giovedì 7 giugno 2007

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Un voto, due voti, tre voti.. Zero voti!

Ho aspettato un po' a parlarne ma ora forse é il momento.

Sono stupefatto di come si riescano a cambiare anche i voti sicuri. E di come facciano anche.

La matita é indelebile quindi se io voto per il Partito "X" e per Tizio non dovrebbe essere possibile cambiare il voto (salvo sostituire le schede? Mah).

Cmq a questo punto un consiglio: se volete annullare una scheda pasticciatela tutta, segnate tutti i simboli, che debbano proprio sostituirla per taroccarla.

A questo punto che fare? Non presentarsi nemmeno? Ma non c'é il rischio che "facciano votare" anche gli astenuti? Beh dovrebbero conoscere il numero del documento di identità che si deve mostrare, però con tutto quello che succede ipotizzare che lo possano avere in qualche modo o cmq che lo inventino tanto "chi controlla?" é forse un po' eccessivo ma, alla luce dei fatti, anche legittimo supporlo.

Oramai ovunque c'é una cultura dell'imbroglio e dell'inganno.
Sono nauseato.

Fonte: Repubblica on line
http://www.repubblica.it/2007/05/sezioni/politica/amministrative1/brogli-palermo/brogli-palermo.html

PS: lo saprete certamente tutti dato che Camilleri é conosciuto, ma c'é una petizione su Repubblica on line per protestare contro un'impresa texana che vorrebbe trivellare la Val di Noto. La Regione Sicilia ha bloccato tutto ma l'impresa si é rivolta al TAR.

Se volete aderire alle oltre 20.000 firme come ho fatto io é ancora possibile.

10 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PICCOLA POSTILLA:
Incredibile. Se avrete letto l'articolo linkato avrete visto che utilizzavano perfino il bianchetto.

Io mi chiedo come può essere stato possibile che gli altri rappresentanti di lista non si siano accorti di nulla dato che tutto questo doveva credo succedergli sotto i loro occhi, no?

Tra l'altro il video di Repubblica mostra chiaramente certi brogli e certe "irregolarità"...

Allora mi sorge il dubbio che ci sia stata una collusione totale all'interno di quei seggi e magari chissà in cambio di denaro o favori, qualcuno si vendeva la propria "anima politica" e non solo quella.

Ribadisco, sono nauseato.

numanzia ha detto...

è un problema serio ma temo che la classe politica non abbia nessun interesse a minare le proprie basi di consenso, quindi niente chiarezza.

Andrea ha detto...

Sono cose da terzo mondo. Se considerate quante garanzie sono stabilite nei verbali (avete mai fatto lo scrutatore in un seggio) c'è da non crederci! E' necessaria una collusione collettiva, ma , scusate, non c'è da stupirsi.

Anonimo ha detto...

Il terzo mondo non è solo in meridione.

sc ha detto...

quando vedo, leggo, sento queste cose mi viene male...

Luca ha detto...

Ciao Rockpoeta.
Ricolfi, che ha collaborato con Repubblica, in un libro uscito da poco, è addirittura arrivato ad affermare che "non sappiamo ancora chi abbia vinto le ultime elezioni" , proprio perchè grazie a giochini come quelli indicati nell'articolo è possibile spostare con estrema facilità un discreto numero di voti da una parte all'altra.
Se succede su scala nazionale, perchè non credere che ciò avvenga a livello locale, quando i controlli sono minori?

Saluti!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Hai ragione. E la cosa che più mi preoccupa é l'incertezza sociale che si può instaurare, sono i dubbi che possono sorgere tra le gente.

Io stesso ora mi chiedo come farò ad essere sicuro di ogni prossima consultazione.

Destra o Sinistra qui c'entra poco; si tratta, invece, della verità del voto e della scelta democratica di un popolo che vengono messe in pericolo.

E' il diritto di scegliere liberamente senza vedere manipolata il proprio voto.

Ben tornato.

Maddie ha detto...

Io ho fatto più di una volta il presidente nei seggi: ci sono tutele, ci sono i rappresentanti di lista. Quello che è successo può accadere solo se scrutatori, segretario, rappresentanti sono tutti d'accordo o se uno furbo e gli altri emeriti imbecilli. Io credo che sia una montatura giornalistica stavolta.

Laurie Laurie ha detto...

Non so se sia una montatura giornalistica. Pare ci siano testimonianze precise, filmati.Ma mi domando: la Procura cosa fa? Qui si parla di falsi, di brogli, di reati gravissimi. Ma se poi finiscono in indulto?

Tex Willer Navigator ha detto...

Insabbieranno tutto. Ci scommetto.