lunedì 13 aprile 2020

L'Angolo del Rockpoeta®: "5 Mesi"

5 MESI

Voglio stadi pieni
Bandiere sventolanti e cori roboanti
Voglio cinema e teatri nuovamente fruibili
Voglio urlare la mia rabbia al vento
Voglio gridare la mia gioia al mare

Mi sono rotto il cazzo
Incertezza figlia di incompetenti lautamente pagati
Sfinisce il mio cervello troppo sensibile ed attento

Brucia
Il mio pensiero brucia
La mia testa come una miccia 
Le mie braccia come benzina
Le mie gambe dinamite pura
Per esplodere verso alberi e montagne
Spiagge e mare. 

Almeno non ci lasciassero agonizzare
Se proprio dobbiamo estinguerci
Lo sentenziassero senza indugiare
Se questi scienziatuccoli neanche degni del Sapientino
Ci confessassero il peggio 
Ma ora
Subito!

Ed invece 
Mentre loro sono chiusi nelle loro torri d'avorio
Un soggetto strano, curioso
Vestito con un saio nero 
Esce da un portone
E, come un invasato, grida:
"5 mesi, 5 mesi alla fine del mondo!"

Tutti lo sbeffeggiano
Atteggiamenti dettati dalla paura
Nessuno gli vuol credere
Tutti vogliono non credergli ma...

5 mesi
Potrebbero mancare solo 5 mesi alla fine del mondo. 

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

32 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Sicuramente qualche novello Savonarola tenterà di fare proseliti...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO vero ma se avesse ragione?

Gus O. ha detto...

Il guerriero combatte, vero Daniele?

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: sì assolutamente

MikiMoz ha detto...

Ma no, mancano 5 mesi alla fine delle restrizioni generali, mentre la normalità -se tutto va bene- tornerà a inizio 2021... :)

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ io sono dell'opinione di chi afferma che da maggio ci si potrà muovere e che si dovrà convivere per un medio periodo col virus avendo accortezze precise come le mascherine, i guanti e la distanza tra le persone ma se non si vuole andare a picco non si potranno certo attendere cinque mesi per uscire anche perché vedo che stiamo a casa ma i numeri non calano come dovrebbero ed allora se si uscisse con criterio? Sinceramente inizio ad avere molte perplessità sulla gestione della situazione da parte di Borrelli, Speranza e Conte.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Ci vogliono dei farmaci per sconfiggere questo virus, vedo troppa poca coesione anche tra i virologi. Gli egoismi e la poca solidarietà, non ci faranno uscire da questo abisso, bisogna collaborare a livello mondiale.
Saluti a presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: il problema è che io vedo molta incompetenza e vedo seguire solo coloro che vogliono farci stare a casa per più tempo possibile per poi tracciare i nostri spostamenti, per poi limitarci nel nostra libertà di movimento.

Gus O. ha detto...

Daniele, aspettare la scomparsa del virus e il vaccino è un lusso che non possiamo permetterci.Diventeremo credibili quando il Paese comincerà a muoversi. Gli imprenditori che vorranno tornare alla produzione, al commercio e turismo dovranno preparare un ambiente che dia il massimo della sicurezza ai lavoratori. Noi seguiteremo a lavarci spesso le mani, e non mi sembra una restrizione, le distanze azzerano l'aggressività dei virus.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: io la penso esattamente come te.

Pia ha detto...

Qui c'è tutto il tuo stato psicologico e d'opinione. Ed é molto chiaro Daniele.
Da parte mia vorrei prima di tutto capire come mai i contagi non calano.
La colpa per me è del popolo che non segue le regole imposte per il nostro bene. Mi dispiace ma non ho alcuna intenzione d'incolpare lo Stato d il Governo per questo. Mi sembra come i bambini e ragazzi che a scuola se la prendono con i loro professori e poi fanno ciò che vogliono ribellandosi contro loro se qualcosa non và.
Con questo, però, rispetto la tua posizione di giudizio che reputo molto alta e ti comprendo molto bene.
Anche per me è molto fastidioso dover dare conto dei miei spostamenti, credo di aver mostrato tante autocertificazioni da aver perso il conto. Purtroppo sempre per il mio lavoro. Forse manca un pizzico di organizzazione, perché basterebbe registrare in un pc le volte che vieni fermato, magari sempre nelle stesse zone e per gli stessi motivi, così da evitare inutili fermate. Vabbè ma questa è un'altra storia.
Bisogna avere pazienza, piano piano, con le opportune precauzioni usciremo tutti. Io spero solo che si torni al lavoro, per chi ancora non ha potuto, al più presto. Ciò mi preme più di ogni cosa. E credo che questo lo si potrà fare presto, anzi, ne sono certa. Ciao Daniele, ultimamente scrivo troppo, perdonami. Bacio e buona Pasquetta.

Mirtillo14 ha detto...

Caro Daniele, capisco il tuo pessimismo, perchè anch'io mi sento molto triste. Non vedo nessuna via di uscita , in tempi brevi. Vorrei tornare alla mia vita di sempre, che non era niente di speciale ma, almeno ero libera. Ora qui chiusa tra casa e giardino, non posso far più niente, vorrei uscire , fare almeno una passeggiata a piedi o in bici ma niente. Non so più neanche io se questa sia una cosa giusta o sbagliata. All'inizio consideravo lo stare in casa un bene ma ora penso ai problemi di ansia e depressione a cui la gente va incontro e non so più se è tanto giusto. E poi i negozi, le aziende, le fabbriche ..tutta produzione chiusa !!! Penso al disastro che ne conseguirà e a cosa verrà fatto per venire incontro ai lavoratori e , temo, che non verrà fatto niente di buono. Buona Pasquetta, caro amico e saluti.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PIA concordo con te sul fatto che si debba far tornare con le dovute attenzioni la gente al lavoro. Sul perché i numeri non calano non sono degli Italiani. 270.000 controlli ieri quindi almeno 540.000 persone viste dato che in ogni auto ci saranno state almeno due persone e di queste solo circa 14.000 sono state sanzionate quindi direi poche. Viene da chiedersi come fosse possibile che tutti gli altri fossero regolari. Poi la Lombardia che da sola ha dati che pesano su quelli nazionali per percentuali che hanno dal 40 al 50% e che ha fatto alcuni gravi errori. Io onestamente credo sia necessario tornare ad uscire dal 4 maggio con mascherina ffp2 o chirurgica e guanti e sono inoltre preoccupato dall'inefficienza di Speranza Borrelli e Conte.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO Infatti hai ragione e secondo me sarebbe liberticida fascista ed economicamente disastroso.

cristiana marzocchi ha detto...

Mi pare che tu stia , più o meno proponendo quella che si chiama " immunità di gregge" del virologo inglese https://notizie.tiscali.it/esteri/articoli/coronavirus-governo-inglese-immunita-gregge/
A me sembra che ci sarebbe la moria delle persone anziane e di quelle debilitate.
Buona giornata!
Cri

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CRISTIANA assolutamente no perché quello che dici tu consiste nell'uscire tutti senza mascherina guanti e non rispettando il metro di distanza. Io dico prendendo tutte le precauzioni del caso tornare ad aprire attività produttive e far uscire la gente ma ripeto con la mascherina u guanti e rispettando la distanza

LaDama Bianca ha detto...

Non sono una scienziata né una virologa per cui non so cosa sia meglio fare.
Ma quel che è certo è che molti di noi sono arrivati al colmo della pazienza e qualcuno anche dei soldi.
Vogliamo uscire. Trovino il modo di farlo in sicurezza ma ci facciano uscire.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA DAMA BIANCA condivido ogni parola

fulvio ha detto...

Combattiamo, o meglio combattono, contro un nenico sconosciuto e se non conosci il nemico il solo modo per affrontarlo per tentativi e i tentativi non spesso non danno i risultati sperati.Questi strapagati scienziati che tu definisci da Sapientino, sono i migliori Virologhi reperibili sul pianeta. La critica è sempre libera, ma diventa intelligente se è anche costruttiva.
Un caro saluto
Ciao fulvio



Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FULVIO quelli del governo non mi sembrano così bravi e cmq la Spagna è già avviata alla fase 2 ed a me pare che Speranza Borrelli ed altri soggetti come Brusaferro e Locatelli non siano all'altezza del problema

°°valeria°° ha detto...

Passeranno ancora molti mesi prima che il virus non lasci altri morti. Noi intanto usciremo con mascherine, forse riprenderemo il lavoro, ma vivremo in grandi difficoltà economiche. Alcuni settori saranno gravemente colpiti, molti chiuderanno le attività. Gli Italiani avranno fame, rabbia. Nulla sarà come prima, e allora qualcosa accadrà.
Ciao VAleria

Voltaire ha detto...

Siamo entrati in una fase di riduzione dei contagi e dei decessi. Anche i reparti di terapia intensiva pare si stiano un po' liberando.Questo dimostra che il sacrificio che stiamo facendo non è vano. Anch'io vorrei riacquistare la libertà ma vorrei che con essa ci fosse anche la sicurezza di non ammalarsi. Comprendo e condivido il tuo desiderio di libertà ma dobbiamo avere ancora molta pazienza.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VALERIA in effetti se sotto il profilo sanitario penso che nonostante l'incapacità dei nostri supervirologi presto ci sarà una parvenza di normalità sempre con guanti e mascherine e distanza, sotto l'aspetto economico temo che la ripartenza sarà più sofferta e difficile

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VOLTAIRE il punto è che da noi sembra non esserci quella discesa rapida che invece si registra in Spagna. E poi mi chiedo come sia possibile che nonostante il lockdown ci siano ancora casi positivi anche perché da me tutti stanno rispettando le restrizioni stabilite. Ed allora tutti questi nuovi positivi da dove escono? Forse da noi sono mancate le armi per contrastare questo virus devastante?

Angela ha detto...

rabbia, amarezza, paura che non ne usciremo davvero e tanto presto, e quando ci sembrerà che ne saremo usciti.. sarà vero e definitivo?
mah...
il pessimismo fa da padrone, non riesco ad essere davvero ottimista, e quando ci provo a nutrire un po' di fiducia nel domani... mi pare solo di fare opera di convincimento a me stessa.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANGELA la rabbia e la paura sono stati d'animo che comprendo benissimo ma spero che presto lascino lo spazio ad una fiducia nuova nel futuro. Non può che essere così altrimenti sarà davvero la fine

MAX ha detto...

Ciao , la fase due almeno sulla carta sembra sia arrivata.
Però alzo le mani non so se coinvolga solo la mia regione o valga anche per il resto dell'Italia.
Dal 4 maggio stiamo a vedere quello che succederà.
Io cerco di pensare positivo ....complimenti per i tuoi versi , la fine del mondo è sempre un tema attuale e affascinante.
Speriamo che i tuoi versi servano ad esorcizzarla-:)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MAX sembra arrivare anche per la Liguria. Grazie hai sempre belle parole sui miei versi. Speriamo che la mia poesia serva davvero ad esorcizzare questa paura

paccandrea ha detto...

Una amica in preda ad una crisi esistenziale mi diceva che sarebbe meglio autorottamarsi
ho risposto che il suo bidone era più lontano di 200 metri da casa e rischiava la multa

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PACANDREA ottima risposta penso avrà sorriso

Patricia Moll ha detto...

5 mesie l'incertezza rimane. Aumenta perché questa clausura ci consuma dentro. Ci lacera. straccia.
Ma come riesci a dirlo tu,nessun altro

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA ti ringrazio. Tra l'altro è nata in due versioni la prima da te la seconda questa successivamente