giovedì 7 febbraio 2008

L'Angolo del Rockpoeta: "Questione di Priorità"

Io sono stanco... stanco di leggere queste notizie, stanco di segnalare questi accadimenti.

Dal sito di Euronews: "Al via a Parigi il processo per lo scandalo degli ormoni della crescita. Dalla metà degli anni Ottanta, almeno 110 giovani sono morti della malattia della mucca pazza in seguito alla somministrazione di cure per crescere meglio. Alla sbarra 7 medici che prescrissero la cura a circa 1700 bambini.

Una delle accuse nei confronti dei medici è quella di negligenza nella scelta delle ipofisi, le ghiandole che secernono gli ormoni della crescita, prelevate da cadaveri negli ospedali e che avrebbero provocato l'encefalopatia spongiforme in molti dei soggetti sottoposti a cura. Gli imputati rischiano una pena di 4 anni di carcere."

4 anni di carcere..... negligenza.... come ha detto l'avvocato delle vittime, qui non è in discussione se sapevano o meno i rischi a cui andavano incontro ma il fatto di aver reperito questi ormoni ovunque ci fosse un'ipofisi...nelle loro vicinanze! E questa non è negligenza è qualcosa di ben più grave!!!

In breve, bambini che avevano problemi di crescita (parliamo di statura nel senso letterale del termine) hanno, in Francia come in Inghilterra ed altre nazioni, fatto uso di cure con questi ormoni. Al verificarsi dei primi casi, L'Inghilterra e con lei tutti quei Paesi che avevano attuato questa terapia la sospesero subito. La Francia andò avanti fino al 1988. Forse quei genitori potevano anche non ricorrere a queste tecniche, ma cmq mi sembra chiaro che spetta a chi è del "ramo" scovare i rischi ed i pericoli di una soluzione e soprattutto capire subito quando si deve interrompere una strada che si mostra pericolosa. Inoltre, la "leggerezza" dimostrata per recuperare questi ormoni rende difficile far ritenere che sia stata solo semplice negligenza...

Qui per chi vuole c'è il link alla notizia datavi con anche un video:
http://www.euronews.net/index.php?page=info&article=468729&lng=4

Io passo, da spiegare non c'è molto altro e quanto riportatovi credo faccia abbastanza luce su questa triste vicenda.

Io vi lascio solo queste poche amare parole:

QUESTIONE DI PRIORITA'

Immoralità umana
Amoralità scientifica
Cavie ignare
Genitori "colpevoli" soltanto di voler aiutare i loro figli.

Ingenui desideri
Di una statura "normale"
Per il bene dei propri bambini
Stroncati dall'assenza di scrupoli e deontologia.

Altezza che cresce
Vita che si accorcia

E quei centimetri in più
Come epitaffio sulla loro tomba.



DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA.

43 commenti:

marina ha detto...

Questa poesia è terribile, ma necessaria
grazie marina

Guernica ha detto...

Probabilmente approfittarsi dell' "ignoranza" altrui va di moda per fare esperimenti.
Si gioca sempre di più con la Vita, ed è una cosa molto amara questa.
La cosa peggiore è che le vittime di queste (ed altri tipi) di ingiustizie, lo diventano poi doppiamente. Prima per un lutto ingiustificato e poi per il "sistema" che non garantisce nulla.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Unica nota positiva: il Governo Francese non ha aspettato il processo ed ha già risarcito le famiglie delle vittime.

Vi immaginate qualcosa di analogo qui in Italia?

ArabaFenice ha detto...

anche io, come te, sono dell'idea che qui non si tratti di semplice negligenza. non ho capito però se queste cure venivano prescritte a tutti i bambini a rischio di non essere sufficientemente alti o solo in casi abbastanza estremi come nei nani.

°bio° ha detto...

negligenza.. quando si tratta di vita, di mancato rispetto per la vita non è mai questione di negligenza..

My funny Valentine ha detto...

E purtroppo, Daniele, anche se comprensibile e umana, la stanchezza non porta da nessuna parte. Bisogna incazzarsi, finalmente.
V

signor ponza ha detto...

Sicuramente il governo francese ha fatto un nobile gesto, tuttavia credo che poco potrà risarcire quello che è successo in questi anni.

Gianluca ha detto...

terribile..
sì hai ragione Daniele..il risarcimento in italia sarebbe un'utopia.

Antonio Buono ha detto...

è una cosa terribile! ma ci rendiamo conto che queste persone dovrebbero essere usate come cavie a loro volta...e soprattutto stiamo sempre in guardia, perchè chissà quanti medicinali ancora in via di sperimentazione o non del tutto sicuri vengono immessi sul mercato.

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

PER ARABA FENICE: non erano nani solo, da quanto si apprende dal servizio, in ritardo nella crescita.

Qualcuno di loro guadagnò perfino 20 cm. in più ed in relativamente breve tempo.

laterzafaccia ha detto...

chi era bambino negli anni ottanta si è ingurgitato tante di quelle porcherie....

Guernica ha detto...

Grazie per il dettaglio informativo daniele!Ammetto che ero marginalmente informata sui fatti...in Italia? Immagino ciò che immagini tu.

rudyguevara-simona ha detto...

che roba!come successe anche x il sangue infetto,per le gammaglobuline(quelle che si iniettano contro il tetano,in presenza di ferite sospette),il primo prelevato senza controlli,le seconde pure,sempre da cadaveri,e senza controllo!tanto,chissenefrega!ha fatto bene il governo francese a risarcire,ma le condanne dovevano essere esemplari,nn così blande.perchè capisco se nn si conoscono gli effetti di un farmaco e si scopre dopo(perchè ci vogliono anni)e quindi si ritra dal commercio(cosa che peraltrospesso nn accade,xchè pur di guadagnare continuano a venderlo!),si possano verificare delle reazioni inaspettate,ma qui,si sa che se nn si fanno dei controlli,possono verificarsi tutta una seie di malattie,come questa,come l'aids,l'epatite b,c e chi più ne ha ,più ne metta.non ci sono scusanti,la negligenza è uno sbaglio dovuto a suprerficialità,qui io vedo del dolo.nn eravamo nell'800,si tratta del 1988!

guga ha detto...

Non mi sembra che Napoleone, Danny De Vito, Renato Rascel, Amintore Fanfani e chissà quanti altri milioni di "bassetti" si siano mai preoccupati della loro "altezza"...

Ferma restando la condanna (che dovrebbe essere esmplare...) per i cosiddetti MEDICI, anche i genitori dovrebbero darsi una bella calmata.

Non credi?...

guga rossopasquino

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER GUGA: vero, ma anche gli altri che poi prendono in giro ed umiliano i ragazzi per una statura bassa per es. E' tutto un circolo vizioso...

E cmq il punto è che i genitori possono anche non "calmarsi" ma spetta ai dottori farlo.

Ed in quel caso la cosa gravissima poi è che costoro hanno raccolto quegli ormoni senza neanche un minimo di profilassi.

Monicanta ha detto...

... è triste e sconcertante sapere che ci trattano come cavie..

titania ha detto...

per Guga: credo che i genitori siano quasi sempre in buona fede quando prendono certe decisioni, come osserva giustamente anche il Rockpoeta, sperando di migliorare la vita fuura dei loro figli. Noi siamo una famiglia di "bassotti presuntuosi", ma una mia amica (alta) preoccupata per il figlio (piccolino) mi diceva che secondo lei, se non si è alti, si deve faticare di più per farsi rispettare. Anche qui, condivido il pensiero di Daniele: sta al medico avvisare un genitore che il prezzo per un certo miglioramento fisico potrebbe essere decisamente troppo alto. Ciao.

Mat ha detto...

per carità..

perdo le parole per queste notizie..

un grande boh!
ma un boh molto triste e preoccupato

Poetryfree ha detto...

Daniele... Bellissima la poesia...
Bellissimo finale....

In paratica quei pseudomedici rischiano 4 anni, come un reato tipo scaricare roba da internet...
bha... che str......

Cmq In Italia sarebbe andata peggio... alameno come hai detto tu, hanno già risarcito le famiglie... anche se cio non è mai abbastanza...
un saluto...

Ciro

PS. questa si che è scienza fasulla....

mariad ha detto...

ci sono persone che per soldi fanno tutto con troppa superficialità. E non importa se a pagarne le conseguenze sono dei bambini. Tanto poi diciamolo, le pene ovunque non sono mai tanto esemplari e pagando dei buoni avvocati il gioco è fatto.
Certo è difficile pensare che persone del genere riescano poi a vivere con tutti quei ragazzini morti sulla coscienza. Io, anche ammettendo un errore in buona fede, ne morirei di una colpa del genere.
Mah

Pino Amoruso ha detto...

Poesia stupenda e terribile allo stesso tempo. Queste notizie mi fanno perdere il buonumore :-(((

Arthur ha detto...

Che roba. Adesso sembra che saltino fuori tutti assieme questi scandali.

Cristina ha detto...

quando si tratta di bambini purtroppo la negligenza oltre a fare più male, pare aumentare. Le aziende farmaceutiche investono pochissimo per i farmaci contro le malattie più gravi dell'infanzia,per non parlare della ricerca.

Questa notizia è terrribile e mi dà un'ulteriore conferma di una terribile realtà.

Grazie per i tuoi versi.

Ciao.

Cri

Il Califfo ha detto...

ciao ti ho messo nel mio blogroll
http://califfo80.blogspot.com/

rudyguevara-simona ha detto...

io nn colpevolizzerei i genitori.queste cure sono quasi normali,oggi come oggi.anche un mio cugino l'ha fatta,aveva un cattivo funzionamento dell'ipofisi.è che certe cose vanno fatte con coscienza.in sicurezza.

caramella-fondente ha detto...

Uhhh, ricordo il pediatra di mia figlia che continuava a dirmi che ero un incosciente perchè non le davo vitamine, carnitina, ecc.... tutte cavolate chimiche....
Adesso mia figlia ha un altezza normale, un peso normale ed è sana come un pesce...
Tutti servi delle case farmaceutiche....

rudyguevara-simona ha detto...

caramella,qui nn si parla di integratori,si parla di malfunzionamento dell'ipofisi!è una malattia.e come tale va curata.però con mezzi sicuri.

Moticanus ha detto...

in questi casi parlare di risarcimento è doveroso, ma non può certo colmare il dolore provato dalle famiglie. L'errore potrebbe anche (e dico anche) starci, ma non certo prolungato per ben 1700 casi! Che paghino le loro colpe è importante, ma più importante è l'imparare dagli errori. Cosa questa che da noi in Italia non esiste o esiste poco!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Guardando per un attimo in casa nostra, MOTICANUS, abbiamo due gravi problemi: uno, comune anche agli altri Paesi e che riguarda le multinazionali farmaceutiche che ovviamente tendono a fare ricerche su quello che più potrebbe loro convenire economicamente trovare senza guardare in faccia a nulla ed a nessuno e l'altro, tipico italiano, di molti ricercatori che scappano e vanno all'estero a lavorare.

Restano quindi pochi "eroi" e molti farabutti.

Questo se vuoi è un discorso più ampio rispetto al post, ma cmq i due temi per certi aspetti si sfiorano.

La mancanza di scrupoli, poi, è un tema ricorrente anche nel nostro Paese ed anche in questo campo.

In Francia almeno il Governo, per quel che può valere, ha da tempo risarcito le vittime.

E se è vero che nessuna somma può risarcire la perdita di un figlio, questo gesto del Governo transalpino è di grande importanza sotto il profilo morale dimostrando di avere a cuore e di voler rispettare i propri cittadini colpiti ingiustamente da un evento assurdo che mai avrebbe dovuto verificarsi.

Da noi le cose sarebbero andate in maniera molto diversa purtroppo....

giulia ha detto...

Ciao Daniele, questo tuo blog mi fà conoscere notizie che altrimenti non riuscirei a raggiungere e sentire, grazie! Ormai dire che tutti fanno i loro spochi comodi e sopratutto sui bimbi è vergognoso e si sà, però anche questi genitori che per un centimetro o poco più mettono a repentaglio la loro vita......di sicuro questi bambini non hanno chiesto ai loro genitori di farli diventare più grandi, importante è essere e diventare grandi dentro! Un bacio Giulia

giulia ha detto...

Sono molto daccordo con "CARAMELLA FONDENTE".....

Anna ha detto...

Alla tragedia della notizia si aggiunge anche quella dello stereotipo del tutti belli, alti, magri e vincenti. Un saluto Daniele,aspetto il post sull'argomento che hai citato da me.
Anna

Erikù ha detto...

che terribile notizia,non la avevo nemmeno sentita al tg...
raccapricciante

rudyguevara-simona ha detto...

caro daniele caramella,sono qui x chiederti una mano:a taranto c’è pericolo per il latte alla diossina,potresti aiutarmi a pubblicizzare il problema?nn mi importa essere linkata,solo fare opera di sensibilizzazione e avvertimento!

Franca ha detto...

Come da noi per le trasfusioni con sangue infetto. Tranne che per il risarcimento...

Richie ha detto...

Altezza che cresce
Vita che si accorcia

che trista dicotomia. Belle parole Daniele. E ancora complimenti per il successo agli Z Award

GG ha detto...

Che schifo...

Bravo rockpoeta..!

flo ha detto...

Caro Daniele, in merito a questi scempi il mio pensiero è unico. Quando si sfidano le leggi universali e naturali che regolano la vita per come la conosciamo, i risultati non possono essere che questi. Bisognerebbe fermare certa gente che gioca a fare l'onnipotente con le vite altrui.

rudyguevara-simona ha detto...

daniele,venivo a postarti la risposta che ti ho dato sul mio blog,e noto che nel messaggio precedente ti ho chiamato daniele caramella!!!!!!!!!gesù,che imbarazzo:il fatto è che ho scritto a diversi blogger che ritengo amici quel messaggio,e x nn stare a riscriverlo venti volte,ho fatto un po' di copia incolla,perciò quel daniele-caramella!gesù!comunque,chiarito questo,sul mio blog ti ho risposto così:"fai tutto quello che ritieni giusto,daniele,l'importante è che se ne parli.ho letto anch'io l'articolo sul giornale,ma finchè nn ci daranno la sicurezza,preferirei che la gente stesse in campana!appena tutto tornerà alla normalità(se così si può dire)farò un post rassicuratore!x ora,ti ringrazio già!"

Davide ha detto...

I media danno molto risalto a questa notizia perchè ci vanno di mezzo bambini, persone occidentali...ma di quanto avviene in Africa nessuno ne parla...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER DAVIDE: mica tanto risalto. io ben diffusa e spiegata l'ho sentita solo su Euronews e letta poi sul loro sito. In Africa accadono fatti gravissimi come il latte avariato e scaduto della Nestlè e il caso in Nigeria della Pfzer di cui il mio blog si è occupato.

Ma questo non significa che non si debbano tenere gli occhi aperti anche qui.

PER RUDY: tutto ok avevo immaginato che alludessi a entrambi tipo "cari daniele e caramella" Cmq tutto oi LOL!

PER FLO: io distinguo sempre il curare una malattia dal migliorare una situazione naturalmente perfetta. Nel primo caso ben venga una seria e sana ricerca, nel secondo caso invece sono meno favorevole e spesso anzi contrario a certe situazioni e certe pseudoscoperte.

PER RICHIE: Grazie!!!

giulia ha detto...

Daniele scusami se ti disturbo! Sono stata una bugiarda e ti chiedo scusa, ho spacciato una tua poesia "Orrizzonti d'Infinito" per mia. Mi piaceva molto e non avevo scritto di chi era perchè l'avevo salvata sul pc da tempo! L'ho scritta sul mio blog "pensierobloggerbash e non ricordando più di chi era l'autore, non l'avevo messo! Poi come spesso capita è arrivata una persona con il nike Silvia, mi rompe ogni volta che ne ha voglia e così per ripicca pur sapendo che internet è un tam tam.......scusami veramente di cuore non l'ho mai fatto e non lo farò mai più.......non l'avevo mai fatto con nessuno, giuro! Giulia

chit ha detto...

Ringrazio per le parole della poesia, sul tema confesso la mia ignoranza su quest'episodio e quindi evito di dire stupidaggini o inesattezza.