giovedì 16 ottobre 2008

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Briciole o Giustizia?

Torniamo a parlare di Eternit ossia "cemento - amianto".

Il 28 aprile di quest'anno feci un post al riguardo.(Ecco il link: http://agoradelrockpoeta.blogspot.com/2008/04/opinione-del-rockpoeta-ieri-l.html)

Era la giornata mondiale delle vittime dell'amianto e scrissi, citando un post del Russo che conosce molto bene la realtà di Casale Monferrato e la storia di quanto ivi accaduto, di questa grave realtà ancora oggi per nulla risolta, ed i cui effetti ancora oggi si avvertono e, per molto tempo ancora, si avvertiranno.

Rinvio al mio post ed a quello del Russo per chi volesse saperne di più, ma mi soffermo oggi su una notizia che ho ascoltato per radio e ritrovato in rete e che è collegata a quegli avvenimenti.

Il miliardario svizzero Stephan Schmidheiny, uno dei proprietari della Eternit (anche l'impresa si chiamava così) indagato a Torino per i casi di oltre duemila lavoratori ammalati o morti per il contatto con il minerale-killer, si è detto disposto a risarcire le famiglie delle vittime.

Schmidheiny ha preso questa iniziativa attraverso una delle sue società, la Becon Ag, la quale è disposta a sborsare qualche decina di milioni di euro.

Questo "signore" ha subito un rinvio a giudizio per disastro doloso (un grazie a Guariniello per la sua inchiesta) per le morti causate da tumori nei vari stabilimenti tra i quali quello anche di Casale Monferrato.

Vi lascio al link della notizia prima di proseguire il post:
http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/ambiente/eternit/eternit/eternit.html

Spero l'abbiate letto, anche solo rapidamente.

In realtà già in passato era stato offerto un risarcimento di 75 milioni di euro ma subordinandolo all'abbandono obbligatorio dell'azione penale, cosa questa, come avrete letto nel link dell'articolo, impossibile da accettare anche volendolo visto che è contra legem.

Ora ci ritentano, ma molti degli interessati sono già sul piede di guerra o cmq molto scettici visti anche i trascorsi.

Staremo a vedere se questo è uno spiraglio di luce o solo un tentativo di elemosinare briciole a chi ha sofferto perdite incolmabili.

Un abbraccio sincero ai cittadini di Casale ed a tutti coloro che soffrono o hanno sofferto per questa situazione.
Io sono e sto con Voi.

Daniele il Rockpoeta

31 commenti:

il Russo ha detto...

Tratterò, con tanto di risposta da me auspicata, l'argomento domattina. Vuoi un indizio? Eccolo: PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Bene RUSSO, è quello che pensavo anch'io ma volevo avere la tua opinione visto che la realtà in questione la conosci meglio di me.

Quindi, sono buffoni che vogliono umiliare persone che hanno sofferto con briciole invece di Giustizia!

Pino Amoruso ha detto...

Pensano di poter comprare tutto con soldi. :(

Pellescura ha detto...

Briciole

Anonimo ha detto...

Dovrebbero vergognarsi di lasciar cadere le loro bricciole sulla pelle di chi non cè più e le famiglie che soffrono.
Bel post Daniele,
ciao,
aria

ps Russo dacci notizie
speriamo positive

l'incarcerato ha detto...

Che vergogna, lo stavo leggendo dal Russo. A pensare che la pericolosità dell'amianto se ne era a conoscenza fin dal 1932 in America. Come si sa ora che la lana di roccia che usano gli operai è cancerogena, ma come al solito si dovranno a spettare i primi morti.

Spero che a Monferrato ci sia giustizia.

Paolo Bee ha detto...

Purtroppo però quei soldi non posso far tornare i loro cari: magra consolazione..

il Russo ha detto...

Infatti si chiede che i responsabili del massacrano siando condannati, creando così un precedente che possa essere da deterrente per un domani a tutti quelli ai quali passasse per la mente di farsi soldi sulla pelle di vite umane!

Giangidoe ha detto...

Staremo a vedere cosa succederà.
E purtroppo, temo che l'amianto sia destinato a non scomparire dalla cronaca per ancora molto tempo...

Romina ha detto...

Sì, staremo a vedere, perché in questi casi la diffidenza sorge spontanea. Propendo per l'idea che si tratti di una fregatura, ma spero di sbagliarmi.

Ninfa ha detto...

ma questa gente come fa a vivere con la loro coscienza con la loro faccia di culo? Comunque era da tempo che volevo esprimere i miei complimenti oltre che nei tuoi confronti ,Daniele, ma tu gia lo sai :) ,anche nei confronti de Il russo ,che apprezzo molto per le iniziative e per la passione che ci mette nel sociale.

giulia ha detto...

Dovrebbero davvero provare vergogna per tutta la morte che hanno lasciato dietro di loro. Contuano invece imperterriti. Ciao, Giulia

tommi ha detto...

che te devo dì...
tutto è ridicolo in questa storia e pagare per far tacere non è che il gran finale di una vicenda di per sé assurda.

ciclofrenia ha detto...

Stavo leggendo dal Russo.
Una tua poesia avrebbe chiuso bene il cerchio.

note disambigue ha detto...

Non c'è risarcimento di denaro che possa compensare la morte di un essere umano.
Certo, se di compenso si deve parlare, dovrebbe trattarsi di un'offerta congrua, ma parlare di queste cose è un po' come guardare i due piatti di una bilancia fortemente sblanciata.
Anche in questo caso prevenire sarebbe stato meglio che curare.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ciclofrenia: ci avevo pensato in effetti, e potevo anche farlo ma poi ho voluto privilegiare la notizia già di per sè emotivamente coinvolgente sulla poesia.

Anche se potrei anche aggiungerla. I versi ci sono.

Anonimo ha detto...

Speriamo davvero,
grazie Russo!

ciao,
aria

Calliope ha detto...

Anvedi che sono furbi questi magnati del cavolo. Secondo loro i soldi possono comprare tutto..pure la loro completa tranquillità futura dopo aver rovinato quella di tanta povera gente..e pure consapevolmente!!!.
oltre che di disastro doloso dovrebbero accusarli di omicidio e di ricatto nonchè di tutto ciò che contempla l'umana ragione per farli scomparire dalla faccia della terra.
Ciao Daniele un abbraccio.

emanuela ha detto...

Un saluto ai cittadini di Casale anche da me. In realtà non si può comprare nulla di veramente valido con i soldi, lo sappiamo tutti, anche loro

BC. Bruno Carioli ha detto...

Oggi contiamo sei caduti sul lavoro.
Quanti altri avranno contratto un'infermità o una patologia mortale ?

María ha detto...

Ciao Daniele!!

Un saluto dal cyber caffè. Questa settemana avrò il computer e tornerò al mondo virtuales.


A presto.

Matteo L. ha detto...

Mi associo. Bravo Daniele!

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Anche da parte mia, una totale solidarietà. Spesso i cosiddetto ricchi pensano che possono comprare tutto e tutti con i loro soldi, tra l'atro guadagnati a scapito di coloro che vogliono comprare.
Buon weekend!

anaiv ha detto...

Sembra che ancora giacciono deve pensare a fare soldi a spese di vite umane :-(
Rabbia, tristezza, impotenza, vergogna ...
Sono cambiati i valori e il rispetto per la vita degli altri
:-(((
Anaiv

(Traductor google)



Parece mentira que todavia se piense en ganar dinero a costa de vidas :-(
Indignación, tristeza, impotencia, verguenza...
Se han cambiado los valores y el respeto por la vida de los otros.
Anaiv

:-(((

alianorah ha detto...

Eternit...già il nome ha un che di inquietante. O.T. Alcmena mi ha contattata, ti farà sapere.

giadatea ha detto...

Ciao Daniele, sta notte sono una nottambula... senti, ti rispondo di quà.... io non conoscevo la storia, l'ho sentita oggi perchè me ne hanno parlato delle persone materialmente molto vicine a lui, , persone di cui mi fido, e mi hanno anche spiegato altre cose che non ho scritto perchè effettivamente.... insomma, ho cercato di fare una pagina personale ma ci sarebbe stato da dire anche di più, anche se sarebbero state solo illazioni. Ho voluto scrivere qualcosa di umano e mettere da parte il resto, ma da quello che ho sentito l'hanno fatta molto sporca, o se preferisci hanno ritenuto di calpestare i sogni di un ragazzo pulito per agevolare qualcuno, magari pulito pure lui, ma decisamente più introdotto....
ti assicuro che cose del genere le fanno anche per molto meno

Michael Grimaldi ha detto...

Queste persone pensano che tutto abbia un prezzo, anche le vite altrui perse per propria colpa. Imparassero che non è così, e fossero di monito per chi la pensa alla stessa maniera.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Benenuto Michael. Quoto interamente il tuo commento che condivido completamente.

Colgo l'occasione per darti un caloroso benvenuto in questa agorà dove spero di vederti ancora presto.

Ciao
Daniele

Michael Grimaldi ha detto...

Grazie per l'accoglienza, per i complimenti e per il link. E' vero che il mio blog è nuovo di pacca, ma dietro c'è l'esperienza di qualche anno. A buon intenditor... ;)

marina ha detto...

io non ho nessuna fiducia e penso che i loro soldi gli vadano ficcati...
marina
marina

Annarita ha detto...

Sì, staremo a vedere! Intanto, tutta la mia solidarietà ai cittadini di Casale e alle persone che hanno sofferto o stanno soffrendo per situazioni così drammatiche.

Un abbraccio
annarita