giovedì 19 ottobre 2017

L'Angolo del Rockpoeta® : "Psicopatico"

Premesso che nessuno mi ha mai dato dello psicopatico nè mi considera tale, premesso che di Eminem mi piaceranno giusto un paio di brani, se ascoltare "Lose yourself" di Eminem invece di idolatrare la musica di David Guetta fa di me, secondo una fantomatica ricerca di 4 coglioni di pseudoricercatori newyorkesi, uno psicopatico, allora sono fiero di esserlo perchè, provocazione per provocazione, è meglio essere psicopatico che zombie omologato! Adoro su tutti Bowie e gli Inti Illimani, e poi Radiohead, Bjork e Caparezza, ed ancora ascolto jazz, rock, classica, lirica, i cantautori italiani e mi piacciono ripeto anche alcuni brani di Eminem e quello incriminato è proprio uno di quelli. Eh che ci posso fare…

PSICOPATICO

You "lose yourself"
E sei psicopatico

Te lo dice un gruppetto
Di fantomatici nullafacenti ricercatori di New York

Ed allora diamo loro retta
Basta denunciare ingiustizie
Curiamole con la violenza
Ma non più delle parole
Diamo loro quello che vogliono
Diamo a noi ciò che pretendiamo

And You "lose yourself"
O forse ti ritrovi
E respiri aria nuova
Voglia di risorgere.

Nausea
Nel leggere che 4 coglioni pagati
Non ricercano cure per l'alzheimer
Ma idiozie da dare in pasto ai media
Realizzate con masturbazioni mentali;
Qui non si fa vera ricerca
Solo onanismo pseudoscientifico ben remunerato.

E siamo stanchi
Di denaro buttato in fantomatiche ricerche scientifiche
Degne di chi ha il QI di Pippo, l'amico scemo di Topolino.

Un giorno scopri di mangiare troppa cioccolata
Il giorno seguente scopri che fa bene ma bevi troppo latte
E poi fai poco l'amore e poi fai troppo l'amore
E poi
E poi basta!

And you find yourself
Nella tua musica di ribellione
E con questa rabbia
Vi sparo in bocca
Dentro le vostre menti vuote
Sicuro di non fare danni vista l'assenza di neuroni.

Ed a voi che valete
E vi alzate da sedie di melma
E giudicate con ghigni da blatta
Auguro una morte terribile
Travolti dal sistema malato in cui vivete
Prigione dorata di stupidità.

Meglio psicopatico nell'anima
Che zombie omologato

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

32 commenti:

Sabina_K ha detto...

Bellissimo, in particolare quel "onanismo pseudo-scientifico ben remunerato".
Questa volontà di guidare corpi e menti facendo loro credere che sia per il loro stesso bene è la cosa più difficile da combattere.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SABINA K: ti ringrazio per questo tuo commento, è una poesia forse tra le più sentite di quelle scritte in questi ultimi tempi.

Dumdumderum ha detto...

Secondo i test creati dai fautori di quell'onanismo pseudo-scientifico ben remunerato in un modo o nell'altro siamo TUTTI psicopatici. I loro test mi ricordano quella emerita puttanata che ci appioppavano alla visita di leva: "Ti piacciono i fiori?", risposta Sì; "Vorresti fare il fioraio?", risposta No, uguale SEI SCEMO.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER DUM: grande!

MikiMoz ha detto...

Wao, questo lo ptresti musicare di sano rock.
Già, psicopatici, e poi vendono il prozac.

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ: è tutto un giro perverso, PS: Grazie Moz!

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Meglio non essere mai omologato alla la massa, la libera opinione deve essere un diritto di tutti.
Saluti a presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE OSCURO sono assolutamente della tua stessa opinione.

Patricia Moll ha detto...

Poesia che sa di acido solforico questa!
Sacrosanta e giusta! 4 co****ni pagati per inventarsi idiozie. Per fare ricerca (???????) su idiozie quando sarebbe meglio volgere lo sguardo su cose ben più importanti.

Non conosco Eminem. So chi è vagamente ma non conosco sue canzoni. Amo Bowie e gli Inti Illimani, come amo Boy George e George Michael. E allora?????
Sono psicopatica anch'io? Perfetto! Fondiamo un club????

Complimenti per la poesia e per la rabbia che ci metti dentro. Traspare tutta!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA: parto dal fondo, dal dirti un profondo grazie per i tuoi bellissimi complimenti su questa poesia che sento molto.

Potremmo fondare veramente un club .-))) Mi stupisco e mi chiedo come sia possibile che esista gente che abbia fondi per fare ricerche su scempiaggini colossali come questa e tante altre ancora.

Patricia Moll ha detto...

Non so se ami Pasolini. Se conosci la poesia Gli italiani.
Se questa poesia la rendi più ampia e invece di pensare all'Italia pensi al mondo, forse ci trovi la risposta.
Un abbraccio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA: mi piace Pasolini, conoscevo la poesia e non posso che darti ragione

Contraccambio l'abbraccio.

Francesca A. Vanni ha detto...

Meglio vivere da folli che morire di noia nella normalità, questa tua poesia sfogo è fantastica e la apprezzo in tutti i suoi versi.
E poi ricordati "L'elogio della follia" di Erasmo da Rotterdam!
Un abbraccio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCA: omologati mai piuttosto folli! Grazie per aver apprezzato questi miei versi densi di rabbia e vitalità.

Contraccambio l'abbraccio.

iacoponivincenzo ha detto...

Daniele, oggi andando a spasso per Karlsruhe dopo essere stato ad un controllo oculistico con allargamento dlla pupolla a mezzo di forti gocce, data l'incombenza sulla città di un sole estivo, vedevo tutto esageratamente colorato e brillante al limite del mal di testa, ma una banda -tre elementi umani con sassofono, flauto e violino, più tre cani ammaestrati vestiti con bitini femminili e cappellino i testa- me la sono guardata anche io, perché suonavano benissimo ed le cagnoline erano deliziose ballerine che non sbagliavano un passo.
Adesso tu mi parli degli pseudo coglionricercatori del menga. Beh ognuno si cerca un modo per campare, chi con cagnolini danzanti, chi sparando scorregge cerebrali.
Meglio far finta di non aver capito, di essere sordo e muto.
A memo che tu non trovi occasione di scrivere una poesia scoppiettante come questa, e allora....che scrivano e dicano pure le loro cazzate, io mi leggo le tue poesie.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO: quella banda di strada non creava danni a nessuno, questi con soldi nostri ricercano emerite cazzate e questo fa la differenza. E poi nonostante la tua visita oculistica (che spero ma mi pare di comprendere sia andata bene), tu sai che sei come me non puoi essere né fare il cieco, e tantomeno il sordo. Ancor meno il muto :-)))

iacoponivincenzo ha detto...

Hai ragione. Io volevo fare il signore e tirare dritto, ma non si può. Non si può perché tu, io ed altri come noi si indignano ma se ne restano alla larga da costoro; ma sappiamo che molta gente dà loro credito e magari se la fa sotto e magari combina guai.
No, assolutamente no. A questa genia di impostori -perché di questo si tratta, di impostura- andrebbe tolto il diritto di parlare mettendoli in galera e invece vengono sovvenzionati dai nostri soldi, e aiutati a raccontare balle e castronerie. D'altra parte c'è adesso un gaglioffo che se ne va a spasso per l'Italia per un "giro di ASCOLTO"...pensa tu che furbata, non di sporca propaganda, ma di ascolto...e mi sai dire chi ascolta, ché al suo passaggio sembra ci siano solo poliziotti. Ma quel che è peggio se ne vanno in fumo 400.000 euro al mese. così ho letto e quelli sono soldi nostri, dei contribuenti, con tanta miseria in giro che la tagli col coltello. Meravigliarci non possiamo né dobbiamo più.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO: meravigliarci e soprenderci no, indignarci e denunciare sì

Regina 'Irene Z.' ha detto...

Fiera di essere una psicopatica!:D Avrò ascoltato Lose yourself un centinaio di volte, così come Stan, dello stesso artista in coppia con Dido. Viviamo un'epoca di minchioni - oddio, mi è scappato! pardon - dove si tenta di riempire le menti con inutili facezie "mentre - come canta qualcun altro che spesso ascolto - tutto scorre".

Radiohead, oh sì, quella strofa che canticchiavo e che rispunta nella mia testa giust'appunto leggendo di questi studiosi del sociale, "when I am king, You will be first against the wall, with your opinions which are of no consequence at all...

E Buonvino, Paolo per l'esattezza, per intermezzare il rock e il pop: insomma, riapriamo i manicomi... XD

Un abbraccio Daniele, hai sempre tutta la mia stima

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER REGINA: sono felice di vedere di essere in ottima compagnia! Ricambio abbraccio e stima!

Carmine Volpe ha detto...

la rabbia quando ci vuole ci vuole e canalizzata così è la cosa che mi piace di più

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CARMINE Grazie!!!

Mariella Esseci ha detto...

È sparito il mio commento di ieri! Peccato.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Per MARIELLA bo lo hai solo postato per errore sulla poesia " il pavone"

Sugar Free ha detto...

Ma nemmeno a farlo apposta qualche giorno fa ho sentito un brano di Battiato (Up patriots to arms) dove diceva "e non è colpa mia se esistono i carnefici, se esiste l'imbecillità, se il mondo è sempre pieno di gente che sta male".
Direi che con questa tua poesia ci va a braccetto ;-)
Ciaooooo!!!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SUGAR FREE adoro quel brano di Battiato

Elio ha detto...

Ciao psicopatico, allora siamo in due perché amo anch'io tutti i tipi di musica purché buona. Dovresti passare il tuo testo ad Eminem e forse ne potrebbe ricavare una nuova canzone. Forza e coraggio, resistiamo e secondo i 4 coglioni potremo guarire. Buona domenica.
PS - Non per obbligazione ti dico che ho pubblicato la seconda parte del 60° doge.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ELIO grazie!!!! Passo presto da te

Sergente Elias ha detto...

Ascolto un po' di tutto ma i Beatles, i Queen e i Dire Straits sono sempre i miei preferiti.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SERGENTE ELIAS bei gusti musicali

Santa S ha detto...

Ahahahahah Prima di svenire a letto mi ci voleva proprio una risata. Adesso che so di essere psicopatica perchè ascolto Eminem posso dormire tranquilla. Mi hai fatto tornare in mente le battaglie di Frank Zappa contro la censura dei testi della "lega delle mamme benpensanti"...
E dire che la buona musica non ha mai fatto male, a meno che non ti tirino in testa un cofanetto, cosa che meriterebbero, provocatoriamente s'intende, i pseudoricercatori, giusto per rinsavire.
W la musica e la rockpoesia di Daniele.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SANTA; Interessante e giusto il riferimento alla battaglia dia Zappa, con l'aggravante che qui a diffondere queste assurdità sono scienziati (o meglio soggetti che osano spacciarsi come tali) e quindi c'è pure chi può loro credere. W la musica e grazie per l'altro tuo "W" :-)))