lunedì 11 dicembre 2017

L'Angolo del Rockpoeta®: "Simonie"

SIMONIE

Pellegrinaggi di Anime
senza coscienza
in coda
per “guadagnarsi” 
il Paradiso.

In fila
Fedeli di sempre
E freschi neoconvertiti di giornata.

Semplici curiosi
E Desiderosi di apparire.

Vuote superstizioni
costruite
su riti pagani
cattolicizzati.

Santini ed oli miracolosi
Rimpiazzano 
Preghiere sincere
Per soddisfare vuoti bisogni quotidiani 
Di disarmante superficialità.


SANTITA’ E FEDE
VENDUTE AL DETTAGLIO


Nuove Simonie
dell’ età moderna
speculano
sulla fretta
e sull’ impazienza della gente
nonché
sulla sua superstizione.

"Padre, mi perdoni perché ho peccato.
Offro questo mio “modesto” obolo 
Per la sua Chiesa 
Come segno del mio pentimento
E come prova del mio più sincero ravvedimento"



Doing this way
She was sure
She was buying a stairway to heaven

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

28 commenti:

Sugar Free ha detto...

Fra l'altro ho scoperto che oggi è morto uno degli ultimi preti che ancora si batteva contro la mafia. Sembra che queste tue riflessioni capitino a fagiolo!
Un abbraccio (ah, scrivo ora perché ovviamente la scuola è chiusa!)

MikiMoz ha detto...

Una grande azienda, in ogni caso è encomiabile come riescano a tenere a sé tanta gente sulla base di niente. Sono da ammirare^^

Moz-

Francesca A. Vanni ha detto...

La Chiesa ha dimenticato gli insegnamenti del suo Profeta, meriterebbe solo per questo di non esistere più.
Un abbraccio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

SUGAR: un'altra anima pulita che se ne va.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ: già, loro da ammirare e tanti gonzi da disprezzare.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCA: concordo con te, anzi direi che non li ha mai messi in pratica. Un abbraccio!

Patricia Moll ha detto...

Diceva mia nonna che chi fa come il prete dice va in paradiso, chi fa come il prete fa va all'inferno.
Vendono parole senza nemmeno crederci più loro stessi. E' questo il grosso problema. Ed è per questo che loro stessi si sono machiati di atrocità incredibili.
Mi spiace per quei pochi che ancora hanno realmente la Fede ma a causa degli altri, se devo parlalre, litigare, discutere col Padreterno facio da sola

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA: Molto accorate le tue parole, ci ho sentito del dispiacere. Purtroppo la tua disamina è tristemente giusta, molti preti sono ipocriti (nella migliore delle circostanze) e predicano bene e razzolano male quando poi il loro predicare è per il "bene"...

iacoponivincenzo ha detto...

Sottoscrivo parola per parola e sono d'accordo al 5000%.
Se solo penso al Cardinale Bertone che abita un attico e superattico di 720mq con veduta su Piazza di Spagna dal valore approssimativo -stima del Messaggero- di poco meno di tre milioni di euro mi congratulo con me stesso per non aver mai offerto oboli per la mia anima né per altro, e di aver rifiutato l'otto per mille alla Chiesa Cattolica. I miei soldi per rigonfiare le chiappe dei cardinali proprio no. Almeno una volta il Cardinal Della Casa mangiava a quattro ganasse ma salvava dalla forca Michelangelo Merisi, pagando a peso d'oro i suoi capolavori. Una volta alcuni cardinali foraggiavano e proteggevano poeti e pittori. Adesso che fanno? Fornicano con le ragazzine e i ragazzini.
Guarda cosa sta facendo la Santa Romana Chiesa con gli emigranti: "accogliamoli tutti; come? a braccia aperte", predica lo maggior prete, ma tu ed i tuoi fratelli perché invece delle braccia non aprite le borse e le porte dei vostri sontuosi appartamenti? È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che un ricco entri in Paradiso. Dicono che lo dicesse Gesù. Sono sicuro che oggi cambierebbe il paragone usando il termine "cardinale" al posto del cammello.
Ricordi che fu sant'Elena che scavando sul Golgota trovò una croce sepolta (e che altro?) e la battezzò la croce di Cristo? Ebbene quella croce fu ridotta in scaglie molto piccole per essere venduta come reliquie a prezzo assai caro. Fin qui ci si potrebbe anche stare, seppure meglio sarebbe stato battezzarla "croce di Gesù" e costruirci un tempio solenne, mostrandola nella sua interezza a chi ci crede in queste favole. Ma quello che sbalordisce, e il conto non l'ho fatto io bensì un giornalista cristiano di cui mi sfugge il nome, è che mettendo insieme tutte queste scaglie di croce se ne ottiene legname per costruire un palazzo ligneo di tre piani.
Ciò e non solo questo mi ha lentamente ma inesorabilmente allontanato dalla fedein ciò che non può essere vero, ma quando una balla è talmente sfacciata da non poter essere sostenuta si chiama panzana. In questo senso trovo molto ma molto più seria la chiesa protestante, anche se ammette la natura divina di Gesù ma NON la verginità della madonna.
Sulla qualità, pulita e diretta come una freccia acuminata la tua poesia, ma mi ripeto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO: La Chiesa ha compiuto ogni sorta di nefandezze nei secoli, ma quello che oggi più sconvolge non è forse tanto l'abominevole comportamento di Cardinali ricchi sfondati e con le mani in pasta ovunque, ma anche dalla ipocrisia, falsità e perbenismo da quattro soldi, di preti comuni che invece dovrebbero sentirsi più vicini alla gente, insomma essere più come Don Gallo che come il Cardinale Angelo Bagnasco per fare un es. per tutti. Quanto al credere è una scelta personale che però non dovrebbe essere sfruttata per guadagnarci.

Grazie come sempre per le bellissime parole che hai per i miei versi!

cristiana2011 ha detto...

Non mi meraviglio più di niente.
La chiesa cristiana è sempre stata un nido di sfruttatori.
Se penso a tutte le assurdità che hanno spacciato per verità assolute e dogmi, come quello di Maria salita al cielo e addirittura i 13 prepuzi di Gesù, di cui l'unico riconosciuto ufficialmente è stato quello conservato (prima di essere rubato nel 1970) nella chiesa di Calcata (Viterbo).
Cristiana

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CRISTIANA: concordo con te, sorprendersi è oramai impossibile.

mr.Hyde ha detto...

ma ragazzi c'è la CONFESSIONE che sistema tutto...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MR. HYDE: eh già ma può non bastare senza "obolo"….

Ofelia Deville ha detto...

La Chiesa è una (brutta) cosa.
Poi ci sono quegli uomini e quelle donne che in Dio credono davvero e che si adoperano con il poco che hanno nel loro paese o in posti lontani per aiutare chi non ha più niente senza mai chiedere qualcosa in cambio e anche rischiando la propria vita.
Io penso che Dio, se c'è davvero, sia lì con loro.
Un saluto!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER OFELIA: grazie per le tue parole dette come sempre con il cuore.

Carmine Volpe ha detto...

Hai saputo mettere in versi quello che personalmente anche io penso

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CARMINE: Ti ringrazio, sono emozionato dalle tue parole.

Mirtillo14 ha detto...

La mia fede, già un pò vacillante, è messa a dura prova da quello che si sente , ogni tanto : preti pedofili, preti che badano più ai beni del mondo che alla povertà e alla carità !!! Perchè si son fatti preti, mi chiedo io ? Io preferisco rivolgermi direttamente, con il mio pensiero, con le mie preghiere a Chi sta lassù, sperando che mi ascolti. Ma, per fortuna, accanto a questi preti che danno solo cattivo esempio e mettono confusione nei fedeli , ci sono anche tanti uomini santi, di fede e di esempio che però passano un pò in secondo piano, mentre davanti ci sono i cattivi esempi che, però, fanno notizia. Un saluto

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO: concordo con te, ci sono anche preti di "strada" coraggiosi contro la mafia e dalla parte dei più poveri. MA sono davvero pochi. Contraccambio il saluto :-)))

Elio ha detto...

Ottimo Daniele. Queste tue righe esprimono effettivamente il mio pensiero. Troppa gente si dice cattolica-cristiana e fa solo della figurazione. Io me ne sono staccato da molto tempo. Buon proseguimento di settimana.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ELIO: grazie, condivido il tuo pensiero.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Sicuramente non guasterebbe un profondo mea culpa della Chiesa.
Saluti a presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: vero, ma dovrebbe essere profondo, sincero e seguito da un cambiamento concreto di rotta.

Rosanna Gazzaniga ha detto...

La Chiesa è fatta da uomini non da divinità. E sono peccatori come noi e a volte peggio di noi. Anche io ho sempre disprezzato l'ostentazione di ori e ricchezze da parte di chi ha raggiunto posizioni di comando. In questo nessuna differenza tra i politici e gli alti prelati. Il potere guasta ogni bellezza interiore. Qualcuno più di duemila anni fa prese una frusta e ribaltò tavoli di merci in un tempio, urlando allo scandalo. Oggi non si fa più. oggi molti -non solo i religiosi- guadagnano sui ricordini...
Sempre interessante leggere le tue belle e profonde opere, grazie, buona serata.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ROSANNA: hai fatto una disamina su cui non si può non concordare purtroppo. Grazie delle tue parole sulle mie poesie!

antonypoe ha detto...

la fede non m'interessa.
ma un etto di santità...
l'assaggerei volentieri.
quanto viene al kg? :)
buon giorno

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANTONYPOE: credo molto cara e penso non sia neanche accessibile a tutti, oltre ai soldi ci vuole di più.