venerdì 23 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Feccitalia

Si scrive "Trenitalia" ma si legge "Feccitalia". Parlano tanto di essere un servizio pubblico, di rilanciare il traffico su rotaia ma intanto aboliscono i treni diretti a lunga percorrenza (Crotone - Milano non esiste più e con lui tanti altri - basta vedere "Servizio Pubblico" di Santoro ieri sera) e devi spendere tantissimo di più per andare da una parte all'altra del nostro stivale.

Oramai il treno é sempre più un servizio d'elitè mentre per i pezzenti come noi ci sono i carri bestiame, la restaurata terza classe che a vederla sembra più una quarta classe di un terzo millennio da brividi.

Cosa dire, dovrei farvi gli auguri, ma sono stanco, privo di entusiasmo, con la speranza (qualunque speanza) oramai sempre più fioca. Vedi il Paese e ti rendi conto che non cambia mai niente. Questo é cmq un governo mediatico, bocconiano, dei ricchi e che fa eccome. La differenza con quello del Cav é che questi fanno per tutta la classe ricca del 10% mentre Berlusconi faceva solo leggi per se stesso e che solo indirettamente aiutavano quella percentuale di cui sopra. Poi d'accordo faceva mangiare anche quella pletora di accoliti comprati che si portava dietro, ma quel 10% che detiene il 50% delle ricchezze nostrane invece restava al palo.

Ecco quindi arrivare il Bocconiano Monti con la sua squadra Euro-Bocconiana con le sue ovvie soluzioni.

Ecco, dovrei farvi gli auguri e farli in modo magari originale, simpatico o intenso.

Perdonate se quest'anno non mi riesce, "accontentatevi" di un sincero e caloroso

BUON NATALE
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Cliccare SU OKNOtizie Clicca QUI

16 commenti:

Ross ha detto...

Auguri agli 800 lavoratori licenziati da Servirail Italia-Newrest-Wagon Lits per Trenitalia e le sue speculazioni ad Alta Velocità, ai tre arrampicati da 16 giorni su una torre in Stazione Centrale a Milano, alle decine in presidio permanente con le loro famiglie sul binario 21 e agli altri tre da ieri sera occupanti il palazzo in costruzione di Intesa San Paolo a Torino.
Auguri a chi lotta per il lavoro, e auguri a chi resiste, un minuto in più, un metro in più.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ROSS: mi unisco sinceramente agli auguri che fai nel tuo commento.

Ernest ha detto...

Hanno trasformato ormai da anni un mezzo di trasporto popolare in lusso solo nel prezzo.
Mi unisco agli auguri di Ross!

luce ha detto...

Primo: per la cronaca è delle 14 la notizia di una ricollocazione dei suddetti lavoratori a gennaio.
Secondo: basta! basta! basta! basta con le lamentele.
Terzo: la forza di una persona, di un popolo. di una nazione si vede nella difficoltà e non nel piagnisteo sterile.
Proviamoci a credere nella pace in terra agli uomini di buona volontà, abbattiamo la cultura dell'odio, speriamo nella giustizia dei tempi e delle modalità, nel risveglio delle coscienze, nella voglia di andare avanti, nell'amore, nei figli, nel vicino di casa che sorride, negli amci, nel mercato che sipotrà sbloccare, e nell'equilibrio della vita che toglie e prende sempre in eguale quantità alla fine.
Lucky is an attitude e non è solo uno spot televisivo , ma forse una piccola verità.
Siamo animali con gli occhi fissati davanti per vedere sempre il futuro e superare le difficoltà e non guardare indietro e rimpiangere cose passate: questo è il mio augurio a tutti voi con il cuore per i vostri cuori.

angie ha detto...

Scusa, Luce, ma non è come dici tu:
Roma, 22 dic. (TMNews) - Si va verso una soluzione della vertenza dei lavoratori del servizio notte di Trenitalia. Ferrovie dello Stato Italiane, informa una nota, "assume fin d'ora l'impegno di garantire, entro i prossimi 24 MESI, la progressiva ricollocazione, mediante l'appalto di attività, a tutti coloro che non hanno ancora trovato occupazione nella prosecuzione dei precedenti appalti relativi ai 'servizi notte'".
"Tutto ciò - spiega la nota - nella consapevolezza che il carattere di assoluta straordinarietà ed eccezionalità della problematica in atto rende non replicabile in futuro la soluzione individuata". La decisione, riferiscono le Fsi, ha lo scopo "di risolvere le situazioni di forte sofferenza e disagio dei lavoratori e delle loro famiglie" etc.etc

Buon Natale anche a te, Daniele.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER LUCE: quella é una bufala! Moretti AD delle FS non può promettere da solo una cosa che deve essere concertata con Regioni e/o Stato. Tra l'altro lo diceva ieri sera anche Di Pietro a "Servizio Pubblico' appunto. Quindi é una falsa promessa.

Secondo: qui più che lamentarci siamo (almeno io) proprio incazzati!

Terzo: Quale futuro? Neanche cona vista di superman lo si scorge all'orizzonte. il futuro non solo non ci viene dato, ma neppure ci viene permesso di costruircelo. Per es, noi nel fango ci siamo (molti genovesi almeno) ma la manovra non ha minimamente posto in essere un aiuto anche fiscale a coloro che hanno perso tutto. E questo é vergognoso!

La fortuna é vero à un attitudine, non uno stato d'animo quindi o ce l'hai o non ce l'hai. Più che un attitudine una dote direi, e molti Italiani ne sono sprovvisti più che altro perché chi gioca a Monopoli con il nostro Paese tende ad usare dadi truccati.

ANGIE pone in luce per quella vertenza una novità che peraltro continua a non convincermi (e peraltro i tempi sono scandalosamente lunghi) e credo con me anche quelli sulla torre della Stazione Centrale a Milano.

Grazie ANGIE Buon Natale anche a te.

egill-larosabianca. ha detto...

La prima classe é declassata a pessima seconda quindi la prima
é frecciarossa e per i treni regionali meglio la seconda
credo abbiano sostituito le carrozze
é solo un inutile spreco di denaro -
Buone vacanze Daniele-
Egill

luce ha detto...

Grazie ANGIE della precisazione, che a me sembra una speranza comunque, bisogna avere fiducia, perchè la parti in causa sanno perfettamente quello che rischiano, e i "padroni" più di tutto; il clima è rosso , violento e pericoloso e lo sanno tutti ecco perchè io sono per la costruzione e per il dialogo, per la soluzione e non per la lamentela, per l'ottimismo cauto ma determinato e non per il pessimismo agile ma fermo. Siamo in una democrazia, sfasciatella ma ancora libera di cambiare, non dimentichiamolo. Buon Natale a te e ai tuoi pensieri.

Caro Daniele, niente da dire , la tua disamina è precisa, reale, fin troppo vera ma, ecco c'è un "ma" che è quello umano, dello spirito che va oltre le apparenze seppur negative, quelle del primo uomo che inventò la ruota e non si fermò alle buche e alla strada dissestata: inventò la ruota e poi, mooooolto poi le strade ( tieniamo presente san pietrini, far west e strade polverose e cose simili) , ma ci provò.
Ecco io sono per il "partito della ruota" e non permetterò che la sfiga, le circostanze, le ingiustizie, le multinazionali e i bocconiani di tutto il mondo fermino la mia voglia di ricostruire, sperare nel meglio, fare il mio meglio e preparare le nuove generazioni al freddo e al gelo perchè so, e lo sappiamo tutti, che la primavera arriva sempre.
E ti auguro, come a tutti me compresa, la Primavera, quella della forza, del movimento, dell'umiltà e della voglia di aggiustare e di risalire la china, perchè di bello nello stare in basso è che puoi alzare gli occhi al cielo, sempre.
Un sorriso e un "White Christmas" a te e ai tuoi cari, tu che sei Luce per tanti , ma non sei me naturalmente :-)

angie ha detto...

Cioè, Luce: le prese per il culo (scusate il linguaggio) tu le chiami speranze?
I padroni rischiano? Che cosa?
Ma quale primavera di chi? (che del resto, si sta vedendo, ha portato prima morte e poi teocrazia... Scusami, ma ancora una volta mi pare che le tue informazioni non siano politicamente corrette)
E per quanto riguarda il "White Christmas", non so perché, mi viene in mente quell'operazione della Lega con la quale un paio d'anni fa volevano "ripulire" il Bresciano dagli immigrati!

Chit ha detto...

Da tempo ormai era in atto l'opera di dismissione di trenitalia,non possiamo fare i sorpresi ora non trovi? ;-)
Quindi fancuculo a loro e tanti tanti auguri di giornate piene di serenità e gioia da trascorrere accanto alle persone che più hai a cuore. Questo è il mio sincero auguro che lascio a te ed a tutti i lettori del tuo blog... insieme ad un po' di (passatemi il francesismo) "sano culo" che non guasta mai ;-)
Un abbraccio

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER CHIT: il "sano culo" é un augurio che mi prendo proprio tutto davvero perché, citando Iannacci ne serve 'tanto, anzi parecchio"

Auguri Claudio

PER LUCE: grazie degli auguri , ricambio di cuore.

Ross ha detto...

Quoto Angie. In chi dovrebbero avere fiducia i ferrovieri licenziati, in Moretti che li ha fatti sbattere per strada perchè (parole sue) quello dei treni notte per la gente comune, la gente che si sposta per studio, per motivi di salute o per ricongiungersi con le proprie famiglie per le feste, è un "ramo secco"? Nel ministro Passera, che ha un conflitto di interessi (speculativi) stratosferico nel sistema dell'Alta Velocità?
Io sono per il gramsciano pessimismo della ragione e ottimismo della volontà, e so che la volontà non è affidamento o attesa dall'alto di qualcosa di meglio. La volontà è lotta. Non si salva il lavoro e non si vince con la speranza, si vince con il conflitto.
E denunciare quello che non funziona, anche se in un comprensibile e fisiologico momento di stanchezza per chi lo fa da sempre incessantemente, non è affatto un piagnucolìo sterile.

Buon Natale di consapevolezza.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER ROSS: Quoto ogni sillaba del commento.

Squilibrato ha detto...

Buon Natale!!!! Rock your life!

Jessica Moh ha detto...

Ciao Daniele, un bacione natalizio :)

luce ha detto...

Carissimi Angie e Ross senza polemiche ma solo per dovere di chiarimento legato alla mia particolare propensione all'ottimiscmo cauto si ma speranzoso, io dico solo , come si dice dalle mie parti, che a tirarsela poi cadiamo, nel senso che a furia di vedere nero, il nero arriva.
Siamo passati da due guerre ( per altro paraculando alla grande tutti quanti) , i favolosi anni '60 ( e abbiamo rovinato anche quelli ma cacchio che genio Fellini ! ) il terrorismo ( e anche lì grande presa per il culo per tutti ) l'edonismo reganiano e l'egoismo craxiano, siamo appena usciti dal basso impero berlusconiano, e sempre, dico sempre senza un minimo di morale, di coscienza sociale, di nazionalismo pulito e sano e sempre dico sempre con la coscienza immacolata quindi merdacce siamo, ma adesso mi sono stancata di vedere nero sempre e comunque, pur sapendo che non siamo un popolo degno di questo nome, e basta pensare ai leghisti vergna dell'Italia, a quelli del PD che si stanno facendosolo la guerra per le primarie, ai dipietrini puliti ma anche no, i grillini carini ma anche no, ai pdellini fighettini e destrini e drittini e corruttini e al resto delle bestie da macello che abbiamo al Parlamento, tranne poche eccezioni ovviamente, che dovrebbero essere la nostra rappresentanza .
Io confdco nell'arte di arrangiarsi degli italiani che troveranno la legge e l'inganno e poi di nuovo la legge, speriamo solo che nel frattempo con l'educazione, l' empatia, l'umiltà dei meritevoli, l'onestà e la responsabilità di alcuni ( e scusate ma ci metto pure io immezzo avendo due figli che cresco così) siano le nuove generazioni ad avere una Bella Italia, a noi ci tocca ancora fare il lavoro sporco ma almeno lo si faccia sorridendo e non sempre incazzati, ecco perchè sono stanca di sentire la lotta ingrugnitae pessimista. Tutto qui.
Rinnovo ancora a tutti i miei auguri di Natale e chiedo scusa a Daniele per le mie incursioni da Pillyanna, ma il bello di questa agorà e che si viene ascoltati sempre da gente che sa ascoltare, e non è poco.