venerdì 26 giugno 2020

L'Angolo del Rockpoeta®: "Shutdown Globale"

SHUTDOWN GLOBALE

Shutdown globale
Satelliti in tilt
Si spengono le luci
Oscurità penetra nelle case
Isolamento e paura
Sale operatorie paralizzate
Allarmi che suonano senza motivo
Trascinati dalle loro batterie impazzite
Computer che resistono solo per quel poco tempo
Che il generatore d'emergenza li sorregge
Ed auto che non si riescono più a gestire
Perchè oramai tutte sono comandate da un'elettronica spinta all'eccesso

Bei tempi quelli in cui inserivi la chiave sotto il cruscotto
La giravi ed il motore si accendeva...

Pochi oggetti funzionano
Pile
Candele
Portatili e cellulari, fino a quando la loro batteria li sosterrà
O fino a quando non saranno infettati anche loro  dal virus
E la batteria impazzirà 
O più semplicemente cesserà di funzionare. 

Pandemia causata da un virus elettronico
Da un bug che ha colpito ogni elemento  
Pandemia che terrorizza molto di più di quella del Covid19

Si è sempre fantasticato su una futura ribellione 
Delle macchine sull'uomo
Ma non si poteva immaginare che fosse l'uomo invece a creare 
Un virus che potesse infettare dai satelliti a tutti i congegni elettrici ed elettronici
E che fosse così sciocco da portarlo nello spazio 
E  lì per errore diffonderlo.

L'Universo 
Colmo di satelliti
Diventa per quel virus
Uno straordinario banchetto celeste
E con il crollo dei satelliti tutto va in tilt:
Informazione, luce, tutto.

Questa pandemia sarà l'ultima
Terrore, violenza
Disordini
Niente più è sotto controllo
Questa volta non si potrà imporre la calma ai cittadini
Questa volta non servirà a nulla il lockdown

Attesa infinita
Nella speranza che ci sia un antivirus
Che non si perdano dati importantissimi
E che il blackout non sia perenne
Anzi abbia breve durata. 

Scatta il drammatico conto alla rovescia
Parte il cronometro:
Una clessidra  
Unico elemento che può segnare il tempo
Scandendo i minuti che mancano all'oblio

Pochi granelli di sabbia ancora
L'ultimo in questo istante
E l'umanità è...….

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

26 commenti:

Gus O. ha detto...

È dal caos che nasce la vita, e mi sembra giusto che nel caos debba finire.
Terrificante ma inevitabile.
La tua fantastica poesia si affianca all'Apocalisse.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS in effetti sarebbe un'apocalisse e tutto finirebbe e sarebbe il caos prima della fine

Ariano Geta ha detto...

Teoricamente potrebbe anche succedere visto che ormai tutto è gestito a livello informatico. Un'automobile perfettamente funzionante può fermarsi perché un sensore elettronico si guasta e "suggerisce" alla memoria centrale che il serbatoio è vuoto (in realtà è pieno) e quindi il motore deve restare spento...
Una cosa del genere su larga scala è ovviamente molto più improbabile, però...
Insomma, speriamo che resti solo un'idea buona per un film catastrofico, ma non per un evento reale...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO: non si sa mai, anche la pandemia da covid19 fino a un mese prima sembrava solo fantascienza...

MikiMoz ha detto...

Esatto, è questo il virus da temere davvero.
Ma credo anche che ci siano piani B, C, D eccetera per ripristinare tutto...

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ: lo penso anch'io ma il punto è se li vorrebbero attuare e quando.

Irene Z. ha detto...

Questa sarebbe la fine di tutte le fini. Ormai nulla sembra improbabile :(

Mirtillo14 ha detto...

Caro Daniele, dopo li coronavirus, che è arrivato così violento e , sopattutto, inaspettato, non mi stupirei se arrivasse un virus informatico che mandasse tutto nel caos totale. Sembrava fantascienza il virus da covid 19 e , invece, è diventata triste realtà, potrebbe arrivare il virus informatico a mandare tutto nel caos , io credo però , che a questo sarebbe più facile porre rimedio, ma lo penso io, da incompetente, in realtà non so come potrebbe andare. Saluti.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER IRENE vero e potrebbe essere anche possibile

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO non so se sarebbe così facile e cmq si dovrebbero fare i conti con i dati perduti e con la durata di questa catastrofe

Voltaire ha detto...

Non è improbabile che accada visto che l'uomo, pur di raggiungere i suoi fini, applica spesso la massima "muoia Sansone con tutti i Filistei."

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VOLTAIRE triste ma reale ipotesi

Patricia Moll ha detto...

Scenario terribile ma non impossibile. Ci affidiamo troppo alle macchine di ogni tipo e genere e ancora di più al pochissimo buonsenso di certi produttori interessati solo al dio denaro

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

èER PATRICIA: Verissimo, pensiero assolutamente condivisibile.

Claudia Turchiarulo ha detto...

Sicuramente il mondo si preoccuperebbe più di un virus elettronico che salutare.
Ma basterebbe solo chiudere internet.
Sai che apocalisse....

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA hai detto bene sarebbe un'apocalisse

MAX ha detto...

Sei un po’ catastrofico...ma la tua poesia potrebbe spiegare benissimo perché si è arrivati al mondo apocalittico di Cormac McCarthy ne La Strada.
Va be io sono più ottimista , lo sai.
Speriamo proprio non succeda niente di quello che scrivi😀

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MAX lo spero anch'io ma va detto che è un'ipotesi plausibile

Riky Giannini ha detto...

Bellissimi questi tuoi versi apocalittici.
E' così. Crolleremmo con un virus "elettronico". Che poi io potrei stare benissimo senza computer e tv. Ma la luce e il riscaldamento? Impossibile..

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER RIKY: grazie per i tuoi complimenti. Infatti, sarebbe un autentica fine del mondo,

MAX ha detto...

Ma sai che che un po’ di tempo fa in tv ci stava Renzi che si diceva preoccupato più che del Covid di un possibile attacco informatico...un virus contro il quale non ci stava possibilità di difendersi .
L’hai sentito anche te?

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MAX sì mi sembra di ricordare qualcosa al riguardo

Franco Battaglia ha detto...

Oggi da te, da sempre impegnato nel sociale e nei diritti, mi aspetto un post vibrante su Ustica, da scuotere nervi e cuore.

°°valeria°° ha detto...

mamma mia Daniele, sarebbe una catastrofe.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO: ti rinvio al post che ho appena fatto in via eccezionale oggi per risponderti

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VALERIA: verissimo.