giovedì 25 giugno 2009

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Radio Agorà

Ieri ho visto un film. Tranquilli non ho voglia di recensirlo lo consiglio però davvero sinceramente.

"I Love Radio Rock"  é il titolo e parla del proliferare delle radio pirata in Inghilterra negli anni sessanta tra cui appunto quella del film. 

Vedere quel fervore, quella lotta, tutti quei giovani e meno giovani che dall'interno della società cmq sentivano il bisogno di cambiamento. E vedere che in quegli anni nonostante il potere cmq fosse come oggi (solo tecnologicamente meno avanzato ma anche noi utenti oggi abbiamo mezzi più forti anche se sempre inferiori e soggetti a rischio cancellazione...) c'era voglia e possibilità di cambiamento, esisteva voglia e convinzione in un futuro più positivo, mi ha fatto riflettere e mi ha lasciato un velo di malinconia e tristezza.

Ho perfino pensato che forse restare qui a scrivere da queste pagine fosse inutile. Per la prima volta ho quasi accarezzato l'idea per un secondo di lasciare il blog ma non perché non abbia più voglia di scrivere, bensì perché mi sembra che oggi quel fervore forse non esiste e non esisterà mai. 

Poi, per disgrazia vostra :-))), mi sono detto che io e tanti altri tra voi, siamo qui per alimentare questa piccola fiammella e che fino all'ultimo istante in cui ce lo permetteranno (dovranno davvero affondarci fisicamente per fermare questi respiri di vita e di libertà) io non mi sposterò dai comandi di questa nave e dai "microfoni virtuali" di questa "sala di registrazione".

E questo post é anche per voi, voi che mi leggete soltanto, voi che passerete magari di qui distrattamente per la prima volta.

Questa é Radio Agorà e vuole combattere ancora fino alla vittoria finale. Con l'entusiasmo di prima e la grinta di sempre. 

E con tutti voi al mio fianco, spero.

Daniele il Rockpoeta
----------------------------------------------
Per Votarmi Su OkNotizie: http://tinyurl.com/ksxyd8

33 commenti:

Miryam ha detto...

Dobbiamo lottare e resistere.
Alla fine ce la faremo!
Se capita andrò a vedere il film o , magari, lo vedrò in dvd!
Sul mio blog c'è una petizione di MicroMega da firmare, se ti va puoi informarti e decidere!
Lo so che le petizioni non sempre riescono a colmare i vuoti sociali... ma, come dire, ogni mezzo lecito può essere l'ulteriore "goccia nel mare".
Invito anche i tuoi lettori a farlo, con il tuo permesso, se lo vorranno!
Ciao e grazie!

sileno ha detto...

Bravo Daniele!
Anche io sono al tuo fianco e non siamo soli assolutamente!
Sileno

guglielmo ha detto...

Che coincidenza, ho visto anch'io questo film ... Non ho mai pensato che si possa "scendere" ad un certo punto e sparire. Quello che ci manca è una solida coscienza semplicemente civile : quello che facciamo è il nostro modo di essere oggi in questa società non dobbiamo e (forse) possiamo "allontanarcene...
Buon lavoro

gians ha detto...

Basta hai detto tutto nelle prime righe, sarà che sono un fondatore di diverse radio private, ma il film è davvero una meraviglia. :)

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

GRAZIE GIANS! Io ricordo le prime radio private qui in Italia. Che nostalgia di quei tempi e di quella libertà fresca e pura.

amatamari ha detto...

Anche qua necessitiamo di voci libere, fuori dal coro di consensi prostrati, voci non in vendita al primo incanto.
Grazie Daniele, Radio Agorà.

enrica ha detto...

Caro Daniele,
nessuno potrà mai affondare uno spirito libero se non l'individuo stesso... quando si lascia convincere che non ci sia più speranza.
Sono i singoli individui che hanno fatto la differenza nella storia, sono le idee. Non sono le masse.
E per quanto io non condivida sempre quello che scrivi, adoro il faccio che tu lo faccia ed adoro il tuo stile e la tua intelligenza.
Quindi non ti permettere di pensare più una cosa del genere... Non te lo perdonerei...
Enrica

Kylie ha detto...

Non ho ancora visto il film però condivido il tuo pensiero.
Ora sembra che ci sia meno voglia di impegnarsi per cambiare le cose... ma forse si tratta di un sommerso che apparente non si nota.

Un bacione

princicci ha detto...

Mi piace tanto il tuo entusiasmo , la tua determinazione, ciò che scrivi con tanta passione....ogni volta che ti leggo mi sento più forte!!!!!un abbraccio Daniele .......grazie!!!!claudia

Lucien ha detto...

L'ho visto e l'ho apprezzato anch'io. A tratti il taglio è un po' parodistico, ma si respira aria di libertà e una sana anarchia, che farebbe anche oggi tanto bene alle nostre società ingessate.
Let's fight!

Stefi ha detto...

..ripensando alle radio libere della mia gioventù non posso non ricordare "Radio Aut" di Peppino Impastato!!
Mantieni la tua voce alta e libera in questa Radio Agorà e noi con te!!

l'incarcerato ha detto...

Grazie Daniele per la dedica a noi poeri blogger! ;)

Certo che ho sempre voluto una radio. Dove una voce soave legga alcuni testi scritti da noi...

sR ha detto...

Grande Daniele, un post degno di un grande lottatore!

Condivido, approvo, e sottoscrivo!

luce ha detto...

Io sono sintonizzata, ergo conta su di me!
E chi la molla questa Radio Agorà: bella gente, belle storie, belle anime, insomma bella musica non la solita canzone!...che vuoi di più?
Un abbraccio

Ross ha detto...

Quando son solo in casa
e solo devo restare
per finire un lavoro
o perché ho il raffreddore
c'è qualcosa di molto facile
che io posso fare:
è accendere la radio
e mettermi ad ascoltare.

Amo la radio perchè arriva dalla gente
entra nelle case
e ci parla direttamente
e se una radio è libera
ma libera veramente
mi piace ancor di più
perché libera la mente.

Con la radio si può scrivere
leggere o cucinare
non c'è da stare immobili
seduti lì a guardare.
E' forse proprio questo
che me la fa preferire:
è che con la radio non si smette di pensare.

Finardi docet. ;)

Yuki ha detto...

Sono d'accordo con Lucien, anche se il film a tratti risulta parodistico e un po' edulcorato, è stato emozionante respirare un po' dell'anarchia e della trasgressione che le radio pirata rappresentavano allora. Fa tristezza constatare come poi il fenomeno delle radio private sia finito in molti casi per diventare con il tempo una nuova omologazione.

Fortuna che oggi esistono le web radio! Ehehehe... Ne so qualcosa, va'! :D

Grazie per il tuo commento, mi ha fatto enormemente piacere.

♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

Per digrazia nostra???ma che "dichi" Noi siamo felci di leggerti e non t'azzardare a mollare,semmai fai come me,dopo tanti anni ,si puo' andare in stanca,non scrivo per qualche tempo,tralascio un po'
(sono troppo i blog da stare detro)
oppure scrivo, ma chiudo i commemnti,nessuno meglio di me sa' quanto sia difficile,chi lo fa seriamente il "mestiere" di blogger,senza nessuna mercè e nessuan gloria,ha di questi momenti.
Ma,so' anche, che grazie al lavoro di tante formicine come noi,che spesso facciamo circolare le idee , le notizie.La rete è la rete,ricordati che un decina di anni fa' i giornlaisti ci snobbavano ce ne dicevano di ogni,oggi??è un proliferare di blogger giornlisti,chi aveva ragione?? Gli asserviti? i 90°gradisti? naaaaaaaaaa,abbiamo visto che fine ha fatto il servizio pubblico,la ciliegina sulla torta si chiama Minzolin scondizolo bau bau.Meglio noi,meglio leggersi ,far circolare,quello che piace a noi e quello che gli altri, DOVREBBERO FARLO PER MESTIERE,ma non fanno,le idde,le notizie!!


Out Topic:
(risposta doppia per te e l'incacerato)

@Incarcerato:
[[E preoccupiamoci del dopo cara Gabry, perchè dopo saranno ancor più dolori. AL varco ci sono altre persone che lo stanno aspettando per sostituirlo degnamente!]]

@Daniele:
[[ora la resa dei conti sta arrivando anche se un eventuale dopo Berlusconi mi preoccupa altrettanto.]]

Entrambi i vostri commenti hanno un minimo o massimo denominatore comune,mafia e fascismo che hanno sempre interagito ed è una balla che Mussolini aveva sconfitto la mafia, semplicemEnte se stavano con lui bene,altrimenti li ha fatti fuori,SI,ma con lo stesso stile!!

Oggi,devo individuare solo il terzo che ha stretto il "Nuovo patto scellerato della santa alleanza POST Berlusconi"
Di sicuro ci stanno 1° La Russa(e da qui il rientro in pompa magna del gran consiglio del fascismo")
2° udite udite,quel mellifluo,scivoloso,bavoso, lekkatarzanelli di Bondina Not Bond...

Il ridicolo è che nemmeno il nano se n'è accorto.Al contrario l'ha premiato,gli piace cosi' tanto farsi leccare che non bada
ai fatti e alla storia."Quando il diavolo t'accarezza l'anima vuole" E l'immeritevole Bondina, altro che anima vuole.
Dopo aver fatto lo zerbino per anni,aspetta la gloria,MA sara' vana gloria,con un socio come La Russa,figuriamoci,al massimo passera' qualche altro anno a leccare il tarzanelli di un'altro buco,ma sempre di lecca lecca si tratta
Dopdichè c'è il terzo soggetto,che ha stretto il grande patto,per "dismettere il re,"il Kapo' de noaltri.
Aspetto gli eventi,un'idea ce l'ho ma la mira non è precisissima,so' aspettare!!
Nel frattempo ci guardiamo il "Nuovo siparietto del Nano"
Ordina al suo subalterno di scrivere di "vecchi scandali alla corte del Parlamento, con Escort, nel suo "giornale"
Dopdichè fa' dichiarazioni di solidarieta'' CON GLI STESSI CHE HA TENTATO DI DIFFAMARE.
Meno male che non cisono cascati e hanno respinto entrambi al MITTENTE LE FINTA SOLIDARIETA'!!!

Tipico esempio mafioso,un po' come si fa con le donne.Prima le usano,con lusinghe,con piccoli regali,poi,dopo l'uso se osano fiatare,diventano Zoccole,puttane,personaggi misconosciuti,di cui non ricordano nemmeno il volto,e se non bastasse? Be,semplice,si passa all'azione.Macchine bruciate,persone che svaniscono nel nulla ,e ,semmai fossero ritrovate,sono morte ammazzate in qualche pozzo.silenzio assicurato.
La mafia è sempre andata d'accordo con il fascismo,stessi metodi,ricordate? l'omicidio Matteotti(ma mille altri esempi si potrebbero fare)
Prima la denigrazione e se non funziona,via alla sentenza di morte!!

fabio r. ha detto...

non spegnere pure questa radio dichter, sennò qui l'aria si fa pesante!
per me sei un mix tra Lone Wolf, quello di American Graffiti, ed Alan Berg!!
ciao

maria rosaria ha detto...

grazie del consiglio, lo guarderò.
e non farti venire stane idee per la testa.
bacio

darksecretinside ha detto...

Credo che nulla, purchè non siamo noi stessi a scegliere liberamente, debba toglierci tale libertà,...di esprimere e di essere...mai...
non ho visto il film...ma se dovessi trovarmi a sceglierne uno da guardare..penserò a questo tuo post!
A presto!

PS: grazie sempre per i bei commenti che mi lasci.
E' un piacere leggerti.
^_____^

gians ha detto...

Daniele, sapevo avssimo all'incirca la stessa età, quella è una passione che ho continuato a coltivare anche in seguito con una radio "pirata" assolutamente priva di qualsiasi autorizzazione, non ti immagini che bello. :)

Poetryfree ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Poetryfree ha detto...

Ciao Rock! è da tanto che non passo di qua... cm va?
Appena posso vedo subito il film che consigli, in molti me lo consigliano..
A presto

Giovanni Greco ha detto...

Non ho ancora visto il film ma credo che sia interessante e lo vedro' al più presto.

Rosa ha detto...

Se consideri che giornalmente, c'è chi decide quali devono essere le notizie da prima pagina, quali i termini da usare per rendere la notizia importante o irrilevante,
appetibile o poco credibile, le foto ...e che, nessun giornalista è in grado di ritagliarsi una certa indipendenza denunciando gli INTOCCABILI...allora preferisco le voci libere che trovo in rete.

Aspetta che il pacchetto sicurezza venga approvato definitivamente e vedrai che ci penseranno loro a staccarci la spina.
I padroni hanno già architettato come bloccare Facebook, Youtube, e tutta l'informazione libera che viaggia in rete.

Ti ricordo che "Radio Aut" fu uno strumento straordinario a quei tempi.
Peppino gridava ai quattro venti fatti scandalistici e criminosi, metteve in ridicolo tutti i componenti delle cosche mafiose che allora dominavano Cinisi.

Fin quanto ce lo permettono facciamo sentire la nostra voce!

Ti abbraccio
Rosa

Pino Amoruso ha detto...

Sicuramente!!! Grande Daniele!!!

Silvia ha detto...

Cercherò di vedere questo film e trarne, poi, spunti per avere ancora maggior consapevolezza!

tommi ha detto...

united we stand! finché si riesce a resistere...

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER TOMMI: Divided we fall we fall we fall (pink floyd)

Bentornato!!!!!

PER ROSA: sarà dura per loro cancellarci.

Luigina ha detto...

Daniele non dirlo neanche per scherzo di mollare: faresti il gioco di chi vuole spegnere le voci del dissenso. Io, nel mio piccolo, per quel che so fare, non voglio cedere le armi prima ancora di combattere. Grazie di averci ripensato

Romina ha detto...

Passività, attesa di un messia-salvatore (cioè di un uomo forte semi-dittatore)e ignoranza dei principi fondamentali della democrazia e dello Stato sono caratteristiche che contraddistinguono una buona parte della popolazione italiana. Se così non fosse, la situazione politica sarebbe ben diversa.

Non credo che a breve tempo ci possano essere cambiamenti importanti. Tuttavia sono lieta di far parte della minoranza dei non-omologati.

Bacioni! :)

Agave ha detto...

Non fare scherzi caro rockpoeta, non ci abbandonare! Abbiamo bisogno di spazi come il tuo, per pensare, per riconoscerci e ritrovarci fra noi sognatori e "lottatori", per non sentirci soli, perchè "i potenti" vogliono far sentire isolati quelli che non sono con loro, per renderli meno efficaci e combattivi, più delusi. Non saremo la maggioranza, ma ci siamo e quindi è importante sapere che non siamo soli, per ritrovare la forza e le idealità che in questo momento storico sono vacillanti.

Ormoled ha detto...

Ciao Daniele, sai penso che ancora stiamo troppo bene, o meglio non stiamo abbastanza male per fare un'azione uniti contro qualcosa che non va. Se il vento non gira, forse non manca neanche tanto.
ciao