lunedì 4 maggio 2020

L'Angolo del Rockpoeta®: "Danza Di Vittoria"

Una poesia di buon auspicio e speranza

DANZA DI VITTORIA

Balla
Segui il tempo
Festeggia 
Cogli l'attimo
Respira il senso del viaggio
Corri lungo la carreggiata ondulata

Tornanti sofferti
Ti hanno condotto all'arrivo
E le gocce di sudore che cadono dalla tua fronte
Sono il frutto di una gioia conquistata

Ospedali da campo 
Ora vuoti
E nosocomi tornati alla normalità
Sono il simbolo di una sofferenza superata
E le centinaia di mascherine e guanti gettati a terra
Uno sfogo 
Forse poco civile ma comprensibile
Di una gioia irrefrenabile
Così come la libertà conquistata
Non con poca fatica ed insistenza
Visto che il nosto Governo sembrava averci preso gusto
A tenerci al guinzaglio. 

Festa in strada
Canti di gioia
Ma non dimenticheremo i nostri morti
Non scorderemo le repressione forse non proprio giustificata
Le restrizioni portate all'estremo
Lo scoramento e lo stillicidio di quei dati quotidiani 
Così come la speranza e la gioia trattenute 
Quando la ruota sembrò girare
Senza emettere un fiato
Senza quasi pensare per non illudersi
Fino all'esplosione di gioia all'ufficialità della vittoria.

E balleremo
Seguiremo il tempo
Canti di gioia invaderanno le nostre strade
Con la valigia pronta
Per tornare a viaggiare
E riscoprire il mondo

E la nostra Terra
Forse adesso sapremo amarla un po' di più.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

38 commenti:

carlos portillo - podi-. ha detto...

Avremo imparato qualcosa di questa situazione? Davvero sapremo amare di più la Terra?
Non dobbiamo ancora danzare troppo,... diciamo che teniamo il fuoco un po' controllato ma il fuoco continua e continuerà a bruciare.

PODI-.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PODI massimo dicembre e poi forse sparirà

cristiana marzocchi ha detto...

Grazie Daniele,leggere per primo il tuo post odierno, mi ha trasmesso un grande senso di speranza.
Buona giornata e un grande abbraccio
Cri

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CRISTIANA sono felice di averti regalato un po' di luce e speranza

MikiMoz ha detto...

Come sai non condivido, non posso farlo per onestà intellettuale, la frase sul governo e il guinzaglio.
Perché per me non è assolutamente così, anzi. Mi dispiace vedere un sacco di gente insofferente per due mesi A CASA, manco a dire al freddo, e tra l'altro per il bene comune (era l'unica cosa da fare).
Comunque ora sta a noi, speriamo bene, perché la gente crede proprio che oggi sia la vittoria che descrivi, e che invece arriverà in futuro.

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ la vittoria arriverà e penso che da oggi si debba essere responsabili ma non schiavi. So come la pensi e ti stimo profondamente per la tua onestà intellettuale

Ariano Geta ha detto...

Mah, ho qualche dubbio sul dopo. Chi decide spesso non ha molto senso di responsabilità riguardo la salute del nostro pianeta, vedi Trump che si è ritirato dagli accordi di Kyoto... Diciamo che almeno noi come privati cittadini forse abbiamo imparato qualcosa da questa esperienza.

Pia ha detto...

Non credo di riuscire a festeggiare ancora.
Non sono molto certa che ci sia da cantar vittoria.
Per me non cambia nulla. Invece credo che aumenterò la mia attenzione verso le mie protezioni. Sarò più guardinga e spero che ciò mi aiuti a non far del male né a me né agli altri.
Non so ma...nelle tue parole leggo un pizzico l'ironia.
Ti abbraccio e grazie Daniele.

Angela ha detto...

forse per festeggiare è un po' presto, e non so se davvero tutti abbiamo imparato qualcosa di buono da questa esperienza (che non è ancora terminata), ma un briciolo di speranza non solo non guasta, ma è proprio necessaria per guardare al domani.
Ci auguriamo di vedere giorni migliori, anche se su tanti fronti (tipo quello economico), la vedo nera.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO Si noi sicuramente

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PIA Ok avere attenzione e non pensare sia già finita ma neanche essere pessimisti

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANGELA vero,la fine della pandemia la vedo vicina la crisi economica sarà invece più devastante

LaDama Bianca ha detto...

Non è ora di ballare e festeggiare, secondo me.
Ci fanno uscire un po' perché non possono più tenerci rinchiusi e perché l'Italia in qualche modo deve ripartire, non perché il virus sia stato sconfitto.
In questa fase dobbiamo stare attentissimi. Speriamo bene.
Un caro saluto.

Claudia Turchiarulo ha detto...

Voglio leggere questa poesia in un'ottica futura, sperando che si realizzi quanto prima.
Allora sì che suonerà come un inno alla ritrovata felicità.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA DAMA BIANCA infatti la poesia non fa festa ora ma immagina la festa a vittoria prossima futura.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA infatti ho immaginato le gioie del momento del successo per avere tutti più ottimismo

Gus O. ha detto...

Le restrizioni hanno salvato la vita a moltissime persone.
Mascherine e guanti sono dei salvavita.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS infatti ora si esca con tutte le precauzioni del caso come giustamente hai scritto

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Speriamo bene per il futuro.
Saluti a presto.

MikiMoz ha detto...

Ma non siamo MAI stati schiavi.
Questo è il problema. A me non è pesato sacrificare due mesi di vita per un bene comune molto più alto.
Che poi, non mi è stato chiesto di fare chissà cosa: ma solo di starmene a casa mia, con tutte le comodità. Sono giorni passati in un baleno (per me domani due mesi esatti che "non esco"). La schiavitù è altra, è quando non ci sono motivi dietro.
Stavolta c'erano validissimi motivi, quindi impossibile e offensivo parlare di schiavitù, secondo me.
Speriamo piuttosto di non tornare in casa per l'egoismo di pochi.

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE mi unisco al tuo augurio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ non è solo il fatto fo state in cada ma quellonfibnon per vedere neanche i tuoi affetti più veri e venire trattati, non io, ma ho letto e visto casi molto significativi, come dei criminali. Io credo soprattutto adesso, che invece che riaprire gli asili potrebbe permettere per esempio la visita al congiunto anche fuori regione

MAX ha detto...

Finalmente un po’ dì ottimismo!
Così mi piace leggerti.
Comunque non è finita ma lo spirito giusto per affrontare la nuova battaglia è questo.
Ah..non sto gufando , diciamo che adesso è giusto assaporare un po’ questa tregua.
Comunque al tg parlavano di aver trovato un possibile vaccino, chissà.
Sicuramente la prossima volta saremo più preparati .
Ciao

Mariella ha detto...

Una poesia che rincuora. Con le dovute precauzioni, un passo alla volta e con l'indispensabile vaccino, riusciremo a venirne fuori.
E danzeremo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MAX non è finita ma potremmo aver imboccato la strada giusta.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA anch'io avevo bisogno di versi di speranza

marcaval ha detto...

Speriamo che vada tutto bene o meglio impegnamoci perchè tutto vada bene! :-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL spero che queste due settimane non portino sorprese negative

Nick Parisi. ha detto...

Bravissimo! :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER NICK Grazie infinite

fulvio ha detto...

Sono ottomista, ma con prudenza e non credo sia ancora arrivato il tempo della gioia. Oggi siamo solo più liberi di ammalarci se prede di una euforia fuori posto.
Ciao fulvio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FULVIO io direi liberi con prudenza di vivere un filo di più. Chi non se la sente può stare a casa ma è giusto che ci sia più possibilità di respirare

Carmine Volpe ha detto...

Si non dimentichiamo di tutto quello che abbiamo scoperto che non va, altrimenti sarà un'esperienza inutile

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CARMINE concordo in pieno

Rakel ha detto...

Liberi e gioiosi si, ma con prudenza.
Tornare indietro sarebbe una catastrofe.
Buonanotte
Rakel

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER RAKEL certo anche se forse questo virus non è proprio così letale come lo dipingono

Patricia Moll ha detto...

Me lo auguro proprio che sparisca il maledetto! Mi auguro proprio che potremo tornare a ballare e festeggiare in un abbraccio universale.
Temo solo che non sarà troppo presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA io spero e penso sia sempre più vicino quel momento salvo che Conte non faccia qualche colpo di scena antidemocratico