lunedì 1 febbraio 2010

L'Angolo Del Rockpoeta: "Amianto Invisibile"

Amianto Invisibile

Amianto Invisibile
Colpo di Spugna
I morti restano
La Giustizia é assente.

Amianto "incolpevole"
Un processo lento crea la morte
Uno breve l'approva.

Polveri nei polmoni
Macigni nel cuore

Il tempo di uno spot
E la Giustizia muore.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA

Annamaria del blog "Le Moleschine" (stessa persone che ha anche un altro interessante blog: "Donna") mi ha segnalato una vergogna: di fatto con il processo breve il giudizio inerente l'eternit a Casale (ed altri inerenti lo stesso problema) rischia di essere cancellato, spazzato via da questa legge.

Vi lascio il link al suo post che a sua volta poi vi rimanda anche ad un altro link che merita di essere letto. Spero che questa cosa si risolva, e spero soprattutto che la normativa sul Processo Breve non passi.

Quanta amarezza. Non riesco nemmeno ad immaginare come mi sentirei a non avere neanche giustizia a seguito di una vergogna infame come questa.

Vi lascio a riflettere e commentare se vorrete su questo post e mi permetto solo ancora di ricordarvi l'appuntamento di domani e da domani con Rockpoeta On The Road
---------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

22 commenti:

luposelvatico ha detto...

Venerdì sera ho assistito a Cavagnolo (TO), uno dei paesi più colpiti dalla tragedia Eternit insieme a Casale, ad una serata sull'argomento, a cui ha partecipato il procuratore Guariniello (ne parlo nel mio ultimo post, http://luposelvatico.blogspot.com/2010/02/storia-di-una-lotta-lungi-dal-terminare.html). Guariniello afferma che il processo sarà sì lungo e difficile, ma non corre il rischio di cadere sotto la scure del processo breve. Credo abbia sufficiente credibilità e competenza per rassicurarci sotto questo aspetto. Ben diverso è capire se, alla fine, "si avrà giustizia".

Cappellaio ha detto...

e insieme al processo all'eternit anche il crac parmalat, cirio e quella della thyssen. robe da fare accaponare la pelle.

Guernica ha detto...

Che vergogna.

Pensa che io sono stata anni in una scuola con il tetto d'amianto e poi hanno scoperto che era cancerogeno.Che Dio me la mandi buona!
Anche se con l'incompetenza, il menefreghismo ecc. credo che Dio c'entri poco.

Alessandro Tauro ha detto...

I processi "Eternit", "Thyssenkrupp", "Casa dello studente dell'Aquila", "Pestaggi e affini al G8 di Genova" e tanti altri casi celebri di processi in corso dalla straordinaria importanza civile finirebbero nel trita-documenti in men che non si dica.

Migliaia e migliaia di persone in attesa di conoscere i nomi dei responsabili di episodi atroci come quelli elencati qui sopra, o altre in attesa di ottenre dei doverosi risarcimenti danni finirebbero col rimanere con un pugno di mosche in mano.
E l'amarezza e la rabbia di non essere riusciti ad ottenere giustizia.

Perché qualcuno ha pensato che il privilegio dell'esercizio del potere al di sopra della legge e della tripartizione dei poteri fosse la priorità assoluta di un paese.

enne ha detto...

Ci sono processi e processi, Daniele.
Prova a guardare al rovescio della medaglia, e cioè a quegli innocenti che si trascinano di anno in anno, e di aula in aula, in un lasso di tempo "eterno".
Bisognerebbe fare, ed io credo si farebbero, delle sane e logiche distinzioni.
Il resto mi pare demagogia.
Ciao.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ENNE: leggendo il DDL e vedend già quanto prima tentato con il Lodo Alfano, é chiaro che il Cav. questo DDL lo vuole per sé e per i suoi processi.

Uno snellimento dei processi va bene, si può anche magari depenalizzare qualche piccola cosa ma onestamente il DDL attuale é veramente preoccupante. E tutto per non farlo processare...

Tu pensa che perfino Fini vuole bloccare questo DDL...

Cmq il rischio che questo processo salti, anche solo il rischio, lo trovo allarmante e disgustoso al contempo;

Un bacio e.... a domani (a te ed a tutti ehm...) mi raccomando per "Rockpoeta on the Road"

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Il commento di luposelvatico mi ha un po' ricuorata. Speriamo che Guariniello abbia ragione.

enne ha detto...

Che saltasse questo processo sarebbe scandaloso.
Al di là di come io possa apparire, sai che normalmente ragiono. ;)
Di certo questo DDL va rivisto: sai che chi opera nel suo esclusivo interesse non avrà mai il mio plauso.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ENNE: lo so, apprezzo da sempre la tua onestà intellettuale ed il tuo profondo senso di giustizia.

Saamaya ha detto...

Avevo sentito un sevizio in radio su un processo per morti da amianto che verrebbe cancellato dalla "brevità" dei processi anche se pare che il PDL promulgherà eccezioni per casi così eclatanti ed ingiusti: fosse solo per non inimicarsi la cittadinanza.

Gians ha detto...

Sarebbe davvero l'apoteosi dell'ingiustizia.

Niente Barriere ha detto...

In Italia non siamo più capaci di far niente ..siamo fermi soltanto alle leggi ad personam ...o alle leggi che aumentano i privilegi di una categoria borghese che se ne frega di tutti gli altri. In politica chi si oppone, a parole, a questo scempio non è neanche preparato a spiegare agli italiani quello che in realtà si sta preparando. E forse non lo vuole fare ... (credo di essere stato troppo buono negli aggettivi)
La parola giustizia in italia dovrebbe essere cancellata dal vocabolario :(

upupa ha detto...

In Italia si fa il pieno di brutte notizie!!!!!!!!!!!!
Che amarezza...ma "resistere"è la parola d'ordine!

Silvana ha detto...

E' assolutamente criminale che per salvare dai processi una sola persona, altre rischino di vedere infrangersi la possibilità di avere un minimo di giustizia.
Ed è incredibile che difronte a simili nefandezze non ci sia una sorta di rivolta popolare.
E invece, tutto tace.

Annamaria ha detto...

Grazie per il post, è un argomento che mi tocca da vicino e che continuerò a seguire...grazie ancora caro amico. Annamaria

Annamaria ha detto...

Posso "prendere" la poesia mettendoci ovviamente il tuo nome?

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER ANNAMARIA: se é per metterla sul tuo blog va benissimo!

Ciao
Daniele

Annamaria ha detto...

Grazie...fatto.

riccardo uccheddu ha detto...

Ora Daniele non ho PURTROPPO il tempo per commentare (devo fare i compiti di tedesco, accidenti!) ma almeno una cosa voglio dirla.
Ti ammiro molto per come riesci a coniugare la tua ricerca estetica, così valida e personale, con l'impegno sociale più attuale e drammatico.
E' orribile che chi lavora rischi di terminare la propria vita tra grandissime sofferenze, dopo aver arricchito dei pescecani che non meriterebbero neanche d'esser presi a schiaffi.
Un caro saluto.

Anonimo ha detto...

Scusa ma queste cagate osi chiamarle poesie....e per giunta bisogna essere autorizzati per pubblicarle?
Non ho idea di chi possa avere così cattivo gusto per farsi balenare il proposito di farlo.
Si puo' capire dalla recitazione che c'e' solo della buona volonta' e nient'altro.Desisti e' meglio per tutti!
baldo lupetino

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANONIMO: la tua volgarità si commenta da sola così come il tuo grado di analfabetizzazione baldo lupeTino....

Nessuno ti obbliga a leggermi. Altri commenti volgari come questo verranno rimossi.

Anonimo ha detto...

Io sinceramente mi rimuoverei da solo.
Baldo Lupetino
P.S.Informati analfabeta presuntuoso