lunedì 19 novembre 2007

CAPITOLAZIONE DEL ROCKPOETA ;-)))

OK, Per questa volta cedo e capitolo: farò questo "Memè"(con l'accento sulla "e" perchè suona più simpatico lol!) sul "Come sei diventato Blogger?"

Già altre volte sono stato nominato ma ho sempre gentilmente declinato l'invito sia perchè non amo queste "catene" e sia perchè il contenuto del memè era onestamente per me poco stimolante e non ritenevo di farvi un post (l'avesssi fatto ora però avrei già una risposta bella e fatta uff lol!).

Cedo alle richieste di (citazione in rigoroso ordine alfabetico di nome) Cristina (di Omnia Munda Mundis) e Remyna (alias Marina Remi) de "Remyna's blog".

Proverò a rispondere come quando scrivo il post con la mia anima sul tavolo ed il mio respiro tra i tasti del mio Mac powerbook G4 (un po' di gloria anche per lui!!!! :-))) )

Questo memè, al contrario di altri, ha fatto davvero molto proseliti, quindi arrivando in ritardo rischio di non essere proprio "sulla notizia" lol ma spero che apprezzerete questa sconvolgente eccezione da parte del Rockpoeta e vorrete commentare NUMEROSISSIMI!!!!!! :-)))))))

Quanto alle nomination io vi lascio liberi; Chi vuole lo fa e risponde a questa sorta di mini-intervista altrimenti va bene lo stesso.

Daniele Verzetti, Rockpoeta.

Il Rockpoeta si intervista:

- Come sei diventato blogger?

Forse la curiosità di cimentarmi con questo mezzo così libero e poter essere editore di me stesso. Io ho sempre scritto poesie prettamente a tema sociale e chi legge il mio blog lo sa; devo dire che però quando è nato io mi ero in realtà prefisso di non pubblicare nulla che non fosse rigorosamente in prosa e quindi realizzare soltanto editoriali, come amo chiamarli. Ma poi dopo alcuni mesi non ho potuto resistere e anche le poesie hanno fatto sempre più capolino sul mio blog.

- Chi o cosa ti ha spinto a creare un blog?

Senti quelle lacrime polverose
Asciugate e drenate da violenza e meschinità?

Ascolta,
Riesci a cogliere il pianto del loro respiro
La rabbia di civiltà soppresse
Di Tibet dimenticati
E di innocenze spazzate via da
Deserti senz'anima?

Riesci a piangere con loro
Rialzarti per loro
Lottare per tutto quello che vedi intorno a a te?

La mia voce per dare forza alla LORO.

Ecco,
Sono blogger
Per raccogliere ogni tua lacrima di polvere
Berla
E respirare insieme l'infinito.

......Va bene come risposta?


- Il tuo primo post?


A parte una riga di benvenuto che non conta, il primo vero post era: "OPINIONE DEL ROCKPOETA: Distinzioni Fittizie e Realtà Probabile..."

Vi lascio anche il link se siete curiosi :-))) http://agoradelrockpoeta.blogspot.com/2006/12/opinione-del-rockpoeta-distinzioni.html

- Il post di cui sei più fiero?

Onestamente tutti, nessuno escluso, per i motivi più disparati, per essere stato il primo anche a distanza di mesi ad aver messo in guardia da un qualcosa che poi puntualmente si è verficato, al saper scovare notizie che pochi trattano e molti occultano fino ad arrivare alle mie poesie postate qui su questo blog; ma, se proprio devo scegliere due (uno no di certo lol) post di cui vado fiero voglio citare le due interviste fatte a Dijana Pavlovic e Simona Cataldi; io non mi considero un intervistatore e realizzare due post così importanti e assai ben riusciti mi ha davvero molto inorgoglito.


- Il post di cui ti vergogni di più?


Nessuno.

- Da chi ti piacerebbe ricevere un commento?

Non lo so, ho la fortuna di essere molto commentato oltre che letto e non posso che ringraziare, in questa occasione, tutti coloro che oltre a leggermi (grazie grazie!!!) mi commentano. Il mio è un blog impegnativo da leggere, temi sociali e mai o quasi mai un post veramente "scacciapensieri" (nonostante io sia anche molto "free" nei contatti umani); commentarmi quindi non è semplice ed il riuscirci, come fanno loro, in tanti e con acume, intelligenza, ironia e sensibilità mi rende molto felice ed al contempo va a loro assoluto merito: Sono soprattutto loro la forza del mio blog e della mia voglia di non mollare il mio sogno....Grazie!!!

Daniele Verzetti, Rockpoeta.

34 commenti:

marina ha detto...

E' vero, scovi notizie che altri non ci danno.
E tratti temi impegnativi. Io so che se passo dalle tue parti devo prepararmi a riflettere. Se vado di fretta non paso proprio, perché non "cazzeggi". Sei bravo, decisamente
grazie marina

Chiara ha detto...

Salve Daniele,
innanzitutto com'è iniziata la settimana?
Carino il Meme e soprattutto la poesia.Una curiosità:le scrivi di getto?

nonsisamai ha detto...

secondo me hai fatto bene ad abbandonare la prosa. non perche' non fossi bravo (non ho mai letto nulla) ma perche' affrontare i temi sociali in poesia e' quello che ti rende cosi' unico. continua cosi' :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Si tutte di getto poi le riguardo magari correggo una o due parole ma di solito in 15 minuti le ho scritte rivedute e messe su Word anzi neo office visto che uso il mac!

Settimana iniziata in modo piatto.

Ciao
Daniele

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Per "non si sa mai": beh in realtà come vedi alterno le due cose :-))))

Certo le mie poesie le sento come qualcosa di fortemente caratterizzante e che da un taglio ancora più personale a questo blog

Erikù ha detto...

complimenti bellissimo blog e comunque ogni tanto queste catene sono carine

flo ha detto...

Daniele, sto ancora ridendo per il tuo "memè" con l'accento sulla e, è la prima volta che mi capita di leggerne uno così.. propongo di chiamarli tutti "memè" da oggi in poi! LOL

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Si volevo sdrammatizzare ilpeso di questa parola "MEME" che, senza accento, pare avere un significato terribile ( ma quale?)

Cristina ha detto...

Ci speravo!
Quando ti ho chiesto di partecipare non ho pensato a un memè come lo chiami carinamente tu, ma a quanto sarebbe stato interessante leggere le tue risposte.

E infatti lo è stato, nelle tue parole sempre vivacità- verde e pacifica , acume e poesia.

"Sono blogger
Per raccogliere ogni tua lacrima di polvere
Berla
E respirare insieme l'infinito."

Grazie, grazie, grazie!!!

Cristina

Fabrizio ha detto...

Bell'intrvista, belle risposte.
Stay free, stay on the wave.
oggi mi sento surfista

remyna ha detto...

non potevi negarci tutto ciò!!!
bravo! bel post!
più di tutto ti auguro di realizzare tutti i tuoi sogni! che è quello che ti meriti dopo aver partecipato al memè! ;)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grazie per le vostre bellissime parole!!!! Sono sinceramente commosso.

lucia cirillo ha detto...

Perchè sei diventato blogger? Perchè la tua assenza sul web avrebbe comportato un imperdonabile spreco di intelligenza e sensibilità (ad accesso immediato). Io considero questo come una nobile forma di generosità :-)

titania ha detto...

Ragazzi, ho cercato "meme" su Wikipedia: dal greco "mimema", elemento culturale...unità auto-propagantesi di evoluzione culturale...qualcuno può tradurre?? su Internet, se ho capito bene, sarebbe un qualcosa di "frivolo" che si diffonde col tam-tam sulla Rete. Nulla di sinistro quindi, a meno che non mi sfugga qualcosa (il che non è affatto impossibile...). La pronuncia con l'accento sulla "e" mi sembra graziosa. E poi dopo il suo contributo di oggi e le parole stupende sul suo post, penso che Rockpoeta possa chiamarlo come vuole.

chit ha detto...

Credo che il tuo blog sia uno specchio veritiero di come tu sia e cioè una grande persona. Hai la grande dote anche tu di una grande sensibilità e tratti argomenti precisi e circostanziati. Hai talento e non serve lo ribadisca ancora quindi che dire .... qualche poesia ogni tanto in più è troppo??

buon blog amico mio ;-)

chit ha detto...

p.s. dimenticavo; MAI SMETTERE di inseguire il sogno perchè da quel giorno si comincia un po' a morire!

ArabaFenice ha detto...

Visto? Alla fine i meme non sono tanto terribili. Dipende sempre dalla impronta dell'autore. Come diceva qualcuno non esistono domande stupide, ma possono esserlo le risposte. Allo stesso modo, non esistono tracce di Meme stupide se ad esse si risponde come è nel proprio stile fare.
E poi servono a conoscerci un po' meglio:-)

daniele verzetti, rockpoeta ha detto...

Grazie Chit, le tue parole mi hanno toccato il cuore. Per le poesie, provvederò ad accontentarvi! :-)))

Pino Amoruso ha detto...

Ciao Daniele...Ho iniziato quasi casualmente questa mia avventura da blogger da poco più di un anno; un pò per la voglia di parlare della mia terra di origine. Con il passare del tempo è diventato un modo di tenersi sempre aggiornato su quello che succede nella lontana Calabria (io vivo a MIlano da dieci anni). Da poco tempo vado in giro a visitare altri blog. Sicuramente il tuo mi sembra uno dei più interessanti...l'idea dell'autointervista bellissima :-)...Mi incuriosisce l'utilizzo di Mac...non lo conosco. Io sono un "linuxiano Ubuntuniano"
Buona serata verrò a trovarti spesso
Pino

desaparecida ha detto...

Che emozione anche tu un memè!!!finalmente hai mostrato anche 1 delle tue sfaccettature che forse è la parte lunare di te(x noi che ti conosciamo così...virtualmente).
Sembra banale...ma vederti in 1 veste + leggera è stato 1 piacere...1 abbraccio della buonanotte!!!

MARGY ha detto...

per fortuna sei nel mondo blog-blogger!!
persone come te rendono questa realtà ancor più bella ...

bel memè ...

Frida ha detto...

Non mi stupisco che il tuo blog, caratterizzato da grande impegno e serietà, sia tra quelli più commentati. Bravo Daniele, puoi star certo che a dicembre saremo tutti qui per festeggiare il primo anno di questo blog!

Counselingweb ha detto...

La vita del blogger è...
come dice qualcuno :-"Una vita da mediano.."
Complimenti,
Ale

Giovanna Alborino ha detto...

trovare post simili da te significa proprio che non ce l'hai fatta piu' a sopportare le insistenze...scusami se non lo ripeto ancora, ma ho risposto molte volte a questo tipo di domande
un saluto
gio

Mimmo ha detto...

...riesci a trasformare un MEme in un bellissimo post!

;)

un abbraccio

simona ha detto...

è sempre molto interessante e bello leggerti,sia che tu scriva in prosa che in versi.complimenti,e continua così.sai,anche io mi sento molto spensierata nella vita reale,o almeno ci provo,ma nn riesco a tenere un blog come diario come fanno tanti,annoierebbe pure me che scrivo!a volte ci sono notizie buffe che riposto,amo molto la satira e ci provo a farla,ma i temi sociali sono quelli che più mi interessano,la politica,quel che succede nel mondo...........x questo vengo sempre a trovarti,per i tuoi punti di vista liberi e mai banali.

Amm. Blog Senza Nome ha detto...

Dopo i politici che si intervistano da soli, adesso anche i blogger... Dove andremo a finire di questo passo?
Sto ovviamente scherzando! Continua così!
Per il resto, mi trovo pienamente d'accordo con "Chit"...

Sergio ha detto...

Nella la tua ultima risposta, fra l'altro, dici: " ...Il mio è un blog impegnativo da leggere, temi sociali e mai o quasi mai un post veramente "scacciapensieri" (nonostante io sia anche molto "free" nei contatti umani)..."

Senza abbandonare l'"impegno" ed i temi che hai trattato fino ad oggi, cerca di trovare il tempo per qualche "post" "scacciapensieri".
Ne varrà senz'altro la pena, per te ed anche per noi lettori e, qualche volta, commentatori!

tisbe ha detto...

Bela meme ;-)

Silvio Irio ha detto...

Interessante la tua intervista...in questo si ha la possibilità di conoscerti sempre di più..
Sei una persona sensibile e sopratutto colta con la quale è stimolante comunicare...
Con stima....Silvio

Simona ha detto...

Un blog come il tuo fa informazione, di quella che fa riflettere. di questi tempi ne abbiamo bisogno. hai fatto bene a diventare blogger.

Alianorah ha detto...

Ma lo sai che anche una mia cara amica li chiama memè? Pensavo fosse l'unica! Io ho un blog che è all'antitesi del tuo, quasi sempre scacciapensieri. Ma penso che si possa trovare la riflessione nel divertente, come il divertente nell'impegnato. E' il bello dei blog. Ciao.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ben tornata :-))))

Il tuo è un blog divertente ci sono già venuto altre volte.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER TUTTI: Grazie ancora sono davvero commosso.

Daniele.