giovedì 24 settembre 2020

Un Abbraccio Infinito Ricordandoti, Vincenzo.

Caro Vincenzo,      

Oggi è un anno che sei solo e sempre nei nostri cuori ma non più nelle nostre vite, tu che sei stato un poeta infinito, il più grande di sempre, tu che mi hai concesso l'onore di avere la tua amicizia e la tua stima. Vincenzo,  oggi  Mariella, ha avuto una bellissima idea e coFranco, Cristiana, Patricia, Pia ed io,,abbiamo deciso di unirci a lei  e di ricordarti con le tue parole, parole d'amore, di lotta, di ironico e pungente pensiero, di sarcasmo misto a malimconia e bontà d'animo. E proprio con questa tua poesia che inneggia all'importanza delle parole e della loro forza io ho scelto di ricordarti oggi qui. Grazie Vincenzo, grazie per l'umanità e la profondità d'animo che mi hai donato e grazie per le tue poesie straordinarie che resteranno per sempre ad evidenziare la tua meravigliosa e profonda anima

E non dimenticherò mai la poesia che mi dedicasti sul tuo blog, la porto sempre con me. Un abbraccio infinito, Vincenzo Iacoponi, poeta ed amico.

Daniele

------------------------------------------------------

 ODE ALLE PAROLE

Sono le parole a svegliarmi coi loro mugolii;
ronzano come api, rimbombano nei campi
fin dentro la mia testa in un pianoro fervido
di suoni mescolati in linee e punti
come musica nuova e giornaliera.
Sono le anime delle giovani parole appena morte
restate appese ai rami del bosco degli ulivi
del mio piccolo campo non coltivato.

Aprirò adesso una finestra per distendere
al sole le parole ad asciugare
ancora umide di idee e di intenzioni
intrepide, di sarcasmo e di speranze.

Tu pensi che io sia un incantatore
di serpenti, che dalla mia bocca le parole
scivolino fuori come liquido cheto,
che tutto ammanta, dolcifica,
insaporisce di miele,
mi fai sazio e saziatore di infelici
che in gioiosi trasformo.
Niente illusioni:
non ho poteri magici,
soltanto snido
parole,
le libero dal guscio,
le lascio fibrillare al tiepido
calore dell'alba,
ruvidi cavalli scagliati al galoppo
in possenti praterie.

Le parole che si incartano in gola
escono dagli occhi come filmati barocchi,
fianchi di chiese antiche e di archi
disegnati su erbe, dipinti
di liquido colore disceso morbido dal cielo.
Nessuno sforzo a pronunciarle,
a ricordarle, a tenerle sospese,
nessuna sorpresa che possano resistere
a lungo come sculture eterne.
È con le parole che io tengo fermi e custoditi
gli architravi della mia vita
e di quella dei figli miei.

Lunghi rettilinei scorgo inabbissarsi
all'orizzonte. oltre il mio sguardo, oltre
ogni immaginazione, nell'ignoto assoluto

26 commenti:

Mariella ha detto...

Vincenzo era e resterà, un amico, un maestro, un poeta di grandissima levatura. Le tue parole, caro Daniele, hanno fotografato perfettamente quello che è stato e rimarrà nei nostri cuori di lui. La poesia scelta è speciale e rappresenta perfettamente il mondo poetico di Vincenzo. Grazie💛

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA grazie a te per la tua idea e per avermi coinvolto sapendo bene l'affetto e la mia profonda amicizia verso Vincecnzo.

Gus O. ha detto...

Qualche volta ho parlato con Vincenzo. In molti scrivono poesie, ma lui era un poeta vero.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: un poeta immenso ed assoluto ed una persona unica e meravigliosa.

Pia ha detto...

Grazie Daniele.
Tu eri il suo "pupillo" ed io mi divertivo tanto leggervi insieme. Le cose che vi scrivevate e scambiavate mi facevano capire quanto forte fosse il vostro legame.
Ma lui lo faceva con tutti, era meraviglioso.
Belle le tue parole intrise di sincera emozione. Ma questa è proprio la tua magia.
Grazie per questa poesia che ho sempre amato anch'io.
Un abbraccio e bacio. Ciao.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PIA grazie per queste tue parole, grazie davvero. Tra noi c'era una speciale alchimia e mi manca, ci manca ma almeno i suoi versi sono lì per riscaldarci il cuore. Non lo dimenticheremo mai.

Voltaire ha detto...

Imparo a conoscerlo solo ora, attraverso questo tuo ricordo. Sono entrato nel blog e ho trovato poesie meravigliose cariche di profonda umanità oltre che di autentica maestria artistica. Continuerò a leggere quelle pagine sinché sarà possibile.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VOLTAIRE: grazie non sai che bel regalo sono queste tue parole, sapere che lo stai leggendo e ne stai amando i suoi versi e stai recependo la sua umanità. Grazie!

Ariano Geta ha detto...

Da dove si trova ora, sarà felice di vedere che lo ricordate tutti con grande affetto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIABO grazie di cuore

Claudia Turchiarulo ha detto...

Siete la dimostrazione che anche nella blogosfera possano nascere legami importanti e sinceri.
Io, per fortuna, ne ho stretti un paio a cui non rinuncerei mai.
Ciao Vincenzo.

Un abbraccio a te, Daniele.

Patricia Moll ha detto...

Unico, sempre unico in tutto

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA: vero, anche in rete si possono fare incontri unici e meravigliosi come quello che molti di noi hanno avuto con Vincenzo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA: vero, unico e speciale.

Angela ha detto...

mi unisco al tuo/vostro ricordo di vincenzo <3 le sue poesie fanno sì che lo sentiamo ancora qui.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANGELA: grazie Angela, davvero di cuore.

Franco Battaglia ha detto...

"sarcasmo, malinconia e bontà d'animo" hai centrato il Vincenzo pensiero, intento ancora sconosciuto in vaste sacche di blogosfera… grazie per la tua sensibilità ;)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO grazie a te davvero di cuore per questo tuo commento.

LaDama Bianca ha detto...

Un gran bel modo di onorare e ricordare un amico che non c'è più. Complimenti a voi per questa bella idea.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA DAMA BIANCA lo meritava assolutamente

cristiana marzocchi ha detto...

So quanto apprezzavi le sue poesie, anzi le amavi, e questa giornata è il suggello che
ancora una volta ci unisce nell'affetto che tutti abbiamo provato per lui.
Cri

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CRISTIANA hai detto bene amavo le sue liriche ed è vero ci ha riuniti oggi nel suo ricordo.

MAX ha detto...

Manca a tutti , bella la sua poesia .
I poeti son come degli incantatori ...c’ha ragione Vincenzo ed è bello restare ammaliati dalle parole.
Non tutti riescono in questa impresa e te ne sai sicuramente qualcosa , ha ragione Gus è stato un vero poeta e il suo ricordo resterà sempre vivo in chi l’ha amato.
Passa da Mariella quando puoi , parlerò di lui e di voi che avete voluto ricordarlo.
Intanto ringrazio te.
Ciao Daniele

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MAX grazie davvero con tutto il cuore per il tuo commento pass da Mariella subito

Graziana ha detto...

Resto affascinata dal vostro ricordo in questa encomiabile iniziativa. Il suo nome non mi è nuovo, ma sono stata distratta, non so perché non mi sia accorta di lui, non serve rammaricarsene; comincio dai vostri ricordi condivisi e così pieni di affetto. Emerge una personalità poliedrica nei sentimenti e schietta nel parlare. Andrò ad incontrarlo nel suo blog che leggerò minuziosamente. Grazie.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GRAZIANA: grazie a te di cuore, vedrai leggendone i versi rimarrai sempre più conquistata dalla persona unica e meravigliosa che era Vincenzo.