lunedì 5 febbraio 2007

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Artigiani del delirio.

Credo che ciascuno di voi, anche chi non segue il calcio, abbia purtroppo sentito dei vergognosi ed orribili fatti di"Catania-Palermo" dove in quello scenario da guerriglia urbana ha perso la vita un poliziotto a seguito dell'esplosione di una bomba carta all'interno della sua vettura.

Ho pensato tanto a cosa dire ma alla fine é nata una poesia, poesia che desidero postarvi.

Come saprete scrivo poesie, ma in questo blog ho sempre voluto privilegiare il mio pensiero in prosa espresso in forma più ... giornalistica.

Questa volta però permettetemi un'eccezione: lasciate che sia una mia poesia a diventare "editoriale", editoriale che ha quindi il titolo della poesia stessa.


"ARTIGIANI DEL DELIRIO"


Ordigno rudimentale
Come carta straccia
Stravolge ignare esistenze
E cancella una vita innocente
Come cartaccia
Gettata a terra senza ritegno.

Artigiani deliranti
Fabbricano follia a basso costo
Per improvvisarsi attori malati
Dentro scenari apocalittici
Di guerriglia urbana a buon mercato.

E la tua vita,
Schiacciata
Come un mozzicone di sigaretta
Sputata via
Con sprezzante volgarità
Come un chewing-gum,
Lungo la strada.

Spranghe, razzi e fumogeni
Non bastavano più.

Ora anche le bombe,
Proprio come in una guerra vera.

Due figli
Una moglie,
Ed il tuo corpo dilaniato
Dentro quell’auto.


Auto e divisa di cui eri sicuramente orgoglioso.


Un Lavoro da cui i tuoi bimbi
Saranno stati affascinati
Ed un padre
Di cui sono sempre stati fieri.

Fieri e piangenti
Come in questo momento.

O forse
Solo chiusi nel loro immenso dolore
E soffocati da rabbia ed amarezza.

Ed allora
Alla luce di tutto questo
Perdonate questa sciocca domanda
Che mi sgorga spontanea
Come le lacrime che solcano il mio volto
Mentre scrivo:

CHI DIFENDE I NOSTRI DIFENSORI?

9 commenti:

Laurie Laurie ha detto...

Mi complimento per la sensibilità dimostrata, che è cosa rara, perché quello che è accaduto in Sicilia è l’ennesimo fatto gravissimo che dimostra come il calcio ormai sia solo un modo per sfogare la aggressività frustrata di interi quartieri.

Rosie Blindy ha detto...

Era un lavoratore. Un lavoratore come tutti noi. Che indossava una divisa per proteggere noi e le nostre famiglie. Grave quasi quanto l’assassinio è stato poi quello che è successo dopo, le scritte, i delinquenti che sui muri si sono complimentati del barbaro assassinio.
Quando cesserà quest’odio verso i poliziotti? E non ditemi che è colpa di Giuliani!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

No, non te lo dirò perché non lo penso.

Quanto a Giuliani, sparare forse é stato esagerato, un eccesso di difesa, ma anche lui non aveva certo intenzioni amichevoli verso le forze dell'ordine così come gli altri che erano lì presenti...

Però, va anche detto che se ci sono (e sono tanti) carabinieri e poliziotti seri, bravi, capaci e coraggiosi, ne esistono anche altri invece come quelli che hanno fatto irruzione alla Diaz o ancora altri che magari quando ti fermano per un banale controllo titrattano quasi come se tu fossi un latitante, quando poi in realtà sono all'ingresso di un paesino dove quando passa un'auto ogni sei ore é un miracolo...

Insomma i buoni non sono mai da una parte sola, ma questo non giustifica mai la violenza.

Nel caso di quest'UOMO, mi stringo idealmente ai suoi familiari in un momento così terribile per loro.

"Un ultimo sguardo verso la vita
I tuoi figli negli occhi
Tua moglie nel cuore
Ed il Paradiso per la tua Anima"

Andrea ha detto...

I poliziotti lavoravano. Gli Ultrà erano lì solo per fare casino. Al G8 i poliziotti lavoravano. I noglobal hanno fatto casino, li hanno aggrediti.
Sulla Diaz forse hai ragione. Lì è successo qualcosa di poco chiaro. Ma la morte di giuliani è stata colpa solo di giuliani.

Remington ha detto...

di Giuliani, forse, ma soprattutto dell'impreparazione dei vertici di polizia.
Comunque quello che è successo in Sicilia non si può giustificare e Materrese dovrebbe dimettersi

Marco Blitz ha detto...

Matarrese dovrebbe chiedere scusa a noi ed alla famiglia di Raciti, e non limitarsi a dire che è stato frainteso. Chi è in posizione di vertice come lui ed è pagato in proporzione non può mettersi di farsi fraintendere. Dovrebbe dimettersi.

Marco Blitz ha detto...

Matarrese dovrebbe dimettersi. Che ne pensate?

Anonimo ha detto...

Matarrese si vergogni!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Breve commento su Matarrese: per me il problema é a monte.

Ossia si tratta di osservare l'ipocrisia di presidenti di Serie A e B che a gran voce volevano giustizia (alludo a "moggiopoli", ed anche poi agli sconti vergognosi fatti sulle penalizzazioni inflitte in prima battuta... d'altronde le affermazioni di Borrelli erano evidenti all'epoca...) pulizia, personaggi nuovi al potere, ma che alla prova dei fatti poi ... avete visto come si sono comportati.

Infatti, in pieno clima di "Restaurazione", ecco spuntare Lui, una faccia ormai molto conosciuta e dai trascorsi che tutti noi ben sappiamo....