lunedì 25 gennaio 2021

L'Angolo del Rockpoeta®: "Il Dribblatore Delle Nuvole"


IL DRIBBLATORE DELLE NUVOLE

89'
Finale Europei 2000
Bielorussia - Spagna
Risultato ancora a reti bianche
Grande equilibrio
Ma il campione lo vedi in questi momenti
Lo vedi ora
Lo vedi quando nessuno più ha energie 
Quando lo stallo sembra inamovibile

89'
Cyhalka riceve il pallone sulla trequarti avversaria
Ultime stille di fiato
E parte col cuore in progressione
Salta uno, due, tre avversari
È in area
E con una lucidità inimmaginabile
Soprattutto al novantesimo
Mira l'angolo basso alla destra del portiere

Rasoiata potente e precisa
E la palla si insacca.

È come una deflagrazione di emozioni incontenibili
È felicità immensa
Una nazione piange di gioia
È lui l'eroe, Maksim.

È solo un videogioco
Gli europei 2000 non vedevano neanche ammessa la Bielorussia
È solo un videogioco direte voi
Ma comunque ha vinto
Avrebbe meritato di vincere.

E forse sarebbe stato bello e giusto
Che anche la realtà avesse regalato questa fiaba
Che il calcio
Foriero di molte storie a lieto fine 
Ci avesse regalato anche questa
Gli avesse donato anche questa
Ed invece Maksim è morto il giorno di Natale
Di questo maledetto 2020 a soli  37 anni
Dopo aver smesso troppo presto per infortunio
Dopo una carriera non proprio luminosa

Un mito  per chi giocava a Football manager nei primi anni 2000
Lì eri fortissimo
Ed anche ora lo sarai

E ti sto immaginando
Siamo al novantesimo
E dribblando anche le nuvole
Punti le porte del cielo e segni.

E le stelle esultano. 

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

32 commenti:

Franco Battaglia ha detto...

Farai felice Riky con questo post sognante e aggraziato..

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO è merito suo questa poesia suo e del suo post

Ariano Geta ha detto...

La morte è sempre dolorosa, ma continuo a trovare inaccettabile quando muore una persona molto giovane... Mi chiedo solo: "perché?" sapendo che una risposta non esiste...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO: non esiste e non possiamo neanche riuscire a concepirla.

Riky Giannini ha detto...

Adoro i cross posting poetici e questo omaggio mi ha molto emozionato..
Che poi la storia triste di Tsigalko potrebbe essere quella di molti giovani: che sognano di diventare calciatori professionisti, di sfondare, di segnare gol importanti.
Poi la vita purtroppo a volte è spietata e il sogno si spezza, per sempre.
Grazie Dani per questa splendida poesia

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER RIKY: grazie a te per la storia che hai portato alla luce e per le emozioni che mi ha fatto scaturire.

LaDama Bianca ha detto...

Riky sarà molto felice di averti ispirato questa poesia :)
Ma anche noi che l'abbiamo letta.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA DAMA BIANCA: grazie di cuore

Mirtillo14 ha detto...

Purtroppo non seguo il calcio e non conosco Maksim, mi ha colpito il fatto che sia morto a soli 37 anni , il giorno di Natale e che fosse già stato colpito da un infortunio che lo aveva costretto già a lasciare il calcio. Penso ai tanti giovani che inseguono il sogno di diventare famosi , ma non riescono a sfondare , quanti sogni delusi !!! . Nessuno, poi, dovrebbe morire così giovane !!! Molto bella, caro Daniele !

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO: qui il fatto trascende l'aspetto calcistico e tocca profondamente quello prettamente umano, per questa ragione arriva a tutti noi nel cuore.

accadebis ha detto...

Il calcio non lo seguo più da tempo. L'ultima volta che ho messo piede in uno stadio era il Luigi Ferraris a Genova nel 1977 e Pruzzo giocava ancora nel Genoa (pensa te). Però la tua poesia è molto bella nonostante tocchi l'argomento della morte che spaventa sempre, tocca parti interiori di noi in ambiti sconosciuti che non sappiamo come trattare. Ma è questo il bello della poesia arrivare dove altre parole non sanno neanche da dove cominciare.
Un salutone e alla prossima

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ACCADEBIS: grazie sono profondamente toccato dalle tue parole.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Giusto ricordare.
Sereno pomeriggio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: penso anch'io meritasse questi miei umili versi.

fulvio ha detto...

Una bella poesia, quasi un racconto commovente. Il calcio, gioco che mi è indifferente è solo il palcoscenico per un racconto triste.
Complimenti, anche se amo il lieto fine, oggi così raro.
Ciao fulvio

Gus O. ha detto...

Io seguo molto il calcio e per me i ragazzi sono come fratelli.
La morte è cieca, ma prima o poi passa per tutte le case.
La poesia mi ha emozionato.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FULVIO: in reaòtà questa poesia trascende l''aspetto calcistico anche se ovviamente lo comprende

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GUS: anch'io lo seguo e sono tifoso del Genoa non è un segreto:-))) Sono contento che la mia poesia ti abbiaemozionato merito di Riky che ha portato alla luce questa toccante storia.

MAX ha detto...

Son rimbalzato da Riky ..per capirne di più.
Non lo conoscevo , mi spiace per lui, morire così giovani non è giusto.
I tuoi versi emozionano e amplificano la tristezza per questa dipartita.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MAX: è una storia molto toccante.

Mariella ha detto...

Mentre leggevo avevo cominciato a pensare che fosse morto sul campo, purtroppo non sarebbe il primo.
Invece era altro. Mi spiace per questo giovane uomo mancato troppo presto.
Andrò a leggere il post di Riccardo per approfondire.
Intanto grazie di cuore per la tua bella e toccante poesia.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA: una storia che mi ha colpito molto e su cui ho trovato subito ispirazione

Claudia Turchiarulo ha detto...

Bellissima poesia e splendido omaggio a Riccardo ma, soprattutto, al calciatore.
Bravo Daniele!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CLAUDIA: grazie infinitamente.

Pia ha detto...

"... e le stelle esultano."
Meraviglioso Daniele, applausi. 😘

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PIA: Grazie dal profondo del cuore.

Patricia Moll ha detto...

Emozionante, DAni!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA: grazie!!!!!!

Fabio Melis ha detto...

Una poesia meravigliosa che ci fa riflettere sulla fragilità della nostra vita e dei nostri sogni. Un saluto a te caro Daniele.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FABIO: grazie sono davvero commosso dalle tue parole.

marcaval ha detto...

Bella poesia per celebrare chi purtroppo non ce l'ha fatta.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL: vero, ma io voglio pensare che in qualche modo ora ce l'abbia fatta...