domenica 10 ottobre 2021

L'Angolo del Rockpoeta®: "Gang Bang's Nightmare" (E.I.T.R.D.)

Nuovo appuntamento con il post contro la violenza sulle donne che fa parte 
dell'iniziativa E.I.T.R.D  alla quale partecipano i blogger che vedrete segnati in fondo a questo post. Per saperne di più su questa iniziativa vi rimando QUI al primo post che la spiegava in dettaglio.

GANG BANG'S NIGHTMARE

Era il mio ragazzo
Lo era da due anni
Avevamo passato momenti indimenticabili
E superato momenti difficili 
Sempre uniti
Sempre insieme
Eppure l'incredibile
Si è materializzato una sera
Senza che potessi neanche pensarlo
Sospettarlo 
O anche solo immaginarlo.

L'occasione è una festa con dei suoi amici
Amici che conoscevo già
Ragazzi apparentemente normali
Ma il peggio 
L'orrore
Erano dietro l'angolo

Bevo un drink
Mi sento subito stordita
Ma non perdo conoscenza
Resto in uno stato di parziale incoscienza
Troppo debole per reagire
Ma sufficientemente sveglia per comprendere
E per assistere a quanto sta per succedermi.

Sono in 6
Il mio ragazzo si defila
Decide di fare da spettatore
Tanto lui mi aveva già scopata tante altre volte
(Parole sue agli amici che lo invitavano ad unirsi con loro
Alla festa...)

Una notte da incubo
Tre alla volta
Nulla di me è stato risparmiato
Da nessuno di loro

Alle prime luci dell'alba
La furia si placa
L'orrore ha termine
Ed io resto immobile sul letto
E non riesco a pensare 
Non riesco ad immaginare di voler 
Anche solo sopravvivere a tutto questo
E vorrei solo morire
Vorrei davvero solo morire
Vorrei soltanto...

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®
-----------------------------------------------------------------------

UN GRAZIE GIGANTESCO AI SEGUENTI BLOGGER CHE HANNO ADERITO A QUESTA INIZIATIVA:



3) POSTO DI BLOGGO DI FRANCO BATTAGLIA 

4) WEB SUL BLOG DI CAVALIERE OSCURO DEL WEB  

5) LILLADORO DI CRISTIANA

6) MYRTILLA'S HOUSE DI PATRICIA MOLL

20 commenti:

Claudia Turchiarulo ha detto...

Mi rifiuto di credere che violenze del genere accadano anche sotto gli occhi di un fidanzato.
Perché non è possibile fingere di amare una donna per due lunghissimi anni, e invece considerarla solo una merce di scambio o un divertimento.

Gus O. ha detto...

Claudia, un paio di giorni fa, ho letto in un vecchio blog la storia di una donna che dopo il matrimonio il marito chiamava amici che erano invitati a fare sesso con la moglie. A lui piaceva vedere. Non puoi nemmeno immaginare il degrado morale che stiamo vivendo.

Gus O. ha detto...

Daniele, la tua poesia sul tema della violenza alla donna è straziante. Mentre scrivevi avrai sicuramente pianto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA: purtroppo casi così ne succedono ahimè.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS. non è stato facile scrivere questa poesia ma non mi sottraggo mai anche se come sai quando scrivo io vivo quelle emozioni e quindi sento un disagio fortissimo ed un forte dolore sempre.

Pia ha detto...

Lo hai descritto talmente bene da fare rivoltare lo stomaco. Bravo Daniele.
Sì dice che questo sia uno dei metodi per fare in modo che la vittima si prostituisca.
Un lavaggio psicologico anche, quindi violenza fisica e mentale.
Qui c'è pazzia schifosa e rivoltante in chi agisce così.
Qui dovrebbero reagire tutti gli uomini della terra scrivendo il proprio diniego e distruggendo con le parole gli uomini che compiono tali azioni. Perché sicuramente non ne escono bene e per colpa loro l'uomo viene considerato come una bestia.

Voglio proprio vedere se ciò accadrà anche qui da te Daniele.
Quanti uomini sul web verrebbero a condannare tali azioni? Io attendo...

Nel frattempo ti saluto e per alleggerire ti faccio gli auguri per il tuo onomastico. Ciao e buona giornata.

Ariano Geta ha detto...

Sebbene rari, so che purtroppo casi simili sono accaduti davvero. Per casi del genere ci vorrebbe l'ergastolo, perché anche se non è omicidio si tratta comunque di un trauma talmente grave da distruggere per sempre la serenità mentale di chi lo ha subito.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PIA: credo che qui accadrà perchè purtroppo chi invece è un bastardo come i maschi della mia poesia, non osano palesarsi stanno nascosto loro sì come sorci. Sta a tutti noi, uomini e donne, essere fermi e decisi nella denuncia, nella condanna e nel proporre soluzioni anche normative più dure.

Grazie per gli auguri per il mio onomastico :-))))

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO: ergastolo un vero e proprio 41 bis, solo che poi arriva la Consulta e dice la sua...

Gus O. ha detto...

Daniele, auguri per il tuo onomastico.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: grazie :-)))

Farfalle Libere ha detto...

Ci sente davvero male perchè queste atrocità esistono davvero. Come si può fare questo io non lo so, non ci sono termini che possano definire tale perfidia, perversione, malavagità. Le parole noi bastano per comprendere questa assurda, stomachevole, immonda violenza. Grazie Daniele, questa poesia anche se dura, è un grido di verità e di volontà di giustizia.

Farfalle Libere ha detto...

Tanti auguri di buon onomastico 😊

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FARFALLE LIBERE: come si possano compiere simili bestialità non riesco neanch'io a capirlo, ma questi esseri schifosi vanno fermati e puniti duramente. Grazie per gli auguri ::-)))

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Sono troppe le forme di violenza, bisogna fermare tutto questo schifo.
Saluti a presto.

Angela ha detto...

purtroppo è uno squallore che accade eccome; povere donne vittime della crudeltà e della depravazione di esseri che non si possono definire uomini.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO assolutamente

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANGELA: concordo con te, non sono uomini.

Nick Parisi. ha detto...

Bella iniziativa, prima della fine dell'anno vedrò di partecipare anche io.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER NICK: le prossime date sono 11 novembre e 12 dicembre. Forza mi farebbe molto piacere che partecipassi.