sabato 18 giugno 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Marassi, La Protesta Starts Again

Ore 19.22 di ieri: dalle mura del carcere di Marassi si risentono suoni di stoviglie ferite e voci che chiedono dignità e trattamento più umano in un istituto di pena che come oramai chi mi segue sa "ospita" quasi il doppio dei detenuti previsti dalla capienza dell'istituto stesso.

Ne accenno e cercherò per quanto mi sarà possibile di seguire se anche stasera ci sarà un bis. Ma osservo tristemente come non dovrei essere io a farlo (almeno non solo io) ma i giornalisti. Ed anche la gente comune dovrebbe interrogarsi sul perché invece di voltarsi dall'altra parte.

Giustizia sì, carcere anche se si é agito contra legem ma disumanità nel trattamento, lager verie propri, e violenze in carcere, no. Siamo uno Stato di diritto, non uno Stato assassino e vendicativo.
-----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

1 commento:

egill-larosabianca. ha detto...

We try again-
Egill