mercoledì 30 ottobre 2019

L'Angolo del Rockpoeta®: "Bombe"

BOMBE

Cadono
Come grandine sul terreno
Cadono fragorosamente

Armi covenzionali
Irrispettose delle più basilari convenzioni del vivere civile

E cadono
In ogni angolo del terreno
Cadono
E tu puoi solo pregare. 

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

28 commenti:

digito ergo sum ha detto...

cadono, sì. come acini da enormi grappoli. e siamo tutti responsabili, che importa in quale misura? ma c'è ancora futuro, daniele. e sarà un futuro di pace e armonia.

MAX ha detto...

Non penso ci sia niente da aggiungere a quello che scrivi.
Triste fotografia della nostra realtà.
Quando metteranno dei fiori nei loro cannoni...sarà sempre troppo tardi.
Ahimè!
Complimenti per i tuoi versi

Ariano Geta ha detto...

In effetti è inimmaginabile quale sia la vita dei palestinesi o dei curdi per i quali i bombardamenti sono la normalità.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER DIGITO la tua positività per il futuro spero si concretizzi e voglio provare a lasciarmi contagiare da essa anch'io.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MAX vero sempre che arrivino a metterli...Grazie di cuore per i tuoi complimenti

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO e forse chissà se è proprio per questa nostra difficoltà nell'immaginarla che scatta in molti una placida ma ingiusta indifferenza.

Laura ha detto...

Ci sono tante guerre e guerriglie sparse per il Mondo che ormai ci lasciano indifferenti.
Vorrei essere ottimista come Digito ma , l'uomo è sempre assetato di potere e .....
Dalla notte dei tempi le guerre ci sono sempre state e ci saranno . Purtroppo .
Complimenti per i versi , sempre attuali e profondi .
Buona giornata . Laura

cristiana marzocchi ha detto...

Vorrei avere l'ottimismo di 'digito'.
Secondo me , le bombe continueranno a cadere, sempre più, fino a quando qualcuno degli incoscienti nelle cui mani siamo, sbaglierà BOMBA.
Ciao Daniele, sei fantastico e l'ho scritto anche da Mariella
Un abbraccia.
Cristiana

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LAURA: vero al momento avere la positività di Digito sembra difficile ma forse se invece tutti iniziassimo ad averla e "praticarla" sarebbe la svolta. Grazie per i tuoi complimenti di vero cuore.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CRISTIANA: la tua visione è meno digitiana ma molto probabile. Grazie le tue parole mi scaldano il cuore. Lo so ho letto il tuo commento da lei, grazie infinite!!!

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Non vedo nulla di buono all'orizzonte, purtroppo le bombe continuano a cadere. Il nostro futuro dipende da noi, non possiamo permettere ancora tutte queste guerre.
Saluti a presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: dovremmo non permettere che l'indifferenza regnasse sovrana ma invece decidere di non accettare più la guerra dovunque sia, ed in qualunque modo sia combattuta.

MikiMoz ha detto...

Noi le fabbichiamo, le vendiamo.
Cadono altrove.

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ: e siamo anche noi pertanto colpevoli di questa grandine mortale.

°°valeria°° ha detto...

cadono e spesso colpiscono i civili, i bambini...
orrendi armi di dolore...
e il mondo spesso non se ne accorge...
se ne parla sempre troppo poco...
ciao Valeria

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VALERIA: certo, cadono e colpiscono gli innocenti ed i più deboli e noi non ce ne interessiamo più di tanto perché non ci riguardano perché noi le produciamo e le vendiamo ma su di noi, per adesso, non cadono. Questo atteggiamento però è sbagliato ed osceno, dovremmo capire che tutto il mondo è un unico grande popolo.

silvia de angelis ha detto...

Un lato drammatico e irrecuperabile della vita, che da quando esiste l'umanità,ne flagella gli innocenti.
Versi apprezzati.
Un caro saluto,silvia

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SILVIA: purtroppo la guerra è devastazione e morte e le bombe ne sono un aspetto rilevante.

Elio ha detto...

Molto bella. Immagino, naturalmente, che ti riferisci agli avvenimenti in Siria e Kurdistan. E' triste vedere come alla fine della seconda guerra mondiale si sia gridato alto e forte "Mai più così" e che in realtà le guerre hanno continuato senza interruzione con molti morti in modo particolare nella popolazione civile. Che orrore.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ELIO: sì, può valere sicuramente anche per questi due fronti, ma in realtà ha un respiro più ampio perché ogni maledetta guerra ha queste caratteristiche grandinate di morte con civiili innocenti a farne le spese. "Mai più così" e poi invece da quel momento una miriade di guerre hanno devastato il nostro pianeta.

Claudia Turchiarulo ha detto...

Cadono anche nel cuore.
Ma non in quello di tutti.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA:nel nostro sicuramente, il tuo, il mio e sicuramente quello di tutti coloro che oggi qui stanno commentando questi miei umili versi.

Mariella ha detto...

A volte il mio senso di speranza vacilla fortemente. Quando guardo agli orrori lontani, che evocano le tue parole, ma anche a quelli vicini, che pure le tue parole sanno descrivere così bene. Sono evocative ma dimostrano senza ombra di dubbio, che non c'è fine all'inferno che l'uomo riesce a provocare.
Ti abbraccio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA: vero, purtroppo il mondo è pieno di orrori ma forse c'è anche un flebile anelito di speranza per una minoranza d'umanità che si contraddistingue in meglio, certo la luce in fondo al tunnel per ora non si vede per niente. Contraccambio l'abbraccio.

LaDama Bianca ha detto...

Pregare con le bombe non è sufficiente.
Si muore anche prima di aver detto amen.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA DAMA BIANCA: vero, diciamo che puoi solo pregare e sperare che non cada dove sei tu.

Patricia Moll ha detto...

Cadono come frutti ma sono avvelenati. Non portano cibo, portano morte.
Si, pregare. Ma chi?

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA bella domanda, forse nessuno intanto prima o poi questi ordigni colpiscono chiunque.