domenica 29 luglio 2007

L'Angolo del Rockpoeta: "Siccità"

Una poesia non a sfondo sociale questa volta ma....non abituatevici troppo lol!

" Siccità"

Occhio nel cielo
seziono respiri
analizzo vuoto dolore
sterile raccapriccio
ma non so più leggere la tua mente

Occhio nel cielo
ho amato donne vere ed illusioni
Corpi ed anime
Lussuria e velati sospiri.

Sono un fiume morto
ed il mio alveo prosciugato
singhiozza lacrime che non ha più.

E questa irritante siccità
nega a questo fiume
di rinascere.

E non so più amare la tua mente.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA

4 commenti:

Maddie ha detto...

Bellissima poesia, ma fa caldo, c'è afa, i tuoi versi mettono sete, di vita e di acqua fresca, ora ci vorebbe una poesia più rinfrescante. ;-))

Andrea ha detto...

Il rockpoeta è soprattutto un poeta, e giustamente posta versi. La poesia mi è piaciuta molto, ma non farci mai mancare i tuoi commenti sulla nostra attualità. Mi raccomando!

Magdalena ha detto...

Mi unisco a maddie ed andrea.

Marco Blitz ha detto...

Sono tornato dalle ferie e sto patendo un'afa assurda. Bei versi, veramente, ed al di là della metafora sento il disagio di vivere di tutti noi, in questi tempi. Ma mi hai fatto venire una sete!