lunedì 19 giugno 2017

L'Angolo del Rockpoeta®: "For Ever"

FOR EVER

Lucidi tremolii
Trecce d'oro
Tracce di diamanti 

Ossa disperse per il deserto 
Ricordano il sangue versato
Sparso per e lungo una vetta fatta di molliche di pane
Vacuo simulacro di esistenze scialbe.

Dimentichiamo il sole
Ci nutriamo di fili d'oro nero
Come trecce di capelli malati
Cadenti
Anestetizzando il palato
Serrando palpebre cucite dalla nostra vergogna
Ed omertà.

Luccicanti bagliori
Come giostre fatiscenti

E corriamo tutti ai baracconi
Come li chiamavamo una volta
A tentoni 
Percependo vagamente i suoni
Senza più occhi per guardare
Senza più palato per gustare la vita
Senza più i nostri sensi
Un tempo simbolo di vita e cuore. 

Lucidi tremolii
Occhi serrati
Nostalgiche fantasie sul passato

Ma ormai è troppo tardi
Abbiamo dimenticato il sole
E perso la luce.

Per sempre.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

27 commenti:

MikiMoz ha detto...

Cosa ci ha portato a questa condizione?
E poi... davvero non se ne potrà uscire?

Moz-

Francesca A. Vanni ha detto...

Magari è come la grotta di Platone, basta voltarsi e ritrovare la luce!
Un abbraccio :-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ: domande anche per me senza risposta al momento

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCA: chissà, magari è davvero tutto così semplice basta voltarsi.

massimiliano riccardi ha detto...

Io ho speranza. Devo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MASSIMILIANO: ci si prova tutti ad avere speranza, non sempre è facile.

speedy70 ha detto...

Un lumicino di speranza io l'ho sempre....

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SPEEDY70: bene, allora forse possiamo ritrovare il sole.

Carmine Volpe ha detto...

Condivido il mood il sentimento di questi versi

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CARMINE: grazie.

Patricia Moll ha detto...

La speranza deve aver radici profonde nel nostro cuore perchè senza saremmo morti viventi.
Se non speriamo non lottiamo, non tentiamo, non proviamo. Invece nn bisogna smettere di lottare, provare, tentare. E sperare.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA: vero, ma a volte queste radici sembrano secche, non alimentate e quindi tutto diventa più difficile.

Alligatore ha detto...

Fondamentale il sole, fondamentale la luceeee!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ALLIGATORE: vero, per questo non dobbiamo perderli.

cristiana2011 ha detto...

A chi rivolgere oggi quella fatidica domanda " Mamma dammi il sole!"
Alla patria, alla chiesa alla persona amata?
Non bisogna rinunciare a chiedere, nonosatante tutto.Che bei versi Daniele,
anche se non voglio ancora rinunciare al sole e alla luce.
Cri

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CRISTIANA: ed allora non rinunciamoci e non perdiamolo di vista.Finchè lo sentimi dentro di noi e lo vediamo c'è ancora un filo di speranza. Grazie per le tue bellissime parole

marcaval ha detto...

si perso la luce, purtroppo in questo momento mi ritrovo in quest'immagine ... non so come ma la ritroverò, è un dovere! ... grazie e ciao :-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL: ok, lotteremo tutti per ritrovarla.

iacoponivincenzo ha detto...

Bei versi, secchi e spietati come si conviene all'argomento.
Sì, abbiamo perso di vista il sole perché invece di guardare verso l'alto guardiamo in terra vicino ai nostri piedi, ai nostri bisogni quotidiani, o forse cercando di trovare il tesoro lasciato cadere da chi avendo solo due braccia e una quantità di soldi immaginiamo che prima o poi lasci cadere pacchi di azioni e di dollari.
Non si va avanti di un passo da formica continuando così. Inutile sognare passi da leone, rimangono a nostra disposizione solamente passi da gambero.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ViNCENZO: esatto abbiamo perso il senso di cosa sia davvero importante, di quali valori contano veramente, per fare passi in avanti. Invece hai ragione stiamo retrocedendo e precipitando in una pericolosa involuzione etica apparentemente senza ritorno. Grazie per avere sempre parole importanti e sentite per i miei versi.

Sugar Free ha detto...

Wow.
Versi crudissimi, tipo Quasimodo, mi è piaciuta tantissimo questa tua poesia che denuncia una società sterile e vuota.
Baci!!!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SUGAR FREE: grazie di cuore!

Arwen Elfa ha detto...

Bravo versi molto secchi spietati e crudi ma reali
La società in cui viviamo purtroppo è spesso sterile vuota e senza senso per la maggioranza delle persone !
Buon pomeriggio e migliore continuazione di settimana

Arwen Elfa ha detto...

Spero solo non sia davvero Per Sempre !

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARWEN ELFA: ti ringrazio di cuore è vero purtroppo la società è proprio così. Per sempre…. spero anch'io di no, dipende da tutti noi.

Sari ha detto...

Questi nostri tempi sono davvero scoraggianti e tu hai descritto un deserto che non mi sento di negare ma anche lì, in condizioni di grande arsura, brulica una vita che aspetta condizioni favorevoli per risorgere. Io non dispero perchè credo nella gente e nelle forze che sanno resistere.
Ciao.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SARI: è vero e sono quelle persone l'unica speranza per non perdere il sole.