mercoledì 24 maggio 2017

OPINIONE DEL ROCKPOETA®: I Vaccini

Il Decreto Legge della Lorenzin sui vaccini sancisce per le materne l'obbligatorietà delle seguenti 12 vaccinazioni:  anti-poliomelitica; anti-difterica; anti-tetanica; anti-epatitica B; anti-pertossica; anti Haemophilus influenzae tipo B; anti-meningoccocica B; anti-meningoccocica C; anti-morbillosa; anti-rosolia; anti-parotite; anti-varicella.

Stabilisce anche altri obblighi e sanzioni ma per quelli vi riamando QUI o dovunque in rete venga più nei dettagli spiegato il Decreto Legge Lorenzin anche nei suoi elementi sanzionatori e di altro aspetto giuridico-amministrativo.

Credo che l'allarmismo forse eccessivo scatenatosi abbia provocato una reazione di pancia al Governo, ciò non toglie che anche l'approccio da ultras contro i vaccini sia da non condividere

Secondo me bisogna valutare i singoli vaccini, la loro reale pericolosità, quali sono da più lunga data somministrati e quali invece essendo più recenti potrebbero anche nascondere qualche rischio non avendo una sperimentazione magari sufficiente e quanti casi si sono davvero verificati di "intolleranza" (passatemi il termine usato sicuramente in senso atecnico) ad uno o più vaccini

Io in questo post lascio a voi darmi la vostra opinione (non di pancia ma ponderata perché solo così capiremo qualcosa) e vi dico che per quanto mi riguarda tra le 12 vaccinazioni rese obbligatorie avrei alcune perplessità su quella anti Haemophilus influenzae tipo B e sulla anti-meningoccocica B; anti-meningoccocica C. 

E' vero che le ultime due riguardano la meningite ma è anche vero che un vaccino così forte su un bimbo a me preoccuperebbe molto. Certo, dall'altro lato va detto che di meningite si muore in pochissimi giorni e non esiste modo di salvare il malcapitato e che questa patologia si può trasmettere, se non erro, anche per le vie aeree.

Ecco perché ne ho voluto parlare per sondare anche voi e spingervi a riflettere su questo tema e darmi la vostra opinione, la vostra posizione al riguardo, motivandola per cercare di avere tutti le idee più chiare su un dl forse eccessivo ma che parte da problemi reali e situazioni di pericolo concretamente manifestatesi in Italia.

30 commenti:

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Obbligare a fare qualcosa sulla propria pelle e quella dei figli, non mi sembra una scelta giusta, sui vaccini girano troppe false informazioni sia favorevoli sia contrarie, una maggiore informazione e una libera scelta, sarebbero più corrette.
Serena giornata.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: ottima analisi, anche se su alcuni vaccini forse l'obbligatorietà potrebbe essere necessaria, ma è vero ci vorrebbe più informazione vera e reale e non allarmistica in un senso o nell'altro

iacoponivincenzo ha detto...

Sento da lontano una voce che mi dice sussurrando, ma non tanto, cherchez la femme. In questo caso la femme è la pecunia.
Nessuno mi toglie dalla testa che questa levata sproporzionata e anticostituzionale del governicchio Gentiloni-sosia-Renzi 2.0 sia dovuta alla pecuniae pressio.
Mentra tutto il paese reale si scaglia contro un'invasione allucinante di gente che non dovrebbe mai mettere piede sul nostro suolo nemmeno da turista, il ftal governicchio manda tutti i suoi rappresentanti alle varie trasmissioni TV per convincere che costoro ci salveranno dal disastro. Dio santo! Ma chi volete vi creda? Tutta questa gente rappresenta un business scandaloso, una dimostrazione della collusione tra stato (minuscolo) e Mafia (maiuscolo majestatis). 38 euro GIORNALIERI rappresentano moltiplicato 100.000 tre milioni e ottocentomila euro AL GIORNO (3.800.000) e non sono solo centomila ma tre o quattro volte tanto. Questo mare di soldi va in tasca a chi difende questa invasione. CHIARO?
Adesso io vorrei sapere quanto hanno pagato certe case farmaceutiche perché passasse questa legge infame che per loro equivale a miliardi. Fuori i nomi.
Adesso, scusa Daniele ma non ne posso proprio più, rispondo in merito al quesito.
Antipoliomielitica assolutamente necessaria.
Antidifterica assolutamente necessaria
Antitetanica assolutamente necessaria
Antiepatite tipo B necessaria. Non ha mai provocato guasti
pertosse+influenza NON necessaria
Antimeningococcica B Pericolosa per bimbi piccolissimi
Antimorbillo NON necessaria
Antirosalia NON necessaria
Antiperotite NON necessaria
Antivaricella ASSOLUTAMENTE INUTILE! La varicella non ha mai ammazzato nessuno.

Cosa dire? Cadono le braccia.

antonypoe ha detto...

non sono assolutamente in grado di esprimere un'opinione, non conoscendo la materia.
posso solo dire che sono un po' perplesso sull'opportunità di tante vaccinazioni. buon giorno

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANTONYPOE: siamo quasi sulla stessa barca, io ho qualche idea formata in più forse ma certezze granitiche no. Un buona giornata anche a te

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO IACOPONI: PER LE ULTIME 4: proprio per le questioni da t riportate come antefatto, non pensi che siano necessarie perché malattie che quasi erano scomparse, a seguito di questi ingressi si siano ripresentate? Gli interessi per le case farmaceutiche esistono ma io purtroppo li vedo di più negli antitumorali e nei farmaci aids in quanto esse non hanno interesse né a trovare vaccini e neanche a volte la cura. Sui vaccini il giro d'affari esisterà anche ma se sono necessari…. Sul morbillo, per es. va detto che quello di ora non è quello di tanti anni fa di quando lo presi io da piccolo alle elementari ma è molto più aggressivo, come fosse un ceppo diverso. Influenza concordo con te assolutamente inutile. Meningite, si dovrebbe trovare un modo per farla in età giusta magari perché la malattia è peraltro devastante. Ammetto io non ancora una mia verità in tasca e neanche una opinione ben delineata perché il tema è molto delicato. Quanto agli immigrati vengono da guerre spesso causate da "noi" e questo è il disegno strano che io vedo in tutto questo. Ci vorrebbe collaborazione europea, aiuti nei loro Paese (ma non hanno neanche governai stabili) e controlli migliori all'accoglienza. Il problema esiste per il numero che arriva, ma molti di loro sono davvero povera gente e questo è un altro aspetto su cui riflettere.

Patricia Moll ha detto...

Discorso complicato soprattutto per i non aaddetti al lavoro che hanno idee confuse da altri non addetti al lavoro che blaterano a tutto andare.
Mia figlia fece tutte le vaccinazioni esclusa l'antipertosse e così lei la prese leggera ed io con 33 anni credevo di soffocare. Punto. Chiusa questa parentesi failiare devo dire che non le portarono nessun tipo di problema.
Caso mai il problema sorge quando malattie che erano scomparse stanno ritornando con però un rischio aumentato. Non essendo più diffuse come un tempo i medici possono anche far fatica a diagnosticarle.
Sul fatto che il morbillo sia pericoloso mi pare proprio di sì. Se non sbaglio può lasciare danni neurologici anche gravi. Per la rosolia se presa in gravidanza lascia terribili danni al nascituro.
Poi,... poi da mamma, da genitore, perchè devo far correre rischi inutili a mio figlio se c'è un vaccino sicuro? Sicuro ho scritto eh

franco battaglia ha detto...

In teoria dovrebbe essere facile risolvere la questione. Se esistono casi reali di bambini sui quali la vaccinazione ha creato disagi o complicanze, vanno studiate le cause precise e stabilite misure adeguate ad evitare il reiterarsi di tali problematiche. Difficile? Non credo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA MOLL: mi piace la tua disamina, lucida, calma, ponderata e con cognizione di causa. In linea di massima la condivido, a volte il timore è fidarsi di chi ci fornisce i dati sulla sicurezza di questi vaccini, ma ripeto di molti di questi abbiamo una comprovata esperienza di decenni.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO: giusto il tuo ragionamento, ma non semplicissimo da attuare. Ci possono essere intolleranze ad elementi contenuti in uno o più di questi vaccini e quindi se così fosse bisognerebbe preventivamente individuare tali intolleranze, insomma fattibile ma non semplicissimo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Vaccini dovrebbero essere puri ed invece contengono micropolveri soprattutto di acciaio, piombo, titanio: sentite questa intervista e chiediamoci perché ci sono queste sostanze dentro? Io non voglio criminalizzare i vaccini ma li vorrei sicuri e vorrei sapere perché sono tutti "inquinati". L'intervista è stata fatta al Prof. Montanari. https://www.pandoratv.it/?p=16469

iacoponivincenzo ha detto...

Non nconosco questo nuovo Morbillo. Io l'ho avuto a sei anni. Un secolo fa. I miei figli però molto poco tempo fa. Può darsi che questo sia più aggressivo, succede che i microbi si organizzino perfino contro gli antibiotici. Rimane in me il dubbio, ma potrebbe anche essere.
Allora perché invece di fare diktat disgustosi sta ministra non ci informa?
Mi sono informato sulla varicella e sulla perotite: mi dicono che ci sono sempre stati malgrado i vaccini. Non si tratta di varicella 2.0. Siamo quindi rimasti alla vecchia quando solo un caso su 25000 diventava pericoloso e sempre si trattava di soggetti particolari, con carenze e difficoltà familiari.
Boh.
Farla diventare obbligatoria mi sembra eccessivo e fuor di luogo.
Sbaglierò io ma siamo sempre lì: disinformazione totale.
Resta un diktat illegale, perché nega ai bambini un diritto sacrosanto, quello dell'istruzione e menoma la potestà genitoriale, che credevo altrettanto sacrosanta.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO: il punto è che un bimbo può contagiarne altri e quindi la decisione di un genitore di non vaccinare può colpire altri bimbi. Cmq le perplessità ci sono guarda questo video. . L'intervista è stata fatta al Prof. Montanari. https://www.pandoratv.it/?p=16469

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Forse bisognerebbe rendere più sicuri i vaccini, da quanto sto capendo, ma è possibile? Lo si vuole fare?
Scusate questi miei interventi, ma anche io come voi in questo caso sto come voi cercando di capire ed indagare bene in materia.Il vaccino dovrebbe essere utilizzato solo in caso di necessità dice il Prof Montanari . Un vaccino, afferma il Prof, inutile del tutto è quello contro la poliomielite. Ma se una malattia è debellata e non si fa più il vaccino non potrebbe tornare? E poi questo è fondamentale, se si vaccina un soggetto è obbligatorio che il vaccinando sia in perfetta salute. Sicuramente penso sia assurdo vaccinarsi con i polivalenti perché se un bimbo ha già avuto per es. la pertosse quel vaccino trivalente che contiene anche il morbillo, è controindicato per quel bimbo. Però se non si trova solo il vaccino per il morbillo come si fa? E poi afferma il Prof Montanari che sia il vaccino per l'influenza che per la meningite non sono stati sperimentati e quindi non si sa se queste vaccinazioni sono effettivamente efficaci. Io vi riporto le parole di questo luminare, a voi rifletterci. Certo che certe malattie sono devastanti ed avere un vaccino sicuro sarebbe la soluzione.

IL PROF MONTANARI CONCLUDE QUINDI Sì AI VACCINI MA SOLO SE PULITI, SE SO IL CONTENUTO, E SE NECESSARI, E CHE NON CI SIA ALCUN OBBLIGO E CONTROLLI PRELIMINIARI CHE PER LEGGE SONO OBBLIGATORI E DEVONO FARLI E POI AFFERMA IL PROF. MONTANARI, SAPERE PER QUALI RAGIONI I VACCINI NON SONO PULITI. ED UNA ETA' GIUSTA PER I BIMBI (5-7 ANNI)
Insomma i vaccini potrebbero essere utili a certe condizioni. Intervista davvero interessante e vi rimetto il link alla stessa https://www.pandoratv.it/?p=16469

cristiana2011 ha detto...

"qui purtroppo c’è qualche cretino che dice che le vaccinazioni non servono o che fanno male. Ritorniamo al diritto d’essere cretini. Da medico penso che un genitore che non vaccina i propri figli sia un irresponsabile totale" Gino Strada

Forse Gino Strada è drastico, ma per esperienza di madre-nonna dico sì assolutamente a
Antipoliomielitica assolutamente necessaria.
Antidifterica assolutamente necessaria
Antitetanica assolutamente necessaria
Antiepatite tipo B necessaria. Non ha mai provocato guasti
pertosse+influenza NON necessaria
Antimeningococcica B Pericolosa per bimbi piccolissimi --DALLA FREQUENTAZIONE DELL'ASILO--
Antimorbillo NON necessaria --ASSOLUTAMENTE NECESSARIA-- mia figlia rischiò la peritonite
e la menengite

Antirosalia NON necessaria
Antiperotite NON necessaria -- NECESSARIA --
Antivaricella ASSOLUTAMENTE INUTILE! -- NECESSARIA PER FUTURE GRAVIDANZE
La varicella non ha mai ammazzato nessuno.

Cristiana

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CRISTIANA: io vorrei che ascoltassi questa intervista https://www.pandoratv.it/?p=16469 e che leggessi il mio commento appena sopra al tuo, Credo che dire No a prescindere sia sbagliato ma anche un SI' ad oltranza lo sia e quell'intervista spiega bene il perché a mio avviso.

speedy70 ha detto...

Spero solo che dietro a tutto ciò, non ci siano solo interessi di aziende farmaceutiche....

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SPEEDY 70: questo lo spero anch'io.

franco battaglia ha detto...

Insisto: se ci fosse anche solo un caso accertato per cui un vaccino mi rovina un bimbo, anche uno solo su un milione, è sacrosanto che si attuino tutte le prevenzioni, le precauzioni e le attenzioni possibili affinché ciò non accada. Punto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO: infatti per legge dovrebbero fare questi controlli preventivi ma non li fanno e noi abbiamo diritto a richiederli Rinvio anche te a questa intervista un po' lunghetta ma molto interessante del Prof, Montanari https://www.pandoratv.it/?p=16469 Da questa intervista si capiscono molte cose… Per es. i vaccini dovrebbero essere puri ed invece contengono micropolveri soprattutto di acciaio, piombo, titanio: senti questa intervista e chiediamoci perché ci sono queste sostanze dentro? Io non voglio criminalizzare i vaccini ma li vorrei sicuri e vorrei sapere perché sono tutti "inquinati".

Mariella ha detto...

Il mio è un sì a quasi tutti i vaccini.
Sulla rosolia andrei cauta visto quel che può succedere alle mamme in gravidanza.
Il ritorno di alcune malattie come il morbillo, che pensavamo scomparse, in forma molto più virulenta di quelle che conoscevano dovrebbe farci comprendere come con i no, si metta a repentaglio non solo la salute dei nostri figli ma anche degli altri bambini che condividono tante ore di vita con in nostri.
Io penso che non ci sia una lobby dei farmaci, almeno in questo caso, solo che in Italia siamo costretti a fare le leggi che ci obblighino a qualcosa perché non siamo capaci di comprendere quello che è meglio per noi. Come rendere obbligatoria la cintura di sicurezza in macchina perché altrimenti otto italiani su dieci non la userebbero perché fastidiosa.
Siamo stupidi, incoscienti e non abbiamo senso civico. Tutto qua.

Questo per Vincenzo:
http://www.huffingtonpost.it/2017/03/17/morbillo-commento-roberto-burioni_n_15421120.html
Gli consiglio di informarsi su chi sia Roberto Burioni, medico virologo e ricercatore al San Raffaele di Milano.

Sergente Elias ha detto...

La scienza ha il dovere di individuare ogni eventuale controindicazione e di informare in modo chiaro l'opinione pubblica. La questione dell'obbligo è spinosa: nessuno può esser sottoposto a trattamenti terapeutici contro la sua volontà e qui c'è pure la complicazione che ogni decisione viene, di fatto, presa sulle spalle de minori. Insomma:gli operatori scientifici e giuridici hanno una bella matassa da dipanare.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MAREILLA: un no cieco non lo condivido neanche io ma ci sono alcuni aspetti che dovrebbero però essere conosciuti e magari eliminati. ;Mi permetto di rinviarti a questa intervista https://www.pandoratv.it/?p=1646 i che non vuol dire che si debba avere un atteggiamento pregiudiziale sui vaccini, ma certe verità vanno dette e certi rischi e certi criteri di profilassi non seguiti vanno denunciati.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SERGENTE ELIAS: Concordo con te sulla tua prima frase ma purtroppo questa informazione vera non si ha. Sulla quesitone dell'obbligo il tuo diritto finisce dove puoi ledere il mio e quindi se tu non vaccinandoti (Sempre che quel vaccino sia sicuro, pulito, fatto all'età giusta ecc….) rischi di prendere la malattia e trasmetterla ad altri fai un danno. E' vero che se gli altri fossero vaccinati in teoria non dovrebbe succedere nulla ma in realtà sull'efficacia dei vaccini al 100% ci sono molti dubbi e sulla loro durata ci sono diverse tesi. Una questione spinosa, concordo con te anche su questo.

Rosanna Gazzaniga ha detto...

La vaccinazione è l'unico mezzo per tutelarsi e frenare il consumo dei farmaci... in un mondo globalizzato dove ogni giorno arrivano batteri e virus scomparsi è sicuramente meglio prevenire che curare!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ROSANNA: il tuo principio non fa una grinza solo che bisogna capire se la prevenzione funziona o addirittura in certi casi non sia dannosa.

Francesca A. Vanni ha detto...

Ciao Daniele, questo tuo post mi tocca profondamente in quanto ho una salute di cristallo (per svariati motivi di cui ora non sto qui a parlarti) e sono sempre stata più in ospedale che a casa.
Adesso, se non mi fossi sottoposta a dieci dei dodici vaccini obbligatori (purtroppo mi sono fatta parotite e varicella, me le sarei risparmiate entrambe ma al momento di fare i vaccini ero ricoverata e non ho potuto farli) io sarei in un solo posto: six feet under, se capisci cosa intendo.
I vaccini sono parte di quella medicina che nell'Ottocento ha permesso di cambiare in meglio la società, di salvare decine e decine di persone.
Quei genitori che non sono d'accordo dovrebbero ricordarsi che un vaccino non rende autistici, non danneggia un figlio e semmai lo salva da malattie per cui tuttora si può morire.
E poi, scusa, fanno le campagne di vaccini di massa nel Terzo Mondo e noi paesi che abbiamo debellato mali come vaiolo, morbillo e via dicendo vogliamo tornare indietro?
Siamo cretini?
Un abbraccio, FRanny

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCA: su molti vaccini sono favorevole su altri ho forti dubbi (papilloma virus, meningite) solo per un'assenza conclamata di sperimentazione per cui non si è certi della loro efficacia e non si è certi dei rischi che si possono verificare somminisstrandoli. Sarei ancora più sereno se ci spiegassero perché contengono parti di acciaio titanio, piombo invece di essere puri. In più tutti hanno il mercurio che può andare al cervello o allo stomaco e se somministrato da molto piccoli diventa pericolosissimo per le ragioni che il Prof Montanari spiega nell'intervista che qui ti linko https://www.pandoratv.it/?p=1646

Detto questo, i vaccini tradizionali sono importanti e cmq ci sono soggetti che devono assolutamente farli (tu per la tua salute molto cagionevole sei uno di quei casi). Io solo vorrei chiarezza su quei dubbi che ci sono e che non devono inficiare tutto quanto ma che non possono neanche restare senza risposta. I vaccini non sono il demonio e sono un'arma molto importante se usata in modo corretto.

Grazie Franny per il tuo intervento accorato, personale, ma ponderato esprimendo il tuo pensiero serenamente.

Un abbraccio
Daniele

Ofelia Deville ha detto...

Io dico solo una cosa: chi ha buonsenso lo usi.
Bebe Vio, famosa atleta paraolimpica, per un vaccino non fatto ha contratto la meningite B con conseguenze gravissime.
Ora, io non ho figli, per cui la cosa non mi tocca ma chi ha figli ci pensi bene e si informi prima di dire NO.
Soprattutto si ricordi di essere stato vaccinato, quando era bambino, e siccome non siamo medici evitiamo di sentenziare su cosa sia necessario e cosa no.
La medicina non è un male, è una scienza e grazie al cielo ci sono ancora tanti professionisti seri che meritano di essere ascoltati.
Un abbraccio.

ps: il mercurio si trova ovunque, anche nel pesce che si mangia (vedi il tonno)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER OFELIA: ma inocularlo ad un bimbo di pochi mesi o due anni fa la differenza. il punto sui cui insisto è proprio quello di avere risposte a domande e dubbi ed informazioni serie. Tutto qui e su questo concordo con te in pieno.