lunedì 29 giugno 2015

EVENTI DEL ROCKPOETA: APRIAMO GLI OCCHI!




Chi verrà potrà assistere ad un mio reading su tematiche sociali del nostro tempo dal titolo "OMEOSTASI" con la partecipazione di Alberto Borgatta (chitarra e voce). A seguire presenterò il libro di Antonella Maia dal titolo "E riaprirò gli occhi" edito da Golem Editore, intervistando personalmente l'autrice.

Vi avviso per tempo così non potete dire che non lo sapevate eh eh eh :-)))

Il titolo della serata è "Apriamo gli occhi!"

----------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 18 giugno 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Spy Stories

L'Ungheria ha dichiarato che vorrà costruire un muro ai confini con la Serbia per bloccare il flusso di migranti.

La risposta dell'UE è stata quella di dichiarare che "non servono altri muri, ne sono stati abbattuti alcuni recentemente"

Intanto però la Francia respinge tutti i migranti che passano da Ventimiglia. In realtà la Francia non ha eretto nessun muro fisicamente, ma di fatto esiste un muro virtuale.

Quindi basta ipocrisia.

Cmq un consiglio al Governo Ungherese mi sento di darlo: invece di erigere un muro fisicamente, con conseguente cementificazione che è demodè e crea un forte impatto ambientale, faccia come la Francia erigendo una barriera virtuale.

Intanto all'interno del decreto attuativo del Job(s) act spunta una norma che prevederebbe la possibilità di controllo del lavoratore  a distanza, attraverso i loro tablet e cellulari. Spionaggio puro, forse il garante della privacy invece di creare patemi d'animo a tutto il web per i cookies, potrebbe più serenamente, intervenire su questa autentica violazione della privacy.

In pratica, sembra di essere dentro un film di spionaggio tra muri e spie… Peccato che sia realtà, una triste realtà.
-------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 15 giugno 2015

L'Angolo del Rockpoeta: "L'Ultimo Selfie"

L'ULTIMO SELFIE

Analfabetismo

Buona Scuola

Scorza di limone ed apericena

Selfie

Televisione

Internet

Corsa ad ostacoli 
Per cancellarci
Con biscotti avvelenati
Ed antidoti all'antrace.

Chitarra stridula
Incendia satelliti 

E tutti applaudiamo
Caschi spaziali 
E missioni costose
Fatiche stellari
E patetiche illusioni.

Corpo come gabbia
Malati di povertà ed indigenza
Si curano con il suicidio fai - da - te
A costo zero.

E recriminare non serve
Degrado scorre 
Come liquame dentro la fogna
Sulle nostre braccia logore e caduche
Come foglie morte in autunno.

E la bellezza è un'ammaliante sirena
Che solo pochi possono permettersi di respirare
E che devi bere a piccoli sorsi
Perché è come un pericoloso allucinogeno
Che ti allontana dalla realtà.

Analfabetismo cerebrale
La nostra mente non spazia
E si trasforma in una gabbia virtuale
Imprigionata e tempestata da messaggi blasfemi
Incapace di risollevarsi e pensare, svincolata
Da catene mediatiche di perversa fattura.

E poi vi intestardite 
Cocciutamente
Esprimendo giudizi e voti
A denti stretti 
O con la speranza di poter entrare
Anche voi
Dentro la loro mangiatoia
Come commensali e non più come cibo.

Ballottaggi del nulla
Nel nulla
Per votare il nulla
Scegliendo sempre le stesse facce 
Facce di un nulla che cancellano la bellezza
E le stelle.

Analfabetismo crescente

Buona Scuola

Stordenti apericena.

E poi l'ultimo selfie 
Prima dell'oblio.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 6 giugno 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: L'Arrogante Disprezzo Della Legge

Oggi mi voglio soffermare sul voto in Campania, anzi più esattamente sull'elezione di De Luca in Campania o meglio per essere più precisi sulla scelta di candidare De Luca in Campania.

In realtà non voglio proprio soffermarmi su queste tre punti in particolare ma desidero evidenziarli per mostrare come assurgano ad ingredienti ed elementi fondamentali di un'arroganza che sconfina nel disprezzo assoluto delle norme e giunge fino a far sentire chi la respira, sopra di esse.

Osservo come da Renzi alla Boschi (solo per citare i due rappresentanti più in vista di questo malcostume di governo) si assista ad un decisionismo che è ormai giunto ad una forma direi simile e paragonabile al delirio di onnipotenza, quasi come se fossero certi di aver bevuto l'elisir di lunga vita (governativa).

Perché la candidatura di De Luca rappresenterebbe l'emblema di questa loro arroganza? D'altronde, mi potreste benissimo far notare, di impresentabili ce ne sono molti. Basti pensare che in Liguria tra gli eletti di Toti  pare che ne siano già spuntati 4 appena concluse le elezioni.

Quello che però cambia e da a questa candidatura un significato profondamente e drammaticamente diverso è una mera  ma non banale questione di tempistica.

Spesso vengono candidati soggetti chiacchierati, che poi risultano indagati, che poi risultano colpevoli ecc…

In questo caso però è successo qualcosa di diverso, si sono quasi ribaltati i termini della questione sempre in senso temporale.

Qui abbiamo un condannato per abuso d'ufficio, un processato per concussione, un soggetto che se fosse stato eletto (ed ahimè è stato eletto) sarebbe decaduto e probabilmente decadrà il giorno dopo o quasi.

Ed allora perché insistere nel presentarlo? Perché sfidare non solo gli elettori candidando un soggetto che non sembra rispecchiare quell'onesta e quella trasparenza che tutti i partiti sbandierano e vogliono professare ma che poi tranne il m5s nessuno sembra realmenteperseguire? Ma soprattutto, perché candidare un soggetto che per legge sai bene che non potrai, o forse sarebbe meglio dire, non potresti mantenere sulla poltrona della massima carica regionale?

Ecco il cambiamento vero, il reale "cambio di verso" di Renzi & Co. Candidare chi non sarebbe neanche eleggibile mostrando una feroce arroganza a dispetto della legge ed in disprezzo della legge. E questa arroganza viene poi ripresa in ogni comportamento nonchè provvedimento o disegno di legge che questo Governo si prefigge di realizzare.

Questo è un passaggio nuovo, molto grave e da stigmatizzare immediatamente.

Chiudo con una breve ed amara riflessione: il voto in Campania, ma forse anche nelle altre regioni, temo, a mio modesto e personale avviso, che evidenzi una spaccatura del Popolo Italiano tra chi si informa e conosce la realtà, tra chi si lascia ingannare dalle solite parole e non vede in faccia i fatti e chi li conosce invece molto bene ma per collusione e tornaconto ha ben chiaro chi e cosa scegliere…
--------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 23 maggio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Onore a Di Matteo E...

Onore al Giudice Di Matteo!

Onore al suo coraggio, alla sua determinazione, alla sua onestà, alla sua professionalità, al suo disperato afflato di verità ed alla sua fiera voglia di non arrendersi.

Lo so, forse con queste parole vi sto spiazzando, non tanto per i contenuti (credo che non ci sia nulla da eccepire sulla solidarietà a Di Matteo) quanto in relazione alla "tempistica", in relazione cioè al giorno in cui scrivo e ribadisco questi concetti.

Oggi, infatti, cade l'anniversario dell'attentato a Falcone ed ai membri della sua scorta. Oggi, pertanto, ci si aspetta e ci attendono, parolone commemorative nei suoi confronti.

Io però credo, e mi arrogo anche la presunzione di ritenere che Falcone la penserebbe alla stessa maniera, che il miglior modo per onorare la sua memoria, non sia quello di celebrarlo con cerimonie in pompa magna e lacrime da coccodrillo, bensì quello di onorare e proteggere chi porta avanti il testimone, chi, come Di Matteo e tanti altri magistrati, lotta quotidianamente, e da solo, contro la criminalità organizzata e contro quella parte (ampia purtroppo oramai) di Istituzioni che con essa sono fortemente colluse.

Ed allora Ciao Giovanni, un abbraccio da me, da Di Matteo e da chi non si arrende.

Daniele il Rockpoeta
------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 22 maggio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Relativismo Costituzionale

Vi ricordate ai tempi di Papa Ratzinger,  quando il pontefice parlava di relativismo etico? Ecco, senza tediarvi sulle considerazioni poco condivisibili, al riguardo, fatte da Benedetto XVI, osservo solo con curiosità mista a preoccupazione, come oggi esista anche un relativismo laico inventato da Padoan, e più precisamente un "Relativismo Costituzionale"

Questo nuovo principio cardine dello Stato si basa sul fatto che, secondo Padoan, la Consulta nel pronunciare la sacrosanta sentenza che ha colpito la legge Fornero costringendo (costringendo si fa per dire visto che l'Esecutivo sta tentando di aggirare tale obbligo) il Governo a restituire un po' di soldini sottratti ai pensionati, avrebbe dovuto tenere presente dei "costi della sentenza".

In sostanza, i diktat dell'UE sono assolutamente predominanti rispetto non soltanto ai diritti civili e di vita della gente ma anche ai più alti e nobili principi della Carta Costituzionale, peraltro, va detto, seriamente minacciata nel suo insieme dalla riforma che giace al Senato…

Capisco che siamo in un mondo in continuo divenire (ma io direi più sempre più alla deriva) ma almeno certi valori, certi cardini della democrazia speravo non fossero messi in discussione. 

Mi sbagliavo.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 11 maggio 2015

L'Angolo Del Rockpoeta: "Resilienza"

Ho partecipato con la poesia che leggerete qui sotto al concorso Sunday Poets daal titolo "Il futuro, uno sguardo sul mondo che verrà" o, come si leggeva sul bando, "“I nuovi inizi”, uno sguardo sul mondo che verrà dopo questi anni di crisi economica e sociale."

Probabilmente, non era abbastanza ottimista nonostante il titolo molto positivo…

RESILIENZA

Viagra connection
L'Italicum fa risorgere dittature illuminate.

Una sola voce d'informazione
E tutti noi sorridenti
Pubblichiamo Sunday Poets.

Nuova luce
Nuovi amori
Solite facce del passato
Ma rigenerate da compassionevoli lifting
E maquillage d'ultima generazione.

Nuove primavere al neon
Sole chimico
Inquinamento e cemento 
La nuova aria e la nuova natura.

Siamo nel 2020
E tutto va bene!

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA

-------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI