mercoledì 28 gennaio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: "Cronistoria Del Patto Del Nazareno"

Ieri a " di Martedì" su La 7 con uno dei tanti burattini che conducono talk show inutili, ossia Giovanni Floris, sento dire in trasmissione per caso che il Patto del Nazareno è una cosa normalissima e che accade anche in altri Paesi. 

A parte che se accade veramente, non mi pare che tali accordi seguano le modalità con cui è nato questo Patto e non mi pare che si realizzino con pregiudicati, osservavo che:

1) Se non ricordo male, e non credo, quando il Patto nasce e molti giornalisti lo smascherano, tutti i diretti interessati si affrettano a negare quell'incontro fatto stranamente in gran segreto. Ma se un patto di tale natura è normale, perché incontrarsi furtivamente, perché negare l'esistenza del patto stesso e perché non dichiararne subito i contenuti programmatici? Non siete d'accordo :-)))? 

2) Quando proprio non si può più celare quello che oramai è diventato il segreto di Pulcinella, Renzi & Co. si affrettano a dire che tale Patto riguarderebbe solo la legge elettorale, o almeno alcuni aspetti di essa. Tra questi, guarda un po' che coincidenza, l'eliminazione delle preferenze…

3) Adesso, invece, si scopre che quel Patto è una vera e proprio alleanza programmatica su punti essenziali volta allo scopo di farsi vantaggi reciproci (anche se per adesso l'unico che apparentemente sembrerebbe guadagnarci di più è Renzi) 

Ora, dopo questa breve cronistoria di questo Patto scellerato ed osceno, mi sento dire da una del PD che realizzare patti di questo tenore è normale e accade OVUNQUE. 

Ditemi, stiamo Scherzando???
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 27 gennaio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: "Il Vagone Della Memoria"


Quando scrivo che la memoria storica non deve essere vista e considerata come un elemento che ci ancori al passato ma come uno strumento oggi più che mai importante per riconoscere i germi di tristi realtà passate…. eccone un'altra amara conferma… perché anche nelle "piccole" cose si possono nascondere vergognosi germi da estirpare.

Quanto accaduto in questi giorni a Torino con il Vagone della discordia lo trovo semplicemente disgustoso. L'estetica deve soccombere di fronte alla memoria di un orrore da non dimenticare. 

Vi lascio questo mio video che anche se postato qui da me altre volte, credo sia fondamentale per ricordare e comprendere quanto sia fondamentale avere memoria storica.

lunedì 19 gennaio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Porgere L'Altra Guancia

Il Papa ritorna da Manila. Vedo il servizio e ci sono due sue riflessioni in volo che meritano la nostra attenzione:

1) Papa Francesco per "medicare" la sparata, ingenua secondo me, del "pugno" peggiora le cose dicendo, in volo, mentre torna in Italia, che la libertà di espressione in teoria è assoluta ma poi deve fare i conti con la realtà umana e quindi deve esercitare la virtù della prudenza. Come dire, che se non lo fa anche se non è giusto può andarsele a cercare. Quindi applicando lo stesso principio in altri campi, se una donna sta parlando e provocando insistentemente un uomo, e quest'ultimo le molla un pugno, lui non fa bene ma anche lei doveva essere più prudente…. No comment. Ora non dico di porgere l'altra guancia ma ci sono altri modi per manifestare dissenso su qualunque pensiero, in qualunque modo si esprima.

2) A fronte di questo primo punto, debbo però anche riportare un interessante pensiero sempre del Papa sull'essere cattolici e fare figli: Papa Francesco ha tranquillamente parlato di "paternità responsabile" ed ha aggiunto che essere cattolici non vuol dire essere conigli (ossia figliare come conigli) Trovo questa presa di posizione assolutamente responsabile, innovativa e rivoluzionaria.

Quindi Papa Francesco, dai, non fare casini sulla satira: se qualcuno cade nel cattivo gusto non va picchiato, al massimo va stigmatizzato e se ce ne sono gli estremi, querelato.
-------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

lunedì 12 gennaio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Sindrome di Stoccolma

OTTOBRE 2014: alluvioni devastanti a Genova ed in Liguria, le ennesime…

RAFFELLA PAITA: ASSESSORE alle Infrastrutture, attività di PROTEZIONE CIVILE, DIFESA DEL SUOLO, ciclo delle acque e dei rifiuti, ecosistema costiero e rapporti con gli enti locali.

Se i risultati delle Primarie saranno confermati, Cofferati esce battuto dalla Paita.

Ora, mi rendo conto che votare Cofferati alle Primarie sia una soluzione pietosa, ma scegliere di votare chi ci ha portati al disastro (anche se non da sola) mostrando ai media anche un atteggiamento spocchioso e supponente, lo trovo assurdo anche per voi del PD.

Voi, dal canto vostro, potreste domandarmi lecitamente: "Chi avremmo dovuto scegliere?"

Risposta: "Nessuno", ancora vi ostinate a votare PD?

Cmq non la Paita, ma è evidente che certi liguri abbiano sofferto in modo atipico, della Sindrome di Stoccolma: si sono, cioè, innamorati non del loro sequestratore stricto sensu,  ma del loro carnefice.
------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 7 gennaio 2015

L'Angolo del Rockpoeta: " Vignette Mortali"

VIGNETTE MORTALI

Sgomento
Sangue
Indignazione.

E questa loro vignetta 
Come risposta e monito
Per chi si illude di intimidire
Soffocare
Debellare
Il libero pensiero

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA




----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 6 gennaio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: "Apri Gli Occhi"

Il titolo del mio post è una frase comune di solito in certi contesti, ma è anche il titolo di un bellissimo film di Alejandro Amenabar del 1997.

Prendo spunto da questo titolo per dire a te, Italiano, di APRIRE, ANZI, SPALANCARE GLI OCCHI e renderti conto di quello che accade intorno a te.

L'ultima goccia è quel codicillo all'interno di un decreto fiscale che vogliono far passare per una fantascientifica riforma fiscale ma che invece è solo un modo per far evadere piccole medie e soprattutto grandi imprese ed imprenditori, evitando loro la galera ed utilizzando magari anche quei soldi per tangenti e altre forme di corrutela, come ha giustamente osservato anche Travaglio.

Oltre a questo, va detto che quella soglia di evasione pari al 3% dell'imponibile  annuale che consentirebbe di non essere penalmente perseguibili ma solo fiscalmente punibili, permetterebbe al Pregiudicav di vedere spazzata via la sentenza di condanna per frode fiscale e cmq anche se riproponessero il tutto dopo il 20 febbraio, facendo così scontare la pena al Pregiudicav, resterebbe la possibilità per lo stesso, di vedersi annullare la causa di ineleggibilità e quindi la possibilità di ricandidarsi e tornare ad essere un Parlamentare.

Questa è solo l'ultima goccia di un inizio anno che sembra proprio seguire le orme purtroppo di quello appena finito. E se il buongiorno si vede dal mattino, poveri noi…

Ed allora, Italiano, "apri gli occhi".

Daniele Verzetti Rockpoeta®
------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 2 gennaio 2015

L'Angolo del Rockpoeta: "IO NON SONO"

Iniziamo l'anno con grinta e determinazione con una piccola sinfonia di lotta…

IO NON SONO

Io non sono comunista
Io non sono fascista
Io non sono di destra o di sinistra
Io non sono di nessuno

Io non sono un numero
Io non sono merce di scambio
Io non sono oggetto di studi di agenzie di marketing
Io non mi lascio assorbire dalla massa

Non sono felice
Non sono rassegnato
Non sono disposto a cedere
Non sono intenzionato a non realizzare i miei sogni!

Io non mi voglio sentire schiavo
Anche se tutti noi lo siamo
Ma importante è non accettarlo.

Io non sono stanco
Io non sono debole
Ma dopo tante battaglie perse
Le mie forze, lo ammetto, si stanno affievolendo.

Io appartengo a me stesso
Alle mie idee ed al libero pensiero
Ed a tutti coloro che non accettano condizionamento alcuno.

Io sono schiavo in questa società
Ma libero nella mia mente
Libero da lobotomie e condizionamenti televisivi
Ed archetipi mediatici di comodo.

Io non sono nulla
Io sono lotta
Io sono!

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
--------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI