venerdì 2 ottobre 2009

L'Angolo del Rockpoeta: "Evolution"

In attesa di vedere la settimana prossima cosa deciderà la Consulta sul Lodo Alfano, ed in attesa, anche, di sapere cosa farà l'Irlanda e cosa decideranno i suoi abitanti in relazione al Trattato di Lisbona, vi lascio con questa poesia che credo non necessiti di alcuna intro; é chiara nel titolo e e nel contenuto.... Siamo in piena "evoluzione" d'altronde, no?


EVOLUTION


Campi imbevuti di liquami
Ferite da concime alla diossina
Irrigazione biochimica
Fumi taglienti
Luci al cobalto
Rasoiate invisibili di scorie radioattive
Pane al radon.

It's Evolution Babies!

Abrasioni transgeniche
Cibo truccato

Mercurio, pesticidi e Ketchup
Gli ingredienti più "in" di questo grasso millennio.

Denutrizione e povertà
Fanno da contraltare
A corpi sfatti dalla bulimia
E bocche senza controllo né limiti

It's Evolution People!

Civiltà dello spreco
Incuria emotiva
Dignità corrosa
Sorrisi smunti.

Alleluja
I Discount come nuova religione!

Anche Dio é in offerta speciale negli Ipermercati
In confezioni economiche 3x2
Venduto all'interno di barattoli o dentro piccoli tubetti
Come colluttorio per gli sciacqui della nostra anima sporca e colpevole.

It's Evolution Baby!

Ed io resto qui
Fermo
Mentre tutto questo caos mi ruota attorno
Immobile, figlio mio,
Per sollevarti oltre il Paradiso.

Petroliere ecologiche
Ossimoro perverso
Mare nero
Oceani che soffocano
Strangolati da un'unica mano
A noi ben nota....

La Razza umana
Colpevole impunito
Giudice di se stessa
Uccide i propri figli più "deboli"
Si assolve bonariamente dai propri peccati.
E si perdona.

It's Involution Baby!

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
---------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie: http://tinyurl.com/yehh6pg

39 commenti:

Debora ha detto...

Il titolo parla da solo, ma anche i versi entrano dentro con tutta la loro verità...
Ci stiamo evolvendo, dici...o involvendo...fra un po' il mondo tornerà nel caos primordiale...e a quel punto, che faremo?

..:: Symbian ::.. ha detto...

..potrebbe essere anche la Devolution...baby!
ciao

Cristian Belcastro Blog

francesca ha detto...

versi intensi, veri...e se diventasse il testo di una canzone?

enrica ha detto...

Difficile commentare questi versi... uno squarcio di verità che turba e lascia attoniti, quasi non ci credessimo...

cometa ha detto...

E' prima di tutto il nostro Paese che va indietro a velocità folle. Gli altri hanno una realtà complessa con aspetti di evoluzione ed altri di involuzione, ma complessivamente sono avviati ad una presa di coscienza civile.
Il nostro deve tornare al fascismo, a quel discorso lasciato cadere, non affrontato, non elaborato psicologicamente dalla collettività.
Oggi premiamo i ladri, i furbi ed i mafiosi e colpiamo, mettiamo in carcere, ricacciamo indietro stranieri onesti.
"La crisi finisce": è vero. Il nostro Paese esporta con successo la nostra fiorente criminalità!
ciao, cometa

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Mah, credo che l'Italia rappresenti purtroppo la triste avanguardia di un processo che terminerà semplicemente con una catastrofe ambientale di portata mondiale.
Però, su, siate contenti: è una catastrofe democratica, votata a maggioranza dall'umanità, chi di voi vorrebbe contraddire la volontà della maggioranza (tra poco voteremo anche per decidere quanto fa due più due)?

Guernica ha detto...

Io non mi aspetto nulla di buono, sia per quanto riguarda il Lodo Alfano, sia per la posizione del popolo irlandese.
Così almeno non resterò profondamente delusa, come al solito.Ma solo schifata!

I tuoi versi rendono perfettamente tutto il cinismo e la sporcizia della nostra società.
Tutte le contraddizioni di questa epoca.Tutto lo stridore dei contrasti tra ricchi e poveri...
Involution! E' proprio quella.

upupa ha detto...

Visto come vanno le cose non credo di aspettarmi qualcosa di ...intelligente...
Le tue parole sì che entrano nel cuore!!!!!!!!!!!!!

giudaballerino ha detto...

Molto intensa... sul finale mi sono tornati in mente i versi di un altro poeta.

"Per quando voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti..."

Francy274 ha detto...

Questa è rap :)

Però : "non ci resta che piangere";((

La vorrei postare su "la sinistra che vogliamo"...posso?

luce ha detto...

Ottima forografia impietosa e cruda dei nostri tempi.
Il neologismo finale poi è geniale.
La tua poesia ha un agrande forza che è quella della realtà che arriva all'anima
Un abbraccio

Ormoled ha detto...

La cosa triste è che in parte anche noi abbiamo la nostra piccola responsabilità quando andiamo a comprare la roba al negozio, perchè certi prodotti sappaimo come e dove vengono fatti e li compriamo comunque. Potremmo scegliere la verdura di coltivaizoni biologiche ma costa di più. Per carità abbiamo mille buoni motivi (o scuse) per le nostre scelte, c'è la crisi, ma siamo purtroppo parte di un sistema che alimentiamo. Certi prodotti siamo in grado di sceglierli, rispetto ad altri, perchè il mercato ci da un'alternativa non costosa e eticamente migliore, ma non sempre è così, inoltre "migliore" non vuol dire "ottimale".
...A dire il vero sarei stato più corretto se avessi parlato in prima persona singolare, ma confrontandomi con molti vedo che in molti abbiamo i comportamenti che ho scritto sopra.
Ciao

gians ha detto...

Abbi pazienza caro Daniele, io ho appena mangiato una mozzarella di buffala d.o.p. Non vorrei che dop non la digerissi. ;)

Fabio ha detto...

La razza umana ha un particolare talento nell'auto-giustificarsi, nell'auto-assolversi. Ma aveva ragione Fabrizio De Andrè quando diceva:"per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti". Un salutone, Fabio

maria rosaria ha detto...

e lodo o non lodo l'evoluzione non si arresterà... forse con il non lodo si associa meglio il termine "arresterà". scusami, dani, non starò cominciando a delirare? se continuo così prima o poi vedrò la madonna.
bacio

fabio r. ha detto...

alla luce di quello che sta accadendo alla nostra povera terra stuprata e dilaniata, mi sa che qui l'involuzione maggiore l'ha fatta l'uomo...

Stefi ha detto...

Ottima sintesi la tua!!
come pure quella di Vincenzo Cucinotta totalmente condivisibile.
...
Oggi pomeriggio alla manifestazione locale per la libertà di stampa.
¡Hasta Siempre!

sR ha detto...

questa è una poesia hard rock!

molto intensa e dice più di quanto non sembri...

Paolo ha detto...

La domanda nasce spontanea: siamo sicuri che siamo in continua "evoluzione"...???

alessandra ha detto...

è bellissima. Hai trovato delle immagini molto vivide e potenti che arrivano dirette alla mente. Colpevoli giudici di loro e stessi che si assolvono dei loro peccati. Un'ottima chiusa.
ale

cristiana ha detto...

Tragiche e vivide immagini.Stilettate,ma vere,purtroppo.
C'è qualche manifestazione a Genova?
Un abbraccio
Cristiana

Angela Ricci ha detto...

Potrei pubblicarla sul mio blog??

Anonimo ha detto...

da amica ti auguro di riuscire a "staccarti" idealmente da questo contesto allucinante! non merita di finire tra i tuoi versi.

:):) lori

diotima47.blog.tiscali.it

Daniela ha detto...

Questi non sono solo dei versi, ma dei tratti decisi di un pennello che dipinge un quadro crudo del mondo in cui viviamo e di cui facciamo parte, nel bene ma anche nel male. Buona serata

Auryn ha detto...

siamo pronti per un nuovo big bang!

Tua madre Ornella ha detto...

Che dire Daniele??
Versi purtroppo veri...

Ti abbraccio
Ornella

♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

Danijè??"Siamo in piena "evoluzione" .....SIAMO,in piena EMERGENZA SMEMOCRATICA,ma forse qualcosa si muove,incrociamo le dita-spero solo non finisca come oggi,con il laconico commento del presidente della repubblica-
(NON FIRMARE)
In sintesi o firmo o non firmo nulla cambia!!e allora????siamo in una cella con le sbarre di cui abbiamo perso la chiave???quindi????NON facciamo nulla?
non è possibile,propio non ci sto' e non ci credo

♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

una poesia che è uno stiletto in pieno petto!grande!!

alianorah ha detto...

E siamo proprio tutti colpevoli. Anche se qualcuno un po' di più.

Fabio ha detto...

Vieni a vedere il mio post sulla manifestazione di ieri a Roma. Un abbraccio, Fabio

enne ha detto...

Beh, questi tuoi versi, belli ma angosciosi, mi hanno richiamato alla memoria una canzone dei Pearl Jam che dovresti conoscere bene anche tu.
Buona domenica comunque sia, Daniele.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Eccomi tra voi per rispondere ad alcuni:

PER ANGELA RICCI: permesso accordato anzi é un onore! Postala pure basta che metti nome cognome e nick e rispetti la grafica.

PER AURYN: temo anch'io ed in questo mi sento di sposare anche la tesi di VINCENZO CUCINOTTA.

FRANCESCA: la musica chi la mette? Se hai una
proposta al riguardo l'ascolterò molto volentieri!!!

PER CRISTIANA: ero fuori Genova e non ti so rispondere. Forse, mi auguro ci siano state.

amatamari© ha detto...

"...Ed io resto qui
Fermo
Mentre tutto questo caos mi ruota attorno
Immobile, figlio mio,
Per sollevarti oltre il Paradiso..."

Grande Daniele, grazie per questa tua lirica.

Carmine Volpe ha detto...

pare che verrano in europa ahce gli irlandesi

Angela Ricci ha detto...

Grazie ;-))

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER FRANCY274: scusa se non ti ho risposto subito, ma é chiaro che puoi tranquillamente postarla nel rispetto della firma e della grafica.

Un bacio
Daniele

gisan51 ha detto...

Un inno al dio P.I.L. che, spesso, chiede anche sacrifici umani oltre che di equilibrio interiore.
Io l'ho trattato in questo modo: http://www.youtube.com/watch?v=C_hrWJ72a7c&feature=channel_page

Mi permetto di pubblicarla sul mio blog http://le-mie-radici.splinder.com/

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER GISAN51: Grazie per il tuo passaggio e per mettere la mia poesia sul tuo blog.

Verrò a vederti.

Daniele

franco battaglia ha detto...

Stiamo scivolando velocissimamente verso il The End. Io non credo davvero che svolteremo oltre il 2060/70.. egoisticamente penso che comunque non ci sarò più, e neanche lascio figli ad arrovellarsi... e quel che è peggio.. sarà una fine a spirale.. perché quando inizierà il surriscaldamento vero, la mancanza di cibo e la sovrappopolazione selvaggia.. qualcuno penserà di risolverla in modo drastico.
E io sono ancora più contento al pensiero di non esserci.