lunedì 19 marzo 2018

L'Angolo del Rockpoeta®: "UMANITA' BIPOLARE"

UMANITA' BIPOLARE

Umanità bipolare
Feroce e dolcissima
Vittima e carnefice

Umanità spaccata in due
Avida e solidale
Libera o dittatoriale
Assassina o salvatrice.

Yin e Yang
Le due parti di un'umanità contorta
Drammaticamente comica.

Sfaccettature di polistirolo
Catturano l'interesse della scienza
Verso l'uomo.

Uomo dalle mille facce
Come un prisma impazzito

Ascia sotto il braccio
Lacrime di coccodrillo dentro al petto.

Bipolarità
Sdoppiamento della personalità,
Umanità dai mille volti
Crea predatori e prede
Come in un crudele ecosistema malato
Dove uomo mangia uomo
Quando non anche donne e bambini.

Umanità solitaria e rinchiusa
Dentro grattacieli di plexiglas
Si confida col suo miglior amico, il computer.

Intelligenza artificiale
Complice del nostro agire
Ci suggerirà sempre di comportarci come noi preferiremo.

Intelligenza subdola
Asseconderà i nostri piaceri più malati
O le nostre inclinazioni più nobili

Guerra civile dell'umanità
Gli esseri umani si distruggeranno

Macchine pronte a subentrare all'uomo
Falliranno
Perché nel loro upload hanno commesso un errore fatale
Hanno assimilato anche il nostro peggio

Apocalisse meccanica
Uomo e macchine spariranno
E la Natura ripartirà da quei pochi animali rimasti
Da una quercia immortale
E da un retorico, una volta, simbolico più che mai oggi,
Ramoscello d'ulivo

Pace e Silenzio
Saranno state ottenute a caro prezzo.

Ed il ciclo naturale
Un nuovo ecosistema, ripartirà

 Senza di noi.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

22 commenti:

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Chapeau per questi grandi e significativi versi.
Serena giornata.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE tu ringrazio di cuore!

Sari ha detto...

Bravo ed efficace come sempre, hai dipinto un drammatico scenario del futuro che aspetta l'umanità. Lo credo possibile e mi ha toccato, proprio come mi successe con Guccini e il suo avvertimento. Della nostra madre Terra non importa nulla a nessuno dei potenti e noi, pur tanti, restituiamo muti nel mestiere di sopravvivere.
Ciao.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SARI sono toccato dalle tue parole ti ringrazio. Purtroppo hai ragione e ci sono pure soggetti che negano questi rischi questi scenari bollandoli come fantascienza.

LaDama Bianca ha detto...

Scenario poco edificante ma sicuramente realista.
Speriamo bene. Buon lunedì.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA DAMA BIANCA: sperare non costa nulla anche se sono pessimista.

Francesca A. Vanni ha detto...

Sono sempre più convinta che il mondo stava meglio senza l'umanità.
Bella poesia.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCA riflessione interessante

MikiMoz ha detto...

Eh, il mondo è a sistema binario, dopotutto. 010101010.
Siamo tutti con doppia anima.

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ: ma il sistema binario è un sistema molto elementare, con pochissime sfaccettature, due di fatto. Magari fosse così semplice, la bipolarità dell'umanità offre sfaccettature purtroppo molto più vaste ed anche negative.

Patricia Moll ha detto...

Scenario terribile! Possibile però, purtroppo.
A te i miei complimenti come sempre. Verità nuda e cruda. Una coltellata (metaforica)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA: ti ringrazio per le tue sempre toccanti parole.

Mirtillo14 ha detto...

Credo che lo scenario che molto lucidamente ci hai prospettato sia possibilissimo, in un futuro neanche poi tanto lontano !! Ormai l'egoismo e l'indifferenza regnano sovrani. Bravo per i tuoi versi e un saluto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO: Purtroppo temo anch'io che questo scenario sia molto vicino. Grazie per i complimenti, sono onorato.

Mariella ha detto...

Quanto è vera questa poesia.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA: ti ringrazio

marcaval ha detto...

Sempre ottimi e impegnativi versi. Sarà il periodo ma mi ha colpito "ramoscello d'olivo" il nome che ha dato Erdogan alla pulizia etnica contro i curdi!

iacoponivincenzo ha detto...

Ci siamo dentro in questa realtà che non ha nulla di fantascientifico. Al mattino accendi la TV e che ti trovi davanti? L'ennesiama rapina, l'ennesimo femminicidio, mamma che accompagna la bimba di nove anni a scuola e viene uccisa con un colpo alla testa dal marito da cui vive separata. Dopo alcune ore viene trovato morto anche lui, suicida con grave ritardo. A casa lettere da cui si evince la premeditazione. Pourquoi?
Una guardia alpina francese aiuta una donna incinta all'ottavo mese che non ce la fa a passare in mezzo alle montagne, ma lei è una nigeriana e la guardia rischia adesso 5 anni per aiuto all'immigrazione clandestina. Qui si è toccato il fondo e nessuno ordina di fermarsi.
Mentre in Italia per ogni tre medici che vanno in pensione solamente uno viene sostituito. E c'è già chi invoca il sistema sanitario all'americana: chi ha più soldi potrà curarsi, chi non ne ha crepi pure che alla collettività non può fregare di meno. Oh meraviglia! Io non credo più nella rivoluzione: questo nostro è un popolo senza colonna vertebrale e senza palle: tutto gossip e stronzate varie, e i padroni del vapore riempiono i canai RAI e MEDIASET di mardacei argomenti, tanto ci sono i coglioni appesi al video cui solo l'ISOLA interessa e simile brodaglia.
Il popolo ha votato: VIA I LENONI, VIA I RIMESTATORI DI MERDA DEL PD, GENTE NUOVA. Il partitino che era al potere ne esce smembrato e di che si parla? Della possibilità che questo coagulo di pus torni a gravare sulla bilancia e a sfornare leggi antidemocratiche, contro quel popolo che li ha sbattuti fuori dal potere. Cinque, Dieci, Cento SANREMO ed avremo risolto tutto. Viva Carlo Conti.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PERE MARCAVAL: già, purtroppo assistiamo da tempo all'utilizzo di termini di pace per massacri di guerra. Ricordiamoci appunto l'ossimoro "guerra di pace" coniato da Bush se non erro…

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO: è vero, purtroppo il processo descritto in poesia è già lentamente in atto e la tua disamina lo conferma. E tutto ciò è molto triste.

Nou ha detto...

Ciao Daniele, riprendo le tue ultime parole in risposta a Vincenzo Iacoponi - e tutto ciò è molto triste- di fatto potremmo ritrovarci in breve tempo gravemente colpiti, come nei territori in guerra e in miseria. Ci hanno privato della speranza nel futuro...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER NOU: bentornata. Concordo con te, la situazione è davvero allarmante, tristemente allarmante.