mercoledì 26 aprile 2017

OPINIONE DEL ROCKPOETA® : I Due Fantasmi

Oggi parliamo di due soggetti, il primo una persona fisica ed il secondo giuridica, che sono spariti dai radar mediatici piuttosto stranamente.

Il primo è il famigerato Igor o come diavolo si chiama; ve lo ricorderete, quel pazzo furente ricercato per tutto il Ferrarese.

Fino al 17 Aprile ogni tg, ogni santo giorno, mattina e sera, apriva con la caccia all'uomo nei confronti di questo autentico Rambo solo più socievole rispetto all'originale, visto che deve avere qualcuno che lo ospita e l'aiuta. Da quella data, il silenzio più assoluto. L'hanno preso? Ci sono vicini? L'hanno visto dalla De Filippis a fare il tronista per "Uomini e Donne"?

Il secondo fantasma è un soggetto dotato di personalità giuridica ed è Etihad. I lavoratori di Alitalia, come saprete, con grande coraggio e dignità, hanno rifiutato quella drammatica proposta - capestro che invece  perfino i loro Sindacati volevano che accettassero.

Ora quindi sembra la catastrofe. No alla nazionalizzazione o cmq ad un soccorso pubblico (questi aiuti il Governo se li riserva solo per salvare le Banche che truffano i loro clienti) e rischio fallimento in agguato.

In tutto questo caos, nessuno o quasi cita Etihad che sarebbe se non il partner di maggioranza, il soggetto che doveva salvare Alitalia alcuni anni or sono e che detiene della stessa società una bella fetta del patrimonio azionario. Si sente nei tg parlare di azionisti che decideranno etc… ma non si nomina mai Etihad, non si dice cosa vorrà fare.

In teoria potrebbe anche ricapitalizzare per la sua parte spettante e cercare uno o più partner da far entrare proponendoli al Governo Italiano ed al Ministro competente per salvare la Compagnia.

In pratica, se non sono stato io distratto, di questo soggetto non si sa più nulla, non si ha la più pallida idea di cosa voglia fare e se quel piano - capestro sia stata anche opera sua o più farina del sacco del Governo nostrano.

Suggerirei di chiamare "Chi l'ha visto?" e denunciare la scomparsa dai media di questi due soggetti, che per vicende differenti, sono  cmq "due notizie" che non dovrebbero essere sottaciute ed alle quali non dovrebbe essere messa la sordina.

20 commenti:

Patricia Moll ha detto...

Le tacciono perchè probabilmente in questo momento non fanno comodo.
Sempre così!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA MOLL: sicuramente, sulla prima l'imbarazzo di avere una schiera di forze dell'ordine e non riuscire a prendere per quanto addestrato un singolo uomo è evidente. Sulla seconda notizia invece il silenzio è di comodo proprio come dici anche tu.

Cri ha detto...

Sai com'è, le notizie devono rinfrescarsi spesso altrimenti annoiano. Mi raccontava una collega che abita in zona che, qualche settimana fa, ha trovato una troupe televisiva davanti alla materna di suo figlio. A far cosa, mi chiedo? A seminare ulteriore panico?

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CRI: nel caso di Etihad non c'è stato neppure il tempo di farla invecchiare la notizia perché proprio non ne hanno parlato. Resta il fatto che io sarei curioso di sapere come stanno le cose per entrambe le situazioni di cui ho scritto.

franco battaglia ha detto...

Caso Igor: hai dato tu stesso la risposta. Ricercato nel ferrarese. Ma quello minimo sta a Ponza a quest'ora, vede il tg e si sbellica dalle risate.

Caso Etihad: si è beccata 5 slot da Alitalia praticamente al costo di uno. E ora si defila.

Cosa hanno in comune Igor ed Etihad? Si sbellicano dalle risate entrambi... mentre Gentiloni sa che il governo sovvenzionerà l'ennesimo disastro. Tanto da noi gli amministratori capaci - e ce ne sono - non vengono mai chiamati in causa. Servono amicizie "politiche"..

Poi dice perché odio la politica. Bastardi.

Arwen Elfa ha detto...

In Italia succedono quasi costantemente cose non giuste
Riguardo all'Alitalia però ..... non trovi ci siano grandi ingiustizie - il fatto che lo stato non voglia entrarci più è solo un'atto di giustizia. Già una volta ha dato - ha dato a lungo per Alitalia e non è servitp a molto ..... hanno creato una nuova società non statale ma non sono stati in grado di farla voltare via. Sono di nuovo arrivati ad avere bisogno di soldi - io penso sia probabile abbiamo continuato a gestire tutto con grandi sprechi tanto che sono dove erano prima che Alitalia fosse rifondata
Che lo Stato non vogiia più saperne di aiuti pubblici in questo caso non trovo sia ingisutio. Tra l'altro erano tutti troppo pagati (piloti e c.) rispetto ai loro corrispondenti di altre nazioni.
Dovevano pensare a gestire la società con più cervello e a non indebitarsi troppo
D'altronde in Italia è una pessima abitudine quella di gestire tutto con il basso schiena e poi pretendere quando tutto vià male, che intervenga lo Stato con aiuti economici .....

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO BATTAGLIA: loro ridono noi piangiamo. Odio e sconforto quando penso alla politica. Vero, quelli in gamba non si vendono e quindi non sono chiamati da una politica fatta di malaffare.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARWEN ELFA: Il punto è che anche lo Stato a suo tempo ha fatto scelte sbagliate su Alitalia e che se dovette entrare Etihad è proprio per la gestione vergognosa degli Esecutivi passati quando Alitalia era compagnia di bandiera. Io lo so che vedere altri soldi pubblici andare dentro Alitalia può dare fastidio ma il collasso di questa compagnia non gioverebbe a nessuno e poi quando devono salvare i loro cocchi banchieri i soldi nostri li tirano fuori senza farsi scrupolo alcuno. Questione dipendenti e piloti: so che hanno subito già tagli in passato. E' una situazione cmq delicata, ma il crollo di Alitalia anche strategicamente non sarebbe un gran biglietto da visita.

Arwen Elfa ha detto...

Non hai tutti i torti ma ora a salvare Alitalia non può e non deve essere di nuovo lo Stato.
Quando Alitalia era pubblica tutto funzionava malissimo ed i soldi erano buttati in modi sbagliatissimi, ed esagerati ma la gestione non deve essere cambianta tanto con la nuova versione reloaded di Alitalia. Visto che dopo pochi anni dalla privatizzazione non è cambiato nulla - anzi siamo da capo dove eravamo quando Alitalia pubblica stava fallendo. Lo Stato ha già tirato fuori troppi soldi.
Certo non sempre la scelta su come usare i soldi pubblici è comprensibile ed accettabile. In questo caso io sono d'accordo.
Ora la società non è più statale, ripeto lo Stato ha già dato, devono secondo me essere i ricconi privati, i gestori della società i suoi socie ed Admin a cercare finanziamenti per permettere ad Alitalia di vivere- devono cercare dei finanziatori che non è giusto sia di nuovo lo Stato. In ogni stato hanno ancora sbagliato scelte importanti se sono giunti dove sono .......
Non si può sempre chiedere aiuto allo Stato

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARWEN ELFA: comprendo, ma Alitalia è una Spa per cui se Etihad si defila perde l'investito e stop (perdita che potrebbe benissimo permettersi) e quindi rimarremmo con i libri in tribunale e niente altro. Concordo con te che qui ci sia un forte concorso di colpa anche privato di Etihad che però non mi risulta fosse socio maggioritario e quindi lo Stato è rimasto dentro Alitalia con tutti i contro vista le gestioni precedenti. Il problema è che la politica non mette in certi ruoli chi merita ma soltanto gli amici degli amici. Basta vedere le nomine recenti alle Poste ed altri settori strategici. E poi basta pensare a Montezemolo che, successi alla Ferrari a parte, dovunque è stato ha fatto danni incredibili eppure è sempre sulla cresta dell'onda e passa da una poltrona di AD ad un'altra come bere un bicchiere d'acqua.

iacoponivincenzo ha detto...

Io una mia teoria ce l'avrei, timida timida.
Come sai ho parecchio tempo a disposizione, frazioni di giornate vuote che riempio a modo mio. Adesso accendo la TV di mattina e seguo cete trasmisioni di intrattenimento tra il political-gossipposo,e l'informazione giornalistica e la chiacchierata quotidiana delle serve sul pianerottolo di casa. Ebbene è vero: i telegiornali NON portano più in primissima pagina l'avventura di Igor il tusso, alias Ezechiele il serbo e chissá poi come si chiama. Però TUTTE le trasmissioni di cui sopra -da RAI 1 a RAI 3 non fanno altro che parlarne. Ne deduco che qualcuno -forse ancora esiste chi NON ha la faccia come un culo con le orecchie- abbia detto che sia ora di farla finita di fare questa ignobile figura di merda internazionale. Un esercito di carabinieri, finanzieri e polizia -oltre mille uomini e stanno arrivando altri duecento carruba del "Tuscania" unità di élite ovunque conosciuta ed apprezzata- sta da VENTICINQUE giorni cercando un uomo SOLO e FERITO, senza trovarlo.
Allora il solerte funzionario RAI ha detto basta. Ma la notizia resta e c'è da sbellicarsi dalle risate a sentire le castronerie che escono fuori da questi professoroni da salotto degli antichi bordelli. Pensa che uno ha pensato che Igor di notte si immerga -nudo o vestito non si sa- in un canale e respiri sottacqua con una canna. Mein Gott! Ha idea quel cretino di quale sia la temperatura notturna di quei canali? In questa ora dell'anno non più di zero gradi. Provasse lui a starsene sdraiato per ore. La mamma degli imbecilli è sempre incinta.

Seconda scomparsa che tu lamenti: Etihad.
E chi sono? Chi mai della RAI ha parlato chiaramente di questi signori, che se non sbaglio detengono oltre il 25% delle azioni Alitalia, che non dicono ufficialmente niente, ma che certo non butteranno nel cesso i loro quattrini.
Che bello la TV del PDR! Ti fa sapere solamente quello che vuole lei, con tutti i canali pieni della loro puzza e senza alcun dibattito alla presenza delle controparti. Eh no! Sarebbe troppo democratico, e poi perché cosa? Adesso bisogna lavorare per riportare Matteo a capo del suo partito, e poi -credono- a capo del Renzibis.
Fortuna che quella volta voteranno tutti gli itliani e non solo i prezzolati lecchini del PDS (partito delle serve). Se le cose andranno come devono e senza imbrogli il fiorentino del ca..o stavolta resta fuori della stanza dei bottoni.
Qualiasi altro somaro non potrà nuocere come quello che raglia con la ci fortemente aspirata.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO IACOPONI: Vincè, ma dai, è risaputo che in Italia il clima è più mite per cui sicuramente Igor si immerge nei canali di notte con il tubicino come facevano Qui Quo e Qua nei fumetti di paperino (sic). Purtroppo è vero stiamo facendo una figuraccia per cui è vero cercano almeno nei tg di non parlarne salvo che poi lo catturino allora ci saranno fanfare e drappi a festa!

Etihad: purtroppo è vero la colpa maggiore forse è ancora del settore pubblico e non penso che Etihad ci rimetterà, o cmq sicuramente non aggiungeranno altro denaro e questo rende la situazione molto preoccupante..

Mi piace il tuo nuovo acronimo per il PD (PDS)! Penso anch'io che Renzi non riuscirà a riprendere il potere e neanche il PDRS (Partito di Renzi e delle sue serve).

marcaval ha detto...

Hai parlato di due scomparsi ma in pratica si capisce che sono tre ... il terzo ovviamente è l'Informazione con la I maiuscola.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL: hai fatto centro, infatti in realtà gli scomparsi sono proprio tre purtroppo.

Alligatore ha detto...

Fermate il mondo, voglio far scendere chi ne approfitta per i suoi sporchi interessi.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ALLIGATORE: sarebbe bello poterlo fare...

Ofelia Deville ha detto...

Come al solito, le notizie vengono sempre rigirate, filtrate e controllate in modo che se una persona non si tiene sul serio informata alla fine conosce pochissimo sulle reali condizioni del nostro paese e in generale su come vanno le cose nel mondo.
Igor, Eithad e chissà quante altre cose i nostri media celano.
Bisogna tenere gli occhi aperti e non soffermarsi mai all'informazione superficiale.
Un abbraccio, Ofelia.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER OFELIA: hai ragione, queste sono solo due notizie, la punta di un iceberg che non ci viene svelato. Bentornata :-)))!

Elio ha detto...

Ciao Daniele, mi piace molto venire da te perché così vengo a conoscere cose che sicuramente i giornali e le TV francesi non riporterebbero. Non parlano neanche della crisi Alitalia e se ne fregano altamente di Igor e di Etihad; eppure almeno il secondo nome dovrebbero conoscerlo visto che non è una persona fisica ma una compagnia aerea degli Emirati Arabi che fa scalo anche a Marsiglia. Non ha, purtroppo, voli su Venezia (lol). Buon fine settimana.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ELIO: Ti ringrazio, sono lieto di poter essere fonte di informazione a te sconosciuta. Le tv francesi se ne fregano perché sono problemi nostrani purtroppo, però anche loro tra il dover scegliere tra un Banchiere ed una estremista di destra non stanno messi bene :-)))