mercoledì 16 agosto 2017

OPINIONE DEL ROCKPOETA®: Salvini, Saviano e L'UCIS...

 Salvini sembra abbia dichiarato che appena e nel caso in cui la Lega andasse al governo del Paese, toglierebbe subito la scorta a Saviano. Ora non è che Saviano mi sia particolarmente simpatico, ma se davvero esiste un pericolo per la sua incolumità va protetto.

Certo, qualcuno ha messo in dubbio che esista ancora questo pericolo, ma io non ho prove per affermare questo, quindi mi rimetto alla buona fede dell'Ufficio Centrale Interforze per la Sicurezza Personale ( o UCIS) che è l'organo che, afferma Saviano, decide su chi deve o meno avere una scorta.

Saviano infatti sottolinea, a suo dire, l'ignoranza di Salvini sul fatto che è quest'organo a decidere su questi temi e non il Governo e che almeno Salvini da politico doveva saperlo.

Resta solo una mia perplessità su quanto detto da Saviano in risposta a Salvini nel video che sotto vi linko e cioè che L'UCIS non ha un sito proprio ma si parla di esso in una sottopagina (passatemi il gergo atecnico) del sito del Ministero dell'Interno, "sottopagina" nella quale si legge (riporto testuale con un "copia - incolla"):
"La legge rimette al ministro dell'Interno, Autorità nazionale di pubblica sicurezza, la competenza a adottare i provvedimenti e impartire le direttive per la tutela e la protezione delle persone esposte a particolari situazioni di rischio di natura terroristica o correlate al crimine organizzato, al traffico di sostanze stupefacenti, di armi o di parti di esse, anche nucleari, di materiale radioattivo e di aggressivi chimici o biologici o correlate a attività di intelligence di soggetti o organizzazioni estere.
Per contrastare efficacemente le situazioni di pericolo e di minaccia è stato istituito all’interno del dipartimento della Pubblica sicurezza l’ufficio centrale interforze per la Sicurezza personale - Ucis, che ha compiti di gestione complessiva dell’apparato di protezione attraverso la raccolta e l’analisi coordinata delle informazioni relative alle situazioni personali di rischio.
L’Ucis è, dunque, l’ufficio attraverso cui il dipartimento della Pubblica sicurezza, nello specifico settore della protezione dei soggetti a rischio, coadiuva il ministro dell’Interno nella sua funzione di Autorità nazionale di pubblica sicurezza."

Ecco, a me è caduto l'occhio proprio sul primo capoverso ""La legge rimette al ministro dell'Interno, Autorità nazionale di pubblica sicurezza, la competenza a adottare i provvedimenti e impartire le direttive per la tutela e la protezione delle persone esposte a particolari situazioni di rischio…."

Da questo passo sembra evincersi come l'UCIS valuta poi che ci siano davvero i requisiti ma la proposta e  forse anche la decisione sembrano invece spettare  (alla luce anche dell'ultimo capoverso) al Ministro dell'Interno ossia ora a Minniti tanto per capirci.

Quindi, a prescindere dalla polemica tra loro a distanza sulla necessità o meno della scorta a Saviano, osservo che forse in buonafede o forse no, "lo scrittore - eroe" sembra aver fatto una piccola dimenticanza o quantomeno un errore non da poco nel rispondere a Salvini.

Quindi caro Saviano, lunga vita a te ma sii meno presuntuoso.

QUI IL LINK AL VIDEO DI SAVIANO.

27 commenti:

oblivious ha detto...

https://dasoloebasta.blogspot.it/2017/08/calling-elvis-theres-nobody-home.html

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER OBLIVIOUS: Vincenzo Riccobono alias oblivious alias altri nickname, tu mi segui da molto e mi stupisco che non sappia come non posso accettare commenti spot dove chi li scrive non abbia avuto nemmeno la decenza di leggere il mio post. Questa volta lo lascio ma altri commenti anche tuoi di blogger che sono spudoratamente off topic verranno cancellati senza neanche più spiegarne la ragione. D'altronde sono certo che capirai dato che anche tu applichi sui tuoi numerosi blog giustamente una linea rigorosa di comportamento per chi ci viene fino ad arrivare anche al punto di vietare i commenti.

Daniele.

MikiMoz ha detto...

Eh, ma essere un po' presuntuoso è uno dei difetti di Saviano XD
Io ancora non riesco a inquadrarlo, come persona...

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ: vero, ma se alla presunzione uniamo anche l'incompetenza su certe materie, allora il quadro si aggrava.

oblivious ha detto...

@Daniele- Non penserai davvero che non sappia di essere autore di un OT clamoroso?
Hai perfettamente ragione ma io non intendo commentare più nessuno, nemmeno chi lo merita come te. Voglio solo leggere, stop.
Nei miei anni di rete sono stato oggetto di OT ben più gravi di questo, mi sorprende che tu non lo sappia,tu proprio non puoi non saperlo. Quello che ti ho scritto è una comunicazione di servizio in un ambiente in cui il "tempo reale immediato" governa sovrano. Non cerco aiuto né solidarietà, cerco serietà e analisi, leggi se vuoi il post, è il mio tazebao di difesa in un mondo ridicolo e selvaggio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER OBLIVIOUS: ok, ma resta il fatto che non posso permettere a nessuno di utilizzare ili mio blog per messaggi personali legati a post propri off topic e riguardanti questioni tra terzi. Ti ringrazio per l'apprezzamento. Questione chiusa.

Ofelia Deville ha detto...

Presunzione e anche un tantino di ignoranza non mancano a questi due personaggi, detto questo, se Saviano è ancora nell'occhio del ciclone mafia è giusto che continui ad avere la scorta e a non essere lasciato solo. Falcone, Borsellino e tante altre brave persone, sono morte proprio perché lo Stato si è dimenticato di loro.
Un abbraccio e ottimo post!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER OFELIA: concordo con te chi davvero è in pericolo non deve essere lasciato solo. Hai ragione, entrambi peccano di presunzione ed ignoranza, anche se forse su questo secondo aspetto Salvini trionfa su Saviano in modo determinante.

Francesca A. Vanni ha detto...

Ciao Daniele, rieccomi qui dopo le "vacanze" che in realtà ho trascorso a casa a fare piccoli lavori e progettare libri.
Dunque, che dire?
Anzitutto condivido ciò che ha scritto Ofelia: lo Stato non può giocare alle tre scimmiette davanti alla mafia, è un'oscenità e una mancanza di rispetto verso tutte le vittime di mafia.
Detto questo, se Salvini e Saviano si calmassero sarebbe anche meglio!
Un abbraccio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCA: in primis bentornata :-))). Concordo con te ed anche con il pensiero di Ofelia, resta il fatto dell'inesattezza (o malafede?) di Saviano nonché la sua presunzione da tuttologo

iacoponivincenzo ha detto...

Non ho personalmente troppa simpatia per Saviano. A me sembra che sfrutti questa messa in scena di un suo possibile/probabile attentato per motivi camorristici molto sapientemente per propagandare i suoi libri e le sue sceneggiate in TV. Non lo sento affatto sincero, e mi dispiace, perché qualora fosse veramente il Catone del 2000 sarebbe da lodare ed incensare.
Il minimo che si possa dire è che appunto sia un presuntuoso. Non ritengo Salvini un genio della politica ma nemmeno un mestierante, uno cioè che almeno il piatto dove mangia lo conosce a fondo. Penso che avrebbe serie ragioni per togliere la scorta a Saviano, ragioni che ignoro e che pertanto non sono in grado di commentare.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO: Penso anch'io anche se non ho prove che forse la scorta per Saviano almeno adesso sia superflua. Ammetto che quando parla di criminalità organizzata sembra competente ma poi vuole ed ha voluto diventare un tuttologo volendo convincerci non di darci le sue opinioni ma di avere anche in tutti gli altri campi una forte preparazione e quindi di essere depositario della verità.

marcaval ha detto...

Premetto che ho letto diversi libri di Saviano e mi sono piaciuti, ma non è questo il punto. Il punto è che tutte le volte che dice cose non gradite a qualche politico (e non è la prima volta) si minaccia di togliergli la scorta, come se fosse una concessione dall'alto. Invece probabilmente ha la scorta perchè l'ha deciso la magistratura a fronte di minaccie e pericoli provati. Quindi sarebbe più decoroso contraddire quello che dice senza minacciarlo, che sia simpatico o meno, anche perchè sicuramente non ha ragione su tutto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL: io ho letto due dei tre libri usciti di Saviano. Ho amato "Gomorra", meno "Zero, zero, zero" non ho comprato l'ultimo. In realtà sarebbero 4 ma uno è una summa degli articoli pubblicati sui quotidiani quindi non proprio un romanzo. Chi decide e propone la scorta è il ministro dell'interno come risulta dal mio post, e se sono d'accordo con te che si può criticare Saviano senza per forza agitare lo spauracchio legato al togliergli la scorta, resta il fatto che cmq la sua difesa non è basata su verità. Sul fatto di togliergli la scorta, io ripeto non ho prove ma resto con forti perplessità sul fatto che possa ancora essergli necessaria. Ciò non toglie che tutti dobbiamo poter parlare liberamente senza che qualcuno ci faccia pressione anche solo psicologica per farci tacere.

Anonimo ha detto...

Saviano merita rispetto sempre, anche quando non si è d'accrodo con lui. Poi Saviano studia tanto, salvini nulla. In questo caso la risposta di Saviano è dovuta anche alla rabbia, perché come si deve sentire uno quando gli viene detto che ti leveremo la scorta? E' un'affermazione di pazzesca atrocità. Se poi pensiamo a certe mezze figure che hanno la scorta, allora cadiamo nel tragicomico.
Al3ph

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ALEPH rispetto sempre ma accondiscendenza mai. Spesso Saviano si erge a tuttologo moralista e pontifica su temi che dimostra di conoscere poco. Sulla scorta io non posso dire molto senza elementi concreti. Bentornato Francesco.

UnUomo.InCammino ha detto...

Esiste un numero finito di auto blindate e un numero finito di equipaggi di scorta.
Mantenere a Saviano significa non concedere ad altri.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER UOMO IN CAMMINO il punto è se ne ha bisogno realmente o no

Sari ha detto...

Saviano e Salvini non sono paragonabili. Il primo è uno scrittore che ha avuto il coraggio di denunciare la mafia e le sue collisioni. Non è un tuttologo ma una persona altamente informata sulla società odierna e è in grado di dare nome a situazione che a noi sfuggirebbero. L'ultima a minaccia porta la firma di Riina ed è recente e quindi non vedo come si potrebbe ipotizzare di togliergli la scorta.
Il secondo è un agitatore, un violento che usa ogni mezzo e ogni situazione per mostrare un potere che non ha. Cavalca le nostre paure ingigantendole e creando confusione nell'informazione utile e necessaria.
Nessuno è perfetto e certamente non lo sono i due personaggi di cui stiamo parlando ma a Saviano dedico il mio rispetto per il lavoro svolto che è servito a parlare di un argomento che in Italia pareva tabù.
Ciao Daniele, ho apprezzato lo stile con cui hai trattato questo argomento.

Patricia Moll ha detto...

Saviano.... scrittore, voce della verità o no? È un personaggio alquanto controverso. Non è tipo da piacere a tutti. Al contrario di Salvini che piace forse solo ai suoi.
Di Saviano posso ammirare il coraggio nel denunciare e sinceramente non sono tra quelli che ritengono si sia inventato o abbia copiato da altri. Come scrittore mi piace. Ho letto due suoi libri e mi pare preparato su certi temi quando ne scrive. Al contrario di Salvini che invece... stendiamo un pietoso materasso? Ok, non son leghista e si sente. Però sinceramente mi fa venir l'orticaria più di Saviano.
Per il resto.... sarà stata una svista la sua? Modesto non mi pare però... fosse l'unico in Italia!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SARI quando parla di mafia e preparatissimo. Lo è meno quando parla di altre tematiche secondo me. Grazie del tuo complimento per me ha molto valore.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA MOLL se di svista si tratta a maggior ragione è presuntuoso. È un pozzo di scienza se parla di mafia è uno come molti se parla di altri temi. Diciamo che non condivido chi prende per oro colato ogni sua dichiarazione

Patricia Moll ha detto...

Infatti ho scritto mi pare preparato Daniele 😊
Il problema oggigiorno è che spesso meno sanno e più insegnano e pontificano.
Per oro colato niente, sempre avere un piccolo dubbio!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA MOLL concordo con te ☺

Enri1968 ha detto...

Provate a scrivere due libri con Gomorra e Zero zero zero e a vivere lì, poi ne riparliamo...
scusate se mi permetto di scrivere questo commento

Enri1968 ha detto...

Concordo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ENRI 68; In primis benvenuto in questa agorà. Detto questo i due libri che hai citato io li ho letti e se hai letto anche i miei commenti il primo l'ho amato tantissimo il secondo meno anche se ugualmente interessante. Poi non si può vivere di rendita e resta il fatto che Saviano si erge a tuttologo moralista forse per necessità editoriali e di marketing.

PS: qui da me non esiste il rispondi quindi blogger mette i commenti uno dietro l'altro per cui se dai ragione a qualcuno è necessario specificare chi :-)))

Dettp questo ti aspetto ancora da me molto volentieri

Daniele