sabato 5 gennaio 2008

L'Angolo del Rockpoeta: "Due passi nel Delirio"

Due passi nel delirio: uno all'interno della nostra realtà e l'altro, anche se spero di no, di un ipotetico futuro....


TWO STEPS INSIDE....

Vagiti ululanti
Angeli demoniaci bevono sangue
E divorano materia grigia.

Istruttiva passeggiata
Lungo pendici del delirio
Cassonetti soffocanti
Rigurgitano il peggio di noi stessi.

Lamenti carnali,
Erotismo virtuale
Spegne
La nostra capacità di pensare.

Le senti?
Raffiche urlanti
Delazioni fittizie
Unguenti per lenire le ferite della Verità

Bende per coprire gli occhi
Creme per lenire le ferite di Verità celate.

E Loro,
Muoiono ogni giorno:
Da una impalcatura
Per mano di folli imbotitti di plastico
O soffocati da rifiuti umani e reali.

Siamo nel mondo
Il nostro mondo
Assaporatene le escrescenze di morte
Godete dei suoi pervertiti richiami!

Voi siete ciò che vedete allo specchio....

MA una voce lontana
Singhiozzante,
Voce d'amore e di passione
Si levò alta tra fumi e macerie
Penetrando rughe caligginose
E lacrime riarse.

Una corrente d'aria sconvolse L'Universo
Un breve alito di luce.

Solo Noi possiamo uccidere il Futuro
Who will change the Present?

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA

------------------

Ipotetico Futuro.....


DENTI DI PLATINO

Denti di Platino
Mordono
Asfittiche ipocrisie

Scheletri di Diamante
Bevono sangue
E
Saccheggiano ossa
Cercando resti di Vita Primitiva.

Immagini tridimensionali
Alta definizione:
Quarto Millennio
“Un nuovo mondo”

Un mondo disperso
Come dispersi
Sono i suoi pochi abitanti…

Scheletri di Diamante
Si cibano
Denti di platino
Addentano
Resti Umani del Terzo millennio….

Inferiate d’acciaio
Gabbie strette ed anguste
Riservate agli ultimi esemplari della specie umana.



L’UOMO
PROTAGONISTA ASSOLUTO
DEGLI ZOO DEL QUARTO MILLENNIO



Il Terzo millennio,
Un nuovo “1984”

Il Quarto
L’Apocalisse.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA

38 commenti:

titania ha detto...

Sono versi duri e stupendi; grazie, Rockpoeta, di esserci in mezzo al mare di luoghi comuni e alla melassa da "Mulino Bianco" che ci circonda e ci assedia.

Guernica ha detto...

"Le senti?
Raffiche urlanti
Delazioni fittizie
Unguenti per lenire le ferite della Verità

Bende per coprire gli occhi
Creme per lenire le ferite di Verità celate"

Le sentiamo.
Ma sono come
Pioggia silente,
da armi non più proibite dalle coscienze.
Che, pretendono di essere
balsamo.
Per lenire le ferite
del tradimento contro noi concittadini.

Bende per gli occhi.
Creme per lenire le ferite di
verità celate
da un muro, che oggi è ormai, dietro le nostre spalle.

Mi sono permessa di commentare così.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Per Titania: Versi "duri" per una realtà che non si riesce a mutare e che è come pietra impossibile da scalfire.

Per Guernica: Permesso assolutamente concesso :-)))

Anonimo ha detto...

Sei una fucina di versi impressionanti.Belli! Grazie.

Cristiana

PS.ho ampliato l'ultimo post

GG ha detto...

Chi sono i tuoi poeti preferiti, daniele?

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Se parli di poeti in senso classico Neruda, Montale, Baudelaire Alda Merini per citarne alcuni

Ma io nasco anche dalla musica e quindi molti artisti musicali ma dai testi e sonorità importanti hanno forgiato quest'essere che scrive queste cose LOL!!!!

titania ha detto...

Grazie per avermi rsposto. Però ho riletto la prima poesia, "Two Steps Inside" se non erro, e adesso ci vedo anche una nota di speranza,là dove accenni a quella breve luce; una speranza quasi riluttante, ma sempre speranza. Questo, naturalmente, per come l'ho letta io. Penso comunque che anche il nostro stato d'animo (in questo caso il mio dopo una passeggiata corroborante lol)possa influenzare la fruizione dell'arte e, in particolare, la lettura di una poesia profonda come questa.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Quell'alito di luce potrebbe essere una speranza ma dipende da noi non schiacciarla.

E siccome noi la schiacciamo sempre non sono molto ottimista sul futuro....

mario ha detto...

Sono versi magnifici....
non mi fermerò mai a tessere le tue lodi!!!
noto cme hai detto che sei poco ottimista...
come darti torto!!!

Antonio La Trippa ha detto...

molto duro....altre belle poesie del rockpoeta!

eccio ha detto...

E sì, come dice il mio prof di economia e diritto, "stiamo andando a "scatafotterci". Dunque, il futuro dell'uomo è quello di arrivare a mangiarsi l'uno con l'altro perchè il proprio cervello è andato a spiattellarsi da qualche parte all'interno della calotta cranica. Direi uno scenario possibile, non domani ma fra non molto (per fotuna ce lo evitiamo, spero!) potrebbe accadere, del resto l'evoluzione impone dure lezioni spesso. Sono come sempre versi belli ma soprattutto attuali, sanno rendere l'idea della provocazione e del pensiero, sì in effetti un pò pessimista questo giro, ma come sempre affascinante.

Mimmo ha detto...

il tuo 2008 si preannuncia favoloso....ispirato e molto realista. Complimenti.

chit ha detto...

Chissà se è poi così ipotetico... :-S

Bei versi, profondi, come sempre ecco perchè non ho avuto dubbi per la nomination. Se sapevo che ce n'erano altre quattro... la facevo più a 'cuor leggero' :-D
Battute a parte, come si evince anche dagli altri commenti nomination meritatissima.
Complimenti ancora, un abbraccio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grazie Chit

Domani farò sul tardi un post dove ringraziero tutti voi che mi avete scelto (ben 6 al momento!) e proverò anche io a scegliere cinque blog

Il primo criterio sarà ( non me ne vogliate) scegliere chi ritengo meritevole E non mi risulta ancora essere stato premiato.

Ma sapete benissimo quanto vorrei poter nominare tantissimi di voi.

E' da poco più di un anno che ho il blog ed ho avuto la fortuna di incontrare nella rete persone davvero uniche. E di questo vi ringrazio ed a tutti voi va il mio premio il "Rockpoeta Awards" con tutto il cuore.

In questo post così oscuro, voi siete forse coloro che cambieranno il presente....

Daniele Verzetti, Rockpoeta.

Cristina ha detto...

Grazie per i versi ch ehai pubblicato.

E grazie per le parole di quest'ultimo commento.

Un abbraccio.

Cris

Gianluca ha detto...

Grazie Daniele..per i tuoi versi duri ed evocativi..

Raggio di sole ha detto...

Buonanotte poeta , è sempre piacevole la tua presenza nel mio blog.......

Sergio ha detto...

Versi molto forti, quasi shockanti!

Mat ha detto...

daniele adoro veramente il tuo stile, duro e incisivo, chiaro e assolutamente realistico.

comunque, i miei più sinceri complimenti a guernica!!

P.S. anche se non è semplice di questi tempi, caro daniele, ho una richiesta per te!!!!
posta una poesia che induce all'ottimismo, ne sento il bisogno!

Pino Amoruso ha detto...

Versi duri che descrivono il presente e quello che potrebbe essere il futuro...Complimenti e buona giornata :-)

lucia cirillo ha detto...

I complimenti alle tue poesie ormai sono un "default" per me.
Purtroppo la questione dolorosissima che sta funestando la mia regione, mi porta a pensare che l'Apocalisse di cui parli non è un'ipotesi da quarto millennio. Io comincio a vederla molto chiaramente.
Sento che qui "moriremo soffocati dai nostri rifiuti".

flo ha detto...

Bellissima "Due passi nel delirio"!
Ciao Daniele!
:)

Lele ha detto...

Ciao Daniele......molto toccanti le poesie....:!
Ti ho nominato anchio per un meme....lo so che non sono l'unico,ma...........!
Un salutone..........

Franca ha detto...

Preferisco la prima poesia perchè lascia aperta una speranza e come sai io continuo a credere che "Un altro mondo è possibile"

irezumi ha detto...

Complimenti per le poesie :)

solo una domanda... quando le scrivi ti abbandoni semplicemente alle tue associazioni mentali?

daniele verzetti, rockpoeta ha detto...

PER Irezumi:Sì, nel momento in cui pe associazioni mentali intendi anche elementi esterni che possano influirne il procedimento creativo. Spesso compongo in silenzio ma altre volte mi capita di essere colpito da musica che ascolto e che tira fuori da me certe emozioni. Per es. la prima poesia è nata ascoltando Medulla di Bjork la seconda Diamond Dogs di Bowie ma molte altre qui nel blog pubblicate sono nate solo in seguito a quello che le mie emozioni sapevano stimolare a livello creativo.

Io scrivo ovunque e su tutto ed in qualunque circostanza e scrivo "subito in bella" niente labor limae di giorni.

Spero di averti risposto in modo soddisfacente ma sono qui per ulteriori curiosità :-)))

BC. Bruno Carioli ha detto...

Parole rock stupende.

francesca ha detto...

che dire...dei davvero un poeta! Buona befana!:)

riccardo gavioso ha detto...

ma siamo proprio sicuri che con un presente così, ci sia ancora un futuro da uccidere?

versi molto belli, e ottimo blog che ho aggiunto al mio blogroll

Antonio La Trippa ha detto...

ciao Ti ho nominato per il thinking blog arward. Leggi il mio post

Gianfranco Guccia ha detto...

E' sempre bello leggerti Daniele; versi costruiti con parole dure e un po' malinconici, permeati da un pessimismo che non esito a definire solo temporaneo, perché so che sei un combattente nato, e colpo dopo colpo anche la pietra più dura comincerà a cedere e sgretolarsi.
Con Affetto e Stima....Gianni.

daniele verzetti, rockpoeta ha detto...

PER RICCARDO; hai anche tu davvero un ottimo blog.

Ora non sono dal mio Mac ma nel pomeriggio ricambierò volentieri e con immenso piacere il tuo link.

Daniele

Cris ha detto...

ciao daniele;sei un vero poeta.ma sei sicuro di essere umano!inizio ad avere dubbi!!scherzo ovviamente.ciao.complimenti.

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Accidenti Cris mi hai scoperto LOL!

Sono un Alieno in incognito e non dovevo rivelarlo LOL!!!

Grazie dei complimenti Cris di cuore

Ciao
Daniele

Giovanna Alborino ha detto...

beato te che hai tanta ispirazione...
buon inizio settimana

°bio° ha detto...

L'ipotetico futuro mi ha lasciato un pò di amaro in bocca, perchè se non faremo qualcosa in senso contrario a quello che stiamo stupidamente seguendo il futuro sarà motlo simile alla tua descrizione..

guga ha detto...

Belle!
Visioni oniriche, abissi di perdizione, vertici sublimi...

Ed un sapiente uso dell'ossimoro!

guga

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grazie Guga alias Guido!!! Parole davvero uniche!!!