lunedì 18 dicembre 2017

L'Angolo del Rockpoeta®: "Polemitudine"

POLEMITUDINE

Che dolore
Sentire l'eco stridente
Di parole vuote e polemiche sterili
Sovrastare il suono delle bombe
Zittire il dolore della morte.

Ammutolire un popolo 
E' una ferita per l'umanità.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA® 

22 commenti:

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Troppe polemiche in giro e pochi fatti concreti.
Serena giornata.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE vero e spesso sono polemiche costruite ad arte per distrarre l'attenzione dai fatti che contano

iacoponivincenzo ha detto...

È l'arte sublime della politica, dove i nostri sono campioni del mondo. Più il problema reale è evidente e forte, più alti si fanno i discorsi su futili cose, discorsi che hanno una doppia funzione: propaganda di qualcosa ch non esiste ma che ti agitano davanti agli occhi come a tua portata, solo che voti la loro lista; secondo, sollevare un polverone per coprire il tutto e non fare capire più niente. Così capita che la notizia della cattura del cattivone che l'ha messa di dietro a tutto l'apparato italico per oltre otto mesi, cattura effettuata con un semplice blocco stradale di una ventina di uomini della Guardia Civil, venga su tutte le reti elogiata cme la conquista del monte Everest. Tutto, purché non si parli dei VERI problemi di questa nazione e delle rogne dei politici nostrani strapagati e straprotetti.
Le parole della tua poesia feriscono le orecchie mie e di quelli come me, ma le loro sono ben tappate e corazzate e la politica non ha sensibilità alcuna che non sia per il guadagno ed il mantenimento della poltrona comodissima sotto le chiappe.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO; come sempre lucido ed accorato nelle tue disamine, e purtroppo non si può in alcun modo darti torto.

Mirtillo14 ha detto...

Credo anch'io che, spesso, si parla di cose futili, anche se la cattura di Igor non è una cosa futile, ma i problemi veri sono altri, anche il comportamento dei politici poco corretti è un problema, i loro vitalizi, la loro intoccabilità ma di questo non si parla, loro e i loro privilegi sono ben protetti.. Un saluto

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO: sono tanti gli argomenti di cui non si vuole parlare, abbiamo l'imbarazzo della scelta.

Francesca A. Vanni ha detto...

Parlare per non soffermarsi su ciò che conta davvero.
La politica ha fatto di questo la sua scienza infusa.
Un abbraccio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCA: hai perfettamente ragione ma sta a noi ribellarci a questo suono fastidioso fatto di nulla e far risuonare voci e parole legate a concrete realtà da risolvere.

Un abbraccio.

Sugar Free ha detto...

Ci sto all'idea di ribellarsi alle polemiche inutili, come hai scritto nella tua risposta a Francesca, ma come?
Noi ragazzi, per esempio, che possiamo fare?
Un abbracico e complimenti per la poesia!!!!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SUGAR: non ascoltando voci vuote ma informandosi su tematiche forti, iniziando a parlarne , ad unirsi e non solo tra giovani ma con chiunque abbia intenzione di fare questo percorso: dal lavoro, all'eutanasia, dalle politiche sociali alla sanità e non solo attraverso il web. Questo per sommi capi, poi il discorso avrebbe bisogno di un approfondimento più ampio che in questo spazio diventa più complicato portare avanti. Aggiungo che anche musica, e l'arte possono sensibilizzare e smuovere le coscienze ed anche dare l'esempio. Insomma tante le strade e tutte da seguire, tranne quella di quei bifolchi che blaterano parole vuote, ridondanti e abusate. Grazie per i complimenti e contraccambio l'abbraccio :-)))

Ariano Geta ha detto...

Qua in Italia è la specialità. Bisognerebbe cambiare l'incipit della costituzione da "repubblica fondata sul lavoro" a "repubblica fondata sulle polemiche".

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARIANO: eh già, ma forse è meglio fare in modo che le polemiche sterili non riempiano più le nostre menti spegnendo certi talk show di dubbia serietà e di dubbio gusto.

Anna Piediscalzi ha detto...

I tg sulle disgrazie vanno forte. Uno sciacallaggio mediatico che non ti lascia respiro. Se anche uno per sbaglio dovesse essere felice per qualche motivo basta un TG e ti passa ogni fantasia. Io me li vedo giocando con il tablet per sapere la notizia e assorbire poco tutto il resto...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANNA: i tg vanno forte e soprattutto ti mettono in risalto le notizie che vogliono farti ascoltare, mettendo la sordina su altre ed è questo il problema più grave.

Arwen Elfa ha detto...

L'Italia purtroppo è piena di polemiche, spesso sui fatti più stupidi e meno importanti.
Invece di occuparsi delle cose serie, di quelle che vanno assolutamente fatte, senza se o ma, spesso in Italia preferiscono parlare, e dire cose che spesso non si sa nemmeno se e quanto siano vere, pur di distrarre la gente da quanto non viene pensato detto ma soprattutto fatto. E' un pena ed è un problema molto molto grave, gravissimo !
Un saluto e buona continuazione di settimana

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARWWEN ELFA: hai perfettamente ragione e secondo me c'è molta malafede in questi comportamenti. Buona continuazione di settimana anche a te :-)))

Patricia Moll ha detto...

Concordo con te, Daniele. Quando ci sono problemi gravi e seri c'è sempre chi pensa che andiamo distratti con cose futili.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA infatti è proprio così

francesca ha detto...

Una grande ferita...

Carmine Volpe ha detto...

distrarre l'attenzione una tecnica utilizzata da tanti anni, purtroppo

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCA: vero.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CARMINE: hai ragione e purtroppo non passa mai di moda.