giovedì 13 novembre 2008

L'Angolo del Rockpoeta: "L'Odore della Sconfitta"

Forse un po' di stanchezza si avverte, amarezza, o se volete, visto quanto succede intorno a noi, profondo senso di rabbia e sconforto...

L'Odore della Sconfitta

Cammino tra i rifiuti
Ma respiro un altro odore

Cammino tra le macerie
Di case distrutte da terremoti lontani
Ma respiro un altro odore

IL VOSTRO

Voi che sapete solo parlare...

E quel tanfo di ipocrisia
Copre ogni altro odore

Anche quello della sconfitta

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA


PS; avete visto la sentenza sulla Diaz? No Comment...

51 commenti:

sileno ha detto...

Temo che olezzino anche le pecore che vanno verso il burrone seguendo il pifferaio e si occulti l'odore del ventennio.
Ciao
Sileno

XPX ha detto...

Quoto Silenio: se la puzza la sentissero tutti ...

Annarita ha detto...

Quoto anch'io Sileno. Il tanfo dell'ipocrisia sovrasta ogni altro odore. E' proprio così, purtroppo.

Calliope ha detto...

Hai usato un termine gentile nel definirlo odore..volutamente lo hai voluto definire così per uno spiraglio impercettibile di ottimismo o forse perchè volevi alleggerire la nostra aria almeno con le parole??
Ciao Daniele.
(E' per questo che mi circondo dei miei fiori...anche per questo, ma loro sono solo dentro di me, loro sono io..e nulla più)

alfie ha detto...

purtroppo la puzza la continueranno a sentire solo coloro che ci vivono dentro: noi che della politica non facciamo parte.

Romina ha detto...

Voi che sapete solo parlare...
E quel tanfo di ipocrisia
Copre ogni altro odore


Questi versi mi fanno venire in mente certe astuzie dei politici, come quella di convogliare le frustrazioni delle masse su determinati soggetti o argomenti, allo scopo di far scaricare tanta rabbia repressa e di occultare i veri problemi.

Ciao! :))

Pietro ha detto...

che brutto tanfo

Carmine Volpe ha detto...

arrendersi mai ti prego, hai letto
http://punto-informatico.it/2468674/PI/News/camera-manda-avanti-ddl-anti-blog.aspx, vogliono zittare i blog

fratello vento ha detto...

penso esattamente queste parole ogni volta che sento le idiozie dei nostri politici al telegiornale! con un soffio....dovrei spazzare via i nostri strapagati politici!!!!

Blogger ha detto...

La puzza c'è, è quella delle persone che non vogliono sentirla quella che mi da più fastidio.
Blogger

Farfallaleggera ha detto...

Quoto come altri Sileno, però, perdonami, io di carattere sono ottimista, e sono certa, che la puzza si trasformerà in un dolce profumo di fiori, per cominciare garofani...Ciao giò

Lliri blanc ha detto...

Ehh Daniele! siamo sulla stessa linea d'onda ...ho scritto anch'io "Derrota/Sconfitta" e ora questa comincia pure a puzzare!Mi piaci perchè tu sei molto diretto con le parole(io la prendo alla larga...).
Un abbraccio

MioCapitano ha detto...

Ehilà dannypoeta, come siamo pessimisti in cui tuoi versi, che come al solito fanno riflettere.
Non so niente sulla Diaz, fino a poco ancora dovevano decidere, mi sembra. Vado subito a informarmi.

la bislacca ha detto...

Più che puzzare, l'ipocrisia imperante ferisce, azzanna, soffoca.
Poi, ça va sans dire, ognuno sente la puzza che vuole.

BC. Bruno Carioli ha detto...

Come è notoil pesce puzza dalla testa, anche quando è rinfoltita di capelli di nylon.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Io dopo la sentenza della Diaz, non sento più nessuno odore.
Ciao Daniele.

Niente Barriere ha detto...

E' tutto un odore di zolfo..

l'incarcerato ha detto...

C'è parecchia gente, e non solo i politici, che la puzza non la vogliono proprio sentire. Anzi si sono assuefatti da questo tanfo, io no!

ps Questa sentenza è la sconfitta della democrazia!

La Mente Persa ha detto...

Mi è piaciuta moltissimo la tua poesia.
Mi ricorda Pasolini.
Se lui fosse qui con noi, oggi, potrebbe aiutarci a trovare una luce in questi foschi giorni di democrazia.
Almento hanno lasciato andare lungo la sua strada Eluana. Sono tanto contenta per il padre.
gio

alianorah ha detto...

Già...no comment :-(

lucagel1 ha detto...

Sono stanco,disilluso discrivere no comment amico mio...

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Ancora una volta, una bellissima poesia ha avuta il compito di allegerire una situazione ben pesantuccio...

Artemisia65 ha detto...

non so se mi fa vomitare di + la chemio o la sentenza bah

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Per LA MENTE PERSA: Quella è una nota positiva hai ragione.

digito ergo sum ha detto...

fan tutto loro, rockpoeta, fan tutto loro. e tu scrivi poesie.

pensa un po' se si facesse di più noi, e loro scrivessero poesie da dietro le sbarre.

deve comunque essere un andamento planetario, perché tutto il mondo, anche da questo punto di vista, è davvero paese.

un abbraccio

lealidellafarfalla ha detto...

certo che facciamo delle figurette a livello internazionale veramente incredibili. A questo punto le parole di Cossiga hanno impedito altre situazioni simili. Se certe cose si dicono la gente è pronta a vederle. Se poi Cossiga ci crede veramente questo è un problema suo

ArabaFenice ha detto...

Condivido il commento di digito.
Ci hanno tolto ogni potere e noi possiamo solo indignarci, tu con la poesia, altri con la prosa. E in tempi di crisi si aumentano le spese del Senato...

Carmela ha detto...

In questi giorni sento forte il pericolo di una regressione intorno a me, una regressione intellettuale spaventosa è alle porte, naturalmente dovuta ad una repressione che la nostra generazione non ha conosciuto...parliamo si, ma non rispondiamo veramente a nessuno!...ciao Daniele...ti abbraccio...

luce ha detto...

Carissimo, secondo me al di là delle sdegno che oramai è uno dei sentimenti più diffusi, e dobbiamo rimboccarci le maniche e costruire una nuova vita fatta di voglia di migliorare le cose anche nel nostro piccolo, lamentandoci di meno e facendo di più: denunciare soprusi, cercare di essere equi e meno intolleranti, gurdare avanti con fiducia, in una specie di ottimismo che deve eseere costruendoci piano piano un mondo migliore.
Un bacio affettuoso.

flo ha detto...

Ok, saremo una minoranza, oppure siamo sparsi e divisi così da farci sentire più deboli e soli, ma non esistono solo le schifezze nauseanti, ricaricati e continua per la tua strada! Passa e non ti curar di loro insomma...

libera ha detto...

Caro Rockpoeta,
concordo con te l'ipocrisia ha l'odore più forte. Le sconfitte? come dire? è tremendo subirle, ma io so di speranze che non voglio che muoiano, malgrado tutto! nonostante l'impegno di molti per ucciderle e seppellirle sotto montagne di rifiuti tossici di amarezza, di stanchezza, di sogni che ci son scivolati via dalle mani.
Resisti! e scrivendoti questo lo dico anche a me stessa. Resisti, non lasciare che l'ipocrisia e i picconatori ti/ci annientino.
Con stima.

LORENZO-LOREANNE ha detto...

La sentenza della Diaz, me l'aspettavo...
avevo quel presentimento di chi non crede quasi più che le cose vengano valutate per ciò che sono, ma che nell'aria ci sia una mortificazione generale che colpisce indiscriminatamente....

arrivo in titardo per il conferimento di un riconoscimento...
Vabbè...hai due Arte Ponto Vida...!!
:-)

Walter ha detto...

Bisogna che re-impariamo a tenere dritta la schiena.
E, quando serve, a NON vergognarci d'essere Partigiani.
Dan (Macca)

sam ha detto...

Sulla sentenza quoto Bruno C.
Ciao Dani

3my78 ha detto...

Molto bella. Questa poesia mi fa pensare alla campania, con la sua immondizia mai risolta e i terremotati mai aiutati... sbaglio?

Franca ha detto...

Che altro ci si poteva aspettare4?
D'altronde il precedente Governo li aveva addirittura tutti promossi...

Guernica ha detto...

E che vuoi commentare?!
...

riccardo gavioso ha detto...

una bellissima poesia. Ma sono davvero troppi quelli che scambiano il tanfo per la quintessenza di un profumo. E dopo questa sentenza sento un afrore di paesi lontani... Argentina, Cile...

un buon fine settimana

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Quoto Riccardo: questo è proprio odore di Cile ed Argentina!

Noi siamo nauseati, ma sono tantissimi coloro che non sentono più niente, tutti concentrati solo sul loro piccolo, piccolissimo orticello.

fabio r. ha detto...

caro rockdichter, non so te ma io comincio VERAMENTE a sentire una forte puzza di regime....e on mi piace... e me ne vorrei andare.
Sul serio

Baol ha detto...

L'ho vista....l'ho vista :'(

L. Titania ha detto...

Quanta amarezza, Rockpoeta, in questi tuoi versi. E se non ricordo male, li hai pubblicati sul tuo blog ancor prima che uscisse la tristissima notizia della sentenza sulla Diaz. Una sentenza, per inciso, davvero avvilente per chiunque si cconsideri "Uomo". Sai, ho notato più volte che i tuoi versi, ed anche i tuoi post, sembrano anticipare, se non la realtà, le emozioni ed i sentimenti ad essa legati. Questo tuo straordinario intuito mi fa pensare a quelli che i romantici chiamavano "poeti visionari"..anche se il Rockpoeta resta sempre unico lol. Speriamo solo che tu non debba esprimerti sempre e solo su realtà così mortificanti e ingiuste. Ciao. L. TITANIA

Riyueren ha detto...

Caro Daniele, ho visto anch'io e sentito tutto, puzza compresa. Occultato l'odore del ventennio? Direi che il suo olezzo si diffonde da ogni televisore acceso, da ogni giornale... ce lo sbattono sotto al naso: beh, per loro, evidentemente, è profumo, come quello che certi fiori emanano per invitare gli insetti: sterco puro, per le narici umane. Per gli insetti, invece, pare sia meglio dello Chanel: insetti, appunto. Ciao.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER TITANIA: ti ringrazio per questo intuito che mi riconosci.

E' vero il post è nato prima ed il PS è successivo al post pubblicato.

Vorrei tanto che il tuo augurio si realizzasse, almeno se non per tutto quello che di brutto succede, per una buona parte.

Ma come sai anche tu, leggendomi da un po' oramai, il mio realistico pessimismo regna sovrano e temo che questo augurio bellissimo troverà difficilmente un concreto successo.

Ciao
Daniele

Saretta ha detto...

no comment davvero caro rockpoeta... amarezza e un senso dı sentırsı cosı pıccolı...

riri ha detto...

Un abbraccio,senza parole

Anonimo ha detto...

provo anche io tanto sconforto e tanta rabbia,per una società che scivola alla deriva.
Non ci sono parole per il massacro alla Diaz.

grazie per questo post Daniele.

buona giornata
aria

Ishtar ha detto...

Esatto la sentenza si commenta da sola...e pensare che questa estate ho conosciuto una ragazza inglese che per le botte della Diaz ha ricostruito il viso chirurgicamente, per fortuna uscito stupendamente...
E non solo...ciao

cristiana ha detto...

L'amarezza e la sfiducia hanno un odore?
Cristiana

marina ha detto...

Questa ha una concisione che dice tutto
bravo, marina

Anonimo ha detto...

colpa di gente come me.

indifferente a tutto.