giovedì 27 novembre 2008

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Reato Che Non C'è....

Tempo fa in qualche blog avevo letto qualcosa al riguardo.

In Italia il reato di tortura non esiste. Questo in effetti lo so anch'io. Non c'è una norma specifica del Codice Penale che la preveda.

Quindi se si tortura di fatto non si fa nulla o quasi.... Di fatto si possono assommare reati diversi anche minori ma non si può essere condannati in modo esemplare non essendoci una norma ad hoc.

Ed è questa la motivazione che il dispositivo della sentenza sulla Diaz ha di fatto ammesso.

Quindi, violenze reiterate, abusi di ogni tipo e poi alla fine tutto passa in cavalleria....

Nauseante.


----------------------------------------------------

Nei primi tempi del blog mi ero occupato dello scandalo della Mattel e dei suoi giocattoli tossici perchè prodotti in Cina con una vernice pericolosa.

Ora si scopre che molti giocattoli sono cmq a rischio e che questa situazione è ben più estesa di quanto sembrava. 

E' vero che molte case famose, una volta "beccate", hanno bontà loro ritirato quei giocattoli dal mercato, ma l'infamia resta.

Io vi lascio al link: leggetelo con attenzione soprattutto se avete bambini.


---------------------------------------------------

Vi segnalo anche un'importante nuova inziativa per raccogliere fondi contro il neuroblastoma dopo quella di Comicomix. Per saperne di più vi prego di andare qui:


Vi ringrazio.

---------------------------------------------------

E per finire, un istante di silenzio. Giusto il tempo di cercare di metabolizzare, se ci si riesce, questo mondo di follia. 125 morti. E la guerra globale continua...

45 commenti:

XPX ha detto...

Sono molto preoccupato per la notizia sui giocattoli: ho due figli piccoli ed a Natale ne riceveranno qualcuno ...

Pino Amoruso ha detto...

Il reato non esiste, quindi non si punisce; non c'è reato di tortura, esisterà qualcosa di simile che punisca il comportamento indegno e disumano.

La notizia sui giocattoli mi preoccupa molto; ho una bimba di 5 anni che già aspetta Babbo Natale. Bisogna fare attenzione a quello che si compra, mi informerò e grazie per aver postato al riguardo.

Ho visitato il link della nobile iniziativa; da diffondere senz'altro.

Ciao
Pino ;)

sileno ha detto...

Grazie Daniele per il tuo impegno civile sempre puntuale e preciso; e sempre focalizzato su temi di grande interesse.
Ciao Sileno

Pietro ha detto...

La salute di fronte al businnes vale zero,specie quella degli altri, si sa.

lealidellafarfalla ha detto...

Riguardo alle motivazioni della sentenza, purtroppo è una delle tante cose che mancano in italia

3my78 ha detto...

Ma se ancora non sono uscite le motivazioni della sentenza...

Per i giocattoli made in China, alle iene fecero vedere che anche quelli eorici (falli di gomma) sono fatti degli stassi materiali... Oibò per i fruitori eheheh

Ninfa ha detto...

ecco perchè dico che l'Agorà è uno dei pochi luoghi sulla terra dove si fa Informazione strictu sensu.

La Mente Persa ha detto...

Alcuni imprenditori/società pensano solo al guadagno e ci sommergono di rifiuti tossici o impiegano materiali ad alto rischio per i giocattoli.
Chissà cosa useranno per colorare i vestiti...
Posso sfogarmi a boxer invece del minuto di silenzio?
Buon week end
gio

Franca ha detto...

Bisognerebbe ricordare che le guerre attuali sono state fatte in nome della vittoria sul terrorismo.
Con sgomento queste notizie ci riportano alla realtà: la guerra non sconfigge il terrorismo, lo alimenta...

salpetti ha detto...

Leggendo tutte queste notizie sono nauseato...
Attentati, violenze, torture, bambini insicuri anche mentre giocano, ...
Ma in che mondo viviamo!?

alfie ha detto...

passa da me ..c'è un premio che ti aspetta...

stella ha detto...

Per i giocattoli suggerirei quelli didattici.

Per le morti frequenti,tanta angoscia!

Bra ha detto...

il problema è che si finisce col metabolizzare davvero tutto...

Agave ha detto...

Ciao,
grazie per il tuo blog e per le informazioni che dai... abbiamo un altro premio per te!
Evelin e Massimo

Anonimo ha detto...

Grazie Daniele,non sapevo che il reato di tortura non esiste è vergognoso !
Per i giocattoli siamo alle solite,pur di guadagnare non guardano in faccia nessuno:-(
Adesso vado a visitare il sito da te indicato.
Ciao,
aria

il Russo ha detto...

Il reato di tortura nel nostro codice non esiste, a Bolzaneto poi non ne parliamo...

Sergio ha detto...

Questa è una domanda, non un commento: il giudice di Genova si è attenuto alla legge, oppure ha esercitato un'interpretazione della stessa in senso restrittivo o allargato?

francesca ha detto...

più che nauseante daniele, è uno schifo!

fratello vento ha detto...

vorrei regalare dei giochi per dei bambini e ho in mente sempre il caso Mattel, si ha paura anche quando si cerca di fare del bene!

fratello vento ha detto...

vorrei regalare dei giochi per dei bambini e ho in mente sempre il caso Mattel, si ha paura anche quando si cerca di fare del bene!

la bislacca ha detto...

Niente che non avessimo già detto, mi pare.
Il problema "giocattoli" non l'ho più da un pezzo, ma chissà se la poca sicurezza debba essere considerata "retroattiva".
:-S

Silvia ha detto...

E meno male che vantiamo di vivere in una società civile...

Un saluto Daniele e buon fine settimana!

luce ha detto...

CaroDaniele grazie del tuo modo di fare informazione.
La tortura come reato non esiste ( ci si avvicina con il reato di maltrattamenti e lesioni) ma in Italia dipende chi la fa, e se la fanno quelli in uniforme non vale.

E grazie delle notizie sui giocattoli, preziose avendone due ( 9 e 3 anni).

Il resto del mondo è follia...mi sembra come se ci sia solo la volontà di autodistruggerci...
Un bacio triste

desaparecida ha detto...

Io nn riesco ancora a credere alla sentenza su ciò che è accaduto alla scuola diaz!

un abbraccio rockpoeta,forte!

Blogger ha detto...

Sul reato...
Sicuri?
Non lo so, mi stupisce ma lo dite voi ci credo.
Però è da approfondire questa cosa.
Grazie dell'imput.
Blogger

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Sicuri BLOGGER, un reato specifico con quel nome non esiste in tempo di pace almeno.

Mi pare che lo fece notare anche Amnesty International.

Poi che si potrebbe forse cercare di ovviare in modo migliore rispetto alla sentenza in esame è un altro discorso.....

flo ha detto...

Non amo molto la definizoone "guerra globale2 è quella che continuano a ripetere come una litania per inculcarcela nel cervello, non sono una fan della globalizzazione nè delle guerre globali, sento la presenza oscura dei burattinai che muovono le fila da dietro le quinte. Posso solo augurarmi che il loro infido piano fallisca su tutti i fronti. Le cose non sono mai come sembrano.

Buon week end !

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER FLO: è cmq una guerra globale perchè "investe" tutto il pianeta.

Concordo che sia manovrata da sapienti e viscidi burattinai. Ma l'estensione planetaria della stessa mi sembra purtroppo evidente.

Dove siamo veramente al sicuro oggi? Ci possono spiare come vogliono, "rapire" come e quando gli pare, fare sparire le nostre tracce, farci saltare in aria in ogni luogo o quasi.

Siamo nelle mani di questi folli burattinai. E questo, oltre ad essere inquietante, è anche avvilente.

progvolution ha detto...

I misfatti di un mondo che si spaccia progredito e civile ma è sempre pronto a svendersi per il profitto o una malintesa "sicurezza"
Sussurri obliqui

pabi71 ha detto...

sinceramente non sapevo che non esistesse il reato di tortura, siamo stati i primi al mondo ad eliminare la pena di morte, siamo i più grandi promotori e siamo ancora messi in questo modo ?
la tortura la ritengo uguale all'omicidio, anzi in alcuni casi peggiore.
grazie della info.
Un saluto e buon fine settimana.

digito ergo sum ha detto...

segnali sempre più evidenti che abbiam fatto pasticci talmente dissennati che ormai ne siam schiavi.

triste, rockpoeta, triste.

un abbraccio

Pier Luigi Zanata ha detto...

Come sempre causticamente incisivo. Complimenti.
Vale

l'incarcerato ha detto...

Io sinceramente non riesco a metabolizzare tutte le notizie che hai messo insieme!

Ho la nausea. E leggendo la prima notizia, ho anche un po' di timore...

Giangidoe ha detto...

Sono scandalizzato.
Soprattutto dalla prima rivelazione: possibile che non esista il reato di tortura?
Non è di per sè una violazione dei diritti umani?
Mah.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Per la sentenza della Diaz ci resta poco da aggiungere se non il dolore.
Ma tutto ciò è evidente anche con i giocattoli: come si può mettere sul mercato giochi pericolosi dove i destinatari sono bambini? Questa è la manifesta degenerazione del mercato: i soldi prima di tutto. Anche se poi vengono ritirati ci hanno comunque provato.
Ciao Daniele buon fine settimana.

marina ha detto...

Puntuale come sempre nell'atirare la nostra attenzione.
La storia di Bolzaneto resterà una delle pagine più buie della nostra storia.
marina

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Quando sento spesso parlare della riforma della giustizia.....perché non può andare in queste direzioni?

giulia ha detto...

Carissimo, fino a quando il denaro varrà più di ogni cosa, la logica è questa. Ma portiamo avanti i nostri valori, tu lo sai fare tanto bene. Scusa l'assenza, ma ho lavorato molto. Giulia

Poetryfree ha detto...

Ciao Rock... non mi dilungherò molto nel commentare...
periodo un po depressivo...
Ti lascio un saluto e ti auguro buona domenica
A presto

Arthur ha detto...

Credo che il responsabile della MAttel abbia subito la pena di morte.
Per quanto riguarda le torture in Italia, dovrebbe essere implicito che chi subisce violenza non motivata sia passibile di denuncia.

Arthur ha detto...

volevo dire chi reca violenza immotivata.
Pensa che addirittura un portiere in un albergo che conosco ha spezzato il braccio ad un ladro armato con la pistola ed è stato denunciato e condannato per abuso di leggittima difesa!

riccardo gavioso ha detto...

quando pensiamo alla tortura pensiamo a paesi o epoche lontane. Credo che la gravità di quanto successo a Genova non si sia andati nemmeno vicino a comprenderla.

Calliope ha detto...

Interessante come sempre, serio conciso, di poche parole ma ad effetto..
grazie Daniele per i tuoi interventi su agorà di così stretta ed importante attualità.
Vado a leggere tutti i link.

Anonimo ha detto...

Perdona, il mio stato d'animo stasera mi impedisce di commentarti come merita questo post. Quando hai un attimo passa da me che ho bisogno di parlarti.

alianorah ha detto...

Desolante panorama. Mio figlio è ormai troppo grande per giocare, ma certo è un allarme per tutti, quello dei giochi tossici. La questione sulla tortura non la conoscevo: quindi, visto che non è sanzionata penalmente, praticamente non è reato e in definitiva, la tortura NON ESISTE. Ma sarà una leggenda metropolitana come i coccodrilli nelle fogne?