovo iniqua.
Ad ogni modo, grazie per la spiegazione :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: non ha senso l'obbligo vaccinale nel momento in cui oltre il 90% è vaccinato, una percentuale bulgara tale per cui se quel siero funzionasse anche solo un po', basterebbe ampiamente a ridurlo ai minimi termini. Basta prendere, con tutte se vuoi le molle del caso, i dati sul numero di vaccinati contro l'influenza nel periodo 2020/21, Ebbene le percentuali di un vaccino che a detta di tutti, Speranza compreso, funziona e realizza successi importanti, sono molto più basse; sono appena il 65,3% in tutta Italia tra gli anziani ed il 23,7% nazionale se si prendono in esame tutte le fasce d'età. Eppure nessuno dice che non funziona e nessuno obbliga a farlo per raggiungere le percentuali bulgare volute, adesso e non ad inizio campagna vaccinale, dal governo. I dati li ho presi dal sito del ministero della salute e si possono leggere cliccando qui:https://www.salute.gov.it/imgs/C_17_tavole_19_5_0_file.pdf

Poi che sia punitivo questo obbligo mascherato da scelta è evidente: prendiamo gli insegnanti, Se un docente fa qualcosa di grave tale da essere temporaneamente allontanato dal servizio ossia sospeso mantiene e viene a lui data una indennità minima per potersi mantenere. Qui, senza aver compiuto nessun fatto o atto grave se non rifiutare un siero che non dimostra l'efficacia che si vuole far credere che ha effetti collaterali celati e che cmq nell'ambito scolastico ha visto vaccinarsi il 96% del.personale scolastico nazionale, si viene sospesi senza stipendio. Questo è un ricatto schifoso ed indecente ha perfettamente ragione Angela.

Gus O. ha detto...

Daniele, secondo la scienza un non vaccinato ha maggiori probabilità di infettare gli altri, nei confronti di un vaccinato. Sulle percentuali il discorso non si basa su statistiche completamente attendibili, ma sicuramente sono superiori a zero, perché in questo caso si finirebbe per affermare che il vaccino è inutile, e sarebbe una menzogna.

Gus O. ha detto...

Angela, penso che azzerare completamente la retribuzione sia un errore. Sarebbe più logico ricorrere a misure meno drastiche. Purtroppo nel nostro Parlamento nessuna forza politica ha contrastato de decisioni governative. Hai tutta la mia solidarietà.

Anonimo ha detto...

Siamo senza dubbio in un momento difficile per tutti. E quindi capisco il problema di Angela, una situazione senza dubbio difficile. Capisco la posizione e la rispetto, anche se ho preferito vaccinarmi e farò la terza dose e, se necessario, anche la quarta. Il virus "si nutre" di corpi sani da infettare, e più ne infetta e più si riproduce creando tante variazioni. Anche questa è diventata una realtà: infettare per riprodursi.

Un salutone e alla prossima

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ACCADEBIS: quello che io sto cercando di spiegare e di dirvi va oltre l'efficacia del siero Pfizer ma vuole evidenziare oome si vuole forzare ad assumerlo fino al punto di affamare le famiglie. Questo non fa che aumentare i miei già forti dubbi sull'efficacia e sugli effetti collaterali non dichiarati.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: il tuo principio è super corretto in generale, solo che qui parliamo in primis tecnicamente non di un vaccino ma di una terapia genica, poi questo discorso vale per un vaccino approvato dopo alcuni anni di sperimentazione e non invece autorizzato con procedura d'emergenza, e questo perchè in tal modo si possono conoscere davvero e bene tutti i dati sulla sua reale efficacia ed anche gli effetti collaterali. E poi ancora un vaccino dovrebbe per essere valido coprire almeno al 95% e per un periodo di tempo importante (almeno un biennio minimo un annetto) e qui stiamo già a parlare di richiamo semestrale se non trimestrale E poi ancora i dati e le "verità assolute" su questo siero provengono, facci caso quando leggi certi dati, solo ed esclusivamente dalla casa farmaceutica che lo ha creato e gli "scienziati" se ne stanno senza neanche verificarli. E poi ripeto se è così efficace mi chiedo perchè dopo che abbiamo percentuali del 90% di inoculati si richiede una terza dose quando la variante omicron tra l'altro in primis sembra essere più contagiosa ma molto meno aggressiva (quindi tutti questi ospedalizzati non li comprendo) oppure è aggressiva ma cmq molti già sostengono tra gli scienziati, che il siero della Pfizer non sappia in alcun modo tenere testa alla nuova variante quindi che senso ha inocularsi ad oltranza una sostanza che non ha i requisiti fondamentali per quantomeno limitare se non abbattere tale variante. E poi ancora, ultimo incongruenza, ieri il tg la7 ma anche gli altri erano tutti quanti impegnati ad urlare come i dati di ieri fossero pari a quelli di marzo o aprile del 2020. Ora ripeto se in quel periodo i vaccinati non c'erano, ed oggi sono oltre il 90% della intera popolazione italiana, le cose sono due, o, ci sono solo non vaccinati ma allora allarmismi sulle ospedalizzazioni sarebbero fuori luogo perchè solo il 6% degli Italiani contrarrebbe il covid e ripeto se anche tutti quanti fossero ricoverati, cosa statisticamente impossibile, cmq non arriveremmo ai numeri allarmanti dell'anno 2020. Se invece i numeri sono davvero preoccupanti allora la maggioranza non può che essere vaccinata. Se 100 persone ricoverate nel 2020 erano non vaccinate oggi su 100 solo 6 non sono. vaccinate quindi se i numeri della pandemia ricalcano quelli del 2020 allora forse vuole dire che bisogna trovare un altro vaccino che funzioni meglio, anzi recatius, un vero vaccino che sia efficace e non rischioso. Vedi il punto vero però è un altro: se hai vaccinato oltre il 90% della gente che senso hai continuare a farlo a meno che il "vaccino" non funzioni ma in tal caso continuare a somministrarlo non ha senso e non ha senso obbligare in modo ricattatorio ad iniettarselo. Concludo, dicendo che questo è l'unico vaccino che non ho mai fatto se escludi l'antinfluenzale e quelli particolari come antirabbica o contro la malaria di recente e vera approvazione dopo anni di sperimentazione

Angela ha detto...

Grazie.

Gus O. ha detto...

Daniele, un limite del vaccino è la diminuzione grave dell'efficacia dopo un certo numero di mesi. Poiché il Coronavirus resta e muta nel nucleo, in queste condizioni sarebbe follia non procedere a un'ulteriore vaccinazione.
Comparando il numero dei morti giorno per giorno, nel 2021 c'è una diminuzione di mortalità di circa 500 malati, in rapporto al 2020. Penso che gli scienziati siano impegnati nella ricerca di soluzioni più efficaci dei vaccini anti Covid attuali.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: allora se la tua comparazione è corretta e vera, i tg ed il governo danno dati falsi, gonfiati e rtoccati per creare paura ed allarme. Potremmo quasi ipotizzare, se si potesse provare con la massima certezza la correttezza di questi dati da te forniti, il reato di procurato allarme. Quindi se i morti sono meno, se i ricoverati sono meno, allora vuol dire che a prescindere dall'efficacia del siero, non esiste più la necessità di "vaccinare" quel restante 5 o 6% di non vaccinati. È proprio questo accanimento su questa risibile quantità di non vaccinati che non comprendo e non concepisco soprattutto alla luce anche dei dati che hai fornito tu e che ho anch'io soprattutto per quanto concerne i ricoverati che non stanno affatto intasando gli ospedali come dicono,

Gus O. ha detto...

Il governo ha l'obiettivo di far vaccinare il maggior numero di persone. Chiaramente deve rispettare le leggi e fornire dati certi. Come lo fa è una valutazione politica.

Ariano Geta ha detto...

Sono d'accordo sul fatto che il governo avrebbe dovuto assumersi la responsabilità di rendere il vaccino obbligatorio, così non si sarebbero create situazioni come questa. La tecnica del "non è un obbligo ma sei costretto a farlo" non piace neanche a me.
Detto questo, i dati dimostrano che il vaccino ha comunque fatto calare di parecchio la mortalità.
Poi, come dice Gus, voglio sperare che stiano studiando altre cure. In America stanno sperimentando un farmaco molto forte che, a quanto dicono, riesce a impedire l'aggravarsi del malato ormai infettato dal virus. Se si arriva a una soluzione del genere, a un farmaco che rende non problematico il fatto di beccarsi il virus poiché rende lievi i sintomi e azzera il rischio di morte, saremmo praticamente fuori dall'emergenza, fatto salvo l'obbligo morale dello stato di rendere questo farmaco accessibile (e sempre disponibile) per tutti a prezzi stracciati, tipo l'aspirina.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: no, come lo fa ha valenza costituzionale non politica. Politica lo è se non obblighi ma incentivi per esempio promettere un bonus di 500 euro per i primi 2 milioni di vaccinati prima dose adesso e terza dose adesso in da utilizzarsi ovunque anche in unica soluzione Per es, biglietto di prima fila per la prima alla Scala di Milano se costasse tanto quanto li bonus o più di esso si potrebbe utilizzare il bonus medesimo salvo conguaglio dell'acquirente sei il prezzo superasse il valore del bonus oppure In più situazioni (cena al ristorante , teatro, stadio ecc), Ohbligare in certi casi non può essere fatto se viola principi di diritto costituzionale come il non lavorare e non pagare chi è sospeso. Diciamo che se avessero stabilito sospensione con retribuzione decurtata di un terzo per il primo mese, metà per il secondo e terzo mese fino ad due terzi per mesi a seguire fino al sesto, massimo termine di sospensiva previsto dal governo, era cmq una carognata per me ugualmente ricopribile ma meno bastardo e punitivo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO: tra l'altro siamo al paradosso di un obbligo camuffato da scelta per cui tu se ti vaccini in quanto docente o membro delle forze dell'ordine o sanitario, devi firmare il consenso informato che manleva tutti dai problemi del vaccino. Scusa ma se per primo lo Stato non è sicuro di questo vaccino perchè devo essere obbligato a farlo io che sono ancora meno convinto? E poi cmq ì sull'obbligo sono contrario per due ragioni:

1) Chi risponde per i danni? (morte, ictus, miocarditi, peggioramento di Parkinson ed Alzheimer ecc....). Domanda di grande rilievo perchè In primis si deve evitare il rimbalzo di responsabilità tra tutti e lo scaricabarile sport nazionale e poi se fosse lo Stato, non sarebbe consolante visto i tempi per essere risarciti o vedersi restituire crediti d'imposta anche di entità esigua.

2) Non è cmq molto bello che tizio muoia o rimanga non autosufficiente per il resto dei suoi giorni anche potendo prendere un risarcimento milionario.

Spero anch'io che si stia studiando altro e poi mi chiedo se stanno pensando di fare lockdown (eventi per es per capodanno già tutti cancellati a Genova e Roma e forse Milano, cancellati quindi non solo vietati ai no vax) e si vuole sempre più costringere al tampone almeno per i grandi eventi anche i vaccinati, alla fine siete paragonati a noi solo che in più vi siete inoculati qualcosa che di sicuro mostra tutte le lacune possibili circa una forte efficacia e poi. lascia aperta la porta agli effetti collaterali Un appello a chi ha già fatto due dosi, non fate la terza!

Claudia Turchiarulo ha detto...

Chiunque sia sospeso dal lavoro o, addirittura, lo perda, senza esser mai venuto meno ai suoi compiti, o aver commesso gravi reati, avrà sempre la mia solidarietà.
A prescindere che si tratti di un vaccino a cui io sono favorevole, o di altro.

Gus O. ha detto...

Il tipo di vaccinazione eterologa – così viene denominato lo schema vaccinale che utilizza prodotti differenti tra prima e seconda dose - ha dimostrato di essere sicuro e in grado di stimolare una risposta immunitaria più forte rispetto allo schema vaccinale classico basato sull'utilizzo di un solo tipo di vaccino.
Non fare la terza dose significa smentire se stessi e far dilagare il coronavirus.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA: ti applaudo! Standing ovation.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: tu enunci principi che generalmente considerati non sono criticabili, ma nel caso specifico non sono applicabili in quanto se un vaccino è un vaccino trifase, o meglio un vaccino da somministrare in tre dosi, questo lo si sa da subito. Quindi se da quando è uscito il siero Pfizer si fosse detto che sarebbero state necessarie tre dosi la tua osservazione avrebbe avuto un peso specifico diverso e più rilevante.

Inoltre avresti ragione se questo siero fosse efficacissimo e ben conosciuto circa gli effetti collaterali, nonchè approvato e non autorizzato in via d'emergenza. Infine molti sostengono (anche qui cmq l'incertezza regna sovrana vista la recentissima entrata in scena della variante Omicron), che il siero Pfizer non sappia neanche proteggere in piccola parte contro la variante Omicron. Ma allora che senso ha fare la terza dose di un qualcosa che non funziona almeno contro l'ultima variante? 0x0 come 0X10 o 0x5000 dà sempre e soltanto un unico risultato : ZERO.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Ogni lavoratore ha sempre la mia solidarietà, la storia del Green Pass non è una cura, la pandemia ha bisogno di risposte mediche, non politiche.
Saluti a presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: standing ovation!

Giovanni ha detto...

L'articolo della nostra stupenda Costituzione Parla di cura ed il vaccino(a mio avviso erroniamente chiamato) non è una cura è forse un debole scudo di durata minima.

Ad oggi con 26,000 contagi nessuno ha detto che sono solo i non vaccinati. O la 4° ondata è scaturita dai non vaccinati.Dopo tutto i vaccinati in Italia sono il 90% della popolazione.
A questo punto credo ci sia un palese accanimento verso i non vaccinati, e tutto questo per non trovare un buon rimedio x i non vaccinata .......... è più facile gridare al lupo a lupo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GIOVANNI: condivido ogni tua parola.

Franco Battaglia ha detto...

Insomma nel tuo sillogismo i vaccinati sono pedofili, i non vaccinati eroi. E in più ci tengono nascosti una marea di effetti collaterali dei quali, essendo nascosti, neanche tu sai dirci molto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO è una provocazione cos'è anche per fare una provocazione adesso ci vuole il Super Green Pass? È solo una vostra prerogativa? Piuttosto spiegatemi con la sciiiiiienza perchè se un vaccinato fa il tampone a quell'evento può andarci solo lui e non anche un tamponato negativo senza vaccino. Se fate il vaccino allora no tampone ma se non è certo neanche quel siero miracoloso se ad un concerto l'elemento dirimente tra chi entra e chi no è il tampone a questo punto non è il vaccino a fare da spartiacque ma il tampone e pertanto se io e te siamo negativi al tampone spiegamesi su base r i g o r o s a m e n t e scientifica come fa un tamponato negativo ad essere più negativo di un altro.

Effetti collaterali: so dirti molto eccome ma il punto ora è quello che ti ho scritto qui sopra : dimostrami che il tuo tampone negativo rapido vale più del mio sulla base della scienza

Sai cosa penso? Penso che nonostante siate vaccinati sarebbe ora che visto che tu e molti di voi credo comprendiate l'assurdità di certe decisioni, compresa quella che vogliono fare sul tampone, forse dovreste non dico sparare a zero sul vaccino ma su un governo che sta prendendo decisioni che di scientifico non hanno nulla per. discriminare chi e siamo pochi, non vuole vaccinarsi. Si quindi post che ne parlassero, proprio per dire "io sono vaccinato ma contesto questa norma che non ha alcun senso scientifico e vuole solo discriminare i pochi non vaccinati" Forse sarebbe il caso che qualcuno di voi iniziasse a farlo. Onore a Giovanni che lo fa già

Caterina ha detto...

Io il lavoro non lo avrei toccato, sinceramente, però avrei messo l'obbligo. Scusami però vorrei dire una cosa, i tamponati non è sicuro che siano sani così come i vaccinati. L'unica cosa è che da un vaccinato difficilmente nascono grandi focolai. I dati dicono che su dieci vaccinati contagiati solo uno è contagioso. Detto ciò, dobbiamo rispettare tutti le regole perchè non siamo fuori dalla pandemia, abbiamo vaccinati che credono di essere immuni e non vaccinati che pensano che il tampone rapido sia valido al 100%..si sta sbagliando da entrambe le parti e mentre si litiga il virus fa quello che vuole, fa quello per cui è nato ovvero replicarsi e continuare a fare danni. Il nemico è il virus, la guerra la dobbiamo fare al virus, non tra di noi. Non mi riferisco a te, ma a quello che vedo sui social, per le strade e non mi piace.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CATERINA: ti chiedo secondo te un tampone negativo può essere più negativo di un altro? Se non hai nulla non hai nulla quindi se per un evento si chiede ai vaccinati il tampone e se è positivo non entrano a quel punto non è più il vaccino l'elemento discriminante. ma il tampone ed allora vaccinati e non tutti con il tampone negativo a quell'evento. Se non si è d'accordo mi si deve dimostrare su basi scientifiche come può un tampone negativo di un vaccinato esserlo di più di uno non vaccinato. Obbligo? Obbligo per un vaccino che si sconfeessa di fatto volendo far fare ai vaccinati il tampone? Vero il tampone non è sicuro al 100% ma non lo è per un vaccinato come per un non vaccinato. Regole uguali per tutti. Concordo è il virus il nemico ma governo e molti vaccinati non lo hanno ancora capito.

Gravo ha detto...

Ogni giorno mi chiedo fino a quanto continuerà tutto questo? Possiamo aspettarci l'estate 2022 per la fine del Green Pass ed ogni restrizione?

Non vorrei che ormai tutto quello che stiamo vivendo sia ormai la "nuova normalità"

P. S. Gli ospedali sono luoghi delicatissimi e davvero mi chiedo se mai si potrà accedere come una volta.

Gravo ha detto...

P. S. 2

Gli ospedali erano un esempio so benissimo quanto siano luoghi delicati.

Non riesco più ad immaginare un ritorno al mondo com'era fino al 2019.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GRAVO: io non riesco a pensare come non si vedano certe incongruenze che con la pandemia non hanno nulla a che vedere. Fino a quando durerà? Non so non credo dipenda da noi, nessuno di noi vaccinato o meno.