mercoledì 13 ottobre 2010

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Maroni, Sei Ridicolo!

Ok, spero non mi taccerete di essermi trasformato in un blogger da news locali ma non é colpa mia se questa città ultimamente assurge spesso agli onori della cronaca.

Questa volta per demeriti di altri.

Tre piccole considerazioni su Italia - Serbia di ieri sera a Marassi (Genova)

1) Premetto che non ero a vederla allo stadio.
Ho sentito su Primocanale (principale tv locale cittadina) testimonianze di genovesi ai quali é stato proibito in alcuni casi, "suggerito" in altri, di non indossare e mostrare vessilli delle squadre genovesi. Però intanto 600 "tifosi" serbi sono arrivati a Genova neanche si sa come ed aggiungo con fumogeni, bengala e quant'altro. Mi domando ma quelli non li perquisiscono mai? Tra l'altro sembra ci siano stati disordini anche in centrocittà oggi. Ed al riguardo una menzione di "merito" anche per il Questore che nel corso del pomeriggio mentro lungo Via XX Settembre un corteo di scalmanati e facinorosi faceva quello che voleva, non sembra abbia saputo attrezzare un adeguato sistema di protezione della città e dei suoi cittadini.

2) Sabato prossimo alle 20.45 c'é Roma-Genoa; io sono tifoso genoano, ho fatto tutta la trafila per la tessera del tifoso. Vado regolarmente allo stadio a Genova in qualità di abbonato in quanto l'abbonamento rilasciato dalla società rossoblù fa fede del fatto che sono in regola. Però, la tessera a casa (come a moltissimi altri tifosi rossoblucerchiati) ancora non mi é arrivata quindi io non posso andare in trasferta sabato (ove lo volessi ovviamente). Però quei serbi qui ci sono venuti senza neanche un minimo di controlli e collaborazione con lo Stato Serbo.....

Ora, quasi quasi potrei fare causa al Ministro Maroni se per colpa sua non posso andare in trasferta... Maroni sei un Buffone!

3) Provocazione a parte, forse ora mi spiego perché hanno scelto Genova per questa gara dopo tanti anni: tanto dopo il G8 del 2001 siamo abituati a tutto no?

Intanto mentre scrivo tanti serbi sono ancora dentro ed altri nel piazzale esterno e lanciano bottiglie, fumogeni e petardi...

Nel piazzale davanti allo stadio in questo momento é guerriglia totale. Un membro delle forze dell'ordine é stato ferito.

Sarà una lunga notte...

PS: gli aggiornamenti in tempo reale li trovate nella pagina dei commenti. Alle 3.20 tutto é finito definitivamente. Come? Nella pagina dei commenti la risposta.
---------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

44 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Aggiornamento: sono le 00.55 e sembra che all'interno dell'impianto non ci sia più nessuno ma camionette e pulman sono ancora nella Piazza dello Stadio.

Angie ha detto...

già, chissà come mai non l'hanno arrestato subito, il "facinoroso"!
ora stanno arrivando rinforzi da milano e torino, daniele: i fascisti serbi incontrollabili! mentre i ragazzi della scuola diaz che dormivano...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Si i rinforzi forse saranno già arrivati ANGIE. I pullmann stanno lacsciando Genova. Almeno uno già lo ha fatto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Stanno intanto procedendo ad identificazione. Forse questa lunga notte sta volgendo al termine.

Resta l'amarezza.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

AGGIORNAMENTO FINALE: ultimo pullmann partito. Hanno sequestrato bombe carta, bastoni e fumogeni (il tutto documentato da immagini in diretta).

L"energumeno che tagliava le reti é stato arrestato. Era nascosto nel vano bagagli dell'ultimo pullmann.

Un plauso alle forze dell'ordine sul campo ma é mancata in pieno l'attività investigativa preventiva: pensate che alcuni spettatori con un semplice click su internet hanno subito visto che i tatuaggi di quell'essere lo identificavano come ultra della Stella Rossa di Belgrado. Che c'erano simoboli neonazisti all'interno di quella curva e tanto altro.

Il problema é che quando arrivano i gruppi più violenti e facinorosi, perquisirli é impossibile e questo spiega perché poi dentro hanno di tutto. Certo che quei pullmann arrivati con tutto quell'arsenale e nessuno li ha fermati...

Certamente siamo cmq di fronte ad un qualcosa di molto grosso a livello europeo.

E qui, ribadisco, di fronte ad uno scenario che poteva essere molto più grave di quello già serio avutosi in questa occasione, la colpa maggiore é proprio quella di un Ministero dell'Interno che non ha saputo neanche prendere le necessarie informazioni e precauzioni al riguardo.

No comment....

Buonanotte ed a domani.
Daniele il Rockpoeta

maria rosaria ha detto...

genova bistrattata su tutti i fronti... e sai a che altro mi riferisco :(

Itsas ha detto...

incredibilmente arrendevoli di fonte a questi fascisti ciminali...
mah...

Senka ha detto...

Daniele,io sono serba e leggo il tuo blog ormai da tanto tempo,anche se non ho fatto nessun commento fino ad ora...sono studentessa d'italiano,dunque,vivo in Serbia.
Mi dispiace per quel chaos che hanno fatto quei vandali...se significa qualcosa a qualcuno anche qui fanno sempre dei problemi.Il piu' recente e' stato qualche giorno fa con la "gay pride parade"...
Mi dispiace anche che molti hanno immagine pessima di noi,Serbi,grazie agli idioti come quelli che sono arrivati a Genova,chissa' come.

Comunque,spero che potro' continuare a leggerti senza vergognarmi in futuro!

Saluto da Belgrado

Alessandro Cavalotti ha detto...

L'immagine di quell'energumeno che a cavalcioni delle barriere fa il saluto romano e mostra il dito medio verso gli agenti anti-sommossa rientra a pieno titolo nella top ten delle immagini più desolanti della storia del nostro paese.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER SENKA: non hai nessun motivo di vergognarti. Dentro quella gabbia c'erano anche tantissime brave persone che sono uscite senza problemi e che anzi erano spaventate e che invece durante il giorno avevano socializzato con gli italiani.

Purtroppo certe minoranze deviate riescono sempre ad avere la meglio.

Va anche peraltro poi sottolineato come l'Italia non abbia saputo con una seria attività investigativa preventiva fermare questa gentaglia prima.

E' un onore avere una lettrice dall'estero. E ribaidsco i serbi veri sono come te.

Grazie
Daniele

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Scusate se in questo posto uso i commenti per informare e quindi in modo se non improprio atipico lol ma sentire la questura dichiarare(basta andare su Repubblica on line) che i filtraggi hanno funzionato perché avevano con loro solo una pinza quando c'erano peterdi, bengala e nei pullmann hanno sequestrato perfino bombe carta mi sembra davvero vergognoso!/

caramella-fondente ha detto...

E' triste trovarsi a leggere l'ennesimo articolo su episodi di violenza legata al calcio. Non è bastato Bruxelles ?
Bisogna rivedere il vissuto del 1985. Che schifo.
Chi di dovere, infine, avrà il compito di impedire futuri accessi ad impianti sportivi ai teppisti che hanno rovinato la notte genovese.

Alberto ha detto...

Il governo serbo ha chiesto scusa. Qui non c'entra il calcio, c'entra la politica. Qualcuno si ricorda delle Tigri di Arkan?

Mk ha detto...

L'erba cattiva non muore mai eper uno arrestato ce ne saranno tanti ad emulare il loro eroe.Comunque la partita era un pretesto.

Bastian Cuntrari ha detto...

Ieri sera, mentre guardavo la non-partita, ti ho pensato: vergogna, vergogna, vergogna!
Bel post di "cronaca in diretta", Daniele, e domenica prossima tifo Genoa!

Sonja ha detto...

http://www.blic.rs/Vesti/Hronika/211396/Sednica-o-zabrani-ekstremnih-navijackih-grupa
Ciao, vi posto il link di un articolo:
13.10.2010 la corte costituzionale serba delibera sulla soppressione di gruppi ultrà estremisti. C'è tanto di nome e cognome del nostro "incappucciato"...hmmm....

Ernest ha detto...

ciao Daniele ho ancora tutta la rabbia e la delusione per quello che abbiamo visto e che la nostra città a dovuto subire ancora una volta

Adriano Maini ha detto...

A pelle viene da dire, specie dopo i fatti di domenica a Belgrado, che circolavano per lo meno emuli delle tigri di Arkan. Ma la cosa veramente pesante é che il Ministero degli Interni ormai é solo impegnato a dare indicazioni più o meno esplicite per respingere barconi di disperati nel Mediterraneo e per gli sgomberi di donne, vecchi e bambini rom.

Sonja ha detto...

p.s.: l'articolo è del 11.10.2010 - cronoca di un disastro annunciato...

sR ha detto...

Mi dispiace davvero tanto per la tua città. non merita tutto questo.

Si agitano nella mia mente dei commenti cattivi che preferisco non proferire e tenere per me.

Giovanni Greco ha detto...

E pensare che c'è chi ancora lo chiama sport o sportivi, tifosi... Quella è gente che ha rovinato lo sport,

giudaballerino ha detto...

Io credo che sia la tessera del tifoso che altre forme restrittive per noi italiani non derivno tanto dal tutelare l'ordine pubblico, che come si è visto ieri, gliene frega assai poco. Ma per estendere il loro controllo su di noi, più siamo controllati e più dall'alto fanno quello che vogliono, indisturbati. Paranoia? Per ora io sto facendo solo 2 + 2...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SONJA: in primis benvenuta di cuore in questa agorà.

In secondo luogo grazie per il tuo prezioso apporto. Hai ragione sembra davvero annunciato..

PER BASTIAN CONTRARI: Grazie mi hai davvero toccato il cuore. Ieri era come rivedere certe immagini di anni prima al G8 e vedere ancora una volta la città ferita ed in scacco.

PER GIUDABALLERINO. 2+2 che da me ed anche in questa piazza virtuale fa ancora 4.

Adriano Smaldone ha detto...

Maroni sei un cialtrone

Fabio ha detto...

Non sapevo ancora che eri un appassionato di calcio. Anch'io sono un tifoso rossoblu...ma del Cagliari. Questi eventi, in ogni caso, son sconcertanti. Quando entro allo stadio ci son sempre attenti controlli: controllano me, controllano mio suocero (che ha più di ottant'anni) e tanti altri vecchietti, donne e bambini ma, chissà perchè, in Italia, le maglie si allentano quasi sempre quando arrivano i facinorosi e poco importa che siano italiani o stranieri. Un caro saluto, Fabio

l'incarcerato ha detto...

Io a Genova c'ero. Parlo del G8 e quei cretini, le tigri di Arkan mi hanno evocato i blak block. A che loro fatti entrare tranquillamente dalla polizia ben sapendo chi fossero...

l'incarcerato ha detto...

comunque chi dice che sono emuli sbaglia. Loro sono le trigri di Arkan. Si chiamano tigri proprio perchè quel criminale di Arkan che faceva pulizia etnica durante gli anni 90 si fece ritrarre con un tigrotto.

Per la ragazza serba: io chiedo scusa a te per la guerra che noi vi abbiamo fatto per la questione del Kossovo!

Sonja ha detto...

@ l'incarcerato
Dubito fortemente che Bogdanov abbia fatto parte delle Tigri di Arkan (anche per questione di età).
Secondo me è solo un esaltato che voleva dimostrare qualcosa al suo stato che stava per condannarlo in quanto ultrà estremista.

Francy274 ha detto...

Non so cosa stia succedendo in questo pazzo maondo, di certo noto una totale indifferenza da parte dei governi, nessuno escluso. Tutti morbidi verso questi estremisti, parlano di misure cautelative e poi assistiamo a queste vergognose scene di distruzione.
Mi chiedo cosa si raccontano durante i vari e costosissimi G.
Vedere uno stadio messo a ferro e fuoco è uno spettacolo da paura.
Il mio pensiero andava a quella gente pacifica che si trovava là per godersi una partita di calcio.
Ho come l'impressione che vogliano serrarci nelle nostre case, evitare che si formino le folle, sarà questo il motivo per cui fingono di non capire prima che questi episodi avvengano.
Hitler è una figura affascinante per i potenti di oggi, è questa la mia sensazione.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

Io faccio ancora solo una piccola riflessione: é mai possibile che scelgono sempre Genova per certi eventi e volutamente poi (da Roma) li gestiscono malissimo? Mah...

l'incarcerato ha detto...

Sonja, ARkan ha operato negli anni 90. Le tigri di Arkan sono nate nel 2000.

Sonja ha detto...

@l'incarcerato
Arkan ha formato un suo esercito di volontari, chiamate le tigri di Arkan, nel 1990 e sono state viste in azione per la prima volta nel 1991.
Nel 1996 tale corpo è stato sciolto.
Arkan è stato assasinato a Belgrado nel gennaio del 2000.
Ci sono ancora personaggi che pensano che le tigri di Arkan fossero dei difensori della patria e probabilmente Ivan è uno di questi.

Bruno ha detto...

Fra l'altro la tessera del tifoso è un'altra bella schifezza, io non l'ho fatto e infatti mi sogno l'abbonamento.

Ma non era il governo dei liberali questo ?

Sulla Serbia, che dire ? Non aveva bisogno di questa pubblicità ma la parte sana del Paese sta cercando di andare in Europa e merita il nostro sostegno !
Sto proprio facendo la tesi sul Kosovo...

l'incarcerato ha detto...

Sonja scusami ma lo so :) Però insisto nel dirti che loro appartengono alle tigri di Arkan create dopo la morte di questo delinquente. Tanto è vero, dovresti sapere, che sono nate proprio per entrare nelle tifoserie e portare le loro pseudobattaglie all'interno dello Stadio. E che delle partite a loro non interessa nulla.

l'incarcerato ha detto...

Sai su internet c'è moolta confusione su queste Tigri, mi meraviglio pure articoli di giornale dicono informazioni errate. Le Tigri sono nate nel 2000. Ma sono dettagli, il fatto grave è che il nostro Governo non ha fato nessuna prevenzione. La Serbia ha ragione nell'accusarci. Certo però anche loro che li fanno venire da noi...

Sonja ha detto...

Non vorrei annoiare troppo gli altri su questo argomento... comunque Arkan era a capo della sicurezza della Stella Rossa di Belgrado e le Tigri originali le ha prese proprio dalla tifoseria.
E' vero che dopo la sua morte una parte della tifoseria in questione ha deciso di portare avanti il suo mito.
Comunque per correttezza direi che quando si parla delle tigri di Arkan dovremmo riferirci a quelle ufficiali (dal 1990 al 1996). Gli altri sono emulatori.
Ivan fa parte del gruppo Ultra Boys, che poi facciano addestramento paramilitare è cosa nota. Vorrei solo evitare che si facesse confusione.
Tutto qui.

Bruno ha detto...

Cara Sonja, mi è piaciuto il pezzo che hai scritto su facebook ma non riesco a commentare sul tuo blog !

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

sPER SONJA: nessuno é annoiato anzi. Discussione interessante. E mi fa piacere che ci siano riferimenti esatti ed approfondimenti su quanto é oggetto del post.

Sonja ha detto...

@Bruno ti ringrazio per l'attenzione. Non saprei perchè tu non possa commentare...Ci ho provato adesso e funziona. Anche Daniele mi ha lasciato dei commenti, quindi forse era solo un problema temporaneo.
Riprovaci, mi farebbe piacere leggere il tuo pensiero.

@Daniele io sono una che legge molto e cerca di essere informata. In questo caso poi sono anche facilitata perchè io il serbo lo parlo ed ho parecchi amici a Belgrado. Se posso essere utile in qualche modo per avere informazioni corrette, ne sono felice.

l'incarcerato ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
l'incarcerato ha detto...

Daniele, con l'ultima notizia è uscito fuori che la mafia serba avrebbe finanziato la trasferta della tifoseria serba. Non credo che la mafia si scomodi per degli emulatori.

Grazie Sonja per la precisazione ma credo che non bisogni minimizzare quel gruppo che comunque anche se non fossero gli originali, sono un proseguimento fatto molto bene. Dal loro punto di vista!

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER INCARCERATO: ho letto quella notizia che proviene dalla Serbia. Non so cosa pensare. Dubito anch'io che possano aver dato 200.000 euro ad uno come Ivan Bogdanov...

Sonja ha detto...

Come dice il commento di un lettore Serbo: a me sembra che somigli a Shrek, a voi?

La maggior parte dei Serbi non gli da credito, non facciamolo noi.

Anche l'organizzazione Nasi 1389 ha preso le distanze da lui, non per la bandiera bruciata ma per il fatto di aver chiesto scusa, dopo.
Se ne sta facendo un caso mediatico e sicuramente qualcuno sta sfruttando il fatto per scopi politici.
Se ci pensate, nei nostri stadi sono accaduti fatti molto, ma molto più gravi...

Romina ha detto...

Daniele, pensa che il giornalista Massimo Fini ha recentemente definito Maroni un ottimo Ministro degli Interni. ;)