giovedì 1 luglio 2010

L'Angolo del Rockpoeta: IT'S TODAY!

Oggi a Roma, sul web, e nel Paese, c'é chi, come ogni giorno, più di ogni giorno, lotta per restare liberi: liberi di indagare, di sapere, liberi di pensare, scrivere, parlare. Anche attraverso la rete ed i blog. Sia chi va, sia chi da una tastiera di computer resta, tutti dobbiamo far sentire in qualche modo alta la nostra voce!


LUCHA DE LIBERTAD

Tarperanno le nostre ali
Estirperanno corde vocali
Amputeranno dita
Cancelleranno lettere dalle tastiere
Bruceranno alberi di carta.

Ma il nostro cervello non lo potranno resettare.

Liberi di pensare sempre
Spenti solo se morti.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OkNotizie Clicca QUI

7 commenti:

Spes ha detto...

Si, stavo scrivendo anche io un post ed ero stata invitata a partecipare dal gruppo Agende Rosse.
Purtroppo sempre per questioni legate al tempo...invece sono qui dietro la tastiera.

Comunque, ben fatto!:)

luce ha detto...

Il cervello spento mai, ma come stanno andando le cose credo che il 29 luglio non ci sarà grande accordo, dato che non solo la mobilitazione e la preoccupazione sono internazionali, il garante della Pivacy si è svegliato, Fini non è tanto per la quale e il gran Capo ha altre magagne grisse da risolvere ( le regioni del Nord, mica cotiche!!)
La mobilitazione c'è e anche se io per motivi legati alla mia vita contingente non posso partecipare al corteo di Bari, ci sono e sono una che pensa, pure tanto a volte.
Bella la poesia, un modo fore e artistico di dire la verità.
Un abbraccio

Ross ha detto...

Purtroppo stasera non riuscirò a unirmi alla manifestazione perchè dovrò lavorare, ma con il pensiero sono già lì in piazza con tutti voi, per la nostra libertà.
Spero di riuscire a scrivere un post di adesione in giornata.

Ernest ha detto...

La piazza deve difendere la democrazia, la piazza deve chiamare le opposizioni a fare un lavoro serio, la piazza deve chiedere a gran voce l'unità della sinistra contro queste destre da regime e razziste solo così credo che si possa sperare, continuiamo a lottare
un saluto Daniele

Alberto ha detto...

Oggi è giorno da uscire per le strade e parlare con la gente.

GM C ha detto...

Io dico sempre ai miei figli che non mi fermerò neanche da morta... giusto per dare un'idea delle mie intenzioni... credo che ci siano cose che continuino a darci voce oltre il nostro tempo... forse per questo scrivo... per non smettere di parlare mai :)

Tina ha detto...

Ormai sai come la penso, non è più tempo di parole, è tempo di dare il giro a tutto