lunedì 23 dicembre 2019

L'Angolo del Rockpoeta®: "Il Natale Delle Contraddizioni"

IL NATALE DELLE CONTRADDIZIONI

Natale
Colore rosso
Rosso come il costume di Babbo Natale
Rosso
Come il sangue di gente innocente versato per le strade

Natale ricco
Sereno
In famiglia
Negli agi

Natale in manette
In povertà
In carestia
Immersi nella violenza
Travolti dai soprusi.

Natale assente
Natale consumistico
Natale vissuto al sole di meravigliose isole
O nelle favelas.

Ad ognuno quindi il proprio Natale
Per ognuno diverso e non per tutti speciale,
Il Natale è ora, è qui,
Il Natale delle contraddizioni.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

BUON NATALE A TUTTI!!!
Ci si rilegge il 27/12 :-)))

49 commenti:

marcaval ha detto...

Auguri che contraccambio alla grande. In parte vedo una strofa che mi si addice in questo momento e me la prendo per tenermi su il morale. Auguroni Daniele!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL auguri sinceri di cuore anche a te!!!

Ariano Geta ha detto...

Eh, di natali non proprio belli capita a tutti di passarne. Mi auguro che il tuo sia particolarmente sereno. Buone feste :-)

MAX ha detto...

Buon Natale e buone feste Daniele.
Si è vero ..troppe contraddizioni caratterizzano il Natale nel mondo.
Buon Natale soprattutto a chi soffre e vorrebbe un Natale migliore.
Speriamo nel futuro ..e cerchiamo di cambiare questo mondo , nel nostro piccolo senza mai perdere la speranza.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO lo spero grazie auguro anche a te un felice Natale

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MAX che bell'augurio lo raccolgo con tutto il cuore e lo contraccambio con tutto me stesso. Buon Natale Max!

cristiana marzocchi ha detto...

Puntualmente veritiero.
Non si può stare solo a guardare, non siamo stelle, e cerco di fare del mio meglio.
Cri

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CRISTIANA ed il tuo meglio sarà sicuramente qualcosa di importante conoscendo bene il tuo impegno che metti nel tuo blog con contenuti sempre importanti. Buon Natale dal profondo del cuore

Gus O. ha detto...

Ognuno di noi vede il Natale secondo la propria sensibilità. Mi trovo d'accordo con te che il consumismo avvelena la festività, e la sofferenza di 3/4 del mondo che ha fame, le guerre e le prepotenze finiscono per rattristare anche noi. Il cristiano non dovrebbe dimenticare che Gesù è nato in una grotta. La cosa non è casuale.
Buon Natale.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS anche gli atei dovrebbero ricordarsi di chi soffre e non accettare supinamente le ingiustizie del mondo. Buon Natale Gus.

accadebis ha detto...

Da anni mi sento così distante dal tipo di natale che vedo in giro o qui a Milano dove sono adesso (con gente ovunque, spesso nervosi e in coda nei negozi o in macchina). Inizio a pensare e a organizzare i regali a fine novembre per evitare di trovarmi in quelle situazioni. E sono altrettanto distante da quello che vedo sui mass media che è tutto merchandising solo per vendere.

Il vero natale è dentro di noi o quando lo condividiamo con le persone care, al di là dell'essere credenti o no.
Passatela bene! Dal 27 dicembre al 7 gennaio (come ogni anno) torno in Liguria nel levante non distante da Camogli e finalmente rivedrò il mare...
Un salutone e alla prossima

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ACCADEBIS condivido il tuo senso si disagio che hai espresso nel tuo commento. Il Natale vero è proprio quello che tu hai giustamente sottolineato e cioè condivisione di questa festa con chi si ama in serenità e con gioia. Buon ritorno in Liguria e buon Natale di cuore a te ed a chi ami

Angela ha detto...

siamo la società delle contraddizioni, purtroppo; il benessere e la serenità non accompagnano il natale di tutti, e in periodi come questi la sofferenza di chi è solo, privo di mezzi e quant'altro, sembra acuirsi ancora di più, stridendo con l'opulenza e la felicità di chi ostenta soldi e ricchezza, infischiandosene del prossimo in difficoltà
Cosa siamo diventati...? (non tutti ovvio, parlo in generale)
un caro saluto.

digito ergo sum ha detto...

o è natale tutti i giorni, con il suo messaggio cristiano, o non lo è neppure a natale.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANGELA hai ragione in periodi come questo le differenze sociali aumentano ancora di più e rendono per molti il Natale un evento per niente piacevole.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER DIGINO Verità assoluta ma di difficile attuazione purtroppo

Mirtillo14 ha detto...

Caro Daniele, è proprio vero che il nostro è un Natale delle contraddizioni, per questo io non lo amo molto. Troppa gente che soffre da una parte, troppa gente che spende e spande dall'altra. Quest'anno , poi, non c'è più neanche mio padre e ne sento molto la mancanza. Io vorrei un Natale diverso e più vero. che vada oltre i regali e le spese. Vorrei un Natale di pace e serenità per tutta la Terra. Saluti e auguri carissimi.

Sari ha detto...

Ognuno è contraddittore di se stesso e la festività, in quanto umana, lo è. Io vorrei, almeno per il giorno di natale, che tutti avessero un poco di luce e di pace.
Egoisticamente vorrei anch'io, per un attimo, dimenticare le guerre, i soprusi, i morti, i dolori e le ingiustizie del mondo. Vorrei per un attimo essere completamente felice.
Buone feste Daniele.
Ciao.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO comprendo pienamente come sua importante l'assenza di tuo padre. Ti auguro di passare un lieto Natale e ti ammiro per il bellissimo augurio di speranza che ci hai donato. Buon Natale di cuore

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SARI Sarebbe bello se tutti a Natale ma io direi anche gli altri giorni dell'anno ci fosse luce pace e speranza. Comprendo il tuo "egoismo " che poi è solo voglia di staccare ogni tanto

Claudia Turchiarulo ha detto...

Buon Natale a te, caro Daniele.
Sperando che ti porti tanta serenità.
Ti abbraccio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA grazie contraccambio di tutto cuore augurando a te ed ai tuoi cari tanta gioia e serenità.

Voltaire ha detto...

Hai ragione. Il Natale mette spesso in evidenza contraddizioni e divari sociali. Probabilmente questo dipende dal fatto che il lato commerciale a preso il sopravvento sul vero senso della festa che, per chi creda o no, è un senso di solidarietà e fratellanza. Auguro a te e ai tuoi cari un Sereno Natale e un Felice Anno Nuovo.

Voltaire ha detto...

Ha preso, volevo dire... Mi son dimenticato una h

Elio ha detto...

Ciao Daniele, non avevo dubbi di trovare da te una poesia non conforme agli standard natalizi. Condivido pienamente tutto quello che dici. Mi sono permesso di copiare il testo per farlo leggere a mia moglie, conservando naturalmente la tua firma. Non ho alcuna intenzione di farmi passare per un Rockpoeta (lol). Buon Natale e felice Anno Nuovo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VOLTAIRE analisi perfetta che condivido. Felice Natale e Buon Anno nuovo anche a te ed a tutti coloro che ami.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ELIO In primi sei un grande ed auguro a te e tua moglie un sereno Natale ed uno strepitoso anno nuovo! Sono onorato che tu faccia leggere anche a tua moglie la mia poesia
Vero da me non potevi trovare una poesia classica sul Natale. Ancora tanti auguri di cuore

Laura ha detto...

Come sempre , le tue belle e profonde poesie fanno centro .
Ormai ci stiamo allontanando dal vero significato del Natale .
Pace , amore ,serenità e...... profonde disuguaglianze ....
Tantissimi AUGURI di BUONE FESTE !!!
Laura

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LAURA vero ormai non esiste un solo Natale ma c'è ne sono diversi e molti di questi terribili. Contraccambio di cuore i tuoi auguri. Buon Natale

LaDama Bianca ha detto...

Contraddizioni che esistono e permangono anche negli altri 364 giorni dell'anno. E' la società che continua ad essere una contraddizione perpetua.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA DAMA BIANCA vero e da questa situazione sembra non si riesca ad uscirne

carlos portillo - podi-. ha detto...

BUON NATALE!!

podi-.

Pia ha detto...

Le contraddizioni sono ovunque caro Daniele. Se non ci fossero non conosceremmo i nostri limiti, non conosceremmo le nostre forze.
BUON NATALE nonostante ciò. Bacissimi, ciao.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PODI Buon Natale anche a te di cuore

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PIA vero sono ovunque ma bisogna cercare di tendere a superarle. Buon Natale di cuore anche a te ed ai tuoi cari

°°valeria°° ha detto...

Auguri di un Sereno Natale!Valeria

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VALERIA: grazie ricambio di cuore.

fulvio ha detto...

Caro Daniele la tua poesia è uno sguardo critico e sincero sulla condizione del vivere.Meditiamo e siamo più solidali con chi a meno o niente.
Cari auguri.fulvio

redcats ha detto...

Tantissimi auguri!!!!!!!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FULVIO contraccambio di tutto cuore i tuoi bellissimi auguri. Grazie infinite per le tue toccanti e profonde parole a commento dei miei versi.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER RECATO grazie tanti auguri anche a te

Maria D'Asaro ha detto...

Hai proprio ragione, caro Daniele ... Troppe contraddizioni nel Natale, troppi - stridenti - Natale ... Cresca l'impegno di ciascuno/a per pace e giustizia. Buone Festività.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIA disamina perfetta. Auguri di cuore anche a te.

Santa S ha detto...

Troppo di tutto in negativo, ma tanti che credono vivono partecipano aiutano sostengono e scrivono poesie per ricordarci la nostra umanità. Grazie Rockpoeta, auguri Daniele con affetto e gratitudine. Non mancarci mai ;) :*

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SANTA dopo queste tue meravigliose parole posso ribadire ancora di più il mio impegno. Grazie Santa auguri sinceri.

Anonimo ha detto...

Sono senza parole! Mi piace come con una singola parola hai descritto le molteplici facce di questo Natale!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA B grazie di cuore

Patricia Moll ha detto...

Proprio casì! Il Natale delle contraddizioni. C'è chi ha troppo e chi nulla. Chi è in costume da bagno a Riad e chi ihvece congela nel sacco a pelo sotto ad un ponte.
Io non lo chiamerei neppure più Natale. Anche se atea, non trovo in questi natali quella religiosità e quel senso di umanità di una volta. Soltanto egoismo e voglia di far vedere che si può fare, si può spendere.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA tutto giustissimo , aggiungerei una dose importante di superficialità e menefreghismo che purtroppo si uniscono all'egoismo ed ad un egocentrismo di massa che mette tristezza.