lunedì 8 giugno 2020

L'angolo del Rockpoeta®: "L'aquilone"

L'AQUILONE 

Vola alto
Imbrigliato nella rete 
Come i suoi sogni 
Liberi di volteggiano nel.cielo
Ma legati saldamente al.loro proprietario 
Prigionieri ma al contempo  senza catene.

Vola alto
L'aquilone 
Uno spago  bianco 
Lo controlla e lo trattiene,
Vola alto  portando con sé 
I sogni del suo padroncino
Cullandoli tra le pacifiche correnti dei venti
Imbrigliandoli nella sua tela.

E tu querido angelito 
Devi avere cura del tuo aquilone 
Luogo nel quale si custodiscono i  tuoi sogni 
Non lasciare mai che la corda si spezzi
Impedisci a chiunque con le unghie e coi denti
Di rubarti i tuoi sogni 
Di sottrarti i tuoi desideri. 

Vola alto il tuo aquilone, Julio ,
Vola insieme ai tuoi sogni
E la tua fortuna. 

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

28 commenti:

Riky Giannini ha detto...

Bellissima poesia, Dani.
Ideale colonna sonora la musica di "sogna ragazzo sogna" di Vecchioni.
Non so se Julio sia un riferimento a una persona reale o sia un nome simbolico.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER RIKY bella scelta quella tua per la colonna sonora. No, nessun riferimento reale.

Gus O. ha detto...

I tuoi versi che spaziano nel cielo esprimono il significato del vivere. Il sogno nasce dal desiderio, dando senso alle cose. Non lasciamo che il Potere possa rubarcelo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS il Potere non può e non deve rubare i nostri sogni e sta anche a noi impedirglielo

MikiMoz ha detto...

"come un aquilone, dall'altro capo del mio filo c'è un bambino" dice una canzone, che si adatta perfettamente a questi tuoi versi di infanzie critiche e sogni che rischiano di essere calpestati...

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ: bellissimo il verso che hai citato. Hai ragione è perfettamente in linea con la mia poesia

Ariano Geta ha detto...

L'aquilone che facevo volare da bambino chissà dove si è incagliato... :-\

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO non lo so, magari se ne è perso un pezzo,ma credo sono im piccolo pezzo

accadebis ha detto...

Bello l'aquilone, è sempre qualcosa che ti porta a volare in alto, come vedere le cose dall'alto che aiuta sempre a vedere particolari che da terra sfuggono anche se vedi le cose davanti al naso. Ma l'aquilone mi ha sempre dato l'idea della spensieratezza.
Un salutone

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ACCADEBIS spensieratezza unita al bagaglio dei propri sogni

fulvio ha detto...

Una bellissima poesia piena di insegnamenti, conserviamo sempre i nostri sogni teniamoli legati al nostro cuore.
Ciao fulvio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FULVIO grazie per le tue bellissime parole

Santa S ha detto...

Voglia di poesia e di aquiloni, voglia di cieli del più blu dei blu dove lasciare andare lo sguardo. Ho trovato tutto qui, e chi si muove più dai tuoi versi...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SANTA grazie sono molto toccato dalle tue parole

Mariella ha detto...

Poesia evocativa, piena di speranza. Ognuno di noi è stato bambino e ha fatto volare un aquilone a chi aveva legato i sogni:-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA e quell'aquilone oggi dobbiamo farlo volare ancora.

marcaval ha detto...

Bella!! Se si abbandonano i sogni si finisce anche di vivere.

Claudia Turchiarulo ha detto...

Adoro gli aquiloni.
Sono l'antonomasia della libertà. Eppure, a pensarci bene, vengono tenuti a terra attraverso un lungo filo.
Ecco, la vera libertà forse è proprio questo. Avere catene, ma lunghissime, che ci permettano di sentirci completamente liberi.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL giusto

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA volano alti ma trattenuti per non perdersi e non perdere nel caos i propri sogni.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Non facciamo morire i sogni.
Serena giornata.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE mai e poi mai

°°valeria°° ha detto...

Nonostante la mia età, il mio aquilone vola ancora e come da bambina ne realizzo sempre di nuovi. Vola la speranza e i miei sogni.
Molto bella

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VALERIA è bellissimo che ancora adesso tu faccia volare nuovi aquiloni con nuovi sogni.

Voltaire ha detto...

Son sempre stato attratto dagli aquiloni. Nella pratica,essendo un po' maldestro, mi son sempre un po'aggrovigliato ma quelle volte che son riuscito a farlo volare ho visto davvero volare con lui i miei sogni.Grande poesia caro Daniele.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VOLTAIRE grazie di cuore

Patricia Moll ha detto...

Cuando se muere la carne el alma se queda scura.
Qui diventa scura anche quando siamo vivi. Morti i sogni, che resta?
Straziante la tua poesia, DAni!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA molto toccante anche il tuo commento