giovedì 5 giugno 2008

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Nuovi Sinonimi.

La FAO... non ce l'ha fatta.

Come prevedibile, neanche quando si parla di fame nel mondo si riescono a trovare accordi seri per cercare di intervenire.

Ovviamente USA e Brasile (non so se mi spieto, dico Brasile dove anche lì proprio benissimo non stanno!) sono assolutamente contrari ad intervenire sui biocarburanti, mentre sarebbe necessario che grano e tutti i prodotti di prima necessità fossero calmierati e soprattutto non più utilizzati per fare i biocarburanti.

Anche perchè, se poi l'uomo muore di fame, mi dite l'automobile come riesce a farsi il pieno da sola? Sempre che, nel frattempo, non siano arrivati i robot pensanti ed emotivamente in grado di provare emozioni di cui parlavo qualche post fa....

Tornando però all'oggi, il problema della fame è gravissimo e si sta accentuando. D'altronde se da noi in Italia registriamo soglie di povertà sempre maggiori, e siamo un Paese "ricco", è ovvio che in Africa la situazione non sia certo "rose e fiori"...

Nonostante questo, il documento che è uscito da quella megaconferenza costata chissà quanto denaro che poteva sfamare chissà quanti africani, è di fatto un ridicolo pezzo di carta privo di alcuna utilità concreta.

Per farvi capire di cosa parlo, secondo il giornalista dell'articolo che poi vi linkerò, le problematiche sui biocarburanti sarebbero state in parte smussate dato che nella bozza di documento che circola, si pone in essere al dodicesimo punto una "semplice raccomandazione" a studi più approfonditi sul loro impatto nella crisi alimentare.

"Semplice raccomandazione"...... qualcuno sa dirmi quanto siano mai servite, solo per fare un es., le raccomandazioni ONU?

Oramai siamo veramente all'assurdo. Un tempo questi bastardi, rubavano, si facevano i fatti loro ma almeno su certi problemi un minimo cercavano di intervenire; ora invece esiste un disinteresse globale per chi sta male, salvo quando non fa rivoluzioni e minaccia lo status quo... Allora in quel caso lo schiacciano, lo reprimono e quindi di lui si...interessano.

Ecco, forse, cosa c'è di veramente globale: il menefreghismo dei potenti verso la povera gente. Questo è l'unico elemento vero e raggiunto della globalizzazione a quanto pare.

Quanto scritto sopra vale per tutti: africani, immigrati, italiani, tibetani, gente che ha fame e gente che chiede libertà, quando non anche gente che chiede tutto perchè di fatto non ha nulla.

Mi fermo qui, anche perchè mi rendo conto che molti di voi si saranno chiesti la ragione di quel titolo a questo post dato che, fino a questo momento, di nuovi sinonimi non abbiamo certo parlato.

Ed allora, proprio alla fine di questo "fiume di parole" lol, vi accontento.

Da oggi abbiamo un nuovo sinonimo di "buffoni": FAO.

IL LINK: http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/esteri/vertice-fao/bozza-finale/bozza-finale.html

43 commenti:

il Russo ha detto...

"Un tempo questi bastardi, rubavano, si facevano i fatti loro ma almeno su certi problemi un minimo cercavano di intervenire; ora invece esiste un disinteresse globale per chi sta male, salvo quando non fa rivoluzioni e minaccia lo status quo... Allora in quel caso lo schiacciano, lo reprimono e quindi di lui si...interessano."

In queste tue righe c'è il senso di tutto.

fabio r. ha detto...

propofo allora il nuovo acronimo: FAO = Food abstinence organization

Joe ha detto...

Un altro: FAO = Fuck All Outsiders.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER JOE: scusa, ma preferisco l'acronimo di FABIO R.

Juliet ha detto...

eh già, è proprio vero...ormai perdo le speranze per leggere una bella notizia...

un bel saluto a te daniele :)

lealidellafarfalla ha detto...

altri soldi sprecati

Carpe Diem ha detto...

Purtroppo nessuno di noi sa veramente cosa voglia dire la "fame".
Non si puo'comunque rimanere indifferenti!
Un saluto.

l'incarcerato ha detto...

Dovranno fare qualcosa per forza, visto che hai ricordato anche tu che anche qui in occidente la povertà sta aumentando perchè oltre il nord e il sud del mondo, c'è il divario tra le nostre periferie e il centro.

Ma purtroppo dovremmo cambiare anche noi nel piccolo, non possiamo delegare sempre la responsabilità agli altri, cominciamo noi a non consumare cose superflue, non lasciamo luci sempre accese, non lasciamo il pc acceso 24 ore su 24 come fanno molti per scaricare di tutto di più, non usiamo sempre l'auto anche quando basterebbe andare a piedi.
La responsabilità è anche nostra perchè noi occidentali siamo abituati a vivere così, consumiamo da fare schifo.

Paolo ha detto...

Secondo me dalla FAO come dai G8 ci si aspetta "rivoluzioni", grandi decisionio che non possono esserci per motivi oggettivi. Come si fa a mettere daccordo 181 nazioni? Questi incontri sono molto utili per "sensibilizzare" l'opinione pubblica ma è inutile attendersi grandi decisioni.

flo ha detto...

Intanto al vertice fra barzellette di Silviuccio e sfarzosi banchetti se la sono spassata... ma di certo era troppo difficile trovare un accordo, intanto hanno fatto molti brindisi alla fame nel mondo! Su quelli non penso abbiano avuto problemi a trovarsi all'unanimità!

Complimenti!

Ciao Daniele... :*

Franca ha detto...

Comincio a pensare che se i soldi che si spendono per organizzare questi inutili summit venissero impiegati per combattere la fame, già solo con questi si otterrebbe di più…

Nicola ha detto...

Quando si parla di fame nel mondo si capisce in un modo chiaro che qualcosa non funziona in questa civiltà,altrimenti dovremo incominciare a pensare oltre alle vittime a quanto denaro spendiamo per le guerre,oggi causa principale del deficit monetario usa e non solo...

Alessandra ha detto...

che tristezza Daniele! :(

un bacio Ale

Joe ha detto...

@Daniele: non devi scusarti, lo preferisco pure io.

stella ha detto...

Oggi ho postato sulla fame,telepatia?

ArabaFenice ha detto...

oggi ti vedo proprio amaro. e hai ragione.

chit ha detto...

Verrebbe da dire "niente di nuovo sotto il sole"!

Purtroppo in cuor mio speravo ma sapendo i partecipanti credevo poco a qualche soluzione vera. Mi spiace constatare che non mi sbagliavo purtroppo...

Vincenzo ha detto...

Hai davvero ragione carissimo Daniele. Sono una marmaglia di Buffoni e figurati se chi ha la pancia piena ha abbastanza orecchie per sentire i lamenti di stomaco di chi ce l’ha vuota. Qui si parla e straparla di aiuti ai paesi poveri…ma quando mai? Come hai ben fatto notare anche tu l’unico effetto globalizzante è il calpestamento dei diritti dell’uomo di poter condurre una vita degna. Il disprezzo della dignità di due terzi della popolazione mondiale che vive sotto il livello minimo di sopravvivenza. Stiamo parlando di poveri ma a nessuno frega un bel niente…a panza piena si pensa solo alla pennichella…no?

Sergio ha detto...

Questi vertici servono solo ed esclusivamente a dare voce, oltre le righe, a quei capi di stato che, di norma, non sanno cosa voglia dire democrazia.
Altri tentano di fare qualcosa di positivo, ma c'è sempre chi (soprattutto i potenti) mette i bastoni fra le ruote.
Alla fine i risultati sono miseri e chi ha fame, resta sempre con la fame!
OGM e biocarburanti suno un bel "businness"!!!

Dyo ha detto...

Non posso non accodarmi a quello che hanno già detto: soldi buttati. Soldi che avrebbero potuto sfamare tanta gente.

Carpe Diem ha detto...

Ciao Daniele,
ti ho risposto sul blog.
A presto!

Mat ha detto...

io solo per una cosa me la prendo col popolo africano... ovvero che nn hanno la minima voglia di lavorare!
e ti giuro che è una cosa spaventosa!
nn gli frega nulla! a costo di morire, vogliono il cibo pronto e nn fanno nulla per essere autonomi, nonostante le risorse.

certo è che nn si può ignorare la loro fame, la loro necessità da medicinali!
e noi siamo la società degli sprechi

happyclown ha detto...

che tristezza infinita!!

Pino Amoruso ha detto...

...io non ci ho mai creduto!!!
Quoto Franca...

Ciao
Pino Amoruso

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

MAT: il problema è ache bisognerebbe dare loro anche i mezi ed il sapere per potersi rendere indipendenti. Solo che se questo accadesse per l'occidente opulento ma oramai mica più tanto, sarebbe un grave danno. Meglio tenerli al giogo e bisognosi di aiuti.

Comicomix ha detto...

Il tuo post vibra di indignazione.
Caro Daniele, sono con te. Anzi, forse, per una volta tanto, perdendo il mio sorriso, sono più inc...avolato di te.

E' incredibile come dietro a interessi di bottega 8e di breve periodo) si mandi a scatafascio il pianeta. BUffoni, Buffoni. Ma anche più

VERGOGNA! VERGOGNA!

(scusami, ma questa cosa mi fa incavolare da matti.)

Un sorriso per te e per chi passa. Riflettiamo sulle parole di daniele.

Carlo

pabi71 ha detto...

ciao Daniele,mi sono assentatato per qualche giorno e ti trovo più agguerrito che mai,come sempre post interessantissimi,concordo con molti,con te,ma sopratutto con Franca.
Ti lascio questo link
sulla puntata di Report - FURTO DI STATO,dura un'oretta,ma il reportage è stato fatto in un anno,purtroppo è stato quindi molto ristretto,spiega molto bene come lo stato più ricco del mondo è anche il più povero,ci sono persone che per 25 dollari fanno 80 chilometri al giorno a piedi,in foreste,con un'umidità micidiale,in mezzo a tutto.
Un piccolo estratto di testo dalla puntata che riguarda molto il tuo post
"Ci sono le prove dei soldati dell’ONU che facevano affari con Nkunda e con i guerriglieri Hutu. Ci sono le testimonianze delle donne che sono state stuprate che hanno vissuto nei campi. Potete incontrarle in via riservata saprà che rischiano la vita!",questo solo un piccolo estratto delle conversazioni video che ha fatto l'inviato nel corso dell'anno che è durato il servizio,in mezzo ai soccorsi umanitari,polizia corrotta e quant'altro.
Un saluto e buon w.e.

marina ha detto...

Buffoni colpevoli!
marina

Pellescura ha detto...

Sarebbe tutto così ridicolo se non fosse tragico

BC. Bruno Carioli ha detto...

Come dire, ci sei o ci FAO.

tommi ha detto...

non è la FAO sinonimo di buffoni, ma coloro che la compongono, come sempre. Ossia i nostri ministri. Bisognerebbe dar minor spazio ai politici e maggior rilievo a scienziati e tecnici che in questo campo hanno molte più cose da dire ed insegnare.
Comunque ricordo un giornalista della CNN che disse che l'Italia è il Paese più sviluppato del terzo mondo.
Come dargli torto?

riccardo gavioso ha detto...

vergognosi ciambellani del nulla alla cena di gala della fame nel mondo!

buon fine settimana

giadatea ha detto...

che si interessino ai poveri solo quando minaccino guerre non è neanche del tutto vero, accade solo se il territorio ha delle risorse di ricchezza da tutelare, di cui ovviamente non sono i poveri abitanti i beneficiari.....
ti linko un post di un blog amico, chissà che nonostante tutto partendo dal piccolo si possano davvero fare i grandi cambiamenti....
http://sergentehartman.blogspot.com/2008/06/la-plastica-naturale.html

Devil-May-Care ha detto...

Io non ho mai bene capito a cosa serva l'ONU. Si trovano, discutono, non si mettono d'accordo, votano, parlano, danno aria alla bocca, rivotano, fanno il buffet, pausa caffè, pausa sigaretta, parlano un'altro po'... E poi quel poco che decidono è vago, poco incisivo, pressochè inutile e nella maggior parte dei casi inascoltato.
Spero di sbagliarmi, ma l'impressione è proprio questa.

DMC

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

GIADATEA: Visto il link. Sono fuori
Genova ora ma domani per pranzo conto di essere a casa e prendero visione di tutto.

DMC: l'ONU una volta aveva una funzione, adesso di fatto è un organo del tutto esautorato. La FAO più o meno uguale...

TOMMI: e resteremo così fino a quando qualche paese del terzo mondo riuscirà pure a superarci...

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

OT: domani passo da tutti voi a trovarvi. Buon fine settimana!

Daniele il Rockpoeta

flo ha detto...

Buon week end Daniele! ;)

scrittrice75 ha detto...

ciao Daniele, che dire. Io credo che questi meeting servano sopratutto per sperperare i soldi.. altrimenti come ti spieghi che da un incontro con tante menti non si riescano a trovare qualche soluzione per il problema del cibo e della sua distribuzione?
A volte mi chiedo se sta gente non sia contenta così: se i problemi si risolvessero anche solo in parte, cosa farebbero? come potrebbero continuare a sperperare soldi?

mariad ha detto...

bè stando alle indiscrezioni di Repubblica che qualche giorno fa raccontava le abbuffate dei rappresentanti FAO nei ristorantini locali, non ci si meraviglia molto del disinteresse a cambiare lo "status quo".

cmq, scherzi a parte, il problema è serissimo, ma in questo occidente alla deriva, c'è solo ormai la voglia di conservare lo strapotere, in fondo usando la fame come spauracchio per noi stessi...


ps ciao daniele, ce l'ho fatta a tornare
:)

giulia ha detto...

Non avevio dubbi che non ci sarebbe stato nulla di fatto. Davvero non ci dobbiamo aspettare nulla, spero che qualcuno si jmuova al di là dei grandi egoisti, ciao, Giulia

Daniele Verzetti, ilRockpoeta ha detto...

Bentornata MARIAD

Tranquilla che loro il cibo non se lo fanno certo mancare...

MioCapitano ha detto...

E' veramente una tragedia il fatto che si sia trovato un accordo alla Fao. Speriamo che nessuno debba soffrire per questo.
Ci sei pure tu nel mio nuovo post, anche se ti ho cambiato spcialità musicale. :-)

Arthur ha detto...

Non c'è stato un solo momento, come ho scritto anche nei miei post, durante il quale io non abbia dubitato sul fatto che la campagna "no excuse 2015" fosse una grande utopia.
Questo è il vero populismo! La Vj di Mtv che con la faccia impegnata ti dice "oramai non hanno più scusanti, dobbiamo fare finire la fame nel mondo". Ed il bello è che io vedevo intorno a me ragazze e ragazzi che ci credevano.
Siamo seri, O ti metti a castrare gli uomini (cosa che mi rifiuto anche solo di pensare) oppure la fame nel mondo ci sarà sempre.
Hanno un bel da fare quelli della fondazione Rockfeller a spedire 200 milioni di preservativi nello myanmar, prima di spedire altri aiuti...