mercoledì 18 settembre 2019

L'Angolo del Rockpoeta®: "Compressione Lenta" (Video)



18 commenti:

digito ergo sum ha detto...

mamma mia, daniele, recitate sono ancora più potenti! bravissimo.

riguardo al tema che hai scelto, delicatissimo, è un dramma. un annichilimento graduale, costante, mascalzone, prevaricatore, violentissimo. non lascia lividi ma, in ogni caso, non passano mai.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER DIGITO grazie la tua opinione è molto importante per me è sono contento che la pensi così. Quanto al tema condivido ovviamente la tua considerazione

°°valeria°° ha detto...

Daniele, hai dato voce a tante donne.
Quella voce che a molte di loro manca, che per anni, un intera vita conservano dentro di loro, mascherando spesso con un sorriso.
Lividi che nessuno vede perchè sono nella mente
Un sorriso che regalano agli altri ma, che nasconde un dolore.
Sono donne che hanno paura, perchè chi gli è accanto gliela provoca.
Spesso tacciono perchè si sentono in colpa, pensano di essere la causa delle reazioni dei loro compagni.
Spesso si sentono inadatte, incapaci, deboli.
Questa è una violenza continua, giorno dopo giorno, ora dopo ora.
Hai ragione di questa violenza nessuno ne parla
Ciao Valeria

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VALERIA ti ringrazio per le tue bellissime parole sui miei versi. Hai ragione su tutto quello che hai scritto con una profonda sensibilità. È vero nessuno ne parla.

cristiana marzocchi ha detto...

Grazie Daniele per occuparti e difendere le donne , le tue parole rincuorano.
Cri

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CRISTIANA: grazie a te per queste tue parole, io credo sia fondamentale che gli uomini veri per primi si attivino per denunciare e stigmatizzare le violenze sulle donne oltre che sostenere concretamente le donne stesse qualora ce ne fosse la possibilità. Così facendo, oltre che dando pene severe ai loro aguzzini, si potrà incoraggiare sempre più una donna a sporgere denuncia.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Versi che fanno riflettere e non devono mai passare inosservati.
Saluti a presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: ti ringrazio.

Claudia Turchiarulo ha detto...

E' bello che a parlare di violenza sulle donne sia proprio un uomo.
Così come che tu evidenzi l'importanza di quella psicologica.
A nome di tutte le donne mi sento di dirti GRAZIE.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA: grazie a te, sono profondamente toccato ed emozionato dalle tue parole.

carlos portillo - podi-. ha detto...

Lentamente si svanisce fino a diventare il nulla...

PODI-.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PODI proprio così

Maria D'Asaro ha detto...

Ecco la chiave: i tuoi versi nascono soprattutto per essere declamati. E tu li interpreti magistralmente. Complimenti!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIA In effetti scrivo la poesia come fosse una canzone che poi interpreto. Mi viene naturale. Grazie per le tue bellissime parole mi hanno toccato profondamente

Sari ha detto...

Quel che è peggio è che la donna non è rassegnata ma convinta di valere nulla e di meritare quel che le viene inflitto, è una donna spenta, inconsapevole di quel che le è stato somministrato e si vergogna d'esistere perchè il veleno del discredito quotidiano ha annullato ogni percezione di sè. La violenza psicologica, come dici, è prima di tutto un assassinio dell'anima a cui segue, talvolta, quello del corpo.
Bravo... e grazie!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SARI grazie a te per questo tuo profondo ed esaustivo commento e grazie anche per i complimenti

fulvio ha detto...

Ciao Daniele.
Un ottimo testo sorretto da una invidiabile interpretazione,non facile per un argomento terribile.
Ancora complimenti.
Ciao ,fulvio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FULVIO: ti ringrazio infinitamente, sono onorato dal tuo commento, grazie di cuore.