giovedì 30 maggio 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: In Media Stat Virtus?

"In media stat virtus" dicevano i latini, ossia la virtù sta nel mezzo ma noi oggi potremmo provare a domandarci traslando il senso della frase, se anche la verità sta nel mezzo.

Questo curioso esperimento lo tento a proposito dei risultati elettorali comunali e regionali soprattutto a proposito del Movimento 5 Stelle.

In primo luogo va detto che anche i risultati del PD vanno forse rivisti alla luce dei candidati scelti che in molti casi erano e sono soggetti più sciolti e staccati rispetto alla nomenclatura attuale del partito (Basti pensare a Marino a Roma) al punto che, e concordo al riguardo con Vincenzo Cucinotta del blog Ideologia Verde, prendendo in considerazione sia PDL che PD  potremmo sostenere che "... Si tratta in realtà di due casi assolutamente opposti. Il PDL è simbolo di una singola persona, Berlusconi, che traina i vari candidati anche quando sono gracilini, permettendo loro risultati ben più positivi di quelli che il loro personale appeal consentirebbe, mentre il PD non è neanche più un vero partito, è solo uno strumento per candidature che si tengono da sé"

Venendo al movimento di Grillo non si può certo affermare (se non come provocazione, ma tale resta) che ha vinto. Magra consolazione il numero raddoppiato in effetti di consiglieri comunali e regionali rispetto alle precedenti consultazioni. Magra soddisfazione, affermo, in quanto era prevedibile che rispetto alle amministrative precedenti dove forse il movimento era ancora poco affermato, ci potesse e dovesse essere un exploit rilevante, ma è anche vero che rispetto alle politiche il dato è negativo.

Concordo che paragonare elezioni politiche ed elezioni locali abbia poco senso dato che io per primo nelle ultime guardo l'uomo, il soggetto candidato il suo entourage e le idee che propone quasi a prescindere da quale partito o coalizione rappresenti, ma è anche vero che cmq una flessione era nell'aria.  Forse anche il poco appeal di certi candidati, forse anche la minor preparazione di alcuni ma forse anche va messo in conto il fatto di chi voleva realmente una alleanza con il PD per cambiare le cose. E qui casca l'asino in quanto chi ha fatto quel ragionamento da un lato non ha creduto che  il movimento fosse coerente (se volete anche ostinatamente coerente lol) con quanto detto in campagna elettorale e dall'altro non si è reso conto che in realtà, e su questo concordo anche io, l'alleanza proposta da Bersani era solo volta ad avere i numeri in Parlamento e non a realizzare una vera coalizione sui programmi.

Credo quindi che alla luce dei fatti ci sia una sconfitta del movimento, un passo d'arresto su cui riflettere ed errori da non ripetere, ma vista anche la forte ostilità e lo scherno che quasi si avverte nell'aria contro i cinque stelle, penso anche che siano cmq temuti per quanto potenzialmente questo gruppo può fare.

E' tutto nelle loro mani o forse come direbbero anche loro (poichè ciascuno di noi deve attivarsi per cambiare le cose), anche nelle nostre.
----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 29 maggio 2013

In Ricordo Di Franca...

E' morta Franca Rame. Per me Lei e Fo hanno rappresentato una parte importante della mia vita da ragazzino. Sentirli dal vivo in molte occasioni, anche in piazza....Sono stati momenti unici.

Sono stato instradato alla cultura a botta di Inti-Illimani, Dario Fo, Franca Rame, oltre che musica classica, rock (Bowie su tutti), jazz, ecc...

Questa notizia mi ha spiazzato; è come se si fosse rarefatta l'aria intorno a me, come se tutto si fosse fermato.

Ma niente si ferma purtroppo.

Allora ho pensato  quale potrebbe essere il nostro modo per ricordarla al meglio. Semplice, far vivere e rilanciare il suo messaggio soprattutto quello per i diritti delle donne, oggi più che mai  visti i numerosi ed atroci casi di femminicidio che si verificano nel nostro Paese.

FOLLIA

Vetriolo sugli occhi
Acido sul volto
Ma la ferita più profonda
Sono i suoi sguardi di odio e disprezzo.

E lei 
A terra
Considerata un oggetto disubbidiente
Fiera e terrorizzata
Sfida la morte per mano 
Di occhi meschini e privi di vita.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
--------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

sabato 25 maggio 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA. Come I Gamberi...

Gli anni passano ma invece di progredire si indietreggia.

Sì, la tecnologia avanza ma è l'etica ed il rispetto dei diritti che fanno passi indietro da gigante come i gamberi.

 Al riguardo lascia molto sgomenti l'inchiesta di Repubblica dalla quale risulta come di fatto sia diventato così elevato il numero di obiettori per gli aborti nelle strutture pubbliche, al punto che stanno tornando tristemente in voga gli aborti clandestini. In numero maggiore tra le donne straniere ma cmq questo è un segnale inquietante.

Vorrei evidenziare come la legge 194 ammetta l'obiezione ma anche il dovere per la struttura pubblica di indicare medici al suo interno o un'altra struttura anch'essa pubblica che permetta l'interruzione di gravidanza.

Questo non accade, ed esiste una criminale omertà in tal senso.

 Stiamo davvero regredendo. Speriamo di non tornare a prima della legge 194 dove non solo era vietato abortire ma era perfino reato fare campagne promozionali a favore dei metodi contraccettivi profilattico in testa.

Vi lascio al link di Repubblica ed alla breve intervista che potete trovarvi che merita di essere ascoltata con attenzione.

Qui l'articolo più nel dettaglio
-----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie clicca QUI

mercoledì 22 maggio 2013

Don Gallo Addio

Questa sera questo blog prega. Piange e prega. Addio Don

venerdì 17 maggio 2013

L'Angolo del Rockpoeta: Giornata Mondiale Contro Omofobia e Transfobia


Non capisco la difficoltà delle persone ad accettare l'altro. Molti sembrano non riuscire a comprendere che a prescindere dalle diversità di ogni uomo che arricchiscono l'universo, ciascuno di noi che sia eterosessuale od omosessuale, che sia di pelle scura o bianca, che sia uomo o donna, ciascuno di noi è soprattutto una persona e basta

Oggi a Genova, grazie ad Amnesty ed all'Arcigay, in occasione della giornata mondiale contro l'omofobia e la transfobia sarò a Pzlazzo Ducale dove leggerò due o tre poesie sul tema. Questa una delle tre

VITA DA CLANDESTINI

Vita da clandestini
Come reietti
Rifiuti da guarire o...compattare.

Vita da clandestini
Nascosti nelle nostre abitazioni,
Scritte omofobe in ascensore
Insulti ed odio
Affettuosamente elargitici
Dai nostri vicini di casa.

Vita da clandestini
Devi avere paura ad uscire
Recarti al lavoro (quando hai un lavoro)
Girare per le strade della tua città
Con l'Amore mano nella mano.

Paura a fare attivismo per la causa.

E come fossimo prede da scannare
Ti accerchiano
Ti umiliano
Ti deridono
Ti massacrano
Ti uccidono.

Rivendichiamo uguaglianza
Diritti
Vita libera
Rispetto.

Perchè ogni essere umano
E' serenamente
Meravigliosamente
E semplicemente
UNA PERSONA.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

mercoledì 15 maggio 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Ai Posteri...

Ai posteri l'ardua sentenza... Intanto io però questo link dal quale si evince che i Messina ebbero con un'altra loro nave un incidente analogo per la stessa avaria ben 13 anni fa io ve lo lascio poi c'è un'inchiesta e saranno gli investigatori a stabilire cosa ha causato questa tragedia.

Certo è che la Torre così vicina forse poteva non essere fatta, certo è che è andata giù come una pera cotta. Tanti dubbi una sola amara certezza: 8 morti ed un disperso.

In questo istante iniziano i funerali.

Silenzio.

Daniele il Rockpoeta
-----------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

domenica 12 maggio 2013

L'Angolo del Rockpoeta: "Anatema"


ANATEMA

Viscido carrozzone
Mistificazioni vocali
Contorsioni verbali

Mastice incollato al loro fondoschiena
Per non sradicare il loro viscido liquame mentale
Da poltrone senza più alcun senso

Anatema su di voi
Voi che offendete il popolo
Voi che avete lobotomizzato menti innocenti!

Volgare mascherata
Carnevale perenne
Idiosincrasia alla ragione
Negazione della logica e della verità
Sprofonderete all'inferno

Ma io sono qui
Indice puntato su di voi
Per vomitarvi il mio sdegno

Indice puntato su di voi
Come una telecamera fissa sui vostri misfatti
Riflettore acceso sulle vostre ingiuriose malefatte
Sulle vostre riprovevoli azioni.

Ed io sono qui
Per fermarvi
Con le mie parole
Per spararvi con i miei versi
Cancellare questa cappa soffocante
E riaccendere arcobaleni di speranza.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA

mercoledì 8 maggio 2013

L'Angolo del Rockpoeta: La Torre

Genova, aggiornamento: vittime accertate ufficialmente : 7

Credo che sia superfluo ricordare l'accaduto di stanotte

LA TORRE

Sto precipitando in mare
Ascensore come gabbia
Ferro imprigiona il mio corpo
Annego nel dolore e nelle ingiustizie della vita.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA

domenica 5 maggio 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Asili? Rido...

Fate figli! Vi incoraggiano, vi esortano quasi vi intimano di farli!

Poi però aiuti economici per chi ha uno o più figli non ce ne sono, soluzioni per i bimbi più piccoli per aiutare le madri che lavorano sono inesistenti (altro che nurseries presenti in molti luoghi di lavoro come in Francia per es. o la possibilità di scalare dalle tasse le baby-sitters) ed ora arriva anche la mazzata degli asili nido.

Eh già perchè oltre ad essere (quelli privati) carissimi, abbiamo una crisi tale per cui gli  stessi asili pubblici sono in forte calo a fronte invece di una richiesta di iscrizioni in grande aumento.

Quindi Asili nido in via d'estinzione da un lato e richieste inevase con lunghe liste d'attesa per iscriversi a quelli rimasti dall'altra.

E poi vengono a dirci che siamo un Paese in crescita. La civiltà di un popolo, la sua crescita si misurano da come vengono considerate la cultura, l'istruzione, l'infanzia, si evincono dal modo in cui si mette la popolazione in grado di vivere al meglio e non sempre con l'acqua alla gola e non potendo quasi mai contare su un aiuto reale del Pubblico.

Fate, fate figli che poi gli asili nido non mancano... Asili nido.. Asili? Ah ah rido!
--------------------------------------------------------------------------
Per Chi vuole Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

mercoledì 1 maggio 2013

1° MAGGIO 2013, Stessi Problemi Di Un Anno Fa

Oggi primo maggio festa degli esodati, dei cassaintegrati, dei disoccupati dei precari e di chi il lavoro ce l'ha ma teme che la crisi colpisca anche lui.

E' "la festa" dei morti sul lavoro.....

Onestamente oggi ancora una volta da festeggiare non abbiamo nulla.

Fa male vedere che passano gli anni ma in queste ricorrenze si è costretti a scrivere sempre le stesse cose...
-------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI