martedì 6 marzo 2007

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Ma perché "Festa"della Donna?

Me lo sono sempre chiesto.

"Festa".... come se fosse Carnevale oppure come quella festa una volta l'anno (ricordate l'opera di Cocciante dal titolo "Notre Dame de Paris") dove si potevano prendere in giro i potenti...

Beh, parlare di Festa della Donna a me sa proprio di questo... una giornata all'anno dove vi si regala le mimose vi si blandisce un po' vi si fa credere che tutto é a posto e poi... poi tutto torna come prima.

E il "come prima" non é proprio il massimo. In Occidente voi donne siete più libere, ma ancora molto c'é da fare.

Dalle discriminazioni sul luogo di lavoro, al mobbing, all'aumento delle violenze soprattutto tra le mura domestiche (dati istat molto recenti).

Purtroppo molti uomini (non tutti) non sanno "gestire" una donna intelligente e..."pensante".

Questo é un loro limite che spesso "sfogano" vigliaccamente su di voi.

Beh, io non ho mai capito perché "Festa". Io la chiamerei la "GIORNATA DELLA DONNA" dove nulla vieta di inserire l'aspetto gioioso della pizzata insieme tra voi ma al contempo si potrebbe anche utilizzare questa GIORNATA per riflettere meglio e più concretamente su quanto va fatto per migliorare la vostra libertà e per non dimenticarsi delle vostre "sorelle" ancora più sfortunate di voi.

Adoperarsi affinché l'otto marzo sia sempre un nuovo punto di partenza per progredire.

E fare in modo che che l'otto marzo riacquisti un peso specifico diverso e non sia soltanto una "sagra della pizza e della mimosa".

Con affetto un bacio a tutte le donne! :-)))

Daniele Verzetti

10 commenti:

Andrea ha detto...

Scusa ma così mi insidi il territorio! Dopo il tuo post che mia moglie stai sicuro stasera leggerà, ma cosa mai di meglio potrò raccontarle io?
Per la cronaca e per il gentil sesso: condivido tutto in pieno.

Laurie Laurie ha detto...

Grazie mille!
Ps (oltre che in pizzeria in genere si vanno a vedere gli spogliarelli maschili, per una volta l'uomo fa l'oggetto)

Mary ha detto...

E condivido anch'io naturalmente!
grazie!

Remington ha detto...

Per Laurie Laurie: anche la lap dance?

Marco Blitz ha detto...

Ieri sera siamo usciti con degli amici in pizzeria. E' in genere la giornata giusta, il miglior giorno dell'anno, tante fancuiulle non accompagnate. Per questo io amo la festa della donna, ma ieri NIENTE,andato in bianco. Sarà stata l'eclissi di luna dell'altra sera?

Maddie ha detto...

Meno male che l'8 marzo è passato. Gli auguri che fanno gli uomini in questo giorno li trovo insopportabili. Solo i bambini riescono ad essere carini.

Rosie Blindy ha detto...

La festa della donna mi infastidisce, mi fa prudere di rabbia. E' vero. E' solo la sagra della mimosa e degli striptease maschili. Un'occasione per le donne di abbassarsi al livello dei maschi. Ma ne vale la pena?

farfalla leggera ha detto...

Anch'io la penso come Rosy Blindy. Sai io ho 54 anni, e la festeggiavo quando ero giovane, si facevano cortei, dibattiti, si andava nelle piole a festeggiare tutte insieme. C'era una differenza sostanziale fra le donne di ieri e quelle di oggi. Eravamo solidali tra di noi, oggi la solidarietà, specie negli ambienti di lavoro, non esiste più. Siamo diventate invidiose l'una dell'altra, ci facciamo "le scarpe" insomma siamo diventate la brutta copia dei signori uomini. Forse è per questo motivo che la festa della donna è diventata una festa consumistica. Scusa la franchezza, mi sono lasciata un pò andare, ma io sono una femminista vecchio stampo. Grazie per il link, provvedo a ricambiare. Sai mi ha fatto piacere averti conosciuto, devo ringraziare kangaroo per avermi segnalato il tuo blog. Ma non so chi è, non trovo il suo blog, sai indicarmelo? Ciao farfalla

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

No non lo so neanch'io. E anch'io se ha un blog riesco a raggiungerlo.

Leggere il tuo blog e poi linkarlo sono stati un unico pensiero. Anche per me fare la tua conoscenza on line é un piacere.

Quanto al tuo commento,capisco la tua amarezza. Forse, questa "concorrenza" fra donne é stata anche indotta dagli uomini. Divide et impera no? Certo, molte di voi hanno la "colpa" di essere cadute in questa trappola...

Daniele

Roberto ha detto...

Ok non sono venuto per prendermi un bacio,anche perchè oggi e la festa dell'altro sesso,quasi tutte dicono di odiare le mimose o altre smancerie ed è per questo che mi sono astenuto sul mio blog di fare gli auguri.
L'idea dell'incontro a Roma è bella anche io con amiche blogger stiamo cercando di organizzare,si vedrà.
Buona giornata
Roberto