giovedì 6 dicembre 2007

L'Angolo del Rockpoeta: ELEUTHERIA

ELEUTHERIA

Tento di astrarmi
ma il dolore é troppo forte

Il mio respiro
rallenta
ucciso
dal dolore di te

Te
Che non posso avere,
Che non posso cercare

Te
Che posso solo amare in silenzio

Tento di astrarmi
Ti abbiamo persa
ma non riesco a rassegnarmi.

Ti amo Libertà.



DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA.

36 commenti:

desaparecida ha detto...

rockpoeta...è bellissima qsta poesia...nn voglio banalizzarla con parole che utilizzano emozioni già spiegate così bene da te....
Solo nn smettere mai di respirare, il respiro è sempre poetatore di libertà...e poi tu ,a quel che vedo,sei un "contagiatore"....qualità da nn sottovalutare che può portare tanto!
ecco lo sapevo ho parlato troppo...
un abbraccio della buonanotte

Giovanna Alborino ha detto...

bellissima poesia, per fortuna parla di liberta' e non di una persona...
buona giornata

Elys ha detto...

Per il mio stato d'animo d'oggi questa tua intensa poesia sarebbe stata lo specchio perfetto di me se si fosse conclusa con "speranza" anzichè "libertà". Bellissima, comunque.

Monicanta ha detto...

la libertà è un bene molto prezioso... ma qundo la si ha non ci si rende conto della ricchezza che si possiede...

Anonimo ha detto...

La tengo in serbo per le mie nipotine.
Cristiana

Simona ha detto...

Bella. Soprattutto perchè a volte tendiamo a dare per scontato quello che abbiamo, senza pensare che c'è sempre dietro l'angolo chi vorrebbe toglierci quel che è nostro di diritto (e che molti, troppi, non hanno già più)Buona giornata

Laura ha detto...

Bellissima !
Ma speo davvero che la libertà (di tutti) non si apersa per sempre.
Un abbraccio, buona giornata.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

DESAPARECIDA, le tue parole sono respiri per questa anima stanca. "Contagiatore".... grazie bel complimento :-)))

GIOVANNA: Vero, se parlasse di una persona sarebbe una poesia di una sofferenza indicibile. Ma la libertà per me conta moltissimo.

ELYS: A volte penso che la speranza sia già morta da tempo, molto tempo prima della libertà. Ma lo penso solo nei giorni pari lol....

MONICANTA e SIMONA: Sacrosanto, ed invece non dobbiamo ricadere sui soliti errori: per evitarlo proviamo tutti a pensare per un istante cosa sarebbe se non potessimo più suonare, vedere una persona perchè di razza o zona geografica nemica o scrivere o ancora muoverci e pensare quello che vogliamo. O anche "solo" amare. Proviamo a pensarlo riportato su ogni nostro più piccolo ed insignificante gesto quotidiano. E capiremo molte cose....

CRISTIANA: Grazie, spero che le tue nipotine crescendo non mi odino lol!

LAURA: il dramma è che in molti luoghi sta morendo ed in altri non è neanche mai nata.

rudyguevara-simona ha detto...

bellissime parole.emozionanti.ogni tanto vorrei sentirti più ottimista,ma va bene così.

Guernica ha detto...

Bella la poesia e bello il soggetto. Per la Libertà sono morte tante persone...
Ieri sera, mentre leggevo "L' armata perduta" mi sono imbattuta in queste frasi:
"...I poeti non dovrebbero mai morire perchè ci regalano quello che altrimenti non potremmo mai avere. Essi vedono molto oltre il nostro orizzonte, come se abitassero sulla cima di una montagna altissima...Sono sempre stata convinta che siano una stirpe a sé stante: ci sono gli dèi, ci sono gli umani. E ci sono i poeti. Essi nascono quando il cielo e la terra sono in pace fra loro o quando scocca la folgore nel cuore della notte e colpisce la culla di un bambino senza ucciderlo, sfiorandolo soltanto con una carezza di fuoco."
Leggendo il post di oggi me le hai fatte tornare in mente!

lucia cirillo ha detto...

Mi piace quando dici che non riesci a rassegnarti. Per me è la rassegnazione la vera perdita della libertà...ed in questo -paradossalmente - io percepisco un tuo non perduto ottimismo.
Veramente toccante. Un caro saluto :-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

RUDY: "And I try oh I Try Yes I Try...(citazione dotta dagli Stones lol) Tranquilla sono anche più free di persona :-)))

Ottimista....più difficile.

GUERNICA: Sapere che ho risvegliato in te il ricordo di quelle splendide parole che mi hai riportato mi onora e mi emoziona tantissimo Grazie di cuore!

LUCIA CIRILLO: Ne è rimasto più poco di quell'ottimismo o speranza se vuoi. Ed inizia seriamente a scarseggiare...

ArabaFenice ha detto...

bellissimo inno alla libertà che oggi sento che sta diventando una chimera. perché la troppa libertà di alcuni sta uccidendo la libertà di altri.

Farfallaleggera ha detto...

ciao vai sul sito http://www.italiaweb.org/petizione/ ed oltre a firmare metti anche il bannerino sul tuo blog? Mi faresti un grande favore grazie giò

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Già firmata :-))) sono il numero 22

Avevo anche invitato a firmarla.

Parliamo di libertà in questo post e nel Tibet non esiste.

Invito di nuovo tutti a firmare quella petizione

Daniele Verzetti, Rockpoeta.

lealidellafarfalla ha detto...

Ho creduto fino all'ultimo che si trattasse di una persona, aspetto che ha reso molto più bella la chiusura

Gretola ha detto...

Anche io pensavo che parlasse di una persona. Un bellissimo inno.
Vado a firmare la petizione e mi scarico il bannerino, grazie per averla segnalata, io personalmente non ne ero al corrente!
Greta

Davide ha detto...

Siamo fortunati a conoscerla.
Dobbiamo tutto ai nostri Avi, i quali sono morti per donarcela.
Bella poesia Daniele.

rudyguevara-simona ha detto...

ti capisco,manco io sono ottimista,forse x questo lo cerco negli altri!comunque, sii te stesso sempre,e nn stare a sentire me!

Sergio ha detto...

Non bisogna mai rassegnarsi!


Bella e "forte" poesia!

L ha detto...

Complimenti, una bella poesia.

chit ha detto...

Bravo, è proprio quello che bisogna fare. Cantarla e amarla la libertà! ;-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Io sono davvero commosso dalle vostre parole;Grazie a tutti davvero!!!!

Greta è un piacere ritrovarti!

"L" Benvenuto in questa agorà :-)))

Vengo subito a vedere il tuo blog.

Rudy: io le persone intelligenti e che stimo le ascolto sempre quindi mi spiace ma devo "disobbidire" al tuo "ordine" :-)))

Anonimo ha detto...

Forse non abbiamo capito niente sul modo di commentare perche' appaia il link;vediamo se qesta idea funziona o bisogna registrarsi su google
la poesia e' molto bella;inizia con un "finto" caso singolo poi apre una questione cara a tutti:
la liberta' e le sue privazioni e lelotte per non rassegnarsi alla mancanza di un diritto fondamentale

buona serata Daniele
Lorenzo Anne Veronica
http://giramundo.splinder.com

dressel1981 ha detto...

molto bella.

Chiara ha detto...

Ed io che pensavo fosse per me!
La libertà è un esteso discorso sulla quale non sarei in grado di discuterne.Credo che per avere libertà effettiva su tutti i campi, bisogna essere di comune accordo con tutti i Paesi.E non solo ..
Mi regali sempre emozioni con le tue poesie,grazie.

desaparecida ha detto...

:)

caramella-fondente ha detto...

"Coloro che dicono che il mondo andrà sempre così come è andato finora contribuiranno a far sì che l'oggetto della loro previsione si avveri"

(Immanuel Kant)
Bravo Daniele!

Richie ha detto...

la libertà l'abbiamo ricevuta in dono, non abbiamo fatto nulla per meritarla, trovo giusto che la libertà ogni tanto ci provochi dolore, così non ci dimentichiamo di averla. tutto questo tu lo hai espresso molto meglio.

sonia ha detto...

WoW ma che bella!

L'hai scritta te?

Sono parole semplici, che usiamo tutti i giorni, ma a trasformarle in poesia io sarei una schiappa.

daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Certo Sonia tutte le poesie che leggi in questo blog sono mie compresa questa

Ciao
Daniele :-)))

digito ergo sum ha detto...

La libertà di non potere nulla. Questa è l'unica che mi resta. Resta e parte anche lei, per farmi sentire più vuoto e più solo. La libertà di non vedere, allora, subentra a rimpiazzarla ma, beffardi e bastardi, gli occhi cercano e puntano nella direzione in cui non dovrebbero. Qualcuno la chiama vita, questa capacità di soffrire in modo da morire.

desaparecida ha detto...

X DIGITO ERGO SUM= mi permetto....ma quasi sempre è meglio vedere che nn vedere,anche se il prezzo è così alto che ci si sente morire nel farlo.
ma alla fine nn si muore..proprio così...si soffre...si resiste....si va oltre....ma in mezzo a tutto il dolore e la rabbia,pensa,stamattina,hai ricevuto pure un sorriso,il mio!
....(capisco...poteva andarti meglio....e pazienza nn sarà proprio un periodo fortunato!)
buona giornata!

X ROCKPOETA=...scusa se ho approfittato...un abbraccio di buonagiornata!

daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

PER DESAPARECIDA: no problem. non è mica vietato rispondere ad un commento su un mio post.

PER DIGITO: lo so, a volte sembra che l'unica libertà concessaci sia quella di guardare in faccia la sofferenza, Sta a noi decidere per quanto farlo e soprattutto se invece crediamo ancora che le cose cambieranno e la ruota giererà.

Io sto ancora lottando e tu?

remyna ha detto...

era tanto che nonpassavo di qui.
quando leggo certe tue poesie, questa per esempio... vorrei avere modo, tempo, di seguirti ogni momento...
è bellissima!

lafu ha detto...

la libertà è consapevolezza di se e fedeltà al proprio io e si, è vero, l'abbiamo persa, ma una poesia come questa la rivendica pienamente e non so perchè, sento che l'hai ritrovata...Laura