venerdì 13 settembre 2019

OPINIONE DEL ROCKPOETA®: Le Emergenze Dimenticate

In questo turbinio di promesse e programmi di governo appiccicati insieme bellissiimi a leggersi, improbabili nella loro realizzazione (anche per diverse vedute su alcuni temi tra iPD e cinquestelle),, osservo che ci sono delle emergenze di cui non si parla più, dimenticate ma che non per questo sono svanite. Vediamone in breve qualcuna:

1) Le morti sul lavoro: eh sì perchè benchè non se ne parli,basta guardare le statistiche per rendersi conto che questo fenomeno esiste ancora. E se poi capita che siano in diminuzione è perchè, come dico sempre, se c'è meno lavoro ci sono anche meno incidenti.

2) La Criminalità organizzata: se ne parla pochino ma loro non vanno in ferie. Beh forse una decina di giorni ad agosto se li fanno anche loro ma poi tornano sul pezzo. Eppure non sembra più una priorità dell'Esecutivo.

3) La ricostruzione dei luoghi terremotati ed ancora disastrati. Da L'Aquila ad Amatrice solo per fare due nomi.

Sono, queste qui riportate, priorità di rilievo ma di cui non ci si interessa più perchè non fanno più audience al momento. Intanto questo Governo - pastrocchio mette insieme tante idee che poi voglio proprio vedere realizzate. In primis la revoca ai Benetton della concessione per le autostrade, revoca che ora è diventata revisione nel programma di governo e revoca su cui il PD sembra meno convinto. E poi gli asili nido gratuiti per i ceti meno abbienti. Bellissima iiniziativa, vedremo se troveranno i fondi per farla.

Tante sono le emergenze, e se non parlo di politica, quella di cui si tratta nei tg,  è perchè mi sembra che ci siano solo chiacchere ed accordi per difendere le poltrone (come per questo Governo) e quindi io continuo a denunciare le ingiustizie sociali senza occuparmi e preoccuparmi se Di Maio e Zingaretti litigano come due bambini su un sottosegretario piuttosto che un Viceministro. Intanto quelli che erano i programmi dei cinquestelle, anche giusti in certi casi, possiamo molto probabilmente, considerarli accantonati per sempre.

38 commenti:

digito ergo sum ha detto...

programmi giusti, sbagliati, programmi "così così". finché restano tali e non vedono la pratica, forse non vale la pena sprecare aggettivi. le emergenze vengono dimenticate perché non sono vissute come tali. non fatevi dimenticare, scendete in piazza, fate rumore. richiamate a voi la dignità che è vostra di diritto. non perdetela mai, siate popolo. ti abbraccio, vi abbraccio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER DIGITO grande Germano Hai toccato il punto nodale e al contempo dolente della questione. Essere popolo unito compatto e concentrato sui veri problemi del Paese ma purtroppo oggi questa unità manca ed anche la maturità. Oggi cibi indigna un po' sui social poi via di nuovo a postare cazzate e la superficialità trionfa.

Ariano Geta ha detto...

Purtroppo certe emergenze da noi diventano "ordinaria amministrazione"... salvo poi stracciarsi le vesti ogni volta che qualcuno muore sul lavoro o si scopre un nuovo caso di infiltrazione mafiosa in ambito imprenditoriale e politico...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO: giusto, si torna a parlare di questi problemi quando esce una notizia eclatante che fa audience.

°°valeria°° ha detto...

Sai Daniele cosa penso...in Italia si sta ancora troppo bene.
Perchè in altri Stati si scende in massa in piazza.
Qui da noi non capita. In passato i nostri nonni sono scesi in massa in piazza, in ogni città...Manifestavano, urlavano...

Di programmi in questi anni ne ho letti tanti, ogni partito ha il suo...

Sai per cosa lotto io?
Per le promesse fatte alle famiglie con disabili.

Lotto da anni.

Finalmente sono arrivate le telecamere nei Centri diurni, nelle Case di Riposo, negli asili...ma sai quanta burocrazia c'è dietro nel decidere di mettere una telecamera...
Ho lottato per anni anche per questo.

Ciao VAleria

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VALERIA: sui disabili le promesse dei politici si sprecano, quando ne parlano, ma poi come giustamente rilevavi anche tu, non se ne fa nulla e per ottenere una piccola cosa si devono sudare le proverbiali sette camicie. Noi secondo me non scendiamo in piazza non solo perché stiamo ancora discretamente bene ma perché siamo abbacinati dal circenses ossia da facebook, dai cellulari di ultima generazione ecc…

Santa S ha detto...

Però, caro Daniele, si parla di IVA al 25% e di tassare chi preleva denaro in contanti... In un paese come il nostro ricco di bellezze naturali e patrimonio artistico, dove si dovrebbe puntare tutto su ecologia, sostenibilità, città intelligenti (smart city) ecc. si continua a raschiare il fondo per gli spiccioli. Puntare sulla riconversione industriale, sulla ricostruzione, significherebbe creare lavoro e puntare sul lavoro significa ricadute sulla criminalità e anche sulla sicurezza (anche nei luoghi di lavoro), se si ha fame si è ostaggio di chi distribuisce il pane, non trovi?
Forse sono stata troppo ermetica e scombinata, ma le tue parole come sempre accendono profonde e lunghe riflessioni.

°°valeria°° ha detto...

Sai Daniele, quando è uscita la legge nel mio paese e io ti parlo per esperienza diretta, ci siamo attivati per far mettere le telecamere nella scuola. Ma tu non immagini quanti cavilli burocratici, quella cavolo di privacy e molto altro ci sono. Immaginati nel Centro Diurno.

antonypoe ha detto...

a me pare importante soprattutto il secondo punto. ma certo i problemi di questo paese sono molti. ovvio che, trovandoci in permanente campagna elettorale, si punti certi temi e progetti, di più immediato impatto e anche più facilmente attuabili. ciao

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SANTA: sei stata trasparente e cristallina, il tuo programma "politico" è chiarissimo ed assolutamente condivisibile, e questo dimostra che non esiste la volontà politica di realizzare davvero progetti anche a medio e lungo termine ma che sarebbero vincenti ed efficaci. Una delle ragioni, forse quella regina, è proprio quella che dicevi tu ossia "se si ha fame si è ostaggio di chi distribuisce il pane, "

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VALERIA: ho purtroppo una precisa idea di tutta la burocrazia che si deve affrontare per praticamente ogni cosa si voglia attuare in questo Paese.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANTONYPOE: vero, però qui si è sempre in campagna elettorale e sarebbe invece il caso di porre in essere programmi che servissero davvero a rilanciare il Paese, ma bisognerebbe avere interesse a farlo...

Claudia Turchiarulo ha detto...

L'aspetto che più mi stringe il cuore di questa lista è l'oblio che ruota attorno ai luoghi interessati dal terremoto.
Non vorrei mai essere nei panni di chi si vede distrutta la casa e la vita, nell'indifferenza generale.
Per il resto, diffido molto anch'io da questo governo e non solo.
Ormai è tutta una lotta alle poltrone e pur di ottenerne una si vende l'anima al Diavolo... Figurati cosa può interessargli di lasciare un popolo solo con se stesso, mentre muore ogni giorno nel tentativo di guadagnarsi il pane, spesso messo in ginocchio anche dalla criminalità organizzata.........

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA: concordo con te, anche la questione dei luoghi terremotati è molto seria e drammatica soprattutto per l'indifferenza e la lentezza delle Istituzioni per far partire la ricostruzione.

Per il resto non aggiungo altro visto che di fatto le tue opinioni coincidono con le mie.

carlos portillo - podi-. ha detto...

Per quanto posso ascoltare a volte nelle radio italiana sì che ho la percezione che ci sono tanti incidenti con operai morti... Delle aree terremotate, sicuramente sia quello che succede sempre: si promettono soldi che non arrivano e che se davvero setessero per arrivare, di sicuro sarebbero insufficienti.

PODI-.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PODI: infatti per le aree terremotate è sempre la stessa storia ma è una vergogna perché si gioca sulla pelle delle persone.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

La lista è molto lunga, purtroppo le vere emergenze non sono mai state affrontate.
Sereno pomeriggio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: concordo con te al 100%

Ernest ha detto...

è davvero una lista che fa male, mi soffermo in particolare sulle morti sul lavoro, un dramma dimenticato che colpisce il nostro paese ogni anno e i numeri aumentano

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ERNEST: Vero eppure non se ne parla più

silvia de angelis ha detto...

Ormai qualsiasi governo, in auge, non fa più gli interessi del paese, ma "una sporca politica interna" per il mantenimento della propria poltrona....che vergogna e che squallore!
Buon fine settimana e un sorriso,silvia

fulvio ha detto...

Ciao Daniele,concordo in pieno la tuo pensiero,il discorso di Conte il giorno della fiducia era solamente un insieme di tante banalità,ma questo è solo l'inizio di un percorso ad ostacoli,possono migliorare come spero,sopratutto se non litigano e se il Pd non litighera'con se stesso.
Ho fiducia e spero,altrimenti torna Salvino e sarà peggio.
Ciao .fulvio



Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SILVIA non so se tutti dono o saranno così ma molti lo sono stati e questo non sembra promettere bene salvo colpi di scena.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FULVIO In primis benvenuto in questa agorà. Spero davvero che possano veramente realizzare dei risultati importanti insieme ma al momento sono molto perplesso.

Patricia Moll ha detto...

Emergenze CErto,ma solo davanti alle telecamere. Poi....

Angela ha detto...

sono molto sfiduciata in merito a questo governo (non che il precedente mi convincesse, ahimè), c'è solo da augurarci che davvero i nostri "cari" politici si rendano sinceramente conto di quali siano le emergenze cui far fronte, come il lavoro vero, le morti sul lavoro, le esigenze di chi è in seria difficoltà...
Vedremo!
un saluto!!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA hai ragione.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANGELA mi unisco al tuo auspicio ma sono molto pessimista.

accadebis ha detto...

La maledizione dell'uomo è che egli dimentica facilmente. Qui in Italia non ne parliamo, e non solo sulle emergenze che tu hai ben elencato ma anche su altri aspetti della vita che abbiamo vissuto, su parte del nostro passato.
Un salutone e alla prossima

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ACCADEBIS hai perfettamente ragione l'uomo ha purtroppo la memoria corta

Mariella ha detto...

Peggio di quello che è appena passato non potrà essere. In quanto alle emergenze nessuna novità rispetto al passato. Si guarda quel che si vuol vedere e si cavalca l'onda che può fare comodo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA vedremo se questo governo riuscirà a non fare più danni dei precedenti

marcaval ha detto...

Il sistems lavoro è tutto un'emergenza in Italia, e le morti bianche sono frequentissime: una situazione scandalosa nel 2019.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL: concordo con te, e la situazione non migliora.

Unknown ha detto...

I problemi più gravi si dimenticano più facilmente anche perché son quelli che richiedono il massimo dell'impegno

Unknown ha detto...

Per leggere Voltaire puoi andare su http://voltaire127155461wordpress.com

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VOLTAIRE: benvenuto in questa agorà! Concordo con te.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VOLTAIRE il tuo link non mi porta a nulla sicuro sia giusto?