martedì 16 ottobre 2007

CASO PARLANTI: IL Web Fa Quadrato.

Pubblico qui di seguito anch'io come tanti altri blog, oggi, questo post su Carlo Parlanti, senza modifica alcuna, voluto e realizzato da Chit che ringrazio per avermi voluto con sè in questa battaglia.

-------------------

CARLO PARLANTI, presunto colpevole!

Questo post è stato creato per attirare e focalizzare l'attenzione dell'opinione pubblica e delle istituzioni sulla vicenda di CARLO PARLANTI, 42enne fisico e programmatore informatico arrestato ed in seguito processato negli Usa per un crimine che non ha mai commesso.

Carlo è ammalato di Epatite C contratta in carcere, di piorrea, sciatalgia ed asma. Per l'epatite Carlo non viene curato. Se al più presto non si interverrà e l'epatite non verrà curata, Carlo potrebbe trovarsi presto in pericolo di vita.

In questi ultimi giorni le condizioni sono ulteriormente peggiorate tanto e pertanto Carlo è attualmente ricoverato presso l'ospedale di Mercy di Backersfield con una diagnosi alquanto inquietante. Pioritaria diventa pertanto l'esigenza di RIPORTARE CARLO IN ITALIA affinchè possa venire curato nel migliore dei modi e perchè ciò avvenga occorre UN'AZIONE DI SENSIBILIZZAZIONE.

Lo ripetiamo: Carlo è in carcere negli Stati Uniti per un crimine che non ha mai commesso, nel silenzio delle istituzioni italiane che fino ad ora non hanno accolto nessuno dei precedenti appelli. Non lasciamo che un cittadino italiano continui a soffrire nell'indifferenza generale.

Aiutiamolo a lasciare la sua ingiusta detenzione ed a far sì che possa ricevere le cure necessarie alla sua sopravvivenza.

Firma la petizione internazionale all'indirizzo: http://www.petitiononline.com/parlanti/petition-sign.html?

Prove dell'innocenza di Carlo, le carte processuali, ed i modi per aiutare Carlo sono disponibili all'indirizzo http://www.carloparlanti.it/main.htm

All'indirizzo katia@carloparlanti.it, è possibile contattare la Sig.ra Katia Anedda, sempre in prima linea per dimostrare l'innocenza del suo compagno ed impegnata da tre anni in una battaglia estenuante per far si che Carlo possa tornare a casa.

Qui di seguito anche alcuni indirizzi ai quali, chiunque di voi, può scrivere per chiedere più attenzione su questo caso:

http://www.adnkronos.com/IGN/ext/contacts.php?mid=2
AdnKronos

agenzia@asca.it
Ag. Stampa quotidiani Italiani

segreteria.redazione@agi.it
Assoc. Giornalisti Italiani

espressonline@espressoedit.it
Espresso

ildirettore@ilfoglio.it
Il Foglio

roma@gazzettino.it
Il Gazzettino

redazione@ilmanifesto.it
Il Manifesto

posta@ilmattino.it
Il Mattino

esteri@messaggero.it
Il Messaggero

ufficio.centrale@ilpiccolo.it
Il Piccolo

segreteria.redazione.bologna@monrif.net
Il resto del Carlino

redazione@ilsecoloxix.it
Il Secolo XIX

gaspare.borsellino@italpress.com
ItalPress

segreteria.redazione.milano@monrif.net
La Nazione

interni@avvenire.it
L'Avvenire

http://www.corriere.it/romano/scrivi.shtml
Lettere a Sergio Romano (Corriere della Sera)

esteri@unita.it
L'Unità

ufficio.centrale@messaggeroveneto.it
Messaggero Veneto

panorama.it@blog.it
Panorama

8262@rai.it
Chi l'ha visto?

annozero@rai.it
Annozero

blunotte@rai.it
BluNotte

diversidachi@rai.it
Diversi da chi

gabibbo@mediaset.it
Striscia la notizia

http://www.iene.mediaset.it/segnalazioni.shtml
Le IENE

http://www.matrix.mediaset.it/dillo.shtml
Matrix

http://www.report.rai.it/RE_segnalazioni/
Report

info@nessunotocchicaino.it
Nessuno Tocchi Caino

lavitaindiretta@rai.it
La vita in diretta

redazionetg5@mediaset.it
TG5

terra@mediaset.it
Terra

tg1_speciale@rai.it
Speciale Tg1

zapping@rai.it
Zapping

AIUTA CARLO a riabbracciare i suoi Cari, DIFFONDI LA SUA STORIA!
---------------------------------------------------------------
Poche righe a commento di questo post voluto da Chit e appoggiato nonchè postato, senza modifica alcuna, da moltissimi blog tra cui il mio.

Vedete qui non si tratta di dare fiducia cieca a nessuno, ma solo di voler appurare la verità.

Un processo di primo grado dove le "incongruenze" sono state davvero molte, mi portano a volerci vedere chiaro. La verità e la giustizia devono essere sovrane.

Inoltre, la grave mancanza di aiuto sanitario e la privazione perfino di alcune essenziali cure mediche tali da causare un ricovero in ospedale in condizioni assai gravi, mi spingono con forza a voler assolutamente l'estradizione di Carlo Parlanti in Italia.

Rispetto della dignità umana e ricerca della verità dei fatti, per questo mi batto, insieme a tanti altri, per la vicenda di Carlo Parlanti.

E voi?

Daniele Verzetti, Rockpoeta.

15 commenti:

Gianfranco Guccia ha detto...

Non posso che appoggiare nel modo più completo l'iniziativa Daniele; la Giustizia non è un concetto relativo,anche se, almeno sembra, molti individui, affatto limpidi e cristallini, si adoperano ovunque per distorcerla applicandola secondo una visione personale.
Ho già sottoscritto, da tempo, l'appello per Carlo Parlanti proposto da Chit nel suo blog; la "signature" del mio intervento riporta il n° 2099; invito tutte le persone che hanno rispetto per la vera Giustizia a fare altrettanto.
Grazie a tutti coloro che accoglieranno quest'invito.
Gianfranco Guccia.

simona ha detto...

ciao.ho firmato e ho postato,mi sono unita a voi,speriamo che si sensibilizzino più persone possibili

chit ha detto...

Ciao Daniele e GRAZIE per aver ripreso anche tu il post e per aver divulgato la notizia.
Occorre fare civilmente ma fermamente 'casino' affinchè questa storia non venga dimenticata.
Grazie ancora ;-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Come vedi Parlanti non è solo. E altri si aggiungeranno.

ArabaFenice ha detto...

Non appena torno a casa, provvedo anche io a dare il mio sostegno

Cristina ha detto...

Anch'io ringrazio Chit per essere riuscito a raggiungere questo risultato, un post che ci unisce nella lotta per aiutare quest'uomo. Io sostengo da tempo Carlo Parlanti ma oggi sento che siamo tanti e che la nostra voce si sentirà più forte e ferma.
Lancio un piccolo appello da qui, lo farò anche da me, voglio ricordare che la firma nelle petizioni per essere valida deve essere completa di nome e cognome.
Ho dato un'occhiata e ho visto che ce ne sono molte incomplete.

Cris
http://blog.libero.it/omniamundamundis/

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Certo Nome e Cognome mi raccomando.

Franca ha detto...

Io ho provato a dare un mio piccolissimo contributo

libero83 ha detto...

mi fà pèiacere che anche tu hai aderito l'iniziativa per scarcerare Parlanti. Grazie ancora.

libero83

ArabaFenice ha detto...

Sul nostro blog ho messo il codice per mettere la maglia personalizzata con link al nostro blog.Copia tale codice html e incollalo in questo blog, cancellando la maglietta rossa precedentemente inserita:-)

Davide ha detto...

E il nostro Governo??? Dov'è? Cosa fà?
Cmq mi associo a quanto detto.

caramella-fondente ha detto...

Ho firmato anche io, soprattutto perchè ogni essere umano ha diritto alla sua salute, non ho ancora bene chiara la sua storia...mi piacerebbe conoscerla meglio e mi informerò bene prima di farmi un idea sul colpevole o innocente.....

Anonimo ha detto...

e se invece l'avesse stuprata davvero????scusate ma non sapete come stanno davvero i fatti...come si fa a giudicare sulla base di quello che dicono i suoi amici?
molti uomini sono violenti o magari incoraggiano in maniera un po' autoritaria le loro compagne a fare cose che non vogliono...magari le donne non sempre si rendono conto che stanno facebdo qcosa che non vogliono fare...magari dicono si solo perchè stanno insieme a quell'uomo e però in cuor loro sanno che non sono convinte....
per me se uno è accusato di stupro bisogna sempre vedere cosa è successo

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Fammi un piacere se vuoi commentare firmati.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Aggiungo: io voglio vederci chiaro in quella storia troppo sono le inconguenze processuali

Documentati prima di fare una affermazione gratuita

Io voglio che un processo sia giusto e non raffazzonato.