venerdì 21 gennaio 2022

L'Angolo del Rockpoeta®: "Oscurità"

OSCURITA'

Miliardi
Sono miliardi 
Il mondo in mano di pochi
Ma controllato da tutti

È una setta vastissima
Struttura piramidale
I cui capi non sono conosciuti
Neanche dai loro membri 
Se non quelli dei primi  livelli
Menbri, alcuni dei quali, spesso ignari 
Perfino di farne parte

Miliardi
Sono una setta pericolosissima
Non pubblicamente palesatasi
Si riconoscono da un unico simbolo
Una siringa ed un braccio
Con tatuato BNT162b2
Ed un unico inconfondibile marchio. 

"Tutto così cool
Tutto così semplice
Noi ci iniettiamo il siero
Serviamo la nostra ritrovata libertà
Schiacciamo voi
Sparuta minoranza infedele

Tutto così inebriante
Noi un unico pensiero
Io maggioranza come te
Io conto quanto te
Proprio come te
Esatttamente come te

No return
No return
Nothing to desire
Nothing to hope
Nothing to imagine 
Anymore.

Siamo finalmente una comunità
Formiche al servizio del bene comune supremo
E se alcune soccombono 
E se alcune si perdono per strada non importa
Noi aspettiamo solo il bene supremo
Noi adoriamo il bene comune supremo
Siamo stanchi di luce e di verità promesse
Noi serviamo il nostro Signore Supremo
L'unico che non ci promette la luce o la verità
Ma solo quello che meritiamo
Il nostro piccolo orticello
Ma a condizioni sempre più dure
Perchè niente è scontato su questa Terra
Per i derelitti come noi
Dice il nostro Messia
Ma seguendolo possiamo mantenere
Quanto più possibile
E riavere quel minimo di vita quotidiana

Ha ragione il nostro Signore Supremo
Questo nostro gruppo di eletti
Salverà il mondo
E lo farà dandoci  il paraocchi per vivere
Perchè è vero
Solo l'ignoranza rende felici
Solo l'oscurità ci rende liberi

E voi bastardi infedeli
Inchinatevi all'Oscurità
Inchinatevi o morite."

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

PS:attenzione, oggi da Cavaliere Oscuro del Web trovate un'intervista realizzata da lui al sottoscritto che merita di  essere letta: QUI IL LINK

22 commenti:

Franco Battaglia ha detto...

C'è un piccolo particolare. C'era bisogno di tutta questa caciara? Non eravamo già schiavi ben prima? Non erano una minoranza ricca a manovrarci per bene senza che nessuno fiatasse? Non eravamo belli impilati e sussiegosi (e convinti che non si potesse stare meglio) ben prima di questa presunta manovra ai nostri danni? NOn andavamo allo stadio, a messa, al supermercato, in vacanza, del tutto inconsci del potere che ci bacava il cervello? perché rischiarsela con una pandemia di massa giusto per isolare i quattro rompicoglioni di turno che solo poco prima mai si sarebbero sognati tanta acredine? Quale scienziato pazzo dovrebbe agire così compromettendo le sue stesse libertà? Forse è solo un piccolo particolare, ma ci penso.
Eravamo ben manovrati anche prima. Ora qualcuno grida allo scandalo. Perché prima no?

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO: allora da ribelle :-))) nel risponderti parto dal basso e ti dico che prima io ero tra quelli che cmq non ero tanto "zitto" quanto agli altri.... beh lo hai detto tu stesso erano schiavi "volontari" in quanto accettavano quasi inconsapevoli la loro condizione in cambio del moderno "circenses" Il punto è che la situazione stava prendendo una piega pericolosa, prima della pandemia io osservavo già dei semi importanti di voglia di cambiamento, quindi bisognava far apparire quello che c'era prima della pandemia e. che non era certo una reale libertà, come la vera libertà agognata e, a quel punto, provare a far accettare per un finto bene comune anche una realtà peggiore e dividere un popolo che forse lentamente ma per la prima vera volta nella sua Storia stava compattandosi. Vero eravamo ben manovrati anche prima ma quel giochino con il quale eravamo tenuti al guinzaglio stava perdendo efficacia ed appeal. Qui non è questione di uno scienziato pazzo ma di un piano ben strutturato. E cmq secondo te chi è al potere si + iniettato il "vaccino"? A proposito ribadisco che un primario di Genova importante ha ribadito che ci si dovrebbe inoculare il siero ma che non è tecnicamente un vero vaccino perchè di fatto quasi nulla si sa e si conosce del covid19 non abbastanza almeno per inoculare un virus attenuato nel nostro corpo. Lo Pfizer si basa su una terapia genica, e forse se avessero detto da subito che quello non era un vaccino ma un "medicinale" che attenuava gli effetti del covid, forse qualacuno ancora non lo avrebbe fatto, ma molti no vax lo avrebbero preso, solo che a quel punto veniva meno il giochino di potere legato all'obbligo perchè non potevi obbligare a prendere un medicinale in via preventiva e quindi una valanga di soldi possibili di guadagno per tutti (leggasi anche mazzette) sarebbero venuti meno. E questo accade soprattutto da noi.

Gus O. ha detto...

Poi dicono che la pandemia impoverisce.
Durante i 21 mesi di pandemia da Covid-19 i dieci uomini più ricchi del mondo lo sono diventati ancora di più, vedendo raddoppiata la loro ricchezza, che è passata da circa 700 miliardi a ben 1.500 miliardi di dollari. Questo significa che la velocità con cui accumulano immense ricchezze è raddoppiata da quando il mondo annaspa, alle prese con la pandemia, al ritmo di 1,3 miliardi al giorno, 15 mila dollari al secondo. A rilevarlo è «La pandemia della disuguaglianza», il rapporto di Oxfam organizzazione impegnata nella lotta alle disuguaglianze, pubblicato il 17 gennaio 2022 in occasione dell’apertura dei lavori del World Economic Forum di Davos.
I nomi? Il patron di Amazon, Jeff Bezos, ovviamente, che da inizio pandemia ha guadagnato 81 miliardi di dollari (quanto il costo di tre dosi di vaccino, «booster» incluso, per l’intera popolazione mondiale. Ma anche il leader di Tesla, Elon Musk, il re del lusso Arnault, Bill Gates, il guru degli investitori, Warren Buffett, e i numeri uno delle Big Tech, a partire da Mark Zuckerberg (Facebook/Metaverso) per continuare con Brin e Page (Google) e Larry Ellison (Oracle).

Cavaliere oscuro del web ha detto...

I ricchi sempre più ricchi, mentre anche la classe media viene risucchiata nella povertà. Ribadisco il mondo ha bisogno di un cambiamento radicale dal basso, il capitalismo ha portato solo problemi e iniquità sociale, in questi anni c'è una regressione dei diritti.
Sereno giorno.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: grazie, dati inoppugnabili che si commentano da soli e che spiegano un'altra ragione di questa pandemia: fare un ulteriore selezione tra i più ricchi e tutti gli altri.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: concordo in pieno con il tuo commento. Purtroppo questa pandemia sta sempre più dando l'alibi ai governi per ridurre fino a cancellare sempre più diritti delle persone, compresi quelli fondamentali, quelli cioè garantiti dalla nostra Costituzione.

marcaval ha detto...

Sempre potenti i tuoi versi. Mi sono trovato spesso in disaccordo con te in questi due anni ma adesso è ineccepibile osservare come i veri ricchi stiano definitivamente conquistando il mondo, portando tutti verso un discutibilissimo pensiero unico.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL; infatti, era questo il pericolo che segnalavo attraverso strumenti apparentemente usati per il nostro "bene".

Caterina ha detto...

Daniele, non hanno bisogno del vaccino per controllarci. Basta avere una carta di credito, un profilo facebook, un telefonino. Abbiamo rinunciato alla privacy da anni, ce ne accorgiamo solo adesso? E poi con cosa ci controllerebbero, con un farmaco? Non è credibile. Poi che ci sono quelli che se ne approfittano e si sono ancora più arricchiti, si sa, gli uomini sono sempre stati così e sempre lo saranno.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CATERINA: non è questione di privacy ma di cieca obbedienza: Vedi se io domani compro una televisione e la pago con carta di credito, sanno benissimo che ho comprato una televisione, ma nessuno mi ha obbligato ad acquistarla né vietato di comprarla né obbligato a comprare un determinato e specifico modello. Ora invece vogliono che tu .compri la tv e soprattutto quel preciso ed unico modello altrimenti non lavori più, non viaggi più, non ti curi più, ecc....

Berica ha detto...

Piacevole lettura la tua intervistra dal @Cavaliere Oscuro del Web.
Un'occasione in più per apprezzare le tue opere.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER BERICA ti ringrazio merito anche delle domande che mi sono state poste e di chi le ha pensate

Mirtillo14 ha detto...

Ciao. Io ho letto la tua intervista dal Cavaliere e ho letto questi tuoi versi. Come ho scritto anche nell'altro blog, i tuoi versi fanno sempre riflettere e , almeno a me, spesso mostrano facce diverse della stessa realtà, alle quali non avevo pensato. Si può essere o meno d'accordo con ciò che scrivi ma le tue denunce fanno sempre riflettere e si prestano al confronto e questo è importante. Anche in questo caso, i tuoi versi mi hanno colpito, versi forti, come sempre , nella parte finale. Saluti.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO ti ringrazio di cuore non ho mai dubitato della tua mente aperta al confronto

Alligatore ha detto...

Versi perfetti per questi giorni infami, bravo!
Adesso vado a leggermi l'intervista da Cavaliere.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER DIEGO ALLIGATORE grazie di cuore vedrai che l'intervista ti piacerà

Pia ha detto...

Mamma mia quanta ironia rockeggiante leggo in queste tue parole.
Hai cercato l'estremo e ne esprimi anche una forte coesione con la realtà.
Ho letto l'intervista che ho gradito molto. Bravo Vincenzo con le sue esperte domande. Ma avevo già compreso molto di te che non ti nascondi, anzi...
Ti abbraccio forte Daniele. Ciao e grazie.

LaDama Bianca ha detto...

Sono versi che fanno riflettere. Grazie Daniele.

Anonimo ha detto...

Quello che descrivi nel post è un problema annoso, di vecchia data.

La pandemia ha aumentato il divario fra i ricchi e potenti e tutti coloro che non hanno niente a che fare con quel tipo di potere. Quando vedo determinate pubblicità in TV di grandi marchi industriali che inquinano (e ti propongono contratti falsamente vantaggiosi per le utenze di casa) oppure il Bezos di turno ricco sfondato che fa vedere il dipendente (magari immigrato) che viene spremuto sino all'osso ma che è contento e parla bene del suo lavoro e del suo datore di lavoro (avrai visto questa ipocrita pubblicità), quando vedo queste cose penso alle ingiustizie che si compiono ogni giorno nel nome del Dio denaro.

Gurdijeff sosteneva che l'Essere Umano è addormentato a livello interiore, come se fosse rimbecillito, e deve essere svegliato o risvegliato per riprendersi la sua libertà...e vedendo come vanno le cose come dargli torto? I veri valori (e mi limito a definirli etici evitando di citare i valori morali che sono sempre un rischio) e i valori civili vengono giornalmente calpestati. L'unico metro di paragone è il potere e il denaro oppure la bellezza a tutti i costi, oppure l'apparire in vari modi. Ma dentro questa gente è arida, fiumi secchi dove l'acqua non passa più.

Condivido il commento di Caterina. Per dominare la gente è già sufficiente tutto quello che esisteva ben prima del Covid19. A volte, anche su questo blog, ho scritto quanto sia importante non perdere se stessi perché se perdi te stesso poi è difficile ritrovare la strada giusta.

Ho letto l'intervista che hai lasciato sul blog del Cavaliere Oscuro e avevo lasciato un commento positivo, come positivo è il commento su questo tuo post.

Magari mi sono dilungato un po' ma a volte è così sul tuo blog.
Un salutone e buon fine settimana Amigu de Zena

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PIA Vincenzo è stato davvero in gamba con le sue domande. Vero io non mi nascondo e tu lo bai compreso molto bene.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA DAMA BIANCA Ti ringrazio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ACCADEBIS ben vengano i tuoi commenti lunghi visto poi quanto sono interessanti. Il controllo che avevano prima del covid19 era legata ad un totale rincoglionimento della massa ma negli ultimi anni questa accondiscendenza remissiva del popolo stacvascenando e quindi bisognava dare una scossa in negativo per ottenere obbedienza cieca.