martedì 30 giugno 2009

L'Angolo del Rockpoeta: "Asfissia" (C'é Di Nuovo Bisogno Di Noi!)

ASFISSIA

Recintati
A stento sopportati
Diamo fastidio
Siamo noiosi
Vogliamo vita e non sopravvivenza.

Lingue tagliate
Questo vorrebbero che fossimo
Cervelli disinseriti
Per non poter avanzare richieste.

Repressione
Isolamento
Anime morte
Desaparecidas
Chiuse dentro Campi fatti di teloni 
Asfissianti 
Come Camere a Gas 
O gelidi come celle frigorifere senza finestre per la libertà.

Un rantolo soffocato
Cerca di farsi voce.

Diamogli eco!

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
------------------------------

Bene ed allora diamo loro una mano! Torno con grande entusiasmo ad essere blog di servizio e vi chiedo di leggere l'ultimo post di Anna alias Miss Kappa e di inviare la mail che ha preparato per denunciare di fatto gravi violazioni agli artt 2 e 17 Cost. in quanto non possono assolutamente riunirsi pacificamente dentro i Campi (ed anche fuori).

Questa vergogna va denunciata, gridata! E per farlo Anna, io, abbiamo bisogno di voi.

Oggi  tocca a loro, ma attenzione, domani questo trattamento magari anche senza il bisogno di alcun pretesto apparente, potrebbe colpire noi. 

Ricordiamocelo.

-------------------------------------------------------------
Per Votare Su OkNOtizie: http://tinyurl.com/n2opoc

21 commenti:

Romina ha detto...

Se si pensa che i tg italiani censurano notizie importanti, niente di quanto avviene ci può più stupire.

Saluti

calendula ha detto...

ho mandato la mail, anche se non mi piace il blog in questione, ma il fatto che tu ti faccia garante dell'iniziativa mi da l sicurezza della necessità di un intervento collettivo. Un saluto cal

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER CALENDULA: le notizie sono vere e finalmente anche i media "ufficiali" le stanno dicendo ed ammettendo. Credo che sia una situazione davvero assurda che va fatta conoscere più possibile.

Grazie di cuore per l'invio della mail.

Daniele

l'incarcerato ha detto...

Invierò l'e mail.

Comunque hai ragione nel dire che stanno utilizzando i terremotati per un esperimento sociologico, di come la gente reagisce alla militarizzazione alla privazione della libertà.

Un esperimento che potrebbe essere utilizzato a lungo termine. Spero non medi termine.

Penso che ne farò un post. Da rilanciare la tua analisi.

Anna ha detto...

Grazie Daniele.
Anche per aver convinto una persona che non ama ciò che scrivo a fare una cosa giusta.
Sei il mio garante :-))
Un bacio. Sai quanto ti sento vicino.

Stefi ha detto...

Una poesia che fa sentire perfettamente il clima che stanno respirando a L'Aquila...

...però, come ho già scritto ad Anna, non siamo più negli anni '60 e '70... e quindi volantini, assemblee..sono inutili!
Non abbiamo ancora capito che bisogna usare i pizzini??!!... :-))
magari veicolati da pecore smarrite ma munite di badge..
Vabbè, ora mi accingo a fare la mail che mi pare più serio!
Besos

Lucien ha detto...

Sono ossessionati dalla contestazione, perché cominciano a sentire che il consenso frana. Ora hanno anche fatto in modo di creare disagio per coloro non solo che entrano in Italia, ma addirittura (come per il sottoscritto)per chi esce. Inviata!

Mio Capitano ha detto...

Dato che suggerisci di avanzare richieste, io suggerisco che mille e cinquecento al mese mi starebbero bene. Anche mille. Anche ottocento, a dire la verità.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER MIO CAPITANO: richieste per libertà di parola. Già negano quella che é gratis figurati dare soldi...

flo ha detto...

Il blog di Anna lo seguo via feed da quando c'è stato il terremoto... nelle tendopoli sembra esserci una dittatura vera a propria...

fabio r. ha detto...

sempre peggio eh? e tutto tace... ma come mai?
ciao Dichter

Guernica ha detto...

Sono amareggiata.
Già che il premier viene qui a giorni alterni mi urta...

Ciao Daniele.

cristiana ha detto...

Grazie Daniele.
Per ora uso il pc di mio marito,il mio è dal 'doctor',comunque vado bene quando riesco ad appropriarmene.
Seguo costantemente Anna,invio i suoi post,e non solo i suoi, ai giornali e anche al Quirinale.Non ho altre idee per rendere pubblica questa ennesima vergogna.Se fossi là credo che farei un casino tremendo,a costo di farmi arrestare.
Hai qualche idea?
Grazie ancora
Cristiana


I tuoi versi tanto profondi ed appropriati,mi hanno fatto venire il magone.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER CRISTIANA: continuare con la rete; e poi sicuramente ci vogliono azioni in piazza.

Magari riuscire ad andare a manifestazioni che dovessero essere indette da loro non solo sulposto ma anche fuori (come quella a Roma di qualche tempo fa).

gians ha detto...

Mi fiondo, non ho mai digerito le abitudini di certa gente che tende a mettere il silenzio. Grazie Daniele.

Anonimo ha detto...

Con le poesie ,riesci a denunciare le vergogne di questa società !
Complimenti Daniele, sempre più blogers con noi ! :-)

ciao,
aria

Alberto ha detto...

Grazie per la poesia ed elogi per il link ad Anna. Ciao.

elena ha detto...

provvedo subito a mandare la mail e a fare il post. poi già che ci sono (se qualcuno dei miei fidi amici già non l'ha fatto) lo metto pure su fb. che anche se vien doppio, meglio che niente!
grazie Daniele.

Pietro ha detto...

Solidarietà e a tutti gli abruzzesi liberi

maria rosaria ha detto...

mail inviata! grazie, dani, della tua sensibilità e della tua tenacia.
bacio

Ormoled ha detto...

fatto! è grave quello che sta succedendo e contribuisco volentieri a fermarlo.
(Radio Agorà l'inizio?)