sabato 14 giugno 2008

L'Angolo del Rockpoeta: BURN!

Si avvicina l'Estate e come ogni anno un'altra delle solite nostre "eterne emergenze" si profila tristemente all'orizzonte...

BURN!

A Noi
Va a fuoco l'anima

Piange lacrime vane
Per spegnere quel rogo.

A Noi
Bruciano i sensi
Dal dolore di quell'aria acre
Pungente
Irrespirabile.

Pazzi
O spregevoli guitti di convenienza
Uccidono ettari di sogno
E colori di vita
In un unico grande Forno Crematorio.

A Noi
per il troppo calore
Soffoca la nostra bocca
Desiderosa di acqua e di verde

A loro si è ustionato il cervello.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA

43 commenti:

l'incarcerato ha detto...

Scusami Daniele ma spero che questa tua bellissima poesia non diventi di nuovo attualità, spero che si "accendano" gli animi delle persone. Per cambiare lo stato di cose,
Un abbraccio a te , che sei una grande testa di capra!

Dyo ha detto...

Già. Col caldo ricominceranno gli incendi. Quelli dovuti al caldo e quelli causati da stronzi senza cervello.

lealidellafarfalla ha detto...

E per ora non ha fatto ancora un gran caldo; vedremo a luglio e agosto. A volte mi sembra di rivedere sempre lo stesso film: sempre gli stessi problemi mai risolti; gli stessi articoli di giornale; gli stessi titoli; le stesse parole e mai un fatto concreto che risolva qualcosa. Questo paese gira a vuoto caro Daniele.

stella ha detto...

Daniele,purtroppo le tue previsioni hanno un fondamento di verità,non c'è un'estate in cui non si senta parlare di roghi e incendi...L'uomo che distrugge la natura è uno sconsiderato,come minimo!

marina ha detto...

gli ustionati nel cervello stanno per tornare, temo
marina

BC. Bruno Carioli ha detto...

Questo Paese è pieno di incendiari, in tutti i sensi.
Basterebbero alcuni pompieri e tanti poeti.

Sergio ha detto...

Speriamo nell'estate ... umida! Almeno queste sono le previsioni.
Però, per altro verso, l'estate "umida" non ci va bene: siamo incontentabili.

I piromani sono pazzi e criminali!

emanuela ha detto...

Interessi, speculazioni, lottizzazioni.
Sempre il denaro alla base degli scempi degli uomini.
Tu ti opponi con la poesia, una bellissima arma.

Mat ha detto...

noi in sardegna siamo particolarmente colpiti. e i colpevoli spesso sono sardi che bruciano i terreni o per vendetta, o per un tornaconto personale o per farsi assumere dalla protezione civile.
i casi dovuti ai famosi mozziconi accesi sn rarissimi

Carmine Volpe ha detto...

una bella poesia, speriamo che certe teste cambino

Comicomix ha detto...

Purtroppo, un altro anno è passato e poco si è fatto per la prevenzione della "solita" piaga degli incendi. Forse quest'anno ci penserà giove pluvio (dicono che sarà un'estate fresca, chissà se sarà vero...) ma di certo non ci hanno pensato Governo, regioni, comuni. Che potrebbero fare molto.

Invece, chi si preoccupa solo di ripetere le solite filippiche (i giornali) gode. Qualche bel servizio da riciclare ci sarà..

E se ci scappassero dei morti, meglio. Potranno fare titoloni per un paio di giorni e poi, alla prima pioggia, parlare di catastrofe e alluvione.

Un sorriso amaro
Mister X di Comicomix

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Benvenuta EMANUELA, grazie per il tuo commento! Ho trovato il tuo blog davvero molto interessante...e l'ho linkato :-)))

CARMINE: Benvenuto in questa agorà! Mi è piaciuto il tuo blog "Turismo lento". Mi sono permesso di linkarlo.

Riguardo il tuo commento: il tuo auspicio è anche il mio.

Daniele il Rockpoeta

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

COMICOMIX: infatti, è sempre la stessa storia...

loreanne ha detto...

Sante parole e santi versi...
Ogni anno, ettari e ettari di natura incontaminata finiscono in cenere per la follia e perchè davanti a determinati interessi economici, certe mani non si mettono alcuno scrupolo....
Speriamo bene per i prossimi mesi, ma forse e purtroppo è una speranza vana....

Alessandra ha detto...

ciao Daniele!!!!!!!
grazie per questa poesia ... "Uccidono ettari di sogno e colori di vita" ...

da me ... al contrario che in tutto il resto d'Italia (credo) è arrivato il "cessato allarme per gli incendi boschivi" ...tu sai dove lavoro vero???? ... sigh! ... speriamo che qualche "pirla" non smentisca l'autorevole ente che ha dato questa notizia ... intanto, piove tutti i santi giorni ...

un bacio Ale:)

pabi71 ha detto...

le emergenze sono sempre il miglior modo di poter far girare soldi,a vantaggio sempre di mafia e stato.
Un saluto veloce e buon w.e.

Nicola ha detto...

Daniele,forse vado fuori tema e alla tua provocazione sull'isola ti rispondo così..LOL

a< href="http://www.youtube.com/watch?v=QP6-SNce0uE&feature=related">E' più forte di me,il ministro >/a>

Nicola ha detto...

Rientrando nel tema:
TERRA ROSSA

Franca ha detto...

Ustionato in maniera irrimediabile...

Dyo ha detto...

Manco a farlo apposta sto sentendo puzza di bruciato da una mezzora. Mi sono affacciata da tutte le parti e non si vede niente. Forse sto solo perdendo il cervello.

giadatea ha detto...

parole di fuoco, caro Daniele

fioredicampo ha detto...

Spero anch'io che non diventino nuovamente l'emergenza dell'estate. Per ora questa eterna pioggia li ha tenuti lontani;-)
Buona domenica.

ArabaFenice ha detto...

quoto il commento di l'incarcerato anche se c'è tanta strafottenza e ignoranza che temo che le nostre speranze verato disilluse.

fabio r. ha detto...

Non me ne parlare...tremo già nel ri-vedere le scene infernali delle mie belle colline che diventano rosse e poi secche..
Spero proprio che quest'anno la scena mi sia risparmiata!
Hi dichter

giulia ha detto...

Temo che è vero quello che tu dici... Giulia

Nicola ha detto...

incendio doloso a catania

Carpe Diem ha detto...

Caro Daniele,
è una vera tortura assistere tutti gli anni alla distruzione di tanta vegetazione .Ricordo le nottate illuminate dalle lucciole sulle colline di S.Pietro e di Zoagli.Le campanelle blu che rivestivano anche i lampioni e le buganvillee ovunque.
Ma come fanno ad essere tanto insensibili !Oltre che non avere cervello non hanno neppure cuore.
Un caro saluto.

Pino Amoruso ha detto...

...spero proprio che quest'anno sia migliore dello scorso!!! E' triste tornare nella mia regione dopo un anno e vedere ettari di bosco distrutti dagli incendi!!!

Buona domenica
Pino Amoruso :)

emanuela ha detto...

Grazie per la tua visita, mi ha fatto piacere linkarti, così quando avro bisogno di un po' di posia...
Un salutone

md ha detto...

I miei Nebrodi, come gran parte della Sicilia, stanno andando in fumo e in cenere, anno dopo anno. L'estate scorsa ho percorso da Messina fino alle porte di Palermo la costa e praticamente non ho visto un solo chilometro senza traccia di incendi. E' desolante vedere gli umani distruggere la bellezza e, più prosaicamente, tagliare il ramo sul quale sono seduti...
Grazie per la poesia e per i bei pensieri, Daniele!

fiordicactus ha detto...

Questala copio, uno di questi giorni . . . Posso vero?
Ciao, R

Arthur ha detto...

Bella. MEno male che il mondo è per la maggior parte acqua

Tony Pannone ha detto...

Non esistono pazzi che si divertono ad incendiare boschi, anche se fa caldissimo è difficile l'autocombustione.. Rimane l'unico colpevole qualcuno all'interno dei corpi di spegnimento per aumentare il lavoro e quinsi soldi soldi e sempre piu' soldi, a discapito dell'ambiente...........

Raggio di sole ha detto...

Ogni anno lo stesso problema , ma non è solo colpa del caldo....non è l'unica causa.... :(

Ciao Daniele!

Baol ha detto...

Un saluto veloce....

dicolamia ha detto...

Ti ho nominato per un cabmemecab.
Chi più di te....?

Cristiana

il Russo ha detto...

Purtroppo, anche se negli ultimi anni la cosa é andata un pò in calo, nella tua regione spesso dovete confrontarvi con questa piaga ambientale, è troppo sperare nelle persone per quest'anno?

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

FIORDICACTUS: puoi se la posti con nome, cognome e nick. lo sai :-)))

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

NICOLA: la tua "risposta ora la andrò a vedere LOL

Invece ho visto il video ei TERRA ROSSA: Davvero sconvolgentem così come inaccettabili sono i dati che nel video sono riportati.

L'altro video riguarda invece un altro tema ed in quel caso forse c'è più teppismo e maleducazione che altro.

Grazie per il tuo contributo.

RUSSO: e purtroppo non solo qui da me in Liguria...

TONY: avevo sentito questa tesi, ed in effetti è assai inquietante. Alla fine cmq per una ragione o per l'altra l'Italia va spesso a fuoco d'estate. E sempre di più tra l'altro. Poi certo, se i Governi tagliano i fondi per poter acquistare i Canadair...

Dyo ha detto...

In tema. Ieri, quando siamo arrivati a casa del professore, lui non c'era: era corso a constatare i danni di un oliveto che gli era appena andato in fumo.

dicolamia ha detto...

Proprio perchè sei un esponente della poesia,devi sostenere i nostri blog,in modo che noi,amici tuoi,possiamo citarti e farci belli.

Un abbraccio

Cristiana

flo ha detto...

Finalmente ti ho visto su iùtubbb!
:))

Vincenzo ha detto...

Ciao Daniele se non abitassi nel piede dello stivale di sicuro ti starei sempre alle calcagne....come una zecca....sei in gamba ciao